Crea sito

ALMANACCO DEL 10 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 10 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

bacio croceMESSAGGIO DI PADRE PIO

PER IL 10 DICEMBRE

Ringrazia e bacia dolcemente la mano di Dio che ti percuote; è sempre la mano di un padre che ti percuote perché ti vuol bene (CE, 25).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

madonna di LoretoVERGINE DI LORETO
Letture di lunedì 10 dicembre 2018
SAN GIOVANNI ROBERTS
Sant’Eulalia
Evangelo Valtorta (24a parte)
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

croce preghieraIL MESSAGGIO DELLA

REGINA DELLA PACE

 “Domandatevi spesso, ma soprattutto quando siete nervosi e adirati: se Gesù fosse al mio posto come si comporterebbe adesso? …Pensate a Gesù e non alla vostra debolezza:”  

(Tratto dal messaggio del 10 dicembre 1985)

——————————————————————————-

VERGINE DI LORETO

Storia del Santuario di Loretomadonna di loreto

10 dicembre

Il santuario di Loreto conserva, secondo un’antica  tradizione, la Casa nazaretana della Madonna, ma perchè il volto di questa Madonna è nero? La risposta e la preghiera della preziosa rosa d’oro posta ai suoi piedi.

La storia e la video-storia della Vergine Lauretana, la nascita del Santuario e il messaggio della Santa Casa con il servizio diVoyager” su https://biscobreak.altervista.org/2012/12/vergine-di-loreto/

—————————————————————————-

LETTURE DI LUNEDÌ

10 dicembre 2018

II Settimana di Avvento

“… disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua»…

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-lunedi-10-dicembre-2018/

——————————————————

SAN GIOVANNI ROBERTS

Martire insieme al beato Tommaso Somers (1610) 10 dicembre

San_Giovanni_RobertsConosciuto come il “parroco di Londra” convertì molte persone nei tempi bui del decreto contro i cristiani emesso dalla Regina Elisabetta. Più volte arrestato e rilasciato nei giorni della “congiura delle polveri“, non si risparmierà nemmeno al tempo delle due grandi epidemie di peste in Inghilterra.

La storia del martirio dei sacerdoti al tempo della rivolta delle polveri in Inghilterra su https://biscobreak.altervista.org/2012/12/san-giovanni-roberts/

————————————————————————––——————————

SANT’ EULALIAeulalia2

Vergine martire (?304)10 dicembre

Spagnola, sant’Eulalia è di certo la santa più famosa di Spagna. Secondo il racconto del suo martirio fu torturata crudelmente, orribilmente mutilata e posta sopra un braciere all’età di soli 12 anni. L’unica cosa che disse in tribunale fu: “Io Credo!”

La storia del suo martirio e la poesia a lei dedicata da Garcia Loca su https://biscobreak.altervista.org/2014/12/sant-eulalia/

——————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

BAMBINO (4)DAL QUINTO LIBRO (24a parte)

Qui Gesù ci parlerà degli esorcismi e attraverso il dialogo con un bambino ci farà capire il significato di purezza e vero amore.

L’articolo su   https://biscobreak.altervista.org/2013/11/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-24a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

3a settimana 
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di lunedì 10 dicembre 2018

LETTURE DI LUNEDÌ

10 dicembre 2018

II Settimana di Avvento

“… disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua»…

VERGINE DI LORETOmadonna di Loreto

Storia del Santuario di Loreto

10 dicembre – Il santuario di Loreto conserva,  secondo un’antica tradizione, la Casa nazaretana della Madonna, … La storia e la video-storia della Vergine Lauretana, la nascita del Santuario e il messaggio della Santa Casa con il servizio di “Voyager”.

San Giovanni Robertseulalia2

Sant’Eulalia

Vergine martire (?304) 10 dicembre – … la santa più famosa di Spagna martirizzata a soli 12 anni. … La storia del suo martirio e la poesia di Garcia Lorca a lei dedicata.

“Ascoltate, o popoli, la voce del Signore; proclamate la sua parola sino ai confini della terra verrà il nostro Salvatore, non abbiate timore.”

PREGHIERA DEL MATTINO

Salga a Te, o Padre, la preghiera del tuo popolo, perchè nell’attesa fervida e operosa si prepari a celebrare con vera fede il grande mistero dell’incarnazione del tuo unico Figlio. Amen

PRIMA LETTURA

Is 35, 1-10 – Dal libro del profeta Isaia.

abbraccio15Si rallegrino il deserto e la terra arida esulti e fiorisca la steppa. Come fiore di narciso fiorisca; sì, canti con gioia e con giubilo. Le è data la gloria del Libano, lo splendore del Carmelo e di Saron. Essi vedranno la gloria del Signore, la magnificenza del nostro Dio. Irrobustite le mani fiacche, rendete salde le ginocchia vacillanti. Dite agli smarriti di cuore: «Coraggio, non temete! Ecco il vostro Dio, giunge la vendetta, la ricompensa divina. Egli viene a salvarvi». Allora si apriranno gli occhi dei ciechi e si schiuderanno gli orecchi dei sordi. Allora lo zoppo salterà come un cervo, griderà di gioia la lingua del muto, perché scaturiranno acque nel deserto, scorreranno torrenti nella steppa. La terra bruciata diventerà una palude, il suolo riarso sorgenti d’acqua. I luoghi dove si sdraiavano gli sciacalli diventeranno canneti e giuncaie. Ci sarà un sentiero e una strada e la chiameranno via santa; nessun impuro la percorrerà. Sarà una via che il suo popolo potrà percorrere e gli ignoranti non si smarriranno. Non ci sarà più il leone, nessuna bestia feroce la percorrerà o vi sosterà. Vi cammineranno i redenti. Su di essa ritorneranno i riscattati dal Signore e verranno in Sion con giubilo; felicità perenne splenderà sul loro capo; gioia e felicità li seguiranno e fuggiranno tristezza e pianto.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.84

RIT: Ecco il nostro Dio, egli viene a salvarci.

Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore: egli annuncia la diopace. Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme, perché la sua gloria abiti la nostra terra. RIT

Amore e verità s’incontreranno, giustizia e pace si baceranno. Verità germoglierà dalla terra e giustizia si affaccerà dal cielo. RIT

Certo, il Signore donerà il suo bene e la nostra terra darà il suo frutto; giustizia camminerà davanti a lui: i suoi passi tracceranno il cammino. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Ecco verrà il Signore, strapperà via il giogo della nostra schiavitù. Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio.

Alleluia.

VANGELO

Lc 5, 17-26 – Dal Vangelo secondo Luca

miracolo paraliticoUn giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E lapotenza del Signore gli faceva operare guarigioni. Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza. Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?». Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a tedisse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio. Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

miracolo paralitico lettuccioLa sicurezza e la naturalezza con le quali Gesù concede al paralitico il perdono dei suoi peccati porta gli osservatori a chiedersi chi è. Egli appare loro come un impostore che ha l’audacia di pretendere di detenere l’autorità divina. Gesù non risponde alla loro domanda lanciandosi in spiegazioni teoriche, ma agendo, cioè guarendo il paralitico. Ecco come Gesù offre al paralitico ed alle persone che lo osservano – come a noi oggi – la possibilità di capire la sua importanza: egli libera dalle sue sofferenze, dalla sua solitudine e dal suo handicap chi crede in lui. Lo fa uscire dall’ombra e dalle tenebre della sua esistenza per condurlo alla luce. Gesù gli fa dono della salute, di un coraggio nuovo e della comunità degli uomini. Grazie a lui, egli diventa un uomo nuovo. Un tempo, come oggi, chi si rimette a Gesù con fiducia, e lo segue, sente sbocciare in sé delle possibilità insospettate – malgrado le deviazioni e gli abusi di questo mondo – sente che il regno di Dio arriva.

PREGHIERA DELLA SERA

virgen-de-los-reyes-guatemala2O Padre, che fai germogliare anche la terra arida, fà che, rinnovati profondamente dal Tuo perdono, possiamo lodarti dinanzi agli uomini per la Tua potenza e il Tuo amore misericordioso insieme alla Santa Vergine Madre del Tuo amatissimo Figlio Gesù. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Per Cristo nostro Signore. Amen.

ALMANACCO DEL 9 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 9 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

MESSAGGIO DI PADRE PIO

folla2PER IL 09 DICEMBRE

Insomma, non filosofeggiate sui vostri difetti e non replicate, proseguite francamente. No, Dio non saprebbe perdervi, mentre che per non perderlo voi persistete nelle vostre risoluzioni. Che il mondo rovesci, che tutto sia nelle tenebre, in fumo, in tumulto; ma Dio è con noi.Di che dunque temeremo? Se Dio dimora nelle tenebre e sul monte Sinai, tra i lampi e i tuoni, non dobbiamo essere contenti sapendo di essere vicino a lui? (Epist. III, p 580). Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

St.JuanDiego-2MADRE DI DIO DELLA CONSOLAZIONE
Letture di domenica 9 dicembre 2018
SAN JUAN DIEGO
I 7 martiri di Samosata
SUOR CHIARA ISABELLA FORNARI
Evangelo Valtorta (23a parte)
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

natale 7

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

 “… pregate davanti al presepio. …”

(Tratto dal messaggio dell’9 dicembre 2005)

——————————————————————————-

madre-di-dio-della-consolazione-poloniaMADRE DI DIO DELLA CONSOLAZIONE

Incoronazione il 9 dicembre 2000

Un re pentito che sa cambiare rotta e trasformarsi per dare lustro al suo popolo e costruisce una basilica al cui interno vi è un affresco prezioso, quella della Madonna della Consolazione.

La storia e la nascita di una delle più grandi basiliche polacche contenenti il prezioso affresco  su  https://biscobreak.altervista.org/2016/12/madre-di-dio-della-consolazione/

—————————————————————————-

LETTURE DI DOMENICA

9 dicembre 2018

II Domenica di Avvento (Anno C)

“…Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!».

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-domenica-9-dicembre-2018/

——————————————————

SAN JUAN DIEGO

Guadalupe (1471-1548) 09 dicembre

La storia di Juan Diego è riportata nel Nican Mopohua (“un resoconto”) scritto in lingua azteca nativa. Secondo questo resoconto, all’inizio del dicembre del 1531 (alcuni anni dopo la sconfitta dell’impero azteco da parte di Cortéz) la Madonna apparve a questo povero contadino donandogli una delle Sue immagini più misteriose al Mondo.”

La storia dei San Juan Diego e delle apparizioni della Vergine di Guadalupe e il film su https://biscobreak.altervista.org/2013/12/san-juan-diego/

————————————————————————––——————————

I SETTE MARTIRI DI SAMOSATA

 (?297 o 308) 9 dicembreSanti Martiri

Pur di non sacrificare a dei stranieri come aveva loro ordinato l’imperatore si fecero frustare, torturare, incatenare, rimasero per più di due mesi a pane e acqua per finire poi crocifissi e alcuni rimasti vivi vennero uccisi dai soldati. Ma tutto ciò non impedì loro di benedire l’intera città e i loro carnefici.

La storia del martirio di due magistrati e alcuni giovani di Samosata, antica città turca sulle sponde del fiume Eufrate su https://biscobreak.altervista.org/2012/12/martiri-di-samosata/

——————————————————————————

SUOR CHIARA ISABELLA FORNARI

maria bambinamonaca francescana (1697 – 1744) 9 dicembre

Di origini romane, Suor Chiara è stata un’anima eletta ricordata più per la diffusione della devozione a Maria Bambina e al  miracoloso quadro della Madonna della fiducia che per tutti i doni mistici con cui Dio l’avvolse.

