Crea sito

IL PURGATORIO

IL PURGATORIO

purgatorio (1)Tuttò ciò che veggenti, santi e mistici hanno avuto la possibilità di vedere e di sapere da Gesù, dalla Madonna e dal loro angelo custode sul purgatorio.

Dalla testimonianza di Santa Faustina Kowalska:  

“Vidi l’Angelo Custode, che mi ordinò di seguirlo. In un momento mi trovai in un luogo nebbioso, invaso dal fuoco e, in esso, una folla enorme di anime sofferenti. Queste anime pregano con grande fervore, ma senza efficacia per se stesse: soltanto noi le possiamo aiutare. Le fiamme che bruciavano loro, non mi toccavano. Il mio Angelo Custode non mi abbandonò un solo istante. E chiesi a S. MARIA FAUSTINA KOWALSKA1quelle anime quale fosse il loro maggior tormento. Ed unanimemente mi risposero che il loro maggior tormento è l’ardente desiderio di Dio. Scorsi la Madonna che visitava le anime del purgatorioLe anime chiamano Maria «Stella del Mare». Ella reca loro refrigerio. Avrei voluto parlare più a lungo con loro, ma il mio Angelo Custode mi fece cenno d’uscire. Ed uscimmo dalla porta di quella prigione di dolore. Udii nel mio intimo una voce che disse: «La Mia Misericordia non vuole questo, ma lo esige la giustizia»”. 

 

Da una visione della Beata Elisabetta Canori Mora:

“…mi condusse in un luogo dove mi fece vedere i tre stati in cui si ritrovano le anime purganti. Vedevo dunque un luogo grandissimo, con tre divisioni. In una di queste non vedevo fuoco, ma solo un albore, che faceva agli abitatori di 1 Beata_Elisabetta_Canori_Mora_questa desiderare ardentemente il bel sole di giustizia. Nella seconda divisione vedevo fuoco unito a preziosa rugiada, che mitigava l’ardore di quelle fiamme. Nella terza divisione vedevo fuoco caliginoso, unito a zolfo e bitume, in maniera tale che pareva come un lago di fuoco, senza veruno esalamento. Vidi tre demoni, che rabbiosamente erano tutti intenti a soffiare a quel fuoco, come ministri della divina giustizia; vidi tre angeli che ricordavano agli abitatori di questo luogo la misericordia di Dio. Questi sono privi di suffragio, dove si ritrovava il giovane defunto; per mezzo di queste tre piccole mortificazioni si spera possa passare nella seconda divisione, per partecipare dei suffragi dei fedeli”.

Il 1° novembre 1995 il veggente Renato Baron, testimone delle note apparizioni di Schio disse:

“Quelle anime le vedevo come erano quì su questa terra, però senza niente addosso, nudi, senza occhiali, orologi, ecc.; una nudità perfetta, nella stessa età e fisionomia che avevano al momento della morte, con tanti o pochi capelli, grigi o scuri, ecc. … Questo significherebbe che la completa maturazione in Cristo avverrebbe solo dopo l’entrata in Paradiso.[… ]Non riuscivo a toccarli e a parlare conloro, fatti com’erano di aria, di nebbia, e penso che non mi vedessero. Credo che nemmeno tra loro potessero vedersi: stavano quindi in perfetta solitudine, pur essendo assieme. […]Ho visto gente di tutte le razze, di tutte le età, ma quasi non ho visto giovani e ricordo che nella seconda visione, pensando ai molti suicidi, ai morti per droga, alle disgrazie sulle strade che colpiscono tanti giovani, avevo chiesto alla Madonna se erano andati all’inferno. Ed Ella mi aveva risposto di no: “Io li ho salvati” diceva. E mi spiegava che il demonio…vince in un certo modo, contro Dio. Una vittoria parziale che ottiene portando via la vita di questi giovani. Facendo questo, infatti, interrompe il progetto di Dio sulle loro famiglie, sui loro figli, su tutta la loro discendenza che non ci sarà più. Questo è un grave affronto che viene fatto a Dio, ma, dice la Madonna, le anime le salvo Io, perchè questi giovani, per la maggior parte, non sanno quello che fanno… Non sanno quel che fanno, questi giovani, perchè non sono stati adeguatamente educati, non conoscono Dio, e credono che ogni tipo di divertimento sia lecito perchè “lo fanno tutti”.