La sua storia su https://biscobreak.altervista.org/2015/12/suor-chiara-isabella-fornari/

——————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

DAL QUINTO LIBRO (23a parte)

Questi dialoghi tra Gesù e Giuda tolgono davvero il fiato e quanto da essi si può imparare sull’animo umano…

L’articolo su https://biscobreak.altervista.org/2013/11/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-23a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

3a settimana 
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di domenica 9 dicembre 2018

LETTURE DI DOMENICA

9 dicembre 2018

II Domenica di Avvento (Anno C)

“…Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!».

madre-di-dio-della-consolazione-poloniaMADRE DI DIO DELLA CONSOLAZIONE

Incoronazione il 9 dicembre 2000 – Un re pentito che sa cambiare rotta e trasformarsi per dare lustro al suo popolo e costruisce una basilica al cui interno vi è un affresco prezioso, quella della Madonna della Consolazione. La storia e la nascita di una delle più grandi basiliche polacche contenenti il prezioso affresco.

I Sette Martiri di SamosataSt.JuanDiego-2

SAN JUAN DIEGO

Guadalupe (1471-1548) 09 dicembre – La storia di Juan Diego è riportata nel Nican Mopohua (“un resoconto”) scritto in lingua azteca nativa. Secondo questo resoconto, all’inizio del dicembre del 1531 (alcuni anni dopo la sconfitta dell’impero azteco da parte di Cortéz) la Madonna apparve a questo povero contadino donandogli una delle Sue immagini più misteriose al Mondo.” La storia dei San Juan Diego e delle apparizioni della Vergine di Guadalupe e il film.

Popolo di Sion, Il Signore verrà a salvare i popoli e farà sentire la sua voce potente per la gioia del vostro cuore.

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio grande e misericordioso, fa’ che il nostro impegno nel mondo non ci ostacoli nel cammino verso il Tuo Figlio, ma la sapienza che viene dal cielo ci guidi alla comunione con Cristo, nostro Salvatore. Amen

PRIMA LETTURA

Bar 5, 1-9 – Dal libro del Profeta Baruc.

Deponi, o Gerusalemme, la veste del lutto e dell’afflizione, rivèstiti dello splendore della gloria che ti viene da Dio per sempre. Avvolgiti nel manto della giustizia di Dio, metti sul tuo capo il diadema di gloria gerusalemme città santa - la sposa dell'agnellodell’Eterno, perché Dio mostrerà il tuo splendore a ogni creatura sotto il cielo. Sarai chiamata da Dio per sempre: «Pace di giustizia» e «Gloria di pietà». Sorgi, o Gerusalemme, sta’ in piedi sull’altura e guarda verso oriente; vedi i tuoi figli riuniti, dal tramonto del sole fino al suo sorgere, alla parola del Santo, esultanti per il ricordo di Dio. Si sono allontanati da te a piedi, incalzati dai nemici; ora Dio te li riconduce in trionfo come sopra un trono regale. Poiché Dio ha deciso di spianare ogni alta montagna e le rupi perenni, di colmare le valli livellando il terreno, perché Israele proceda sicuro sotto la gloria di Dio. Anche le selve e ogni albero odoroso hanno fatto ombra a Israele per comando di Dio. Perché Dio ricondurrà Israele con gioia alla luce della sua gloria, con la misericordia e la giustizia che vengono da lui.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.125

RIT: Grandi cose ha fatto il Signore per noi.

lode (6)Quando il Signore ristabilì la sorte di Sion, ci sembrava di sognare.
Allora la nostra bocca si riempì di sorriso, la nostra lingua di gioia. RIT

Allora si diceva tra le genti: «Il Signore ha fatto grandi cose per loro». Grandi cose ha fatto il Signore per noi: eravamo pieni di gioia. RIT

Ristabilisci, Signore, la nostra sorte, come i torrenti del Negheb.
Chi semina nelle lacrime mieterà nella gioia. RIT

Nell’andare, se ne va piangendo, portando la semente da gettare, ma nel tornare, viene con gioia, portando i suoi covoni. RIT

SECONDA LETTURA

Fil 1, 4-6.8-11 – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippési.

Paolo2Fratelli, sempre, quando prego per tutti voi, lo faccio con gioia a motivo della vostra cooperazione per il Vangelo, dal primo giorno fino al presente. Sono persuaso che colui il quale ha iniziato in voi quest’opera buona, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù. Infatti Dio mi è testimone del vivo desiderio che nutro per tutti voi nell’amore di Cristo Gesù. E perciò prego che la vostra carità cresca sempre più in conoscenza e in pieno discernimento, perché possiate distinguere ciò che è meglio ed essere integri e irreprensibili per il giorno di Cristo, ricolmi di quel frutto di giustizia che si ottiene per mezzo di Gesù Cristo, a gloria e lode di Dio.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!

Alleluia.

VANGELO

Lc 3, 1-6 – Dal Vangelo secondo Luca

GIOVANNI BATTISTA2Nell’anno quindicesimo dell’impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetràrca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetràrca dell’Iturèa e della Traconìtide, e Lisània tetràrca dell’Abilène, sotto i sommi sacerdoti Anna e Càifa, la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccarìa, nel deserto.
Egli percorse tutta la regione del Giordano, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati, com’è scritto nel libro degli oracoli del profeta Isaìa: «Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri!
Ogni burrone sarà riempito, ogni monte e ogni colle sarà abbassato;
le vie tortuose diverranno diritte e quelle impervie, spianate.
Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Lettura ed Omelia di Don Ferdinando Colombo

(DISPONIBILE DA DOMENICA)

COMMENTO

Una luce rifulse...

Il brano del vangelo di Luca proposto alla nostra riflessione e contemplazione nella liturgia odierna si apre in modo solenne. Informandoci degli avvenimenti che sta per annunciare, ricorre a eventi civili del mondo pagano e religiosi, del mondo ebraico, per darcene una data precisa. In questo modo San Luca richiama l’attenzione del lettore alla importanza dell’annunzio. Ed è davvero importante Battista1quello che egli annunzia. E’ Dio stesso che investe di una missione particolare Giovanni il Battista, il precursore del Signore Gesù, per annunciare l’imminenza della manifestazione del Messia, già presente, e per invitare tutto il popolo, allora, e ognuno di noi, oggi, ad accoglierlo con animo ben disposto a rivedere la propria vita alla luce di una coscienza retta e ben formata. Il Battista, rifacendosi alle parole del profeta Isaia prende lo spunto dalla forma accidentata del suolo terreste per indicare, in modo simbolico, come dev’essere questa preparazione, che consiste nel camminare con rettitudine dinanzi a Dio. Le varie specie di terreno sono lì a indicare i vari stati d’animo o di coscienza degli ascoltatori e quindi anche nostri. A tutti la sua parola offre una speranza: agli animi sfiduciati e delusi, indicati nei burroni, coraggio e nuova energia; ai superbi e agli uomini autosufficienti, indicati nei monti e colli, una presa di coscienza della propria presunzione e un invito all’umiltà; agli animi ambigui, incostanti, indicati con i luoghi tortuosi, la fermezza e la costanza nel proprio agire; agli animi ambigui, complicati, dubbiosi, incerti, indicati con i luoghi impervi, una luce fulgida che rischiara il cammino che conduce a Dio. Potremmo chiederci quale sia la nostra situazione personale… l’invito alla conversione è anche per me, per te, per tutti. E la speranza riposta nel Signore non delude e non deluderà. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

spirito santo4PREGHIERA DELLA SERA

Venga in nostro aiuto il Tuo Santo Spirito, o Dio fonte della vita, e il nostro impegno evangelico diventi germe dei nuovi cieli e della nuova terra che il Cristo verrà a instaurare nell’ultimo giorno. In cambio Ti affidiamo tutta la nostra vita, in un’incondizionato atto di amore per la salvezza di tutte le anime, in particolar modo di quelle a noi più care. Amen

 

ALMANACCO DELL’8 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DELL’8 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

pellegrini-aldo-moro

MESSAGGIO DI PADRE PIO

PER L’8 DICEMBRE

Dio si serve soltanto quando si serve come egli vuole (CE, 19).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

OurLadyofPrayerphotoIL DOGMA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE 
NOSTRA SIGNORA DELLA PREGHIERA
NOSTRA SIGNORA DEL BUON CONSIGLIO
Letture di sabato 8 dicembre 2018
Beata Narcisa de Jesùs Martillo Moràn
Jean-Pierre de Caussade
L’ORA DI GRAZIA UNIVERSALE
Evangelo Valtorta (22a parte)
Rosario dell’Immacolata
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

statua chiesa preghiera

“ Per la festa di domani ho un solo desiderio. Vi prego di trovare almeno un quarto d’ora per stare davanti a me e confidarmi i vostri problemi. Nessuno vi capirà come me.”

(Tratto dal messaggio dell’8 dicembre 1981)

——————————————————————————-

IL DOGMA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE
immacolata

Nella bolla Ineffabilis Deus dell’8 dicembre 1854, papa Pio IX proclamò che si trattava di una dottrina rivelata da Dio, e che perciò tutti i fedeli devono credere saldamente e costantemente che la Beata Vergine Maria, nel primo instante del suo concepimento, era, con la grazia unica e il privilegio di Dio onnipotente alla luce dei meriti di Gesù Cristo, Salvatore dell’umanità, immune da ogni traccia del peccato originale.

L’istituzione del dogma con la video-storia  su  https://biscobreak.altervista.org/2013/12/immacolata-concezione/

—————————————————————————-

OurLadyofPrayerphoto

N. S. DELLA PREGHIERA

Indre-et-Loire ( Francia ) 8 dicembre 1947

L’8 dicembre 1947 la Vergine apparve a 4 ragazze in compagnia dell’arcangelo Gabriele. Questa apparizione era stata preannunciata dalla mistica francese  Marthe Robin

La storia delle apparizioni ad Indre-et-Loire in Francia su  https://biscobreak.altervista.org/2013/12/nostra-signora-della-preghiera/

——————————————————————————-

NOSTRA SIGNORA DEL BUON CONSIGLIO

Champion (Stati Uniti) 8 dicembre 2010

La Santa Vergine apparve ad un’immigrata belga nel 1859 nel Wisconsin durante la festa dell’Immacolata Concezione, patrona degli Stati Uniti. Si tratta della prima apparizione mariana che l’autorità ecclesiastica riconosce negli Stati Uniti, dove ce ne sono state decine che la Chiesa non ha approvato o su cui mantiene riserve.

La storia delle apparizioni e il messaggio su https://biscobreak.altervista.org/2017/12/nostra-signora-del-buon-consiglio/

——————————————————————————

LETTURE DI SABATO

8 dicembre 2018

IMMACOLATA CONCEZIONE 

“… «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio….”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-sabato-8-dicembre-2018/

——————————————————

Beata Narcisa de jesùs Martillo Moràn

Equador (1837-1869) 8 dicembre

Pensava che la via verso la santità passasse attraverso la consapevolezza delle sofferenze della croce e cercò di crocifiggersi con la povertà e l’umiltà. Giovanni Paolo II mise in luce la sua intima unione con Dio e la portò come esempio per le lavoratrici dell’America latina. 

La storia, la video-storia in spagnolo su https://biscobreak.altervista.org/2013/12/beata-narcisa/

——————————————————————————

L’ORA DI GRAZIA UNIVERSALE

Rosa Mística8 dicembre 1947

La Madonna sotto il nome di Rosa Mistica apparve a Pierina Gilli a Montichiari (BS) lasciandole un messaggio speciale per l’8 dicembre chiedendo un’ora di Grazia Universale proprio in questo giorno al Santo Padre Pio XII.

La preghiera donata da Maria Rosa Mistica da recitare l’8 dicembre e la storia delle apparizioni su  https://biscobreak.altervista.org/2016/12/lora-di-grazia-universale/

——————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

DAL QUINTO LIBRO (22a parte)lode (2)

Iniziamo con la richiesta di una moglie che desidera la conversione dello sposo, il rimprovero di Gesù a Giuda che si è affidato alla negromanzia e il significato della parola amico per Gesù.

L’articolo su https://biscobreak.altervista.org/2013/11/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-22a-parte/

——————————————————————————

ROSARIO DELL’IMMACOLATAMarienfried2

La Madonna a Marienfried nel 1946 chiese anche di pregare il Rosariodell’Immacolata, dicendo che questo è il “Rosario delle grazie”. Pregatelo per le singole anime, per le comunità e per i popoli.

Il Rosario dell’Immacolata” è una potente preghiera per strappare il potere a Satana attraverso l’intercessione di Maria su https://biscobreak.altervista.org/2015/12/rosario-dellimmacolata/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

ROSARIO DELL’IMMACOLATA

In questo Rosario a metà di ogni Ave Maria si aggiunge una supplica che cambia dopo ogni mistero e si aggiunge un ulteriore supplica alla fine della decina. 

Primo mistero

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.

Per la tua Immacolata Concezione. Salvaci 

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Alla fine della decina si aggiunge:annunciazione - magnificat

Tu Mediatrice grande, Tu Mediatrice fedele, Tu Mediatrice di tutte le graziePrega per noi.

Secondo mistero

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.

Per la tua Immacolata Concezione. Proteggici

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Alla fine della decina si aggiunge:

Tu Mediatrice grande, Tu Mediatrice fedele, Tu Mediatrice di tutte le graziePrega per noi.

Terzo mistero

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.

Per la tua Immacolata Concezione. Guidaci

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Alla fine della decina si aggiunge:

Tu Mediatrice grande, Tu Mediatrice fedele, Tu Mediatrice di tutte le graziePrega per noi.

Quarto mistero

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.

earth_2_Wallpaper_fondo_schermo_Maria_Vergine_santissima_immacolata_Mary_immaculate_conception_1280

Per la tua Immacolata Concezione. – Santificaci

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Alla fine della decina si aggiunge:

Tu Mediatrice grande, Tu Mediatrice fedele, Tu Mediatrice di tutte le graziePrega per noi.

Quinto mistero

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù.

Per la tua Immacolata Concezione. Governaci

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Alla fine della decina si aggiunge:

Tu Mediatrice grande, Tu Mediatrice fedele, Tu Mediatrice di tutte le graziePrega per noi.

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

3a settimana 
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di sabato 8 dicembre 2018

LETTURE DI SABATO

8 dicembre 2018

IMMACOLATA CONCEZIONE 

“… «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio….”

OurLadyofPrayerphotoNOSTRA SIGNORA DELLA PREGHIERA

Indre-et-Loire ( Francia ) 8 dicembre 1947 – L’8 dicembre 1947 la Vergine apparve a 4 ragazze in compagnia dell’arcangelo Gabriele. Questa apparizione era stata preannunciata dalla mistica francese  Marthe Robin  La storia delle apparizioni ad Indre-et-Loire in Francia.

B. Narcisa de jesùs Martillo Moràn

Equador (1837-1869) 8 dicembre – Pensava che la via verso la santità passasse attraverso la consapevolezza delle sofferenze della croce e cercò di crocifiggersi con la povertà e l’umiltà. Giovanni Paolo II mise in luce la sua intima unione con Dio e la portò come esempio per le lavoratrici dell’America latina.  La storia, la video-storia in spagnolo.

L’ORA DI GRAZIA UNIVERSALE
Rosario dell’Immacolata

Esulto e gioisco nel Signore, l’anima mia si allieta nel mio Dio, perché mi ha rivestito delle vesti di salvezza, mi ha avvolto con il manto della giustizia, come una sposa adornata di gioielli.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Padre, che nell’Immacolata Concezione della Vergine hai preparato una degna dimora per il tuo Figlio, e in previsione della morte di lui l’hai preservata da ogni macchia di peccato, concedi anche a noi, per sua intercessione, di venire incontro a te in santità e purezza di spirito. Amen

PRIMA LETTURA

Gn 3,9-15.20 – Dal libro della Gènesi

natoire_charles_joseph_507_adamo_ed_eva_cacciati_dal_paradiso[Dopo che l’uomo ebbe mangiato del frutto dell’albero,] il Signore Dio lo chiamò e gli disse: «Dove sei?». Rispose: «Ho udito la tua voce nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Riprese: «Chi ti ha fatto sapere che sei nudo? Hai forse mangiato dell’albero di cui ti avevo comandato di non mangiare?». Rispose l’uomo: «La donna che tu mi hai posto accanto mi ha dato dell’albero e io ne ho mangiato». Il Signore Dio disse alla donna: «Che hai fatto?». Rispose la donna: «Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato».
Allora il Signore Dio disse al serpente:
«Poiché hai fatto questo, maledetto tu fra tutto il bestiame e fra tutti gli animali selvatici! Sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita. Io porrò inimicizia fra te e la donna, fra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno». L’uomo chiamò sua moglie Eva, perché ella fu la madre di tutti i viventi.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal. 97

RIT: Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie.

cantareCantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie. Gli ha dato vittoria la sua destra e il suo braccio santo. RIT

Il Signore ha fatto conoscere la sua salvezza, agli occhi delle genti ha rivelato la sua giustizia.  Egli si è ricordato del suo amore, della sua fedeltà alla casa d’Israele. RIT

Tutti i confini della terra hanno veduto la vittoria del nostro Dio.  Acclami il Signore tutta la terra, grida te, esultate, cantate inni! RIT

SECONDA LETTURA

Ef 1, 3-6.11-12 – Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

benedetto l'uomo che teme il SignoreBenedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità, predestinandoci a essere per lui figli adottivi mediante Gesù Cristo, secondo il disegno d’amore della sua volontà, a lode dello splendore della sua grazia, di cui ci ha gratificati nel Figlio amato. In lui siamo stati fatti anche eredi, predestinati –secondo il progetto di colui che tutto opera secondo la sua volontà ad essere lode della sua gloria, noi, che già prima abbiamo sperato nel Cristo.C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Rallègrati, piena di grazia, il Signore è con te, benedetta tu fra le donne.

Alleluia.

VANGELO

Lc 1, 26-38 – Dal Vangelo secondo Luca

4_AnnunciazioneIn quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

4annunciazione_orazio_gentileschi_Abramo concepì Isacco per la fede nella promessa di Dio “e divenne padre di molti popoli” (cf. Rm 4,18-22). Ugualmente Maria concepì Gesù per mezzo della fede. La concezione verginale di Gesù fu opera dello Spirito Santo, ma per mezzo della fede di Maria. È sempre Dio che opera, ma attraverso la collaborazione dell’uomo. Credere, infatti, è rispondere con fiducia alla parola di Dio, accogliere i suoi piani come se fossero propri e sottomettersi in obbedienza alla sua volontà per collaborarvi. La fede vuole sempre: 1) la fiducia in Dio e 2) la professione di ciò che si crede, poiché “con il cuore si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza” (Rm 10,10). Una volta riconosciuta vera la parola di Dio, Maria credette alla concezione verginale di Gesù e credette pure alla volontà di Dio di salvare gli uomini peccatori, la volle e aderì a quel piano lasciandosi coinvolgere: “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto” (Lc 1,38). Dalla sua fede quindi nacque Gesù e pure la Chiesa. Perciò, insieme ad Elisabetta che esclamò: “Beata colei che ha creduto all’adempimento delle parole del Signore” (Lc 1,45), ogni generazione oggi la proclama beata (cf. Lc 1,48). La Chiesa ha il compito di continuare nel mondo la missione materna di Maria, quella di comunicare il Salvatore al mondo. Il cristiano di oggi deve fare proprio il piano di Dio “il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati” (1Tm 2,4), proclamando la propria salvezza e lasciandosi attivamente coinvolgere nel portare la salvezza al prossimo, poiché “in questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli (Gv 15,8). (Tratto da LaChiesa.it)  

PREGHIERA DELLA SERA

annunciazioneNella Vergine Madre preservata dal peccato originale, Tu o Padre ci offri  l’immagine dell’umanità nuova, che partecipa in pienezza alla vittoria di Cristo. Per intercessione di Maria immacolata, Ti innalziamo dunque la nostra preghiera e Ti affidiamo tutta la nostra vita, in un’incondizionato atto di amore per la salvezza di tutte le anime, in particolar modo di quelle a noi più care. Dio grande e misericordioso, fa’ che il nostro impegno nel mondo non ci ostacoli nel cammino verso il Tuo Figlio, ma la sapienza che viene dal cielo ci guidi alla comunione con Cristo, nostro Salvatore. Amen.

 

ALMANACCO DEL 7 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 7 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

padre pio 4MESSAGGIO DI PADRE PIO PER IL 07 DICEMBRE

Umiliati amorosamente avanti a Dio ed agli uomini, perché Iddio parla a chi tiene le orecchie basse. Sii amante del silenzio, perché il molto parlare non è mai senza colpa. Tieniti in ritiro per quanto ti sarà possibile, perché nel ritiro il Signore parla liberamente all’anima e l’anima è più in grado di ascoltare la sua voce. Diminuisci le tue visite e sopportale cristianamente quando ti vengono fatte (Epist. III, p 432) .Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

saronno apparizioneMADONNA DEI MIRACOLI DI SARONNO
Letture di venerdì 7 dicembre 2018
SANT’AMBROGIO
Santa Maria Giuseppa Rossello
Mons. Aldo Forzoni
Evangelo Valtorta (21a parte)
NOVENA DELL’IMMACOLATA
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

statua chiesa preghiera

“ Per la festa di domani ho un solo desiderio. Vi prego di trovare almeno un quarto d’ora per stare davanti a me e confidarmi i vostri problemi. Nessuno vi capirà come me.”

(Tratto dal messaggio del 7 dicembre 1985)

——————————————————————————-

MADONNA DEI MIRACOLI DI SARONNO

saronno

Saronno (VA) ITALIA – 1460 circa

Il Santuario di Saronno è definito uno “scrigno” pieno di tesori d’arte, ma il tesoro più prezioso rimane la presenza e l’intercessione costante della Vergine ai suoi devoti.

La storia del santuario con un video dei suoi capolavori pittorici, i miracoli e due preghiere su https://biscobreak.altervista.org/2014/12/madonna-dei-miracoli-di-saronno/

——————————————————————————

LETTURE DI VENERDI’

7 dicembre 2018

SANT’AMBROGIO

“… «Avvenga per voi secondo la vostra fede».…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-venerdi-7-dicembre-2018/

——————————————————

SANT’AMBROGIO

vescovo e dottore della Chiesa (ca. 340-397) 7 dicembre

La sua regola per evitare controversie era quella di non partecipare alle riunioni in cui si concordavano i matrimoni.Parlava frequentemente in favore della verginità delle donne tanto che le madri cercavano di tenere lontane le figlie dalla chiesa, durante le sue prediche.    

La storia e la video-storia su https://biscobreak.altervista.org/2012/12/santambrogio/

——————————————————————————-

S. Maria Giuseppa Rossello

Vergine (1811-1880) 7 dicembresanta-maria-giuseppa-rossello

Rifiutò di essere adottata perché in cambio i «genitori» chiedevano che rinunciasse a prendere il velo. Si occupò della gioventù povera e abbandonata. formando l’Istituto delle Figlie di Nostra Signora della Misericordia diffusosi in tutta Italia e in Africa dove si occupò soprattutto dei bimbi ridotti in schiavitù.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/santa-maria-giuseppa-rossello/

——————————————————————————-

MONS. ALDO FORZONI

Vescovo (1912-1991) 7 dicembre

Uomo eccezionale ricevette molti doni dal cielo, doni che poi vide togliersi a causa di un ictus pur senza mai perdere forza e coraggio. In una lenta salita al calvario con Maria SS, esalò l’ultimo respiro in ospedale dove un incidente gli procurò la lenta bruciatura della parte destra del corpo.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2017/12/mons-aldo-forzoni/

——————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

preghiera di GesùDAL QUINTO LIBRO (21a parte)

Iniziamo ad approfondire il terzo anno di vita pubblica di Gesù, anno in cui si definirà “il Giusto“. Qui i discepoli discutono su come sia possibile avvicinare Gesù, il quale prega il Padre per Giuda e spiegherà ai discepoli come acquisire la sapienza.

L’articolo su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-21a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA DELL’IMMACOLATA

9°GIORNOCONSACRAZIONE ALL’IMMACOLATA

«Beato l’uomo che mi ascolta, vegliando ogni giorno alle mie porte, per custodire attentamente la soglia. Infatti, chi trova me trova la vita, e ottiene favore dal Signore».