La Madonna ha mostrato a Rosario Toscano il Purgatorio. Ecco la descrizione che ne dà il veggente di Belpasso l’1 febbraio 1987:

Rosario Toscano“Sotto i piedi della Madonna c’era la nuvola che si aprì. Dentro di essa vidi tante anime vestite di tante tonalità di marrone: dal più scuro al più chiaro. C’era tanta attesa e tante preghiere, specialmente supplichevoli. Molto lontano vi era una bellissima luce alla quale tutte le anime volevano stare vicine, specialmente quelle vestite di marrone chiaro. Dopo la nuvola si chiuse. La Madonna disse: «Sono le anime del purgatorio, dove vanno la maggior parte dei cristiani, attendono le vostre preghiere per godere la vista del Signore.»”.

La Madonna ha portato due dei veggenti di Medjugorje Vicka e Jakov) a visitare il Paradiso, l’Inferno e il Purgatorio. Ecco come Vicka descrive il Purgatorio:

“…dopo[aver visitato il Paradiso] siamo andati in Purgatorio…Anche il Purgatorio è un grande spazio.In Purgatorio, però, non si vedono le persone, ma solo si vede una grande nebbia e si sente…che le persone soffrono. Sai, si sentono dei rumori….Non si può dire che si sentono dei colpi e neppure che si sentono dei pianti. Lì non si vedono le persone. Non è come il Paradiso…Si sente che soffrono. Si sentono delle voci e anche dei rumori, come uno che si picchia…E’ difficile spiegare una cosa che tu non vedi…In Paradiso tu vedi che camminano, cantano, pregano, e quindi lo puoi riferire con esattezza. In Purgatorio si vede solo una grande nebbia…La Madonna ha detto che le persone che si trovano in Purgatorio aspettano le nostre preghiere per poter andare quanto prima in Paradiso…Per me, la nebbia è sicuramente un segno di speranza. Loro stanno soffrendo, ma hanno la certa speranza che andranno in Paradiso…Se noi preghiamo di più, loro vanno prima in Paradiso”.

Così riferisce Gesù a Catalina Rivas (Bolivia) il 10 agosto 1996: 

 “Esiste un Cielo, un Purgatorio e un Inferno. Non lo dico nei Vangeli?”.

Aggiungendo il 23 gennario 1996:

 Nella Chiesa è cambiato il modo di insegnare le verità fondamentali della Fede! Poco o niente si dice oggi di Cielo, Inferno e Purgatorio, e tuttavia tutti questi luoghi non cessano di esistere”. 

Fonti: http://mistericattolici.blogspot.it/2010/01/renato-baron-racconta-la-visione-del.html e varie

ARTICOLI COLLEGATI

IL MANOSCRITTO DEL PURGATORIO
CORONA ANGELICA DI SAN MICHELE ARCANGELO
NOVENA PER LE ANIME DEL PURGATORIO
IL PURGATORIO VISTO DA MARGHERITA MARIA ALACOQUE
UN’ANIMA DEL PURGATORIO
IL PARADISO – L’INFERNO 

(descritto da altri mistici e veggenti)

STORIE DI ANIME
PER LE ANIME ABBANDONATE 
MARIA SIMMA
OCCULTISMO

(Da un’intervista a Maria Simma)

BEATO ENRICO SUSO
COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI
ANGELI E DEFUNTI
LE INDULGENZE
L’INTERCESSIONE DI PERPETUA PER IL FRATELLINO
GLORIA POLO
LE 33 OFFERTE DEL SANGUE DI GESÙ
RIVELAZIONI DI SANTA GELTRUDE

 

2 comments

  1. pappi elena ha detto:

    LA MIA SPINA NEL CUORE SONO I NOSTRI GIOVANI PER QUEL CHE SI CAPISCE SI VERGOGNANO DI ANDARE IN CHIESA PENSANO DI AVERE IL MONDO IN MANO E QUESTO MI FA STAR MALE GESU ..MARIA AIUTATE I NOSTRI FIGLI A VEDERE LA LUCE … AMEN

  2. Grazie! Bisogna parlare delle anime purganti! Preghiamo!