Per amare Dio

preghiera15Non è possibile che qualcuno si possa convertire o santificare senza l’aiuto della Vergine Immacolata. Anzi, quanto più uno si avvicina a questa dispensatrice di grazia, tanto più abbondantemente sarà arricchito di tale dono, più facilmente si potrà santificare, e con maggior frutto lavorerà per la santificazione del prossimo. Ma è indispensabile che chi desidera occuparsi della salvezza degli altri incominci da se stesso. Perciò deve avvicinarsi sempre più all’Immacolata, per ricevere da Lei la grazia di amare Dio. E si avvicina all’immacolata nel modo migliore colui che si dona a Lei totalmente. Tuttavia, questa donazione di sé non esige affatto l’abbandono del mondo e della famiglia e l’ingresso in un istituto religioso. Ci si può benissimo occupare dei propri affari, dei propri impegni, ma, per il fatto che ci si è donati totalmente all’immacolata, non siamo più noi ad offrire i nostri problemi quotidiani a Dio, ma è l’immacolata stessa, cui ci siamo consacrati, che presenta noi e tutte le nostre cose a Dio. t: evidente che chi vuole appartenere a Maria, fa di tutto perché la propria vita divenga sempre più degna di un figlio. Non solo, ma sperimentando la forza di cui gode nelle tentazioni e la consolazione che prova nelle difficoltà, si preoccupa di partecipare anche agli altri la propria felicità, cosicché essi pure siano attratti da Maria e i loro cuori appartengano a Lei. E Maria illuminerà questi cuori, li riscalderà con l’amore dei suo Cuore materno, li infiammerà con il fuoco della carità che arde nel Cuore Divino di Gesù. (S. Massimiliano Maria Kolbe)

Chinati su di noi

Ascolta, o prediletta da Dio, l’ardente grido che ogni cuore fedele innalza verso di Te. Chinati sulle nostre piaghe doloranti. Muta le menti dei malvagi, asciuga le lacrime degli afflitti e degli oppressi, custodisci il fiore della purezza nei giovani, proteggi la Chiesa santa, fa’ che gli uomini tutti sentano il fascino della cristiana bontà.

Accogli, o Madre dolcissima, le nostre umili suppliche e ottienici soprattutto che possiamo un giorno ripetere dinanzi al tuo trono l’inno che si leva oggi sulla terra intorno ai tuoi altari: tutta bella sei, o Maria! Tu gloria, Tu letizia, Tu onore del nostro popolo. Amen.

3 Ave Maria

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

3a settimana 
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di venerdì 7 dicembre 2018

LETTURE DI VENERDI’

7 dicembre 2018

SANT’AMBROGIO

“… «Avvenga per voi secondo la vostra fede».…”

saronnoMADONNA DEI MIRACOLI DI SARONNO

Saronno (VA) ITALIA – 1460 circa – Il Santuario di Saronno è definito uno “scrigno” pieno di tesori d’arte, ma il tesoro più prezioso rimane la presenza e l’intercessione costante della Vergine ai suoi devoti. La storia del santuario con un video dei suoi capolavori pittorici, i miracoli e due preghiere.

santa-maria-giuseppa-rosselloS. Maria Giuseppa Rossello

Vergine (1811-1880) 7 dicembre – Rifiutò di essere adottata perché in cambio i «genitori» chiedevano che rinunciasse a prendere il velo. Si occupò della gioventù povera e abbandonata. formando l’Istituto delle Figlie di Nostra Signora della Misericordia diffusosi in tutta Italia e in Africa dove si occupò soprattutto dei bimbi ridotti in schiavitù.

I saggi rifulgeranno come lo splendore del firmamento; coloro che insegneranno a molti la giustizia brilleranno come stelle per sempre.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che nel vescovo sant’Ambrogio ci hai dato un insigne maestro della fede cattolica e un esempio di apostolica fortezza, suscita nella Chiesa uomini secondo il tuo cuore, che la guidino con coraggio e sapienza. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen

PRIMA LETTURA

Is 29, 17-24 – Dal libro del profeta Isaia.

profeta isaiaCosì dice il Signore Dio: «Certo, ancora un po’ e il Libano si cambierà in un frutteto e il frutteto sarà considerato una selva. Udranno in quel giorno i sordi le parole del libro; liberati dall’oscurità e dalle tenebre, gli occhi dei ciechi vedranno. Gli umili si rallegreranno di nuovo nel Signore, i più poveri gioiranno nel Santo d’Israele. Perché il tiranno non sarà più, sparirà l’arrogante, saranno eliminati quanti tramano iniquità, quanti con la parola rendono colpevoli gli altri, quanti alla porta tendono tranelli al giudice e rovinano il giusto per un nulla. Pertanto, dice alla casa di Giacobbe il Signore,
che riscattò Abramo: “D’ora in poi Giacobbe non dovrà più arrossire, il suo viso non impallidirà più, poiché vedendo i suoi figli l’opera delle mie mani tra loro, santificheranno il mio nome, santificheranno il Santo di Giacobbe e temeranno il Dio d’Israele. Gli spiriti traviati apprenderanno la sapienza, quelli che mormorano impareranno la lezione”».

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.26

RIT: Il Signore è la mia luce e mia salvezza.

luceIl Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore? Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura? RIT

Una cosa ho chiesto al Signore, questa sola io cerco: abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita, per contemplare la bellezza del Signore e ammirare il suo santuario. RIT

Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi. Spera nel Signore, sii forte, si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Il Signore viene, andiamogli incontro: egli è la luce del mondo.

Alleluia.

VANGELO

Mt 9, 27-31 – Dal Vangelo secondo Matteo

gesu-guarisce-il-cieco-di-gericoIn quel tempo, mentre Gesù si allontanava, due ciechi lo seguirono gridando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi!». Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: «Credete che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!».
Allora toccò loro gli occhi e disse: «Avvenga per voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi. Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in tutta quella regione.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Per riavere la vista.

cieco-di-gericoCi pènetrano nel profondo le urla dei due ciechi del vangelo: il buio degli occhi e, ancor più quello dell’anima, creano lo strazio interiore, quello che induce appunto ad urlare, a chiedere pietà. Gesù aveva già dichiarato che lo scopo della sua venuta, come aveva profetato Isaia, è quello di ridare la vista ai ciechi. Fa sì che i due si accostino a lui: è il primo passo da fare per riaprirsi alla luce. Il Signore cerca di far scaturire dal loro buio il chiarore della fede e li interroga: «Credete voi che io possa fare questo?» Il loro “sì” fiducioso fa sgorgare dal Cristo il dono della vista e la pienezza della fede: “«Sia fatto a voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi”. Coloro che sono gratuitamente beneficiati dal Cristo, coloro che hanno il dono della fede non possono e non debbono tacere. Così hanno fatto i due illuminati da Cristo, così affermavano i primi apostoli, così anche «noi non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato». Per chi crede è necessario, è urgente rendere testimonianza di quanto ha ricevuto. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERAGesù la tua luce

O Padre, che hai pietà e misericordia di ogni uomo, con il desiderio di essere noi pure guariti dal male e trasformati in uomini nuovi, ascolta le nostre preghiere e donaci di credere fermamente in Te, che sempre ci illumini e ci salvi. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen

 

 

ALMANACCO DEL 6 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 6 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

cammina2MESSAGGIO DI PADRE PIO PER IL 06 DICEMBRE

Quando non riesci a camminare a gran passi per la via che a Dio conduce, contentati dei piccoli passi ed aspetta pazientemente che abbi gambe per correre, o meglio ali per volare. Contentati, mia buona figliuola, di essere per ora una piccola ape di nido che ben presto diventerà una grand’ape abile a fabbricare il miele (Epist. III, p. 432). Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

nuestra-senora-de-la-inmaculada-concepcion-el-viejo1IMMACOLATA DI EL VIEJO
La Basilica pontificia di San Nicola e la Sacra Manna
Letture di giovedì 6 dicembre 2018
SAN NICOLA DI BARI
LE SPOGLIE DI SAN NICOLA
San Pietro Pascasio
Angelica Sansone
Evangelo Valtorta (20a parte)
NOVENA DELL’IMMACOLATA
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… “ Questo Natale sarà per voi indimenticabile solo se accettate i messaggi che vi sto dando. […] Non permettete che il giorno della gioia diventi per me il giorno più triste. …”

(Tratto dal messaggio del 6 dicembre 1984)

——————————————————————————-

nuestra-senora-de-la-inmaculada-concepcion-el-viejoIMMACOLATA DI EL VIEJO

El Viejo, Chinandega, Nicaragua 6-8 dicembre

La tradizione narra che fu un fratello di Santa Teresa d’Avila a portare la statua della Madonna dell’Immacolata Concezione dalla Spagna al Nicaragua nel 1500.

La storia e i festeggiamenti su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/immacolata-di-el-viejo/

—————————————————————————–

Basilica Pontificia di San Nicolatomba di san nicola

6 dicembre

La festa della basilica si celebra il 6 dicembre giorno in cui si ricorda San Nicola di Bari, mentre la sagra si svolge dal 7 al 9 maggio. Ma la particolarità di questo Santuario è la devozione della manna

La storia e i tesori della Basilica di San Nicola su https://biscobreak.altervista.org/2015/12/basilica-pontificia-di-san-nicola/

——————————————————————————

LETTURE DI GIOVEDI’

6 dicembre 2018

SAN NICOLA DA BARI

“…«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-giovedi-6-dicembre-2018/

——————————————————————————

SAN NICOLA DI BARI

 vescovo (IV sec.) 6 dicembre

  E’ davvero lui quello che tutti i bambini del mondo conoscono sotto il nome di  Babbo Natale? Ma per quale motivo questo santo è diventato tanto famoso tra i bambini? La vera storia e le leggende su questo grande santo patrono di Bari.

La storia, la video-storia e le leggende su https://biscobreak.altervista.org/2013/12/san-nicola-di-bari/ 

——————————————————————————

San-NicolaLE SPOGLIE DI SAN NICOLA

6 dicembre
Le spoglie di San Nicola sono state fonte di grandi contese tra Bari e Venezia, dove il nome del santo è stato storpiato in San Nicolò. Ma quando la Turchia ha rivendicato le suddette spoglie siamo stati vicini ad un vero e proprio incidente diplomatico. Mentre nella Lorena le sue spoglie lasciarono un significativo miracolo.

La storia delle spoglie di San Nicola e i suoi miracoli su https://biscobreak.altervista.org/2013/12/le-spoglie-di-san-nicola/ 

——————————————————————————-

SAN PIETRO PASCASIO (Pedro Pascual)

Vescovo mercedario, martire (1227-1300) 6 dicembre

Studiò con san Bonaventura e san Tommaso. Nato per intercessione di san Pietro Nolasco, fondatore dell’ordine dedito agli schiavi, fu catturato e ucciso per via delle molte conversioni ottenute con la sua predicazione.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2017/12/san-pietro-pascasio/

——————————————————————————-

angelica-sansoneAngelica Sansone

Laica (1944 – 2001) 6 dicembre

Bisogna entrare nella storia con la carica di colui che è capace di mettersi a fianco degli altri senza dominio, né egoismo” Queste parole di don Tonino Bello centrano perfettamente la “filosofia” che ha orientato l’esistenza breve ma intensa di Angelica.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/angelica-sansone/

—————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

anime del purgatorioCOME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

DAL QUARTO/QUINTO LIBRO

(20a parte)

Iniziamo questa parte con la spiegazione di Gesù su come e quando prega un giusto, per arrivare alla fine del secondo anno di vita di Gesù, anno che lui definirà della misericordia. Bellissima anche la spiegazione sulla morte che da ad un orfanello a cui è venuta a mancare la mamma.

L’articolo su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-20a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA DELL’IMMACOLATA

8° Giorno  IDEALE DELLA CHIESA

Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, per renderla santa, purificandola per mezzo del lavacro dell’acqua accompagnato dalla parola, al fine di farsi comparire davanti la sua Chiesa tutta gloriosa, senza macchia né ruga o alcunché di simile, ma santa e immacolata“.

Una parola fuori uso

Fatima_2011_TrapaniOggi la parola ‘peccato’ è taciuta… Sembra una parola fuori uso, quasi un termine sconveniente, di cattivo gusto. E si capisce il perché. La nozione di peccato coinvolge due realtà: una realtà vivente, onnipotente: Dio; ed una realtà soggettiva e relativa alla nostra persona, cioè la relazione insopprimibile delle nostre azioni al Dio presente, interrogante la nostra libera scelta…Ne deriva un’etica folle che tende a rendere tutto lecito quanto piace o quanto giova, e che toglie alla vita il suo senso profondo, derivante dalla distinzione tra il bene e il male e l’avvilisce in una visione finale di angosciosa e disperata vanità. L’uomo raggiunge la sua personalità nel possesso della grazia divina; la vera ricchezza è possedere l’amore di Dio, donatoci gratuitamente per il Cristo. Nell’uomo, la bellezza produce l’amore; nel cristiano è l’amore di Dio che produce la bellezza, la sua autentica nobiltà…Dobbiamo metterci in uno stato di difesa, di ripudio, di rinuncia a tante esibizioni e manifestazioni del malcostume moderno e non cedere per ipocrisia o per rispetto umano all’immoralità pubblica. Lo splendore dell’immacolata che brilla dinanzi ai nostri occhi ci suggerisce: “Ecco quello che devi essere“.

O Padre Misericordioso

O Padre di misericordia, datore di ogni bene, noi Ti ringraziamo perché dalla nostra stirpe umana hai eletto la beata Vergine Maria ad essere Madre del Figlio tuo fatto uomo. Ti ringraziamo perché l’hai preservata da ogni peccato, l’hai riempita di ogni dono di grazia, l’hai congiunta all’opera di redenzione del tuo Figlio e l’hai assunta in anima e corpo al Cielo. Ti preghiamo, per sua intercessione, di poter realizzare la nostra vocazione cristiana, di crescere ogni giorno nel tuo amore e di venire con Lei a godere per sempre nel tuo regno beato. Amen.

– 3 Ave Maria

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

2a settimana
Ripetere 33 volte di seguito chiodo

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga della mano sinistra in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di giovedì 6 dicembre 2018

LETTURE DI GIOVEDI’

6 dicembre 2018

SAN NICOLA DA BARI

“…«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. …”

nuestra-senora-de-la-inmaculada-concepcion-el-viejoIMMACOLATA DI EL VIEJO

El Viejo, Chinandega, Nicaragua 6-8 dicembre – La tradizione narra che fu un fratello di Santa Teresa d’Avila a portare la statua della Madonna dell’Immacolata Concezione dalla Spagna al Nicaragua nel 1500. La storia e i festeggiamenti

San Pietro Pascasio

Vescovo mercedario, martire (1227-1300) 6 dicembre – Studiò con san Bonaventura e san Tommaso. Nato per intercessione di san Pietro Nolasco, fondatore dell’ordine dedito agli schiavi, fu catturato e ucciso per via delle molte conversioni ottenute con la sua predicazione.

Dio stabilì con lui un’alleanza di pace, perché presiedesse al santuario e al popolo, così a lui e alla sua discendenza fu riservata la dignità del sacerdozio per sempre.

PREGHIERA DEL MATTINO

Padre santo, che nel Vescovo Nicola hai dato alla tua Chiesa un maestro di fede, invitto nel difendere la verità dagli assalti dell’errore
e un pastore buono instancabile nel donarsi a tutti, dona una fede salva, e un amore aperto e generoso al tuo popolo che lo venera come protettore.  Per il nostro Signore Gesù Cristo, Tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con Te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen

PRIMA LETTURA

Is 26, 1-6 – Dal libro del profeta Isaia.

In quel giorno si canterà questo canto nella terra di Giuda: «Abbiamo una città forte; mura e bastioni egli ha posto a salvezza. Aprite le porte: entri una nazione giusta, che si mantiene fedele. La sua volontà è salda; tu le assicurerai la pace, pace perché in te confida. Confidate nel Signore sempre, perché il Signore è una roccia eterna, perché egli ha abbattuto coloro che abitavano in alto, ha rovesciato la città eccelsa, l’ha rovesciata fino a terra, l’ha rasa al suolo. I piedi la calpestano: sono i piedi degli oppressi, i passi dei poveri».
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.117

RIT: Benedetto colui che viene nel nome del Signore.

lode a DioRendete grazie al Signore perché è buono, perché il suo amore è per sempre. È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell’uomo. È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nei potenti. RIT

Apritemi le porte della giustizia: vi entrerò per ringraziare il Signore. È questa la porta del Signore: per essa entrano i giusti. Ti rendo grazie, perché mi hai risposto, perché sei stato la mia salvezza. RIT

Ti preghiamo, Signore: dona la salvezza! Ti preghiamo, Signore: dona la vittoria! Benedetto colui che viene nel nome del Signore. Vi benediciamo dalla casa del Signore. Il Signore è Dio, egli ci illumina. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Cercate il Signore, mentre si fa trovare, invocatelo, mentre è vicino.

Alleluia.

VANGELO

Mt 7, 21.24-27 – Dal Vangelo secondo Matteo

casaIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.
Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia.
Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, sarà simile a un uomo stolto, che ha costruito la sua casa sulla sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde e la sua rovina fu grande».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

 Non basta dire: “Signore, Signore”!

Ritenere di poter entrare nel regno di Dio soltanto perché protagonisti di gesti superficiali e formali di religione o di preghiere dette solo con le labbra, è una CASA SULLA ROCCIA E CASA SULLA SABBIAautentica illusione. Gesù proclama ai suoi discepoli e oggi a noi: “Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli”. Vuole dirci Gesù che se la nostra religiosità non ci orienta concretamente a compiere in noi la volontà di Dio, essa è sterile e vana. Di questi falsi religiosi il Signore ha detto: “Questo popolo mi onora con le labbra ma il suo cuore è lontano da me”. Dinanzi al giudizio insindacabile di Dio potremmo sentirci dire: “Non vi conosco”. Ascoltare e mettere in pratica è il nostro compito di credenti e fedeli a Cristo, se vogliamo che il nostro edificio spirituale sia come la casa costruita sulla roccia, in grado di resistere a tutte le intemperie e a tutte le tentazioni della vita. È la vera saggezza che fa poggiare su Cristo la nostra esistenza: è lui la roccia che rende solida e inattaccabile la vita. Fa sempre molta tristezza invece vedere case in rovina e vite franate perché costruite sulla sabbia. Non smettiamo mai di ammirare la solidità delle vite vissute eroicamente dai santi, loro sì, ci affàscinano e ci incoraggiano, loro hanno costruito sulla roccia, non si sono limitati a dire “Signore, Signore”, ma hanno ascoltato e messo in pratica anche quando la fatica si faceva dura. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

preghiera 1PREGHIERA DELLA SERA

Padre Santo Tu hai reso Cristo pietra angolare, roccia eterna, sostegno della vita di ogni uomo. Aggrappati alla Sua forza, umilmente  confidiamo in te, Signore, ma Tu, aumenta la nostra fede. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Ti chiediamo, o Padre, di rafforzare in questo tempo di avvento la nostra fede, perchè essa non vacilli nella prova e nella tentazione, ma diventi sempre più salda e coerente. Per Cristo nostro Signore. Amen.

ALMANACCO DEL 5 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 5 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

MESSAGGIO DI PADRE PIO PER IL 05 DICEMquotidiano con Padre EusebioBRE

Operiamo il bene, mentre abbiamo a nostra disposizione del tempo, e daremo gloria al nostro Padre celeste, santificheremo noi stessi e daremo buon esempio agli altri (Epist. III, p. 397).Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

immacolata3

APPARIZIONI DELLA VERGINE A PARIGI
LA VERGINE DEI RE
Letture di mercoledì 5 dicembre 2018
SANTA CRISTINA DI MARKGATE
SAN SABA
Servo di Dio Aldo Blundo
VICKA RACCONTA MEDJUGORJE
Evangelo Valtorta (19a parte)
NOVENA DELL’IMMACOLATA
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… Pregate cari figli! Solo così potrete conoscere tutto il male che sta in voi ed offrirlo al Signore, in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori …”

(Tratto dal messaggio del 5 dicembre 1985)

——————————————————————————-

APPARIZIONE DELLA VERGINE A PARIGIimmacolata3

5 dicembre 1871

Il 5 dicembre 1871 la Santa Vergine Maria apparve ad una suora di origine irlandese a Parigi, mostrandole l’im­magine di un futuro esercito mariano con l’Immacolata Concezione sulle sue bandiere.

La storia dell’apparizione e della nascita della Congregazione de l’Assomption di Parigi su  https://biscobreak.altervista.org/2015/12/apparizione-della-vergine-a-parigi

——————————————————————————-

virgen-de-los-reyes-guatemala3

LA VERGINE DEI RE

Virgen de los Reyes – Incoronata il 5 dicembre 1954

Più volte danneggiata dall’eccesso di entusiasmo dei suoi fedeli la Vergine dei Re, patrona della città di San Francisco in Guatemala, ha cambiato ben 9 teste in 400 anni, ma rimane un gioiello di bellezza e di devozione inestimabile.

La storia e il video su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/la-vergine-dei-re/

——————————————————————————

LETTURE DI MERCOLEDI’

5 dicembre 2018

I Settimana di Avvento

“… «Sento compassione per la folla. […] Non voglio rimandarli digiuni, …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-mercoledi-5-dicembre-2018/

——————————————————————————

SANTA CRISTINA DI MARKGATECristina Markgate

(ca 1097-1161) 05 dicembre

Il rifiuto al matrimonio combinato divenne un vero e proprio caso pubblico  seguito e commentato da nobili e clero, con tanto di fughe, minacce, percosse e nascondigli. Non mancano le scandalose bustarelle e le ripicche, ma alla fine la sua santità e la sua tenacia ebbero la meglio.

In briciole di luce la storia di Cristina e il suo discusso matrimonio su https://biscobreak.altervista.org/2012/12/santa-cristina-di-markgate/

——————————————————————————

SAN SABsan saba5A

abate (439-532) 5 dicembre – Figura di spicco del monachesimo delle origini, all’età di novant’anni si reca a Costantinopoli per difendere i palestinesi da una dura tassazione punitiva.La gente lo venera già da vivo come un santo. E ancora da vivo gli si attribuisce un intervento miracoloso  contro i danni di una durissima siccità.

La storia e la video-storia su  https://biscobreak.altervista.org/2014/12/san-saba/

—————————————————————————-

SERVO DI ALDO BLUNDO

Adolescente (1919 – 1934) 5 dicembre

Adolescente napoletano che sopravvisse alla nascita grazie alla sua immediata consacrazione a Maria da parte della madre dovette comunque lottare tutta la vita per la salute dimostrando una grande fede.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2017/12/servo-di-dio-aldo-blundo/

—————————————————————————-

VICKA RACCONTA MEDJUGORJE

Marco Ripamonti ci regala un sunto di tutto quello che la veggente Vicka nei suoi 37 anni di apparizioni della Regina della pace a Medjugorje, ha avuto modo di apprendere.

Tutto ciò che la veggente di Medjguorje Vicka Ivankovic in questi 37 anni di apparizioni ha appreso dalle apparizioni della Regina della Pace su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/vicka-racconta-medjugorje/

——————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

DAL QUARTO LIBRO (19a parte)discepolo1

L’ultima parte del quarto volume è un’insieme di risposte ricchissime che più volte l’uomo nel corso della sua vita si pone: Chi è DioPerché Gesù esige tanta fede per fare miracolo? O perché prima chiede il pentimentoCos’è la fede e come la si può testimoniare? Sono solo alcune delle risposte che darà Gesù ai suoi interlocutori.

Le domande dei fedeli e le risposte di Gesù su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/brani-tratti-dallevangelo-di-maria-valtorta-19a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA DELL’IMMACOLATA

7° Giorno – SPECCHIO PURISSIMO

La Sapienza è un’emanazione della potenza di Dio, un effluvio genuino della gloria dell’Onnipotente: per questo nulla di contaminato in essa si infiltra. E’ un riflesso della luce perenne, uno specchio senza macchia dell’attività di Dio e un’immagine della sua bontà…Essa in realtà è più bella dei sole e supera ogni costellazione di astri; paragonata alla luce, risulta superiore; a questa infatti succede la notte, ma contro la sapienza la malvagità non può prevalere»

Incanto ma non sogno

5Murillo, L'Immacolata Concezione_(La_Colosal)Dio la volle, specchio purissimo di santità e di bontà, tipo ideale e reale per l’umanità rigenerata da Cristo. Incanto, ma non sogno. Privilegio per ogni cristiano a subirne il fascino, a gustarne la gioia.

E la visione, tanto singolare, ma reale, si fa simbolica, esempio, stimolo, luce, conforto per noi, sommersi nel mondo moderno, che siamo abbagliati dalle luci accecanti della ostentata seduzione dei sensi, priva di vera bellezza, di grazia e di innocenza e siamo circondati da un ambiente tanto inquinato di licenzioso costume e di vizio degradante. La nostra devozione ci dia coraggio per concorrere a difendere nei nostri giorni la verità dell’amore, l’integrità della famiglia, la nobiltà dello spettacolo, la moralità della vita collettiva, l”‘ecologia” della nostra civiltà che non deve né arrossire né dimenticarsi di essere cristiana, e quindi di avere la Vergine Madre Immacolata Maria, vestita di sole, per emblema della propria speranza e della propria salvezza. (Paolo VI)

Ricordati dei tuoi figli

O Vergine Maria, Madre della Chiesa, a Te raccomandiamo la Chiesa tutta. Tu che sei chiamata “aiuto dei Pastori”, proteggi e assisti i vescovi nella loro missione apostolica, e quanti, sacerdoti, religiosi, laici, li aiutano nella loro ardua fatica.

Ricordati di tutti i tuoi figli;avvalora presso Dio le loro preghiere; conserva salda la loro fede; fortifica la loro speranza; aumenta la carità.

Ricordati di coloro che versano nelle tribolazioni, nelle necessità, nei pericoli; ricordati di coloro soprattutto che soffrono persecuzioni e si trovano in carcere per la fede. A costoro, o Vergine, concedi la forza e affretta il sospirato giorno della giusta libertà.

– 3 Ave Maria  

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

2a settimana
Ripetere 33 volte di seguito chiodo

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga della mano sinistra in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di mercoledì 5 dicembre 2018

LETTURE DI MERCOLEDI’

5 dicembre 2018

I Settimana di Avvento

“… «Sento compassione per la folla. […] Non voglio rimandarli digiuni, …”

APPARIZIONI DELLA VERGINE A PARIGI

virgen-de-los-reyes-guatemalaLA VERGINE DEI RE

Virgen de los Reyes – Incoronata il 5 dicembre 1954 – Più volte danneggiata dall’eccesso di entusiasmo dei suoi fedeli la Vergine dei Re, patrona della città di San Francisco in Guatemala, ha cambiato ben 9 teste in 400 anni, ma rimane un gioiello di bellezza e di devozione inestimabile. La storia e il video.

SAN SABA

S. Cristina di Markgate 

Servo di Dio Aldo Blundo

Adolescente (1919 – 1934) 5 dicembre – Adolescente napoletano che sopravvisse alla nascita grazie alla sua immediata consacrazione a Maria da parte della madre dovette comunque lottare tutta la vita per la salute dimostrando una grande fede.

Il Signore viene, non tarderà: svelerà i segreti delle tenebre, si farà conoscere a tutti i popoli.

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio grande e misericordioso, prepara con la tua potenza il nostro cuore
a incontrare il Cristo che viene, perché ci trovi degni di partecipare al banchetto della vita e ci serva egli stesso nel suo avvento glorioso.  Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Is 25, 6-10 – Dal libro del profeta Isaia.

lacrime-donne

In quel giorno, preparerà il Signore degli eserciti per tutti i popoli, su questo monte, un banchetto di grasse vivande, un banchetto di vini eccellenti, di cibi succulenti, di vini raffinati. Egli strapperà su questo monte il velo che copriva la faccia di tutti i popoli e la coltre distesa su tutte le nazioni. Eliminerà la morte per sempre. Il Signore Dio asciugherà le lacrime su ogni volto, l’ignominia del suo popolo farà scomparire da tutta la terra, poiché il Signore ha parlato. E si dirà in quel giorno: «Ecco il nostro Dio; in lui abbiamo sperato perché ci salvasse. Questi è il Signore in cui abbiamo sperato; rallegriamoci, esultiamo per la sua salvezza, poiché la mano del Signore si poserà su questo monte».

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.22

RITAbiterò nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita.

pastoreIl Signore è il mio pastore: non manco di nulla. Su pascoli erbosi mi fa riposare, ad acque tranquille mi conduce. Rinfranca l’anima mia. RIT

Mi guida per il giusto cammino a motivo del suo nome. Anche se vado per una valle oscura, non temo alcun male, perché tu sei con me. Il tuo bastone e il tuo vincastro mi danno sicurezza. RIT

Davanti a me tu prepari una mensa sotto gli occhi dei miei nemici.
Ungi di olio il mio capo; il mio calice trabocca. RIT

Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne tutti i giorni della mia vita,
abiterò ancora nella casa del Signore per lunghi giorni. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Ecco, viene il Signore a salvare il suo popolo: beati coloro che sono preparati all’incontro.

Alleluia.

VANGELO

Mt 15, 29-37 – Dal Vangelo secondo Matteo

miracolo moltiplicazione

In quel tempo, Gesù giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, lì si fermò. Attorno a lui si radunò molta folla, recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì, tanto che la folla era piena di stupore nel vedere i muti che parlavano, gli storpi guariti, gli zoppi che camminavano e i ciechi che vedevano. E lodava il Dio d’Israele.
Allora Gesù chiamò a sé i suoi discepoli e disse: «Sento compassione per la folla. Ormai da tre giorni stanno con me e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non vengano meno lungo il cammino». E i discepoli gli dissero: «Come possiamo trovare in un deserto tanti pani da sfamare una folla così grande?».
Gesù domandò loro: «Quanti pani avete?». Dissero: «Sette, e pochi pesciolini». Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà. Portarono via i pezzi avanzati: sette sporte piene.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

“Li deposero ai suoi piedi ed egli li guarì”.

miracolo pani2La scena che oggi ci presenta il vangelo è fonte di grande speranza per noi credenti in Cristo, ma anche per tutta l’umanità: molta gente, una grande folla, si raduna intorno a Gesù “recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati. Li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì”. Il redentore, che si era autodefinito “medico”, adempie così la sua missione: guarisce i corpi malati, suscita la fede nei presenti, ridona la vista ai ciechi… Quest’opera divina non è mai cessata: è ancora Lui che sana corpi e anime, è ancora lui a sentire compassione di tutte le nostre miserie e di tutte le nostre infermità. Ha compassione anche della nostra fame e, come allora, è ancora lui che è miracolosamente provvido per soccorrere tutte le nostre necessità fisiche e spirituali. Dinanzi alla folla di allora, dinanzi agli affamati di oggi, egli ripete ancora: «Sento compassione di questa folla… non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non svengano lungo la strada». Se però molti svengono e muoiono lungo le strade del mondo, ciò è dovuto ai nostri egoismi, alla mancanza di amore a Dio e al nostro prossimo. In continuazione ci ricorda, a noi e ai potenti del mondo, Papa Francesco che troppo spesso e per troppo tempo lasciamo gèmere nell’attesa i poveri del mondo. Dobbiamo ancora accrescere e dilatare la catena della solidarietà e godere nel costatare come anche oggi i miracoli della carità cristiana, diventino motivo di fede nell’unico vero Dio. Gesù così ha pregato per noi: “risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli”.

PREGHIERA DELLA SERA

cristo-pane-vitaPadre santo, che con la venuta del Tuo Figlio ci hai ricolmato dei doni dello Spirito, rendici Tuoi veri discepoli per annunciare ai poveri la salvezza, la libertà ai prigionieri e al mondo intero la pace. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen

VICKA RACCONTA MEDJUGORJE

VICKA RACCONTA MEDJUGORJE

Marco Ripamonti ci regala un sunto di tutto quello che la veggente Vicka nei suoi 37 anni di apparizioni della Regina della pace a Medjugorje, ha avuto modo di apprendere.
Dopo 37 anni di apparizioni giornaliere la veggente Vicka ci racconta cosa Maria desidera da ognuno e di noi, e ci racconta la sua esperienza con la Regina della Pace.
Da quel primo giorno, il 24 giugno 1981, dove Maria ci e’ apparsa sulla collina delle apparizioni ad oggi, tutto e’ stato un grande e gratuito dono del Cielo. Per rassicurare me e anche gli altri veggenti, mia nonna mi aveva detto di portare l’acqua benedetta, cosi’ ho “bagnato” la Madonna, lei sorridendo mi ha detto: “Non temete ANGELI MIEI, io sono la Beata Vergine Maria, e in questo luogo saro’ la Regina della Pace, perché piu’ che mai, oggi il mondo ha bisogno di pace.”
La mia vita da quel giorno e’ cambiata, perché ho desiderato dal profondo del mio cuore fare cio’ che la Madonna desidera e mi chiede; trasmettere il suo messaggio, lavorare per Lei, metterla al primo posto, poi Lei ti guida. Dire,”Eccomi, faccio tutta la Tua Volontà“.
Io sono rimasta ancora e sempre  quella di prima, prima che incominciassero le Apparizioni. Per me vedere e incontrare i pellegrini e’ un’emozione che non so descrivere. Devo trasmettere loro che vengono qua per ascoltare il messaggio della Madonna. Per loro e’ importante, come per me vedere la Madonna. Sono persone che vogliono avvicinarsi all’amore e alla pace della Madonna, per conoscere la grande gioia, come la gioia che ha dato a me quando l’ho vista.
La Madonna ci ripete che questo e’ un momento molto difficile per il mondo, per i giovani e per le famiglie, per i sacerdoti e per la Santa Chiesa, ci chiede di pregare fortemente per tutto cio’, e per le vocazioni.
Satana e’ molto forte e astuto, vuole sempre disturbare la nostra pace, le nostre preghiere, Maria ci dona le sue armi per sconfiggerlo, preghiera e digiuno.”
Poi aggiunge:
“Quando Dio ci da’ una croce, una sofferenza, ci da’ un grande dono. No invece scappiamo e non le vogliamo e ci chiediamo,perché a me?“, invece di chiedergli piu’ forza e piu’ coraggio. La Madonna dice che non sappiamo quanto valore ha la sofferenza agli occhi di Dio. Dipende tutto da come noi rispondiamo a tutto questo.
Tutto quello che la Madonna chiede io sono disposta a donarlo.
La Madonna mi ha dato un grande dono per poterlo poi trasmetterlo a tutti i pellegrini, mi ha portato fisicamente in Paradiso, Purgatorio e Inferno con il veggente Jakov, per farci capire che siamo qui sulla terra solo passeggeri.
In Paradiso c’era una grande luce, le persone erano tutte uguali, né magre , ne grasse, vestite di grigio, giallo e rosso. Tutti che cantano, pregano, angeli che volano e sono felici e contenti.
In Purgatorio si vede una grande nebbia. Si sente che le persone soffrono e la Madonna dice che queste persone hanno bisogno delle nostre preghiere per andare in Paradiso.
All’Inferno c’e un grande fuoco, poi le persone si trasformano in animali e bestie, si sentono bestemmie, parolacce. La Madonna dice che queste persone sono finite qui solo per loro volonta’.
La Madonna mi ha pure raccontato tutta la Sua vita, dalla nascita all’Assunzione, l’ho scritta su tre quaderni, adesso aspetto il Suo permesso per farla conoscere a tutti quanti. Quando appare la Madonna arriva una luce per tre volte, questo vuol dire che arriva. La Madonna ha un vestito grigio con il velo bianco, i capelli neri, occhi azzurri, e una nube grigia sotto i suoi piedi. Quando ci sono le feste, compleanno o anniversario, viene vestita d’oro. A Natale viene con il Bambino appena nato in braccio. Solo una volta, il Venerdì Santo e’ venuta con Gesu’ grande, con la corona di spine, insanguinato, per farci capire quanto Lui ha sofferto per ognuno di noi.
Poi noi, quando la salutiamo e’ come se salutassimo una persona vera, concreta, ci si abbraccia. Le chiediamo come fa ad essere cosi bella, perché la Madonna e’ bellissima. Lei ci spiega che e’ l’amore che ha dentro che la fa diventare cosi bella. La Madonna mi ha donato tanti doni, da trasmettere agli altri, non chiedo nulla per me,  chiedo solo per i malati e per tutti. Anche se soffri, puoi sorridere, non c’e’ differenza. Ha piu’ valore il sorriso quando soffri. C’e’ differenza fra un sorriso fatto con il cuore e uno fatto solo per educazione. Il mio compito nelle apparizioni e’ incontrare i pellegrini e visitare i malati, e prego sempre incessantemente per loro, per dare loro forza e coraggio.
Noi dobbiamo inoltre vivere un giorno per volta, non pensare mai al futuro, fra  qualche anno………. ma godere della vita, giorno per giorno. Il progetto di domani non si sa. Noi pensiamo troppo, dobbiamo vivere poco per volta, nei nostri cuori. La Madonna dice di cercare la pace, la gioia, la conversione, e di non preoccuparsi per il domani, ma di ascoltare solo quello che ci dice. Ci dice di vivere solo i suoi messaggi, pace, amore, gioia, confessione, conversione, digiuno, viverli ogni giorno. Sono sempre vicino ad ognuno di voi, prego la Madonna per ognuno di voi, vi raccomando tutti quanti nelle mie apparizioni giornaliere, soprattutto i malati. La Regina della Pace vi benedica tutti con il suo Amore e la sua Pace, sempre vostra Vicka.
Concludiamo ringraziandola di vero cuore, lei, il tocco piu’ profondo fra i veggenti di Medjugorje, lei, l’umile e mistica apostola di Gesu’ e Maria, per tutto l’amore che ha donato in questi 37 anni di apparizioni a Medjugorje ai pellegrini di tutto il mondo, con infinito amore, sempre vostro Marco Ripamonti.  

ALMANACCO DEL 4 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 4 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

MESSAGGIO DI PADRE PIOpreghiera1

PER IL 04 DICEMBRE

Il tuo regno non è lontano e tu facci partecipare al tuo trionfo sulla terra per poi partecipare al tuo regno nel cielo. Fa che, non potendo contenere la comunicazione della tua carità predichiamo con l’esempio e con le opere la tua divina regalità. Prendi possesso dei nostri cuori nel tempo per possederli nell’eternità. Che mai ci togliamo da sotto il tuo scettro, né la vita né la morte valga a separarci da te. La vita sia vita attinta da te a larghi sorsi d’amore per spandersi sull’umanità e ci faccia morire ad ogni istante per vivere solo di te e spandere te nei nostri cuori. (Epist. IV, p. 888)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

VergineTricherusaVERGINE DI MONTIEL
Letture di martedì 4 dicembre 2018
S. Giovanni Calabria
SAN GIOVANNI DAMASCENO
Miracolo della Mano di San Giovanni Damasceno
DIVINA PROVVIDENZA
Evangelo Valtorta (18a parte)
NOVENA DELL’IMMACOLATA
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… Pregate cari figli! Solo così potrete conoscere tutto il male che sta in voi ed offrirlo al Signore, in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori …”

(Tratto dal messaggio del 4 dicembre 1986)

——————————————————————————-

VERGINE DI MONTIELmontiel

Benaguasil, Valencia, (Spagna) 4 dicembre 1620

La tradizione orale afferma che questa piccola immagine della Vergine Maria, di appena 13 centimetri d’altezza, è stata trovata nelle montagne di Montiel il 4 dicembre 1620 da un pastore aragonese di nome Graciano.

La storia e il video che ritrae il santuario e la spettacolare processione su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/vergine-di-montiel/

——————————————————————————

LETTURE DI MARTEDI’

4 dicembre 2018

I Settimana di Avvento

“… «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-martedi-4-dicembre-2018/

——————————————————————————

SAN GIOVANNI CALABRIAS. GIOVANNI CALABRIA

Sacerdote fondatore (1873-1954) 4 dicembre

Definito il campione della fiducia nella Santa Provvidenza. Nato povero, lavorò per i poveri per tutta la vita, disdegnando il possesso materiale. I suoi punti di forza erano una fede sincera e profonda, una preghiera intensa e si dice che abbia fatto esperienza dei dolori della croce. 

La storia e la video-storia su  https://biscobreak.altervista.org/2013/12/san-giovanni-calabria/

——————————————————————————

SAN GIOVANNI DAMASCENOsan giovanni damasceno

dottore della Chiesa (ca. 657-749) 04 Dicembre

Gran visir e grande scrittore cristiano che sa sfruttare la sua posizione per difendere la sua fede, attaccare l’eresia anche quella mussulmana. Scomunicato dopo essere già morto diviene poi dottore della Chiesa

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2012/12/san-giovanni-damasceno/

———————————————————————————-

Miracolo della Mano di San Giovanni Damasceno Vergine Tricherusa

Secondo la leggenda Giovanni avrebbe offerto la mano tagliata ad un’immagine della Madonna, la quale compì il miracolo di riattaccarglielo. Così Giovanni fece applicare all’icona una mano votiva d’argento.

La storia del Miracolo della Mano di San Giovanni Damasceno e della Sacra Icona Tricherússa su  https://biscobreak.altervista.org/2013/12/miracolo-della-mano-di-san-giovanni-damasceno/

—————————————————————————–

provvidenza divinaLA DIVINA PROVVIDENZA

Il Vangelo ci invita ad abbandonarci con fiducia alla Provvidenza Divina: Egli tutto sa e tutto provvede. Questo abbandono però implica una grande fede e non tutti la possiedono, ecco perchè è importante conoscerla per saperla apprezzare e goderne i frutti.

Gli esempi dell’azione della Provvidenza Divina dalla Bibbia alla vita dei santi di ieri e di oggi su https://biscobreak.altervista.org/2015/06/la-divina-provvidenza/

—————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

volto44° LIBRO (18a parte)

“… i dubbiosi … non li abbandonate! … Fanno cascare le braccia? Benissimo. Anche voi le fate cascare tante volte a Me, e ancor di più al Padre che è nei Cieli, … Fateli persuasi che basta fare tutto il meglio che si può e Dio è contento. E se li vedete scivolare giù dall’appoggio, non passate oltre, ma rialzateli di nuovo.”

Le catechesi di Gesù ai suoi discepoli su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-18a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA DELL’IMMACOLATA

6° Giorno – VISIONE Di PARADISO

Tutta bella tu sei, amica mia, in te nessuna, macchia… Tu mi hai rapito il cuore, sorella mia, sposa, tu mi hai rapito il cuore. Giardino chiuso tu sei, sorella mia, sposa, giardino chiuso, fontana sigillata. Fontana che irrora i giardini, pozzo d’acque vive e ruscelli sgorganti dal Libano“.

Fiore candido di Redenzione

eccomi (2)Immacolata dice anzitutto i fulgori dell’aurora. Preservata immune dalla contaminazione originale, Maria è riempila di grazia fin dal primo istante del suo concepimento. Già nel seno materno, l’anima di Maria è pervasa di luce divina: dopo la morte di lunghi secoli, trascorsi nella colpa dei progenitori, si alza questa stella mattutina, limpida e pura, trasparente e inviolata, mentre il cielo trascolora nella promessa del giorno imminente.

Immacolata dice poi promessa e fiore candido di Redenzione. Colei che, in vista dei meriti del suo Figlio Redentore, è stata preservata dalla macchia originale, ha avuto questo privilegio perché predestinata alla sublime missione di Madre di Dio. Ella, che doveva dare una carne mortale al Verbo eterno dei Padre, non poteva essere contaminata neppure per un istante dall’ombra dei peccato.

Infine, Immacolata dice visione di Paradiso. Preannunzia l’alba di quel giorno eterno, e ci guida e sostiene nel cammino che ancora ce ne separa. Per questo l’inno liturgico “Ave, Maria Stella” ha la dolce invocazione: “Fa’ che, vedendo con Te Gesù, con Te sempre possiamo gioire“. A questo termine estremo, coronamento della vita di grazia, devono tendere i palpiti del nostro cuore, e gli sforzi più generosi di cristiana fedeltà. (Giovanni XXIII, 7 dic. 1959)

Tu, o Maria

Ave Maria! piena di grazia, più Santa dei Santi, più elevata dei cieli, più gloriosa degli Angeli, Ave, celeste Paradiso! più venerabile d’ogni creatura.

Ave, celeste Paradiso! tutto fragranza, giglio che olezza soave, rosa profumata che si schiude a salute dei mortali. Ave, tempio immacolato di Dio costruito santamente, adorno di divina magnificenza, aperto a tutti, oasi di mistiche delizie.

Ave purissima! Vergine Madre! Degna di lode e di venerazione, fonte d’acque zampillanti, tesoro di innocenza, splendore di santità.

Tu, o Maria, guidaci al porto della pace e della salvezza, a gloria di Crísto che vive in eterno con il Padre e con lo Spirito Santo. Amen. (S. Germano)

3 Ave Maria  

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

2a settimana
Ripetere 33 volte di seguito chiodo

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga della mano sinistra in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di martedì 4 dicembre 2018

LETTURE DI MARTEDI’

4 dicembre 2018

I Settimana di Avvento

“… «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. …”

montielVERGINE DI MONTIEL

Benaguasil, Valencia, (Spagna) 4 dicembre 1620 – La tradizione orale afferma che questa piccola immagine della Vergine Maria, di appena 13 centimetri d’altezza, è stata trovata nelle montagne di Montiel il 4 dicembre 1620 da un pastore aragonese di nome Graciano. La storia e il video che ritrae il santuario e la spettacolare processione su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/vergine-di-montiel/

San Giovanni Damasceno
Beata Clementina Anuarite 

S. GIOVANNI CALABRIASAN GIOVANNI CALABRIA

Sacerdote fondatore (1873-1954) 4 dicembre – Definito il campione della fiducia nella Santa Provvidenza. Nato povero, lavorò per i poveri per tutta la vita, disdegnando il possesso materiale. I suoi punti di forza erano una fede sincera e profonda, una preghiera intensa e si dice che abbia fatto esperienza dei dolori della croce.

Il Signore verrà, e tutti i santi con lui: in quel giorno splenderà una grande luce.

PREGHIERA DEL MATTINO

Accogli, o Padre, le preghiere della tua Chiesa e soccorrici nelle fatiche e nelle prove della vita; la venuta del Cristo tuo Figlio ci liberi dal male antico che è in noi e ci conforti con la sua presenza. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Is 11, 1-10 – Dal libro del profeta Isaia.

germoglioIn quel giorno, un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà
dalle sue radici. Su di lui si poserà lo spirito del Signore, spirito di sapienza e d’intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e di timore del Signore. Si compiacerà del timore del Signore. Non giudicherà secondo le apparenze e non prenderà decisioni per sentito dire; ma giudicherà con giustizia i miseri e prenderà decisioni eque per gli umili della terra. Percuoterà il violento con la verga della sua bocca, con il soffio delle sue labbra ucciderà l’empio.
La giustizia sarà fascia dei suoi lombi e la fedeltà cintura dei suoi fianchi. Il lupo dimorerà insieme con l’agnello; il leopardo si sdraierà accanto al capretto; il vitello e il leoncello pascoleranno insieme e un piccolo fanciullo li guiderà. La mucca e l’orsa pascoleranno insieme; i loro piccoli si sdraieranno insieme. Il leone si ciberà di paglia, come il bue. Il lattante si trastullerà sulla buca della vipera; il bambino metterà la mano nel covo del serpente velenoso. Non agiranno più iniquamente né saccheggeranno in tutto il mio santo monte, perché la conoscenza del Signore riempirà la terra come le acque ricoprono il mare. In quel giorno avverrà che la radice di Iesse sarà un vessillo per i popoli. Le nazioni la cercheranno con ansia. La sua dimora sarà gloriosa.
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.71

RIT: Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace.

pace cuore coppiaO Dio, affida al re il tuo diritto, al figlio di re la tua giustizia; egli giudichi il tuo popolo secondo giustizia e i tuoi poveri secondo il diritto. RIT

Nei suoi giorni fiorisca il giusto e abbondi la pace, finché non si spenga la luna. E dòmini da mare a mare, dal fiume sino ai confini della terra. RIT

Perché egli libererà il misero che invoca e il povero che non trova aiuto. Abbia pietà del debole e del misero e salvi la vita dei miseri. RIT

Il suo nome duri in eterno, davanti al sole germogli il suo nome. In lui siano benedette tutte le stirpi della terra e tutte le genti lo dicano beato. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Ecco, viene il Signore nostro Dio con potenza grande, illuminerà gli occhi dei suoi servi.

Alleluia.

VANGELO

Lc 10, 21-24 – Dal Vangelo secondo Lucabambini12

In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».
E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. Io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

catechismo bambini[…] Non è possibile conoscere il Padre, andare al Padre, se non si passa per Gesù. Ora, fra le sue parole ce n’è una in cui si coglie il cuore del suo insegnamento e si ha in mano la chiave della salvezza, perché è su quella che saremo giudicati: “Qualunque cosa avete fatto al più piccolo l’avete fatta a me” (Mt 25,40).[..] È una verità, egli ci dice, che solo i semplici afferrano, i piccoli. E con ciò la strada è aperta veramente per tutti, anche per gli adulti, gli anziani, i sapienti, i furbi, se sanno farsi piccoli, accantonando per un momento tutta la loro scienza ed esperienza di vita, per mettersi all’ascolto del Signore, e vivere la sua parola. (Tratto da LaChiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERAocchi

O Padre Santo, Tu ti sei rivelato ai semplici e ai piccoli, desiderosi di accoglierti e comprenderti, donaci occhi che vedono oltre le cose terrene. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Padre santo, che con la venuta del Tuo Figlio ci hai ricolmato dei doni dello Spirito, rendici Tuoi veri discepoli per annunciare ai poveri la salvezza, la libertà ai prigionieri e al mondo intero la pace. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

ALMANACCO DEL 3 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 3 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

adorazione2MESSAGGIO DI PADRE PIO

PER IL 03 DICEMBRE

Quando sarete nell’abiezione fate come gli alcioni che nidificano sulle antenne delle navi, cioè sollevatevi dalla terra, innalzatevi col pensiero e col cuore a Dio, che è il solo che potrà consolarvi e darvi forza per sostenere santamente la prova (VVN, 48).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

Nostra Signora delle Vittorie 2NOSTRA SIGNORA DELLE VITTORIE
Letture di lunedì 3 dicembre 2018
SAN FRANCESCO SAVERIO
San Galgano
Anatolij Zurakovskij
Evangelo Valtorta (17a parte)
NOVENA DELL’IMMACOLATA
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… Solo i cuori puri, riempiti con la preghiera e misericordiosi possono sentire l’amore di mio Figlio. …” / “Cari figli, ricordatevi che l’Amore trionferà. So che molti di voi hanno perso la speranza, perchè intorno a se stessi vedono la sofferenza, il dolore, la gelosia, l’invidia. […] vivere mio Figlio significa vivere il Vangelo e ciò non è facile. Ciò significa amore, perdono e sacrificio.

(Tratto dal messaggio del 2 dicembre 2005/2014)

——————————————————————————-

NOSTRA SIGNORA DELLE VITTORIENostra Signora delle Vittorie 2

PARIGI – 3 dicembre 1836

Padre Desgenettes, curato di Nostra Signora delle Vittorie celebrava la Messa sull’Altare della Vergine. Vista la scarsa affluenza di parrocchiani pensava di lasciare la Parrocchia, quando sentì ben distintamente queste parole: “Consacra la Parrocchia al Santissimo Cuore Immacolato di Maria

In “Articoli Vari” la storia della nascita della Basilica di Nostra Signora delle Vittorie di Parigi su  https://biscobreak.altervista.org/2014/12/nostra-signora-delle-vittorie/

——————————————————————————

LETTURE DI LUNEDI’

3 dicembre 2018

SAN FRANCESCO SAVERIO

“… «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-lunedi-3-dicembre-2018/

——————————————————————————

SAN FRANCESCO SAVERIO

Francesco Saverio(1506-1552) 3 dicembre

Deciso a diventare un soldato dello spirito, rimase su di una nave ammiraglia per ben 3 mesi  circumnavigando l’Africa fino alle indie e successivamente si spinse ben oltre. Le sue armi erano l’umanità e la dolcezza che attirava tanti fanciulli, per i quali aveva una predilezione, mentre lo scudo era il crocifisso, davanti al quale sembra aver fatto indietreggiare persino dei popoli invasori.

La storia, la video-storia del santo, il cartone animato per i più piccoli e la sua famosa novena su  https://biscobreak.altervista.org/2012/12/s-francesco-saverio/

——————————————————————————-

SAN GALGANOsan-galgano

Eremita (1148-1181) 3 dicembre

La misteriosa storia di San Galgano ricorda molto quella di San Francesco, ma qui troviamo anche la sua famosa spada nella roccia che ricorda tanto i cavalieri della Tavola Rotonda. Probabilmente l’autore della narrazione di Re Artù aveva solcato quei luoghi e assorbito la sua leggenda.

La storia del santo e la video-storia del suo santuario su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/san-galgano/

——————————————————————————

anatolij-zurakovskijAnatolij Zurakovskij

Sacerdote ortodosso, martire (1897-1937) 3 dicembre

Un vero e proprio combattente della fede, seppur nato in una famiglia atea, matura in se la convinzione che è necessario lottare per gli ideali cristiani, senza compromessi accettando la croce come un trampolino per avvicinarsi sempre di più a Dio.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/anatolij-zurakovskij/

—————————————————————————-

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

4° LIBRO (17a parte)preghiera 1

Gesù e Giacomo d’Alfeo in ritiro sul monte Carmelo. Bellissime le spiegazioni sulla preghiera e illuminanti quelle relative al  ruolo che assumerà la donna e il futuro della chiesa. Infine Gesù ci dirà come ottenere il miracolo e cosa è più importante di esso.

Il futuro ruolo della donna e della chiesa e come ottenere il miracolo su  https://biscobreak.altervista.org/2013/09/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-17a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA DELL’IMMACOLATA

5° Giorno – BELLA COME LA LUNA

Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle

Chi è costei che sorge come l’aurora, bella come la luna, fulgida come il sole, terribile come schiere a vessilli spiegati?“.

Mediatrice di grazie

Nella contemplazione della Vergine Immacolata ci farà da guida la sacra liturgia che non si stanca di chiamarla: bella come la luna, fulgida come il sole.

figura immacolataAnzitutto, guardiamo Maria «bella come la luna». E’ un modo questo per esprimere l’eccelsa bellezza di Lei. Come deve essere bella la Vergine! Quante volte siamo stati colpiti dalla bellezza di un volto angelico, dall’incanto di un sorriso di bambino, dal fascino di uno sguardo puro! E certamente nel volto della propria Madre Iddio ha raccolto tutti gli splendori della sua arte divina…Come splende la luna nel cielo oscuro, così la bellezza di Maria si distingue da tutte le bellezze, che paiono ombre accanto a Lei. Maria è la più bella di tutte le creature…Sul suo volto non si rivela soltanto la bellezza naturale. Nell’anima di Lei Iddio ha riversato la pienezza delle sue ricchezze con un miracolo della sua onnipotenza. Possiamo immaginare che il volto di Gesù, quel volto che gli Angeli adorano, dovesse riprodurre in qualche modo i lineamenti del volto di Maria? Così il volto di ogni figlio rispecchia gli occhi della madre.

Potessimo avere la voce di San Bernardo che non si stancava di lodare, di cantare, di ammirare, di esultare dinanzi al trono della Vergine! Potessimo avere la lingua degli Angeli per poter dire la bellezza, la grandezza della loro Regina! Salvaci, o Maria!

Salvaci, o Maria!

O Vergine, bella come la luna, delizia dei Cielo, nel cui volto guardano i beati e si specchiano gli Angeli,fa’ che noi, tuoi figli, Ti assomigliamo e che le nostre anime ricevano un raggio della tua bellezza che non tramonta con gli anni, ma rifulge nell’eternità.

O Maria, Sole dei Cielo, risveglia la vita dovunque è la morte e rischiara gli spiriti dove sono le tenebre. Rispecchiandoti nel volto dei tuoi figli, concedi a noi un riflesso dei tuo lume e dei tuo fervore.

Salvaci, o Maria, bella come la luna, fulgida come il sole, forte come un esercito schierato, sorretto non dall’odio, ma dalla fiamma dell’amore. Amen.

3 Ave Maria  

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

2a settimana
Ripetere 33 volte di seguito chiodo

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga della mano sinistra in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Letture di lunedì 3 dicembre 2018

LETTURE DI LUNEDI’

3 dicembre 2018

SAN FRANCESCO SAVERIO

“… «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. …”

Nostra Signora delle Vittorie 2NOSTRA SIGNORA DELLE VITTORIE

PARIGI – 3 dicembre 1836 – Padre Desgenettes, curato di Nostra Signora delle Vittorie celebrava la Messa sull’Altare della Vergine. Vista la scarsa affluenza di parrocchiani pensava di lasciare la Parrocchia, quando sentì ben distintamente queste parole: “Consacra la Parrocchia al Santissimo Cuore Immacolato di Maria”.

san-galganoS. Galgano

Eremita (1148-1181) 3 dicembre – La misteriosa storia di San Galgano ricorda molto quella di San Francesco, ma qui troviamo anche la sua famosa spada nella roccia che ricorda tanto i cavalieri della Tavola Rotonda. Probabilmente l’autore della narrazione di Re Artù aveva solcato quei luoghi e assorbito la sua leggenda. La storia del santo e la video-storia del suo santuario

Narrate tra i popoli la gloria del Signore, a tutte le nazioni dite i suoi prodigi; grande è il Signore e degno di ogni lode.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che hai chiamato molti popoli dell’Oriente alla luce del Vangelo,  con la predicazione apostolica di san Francesco Saverio, fa’ che ogni comunità cristiana arda dello stesso fervore missionario, perché su tutta la terra la santa Chiesa si allieti di nuovi figli.  Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Is 2, 1-5
Dal libro del profeta Isaìa

Profeta IsaiaMessaggio che Isaìa, figlio di Amoz, ricevette in visione su Giuda e su Gerusalemme. Alla fine dei giorni, il monte del tempio del Signore sarà saldo sulla cima dei monti e s’innalzerà sopra i colli e ad esso affluiranno tutte le genti. Verranno molti popoli e diranno: «Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio del Dio di Giacobbe, perché ci insegni le sue vie e possiamo camminare per i suoi sentieri». Poiché da Sion uscirà la legge e da Gerusalemme la parola del Signore. Egli sarà giudice fra le genti e arbitro fra molti popoli. Spezzeranno le loro spade e ne faranno aratri, delle loro lance faranno falci; una nazione non alzerà più la spada contro un’altra nazione, non impareranno più l’arte della guerra. Casa di Giacobbe, venite, camminiamo nella luce del Signore.
Parola di Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.121

andiamo con gioia incontro al SignoreRIT: Andiamo con gioia incontro al Signore.

Quale gioia, quando mi dissero: «Andremo alla casa del Signore!». Già sono fermi i nostri piedi alle tue porte, Gerusalemme! RIT

Gerusalemme è costruita come città unita e compatta. È là che salgono le tribù, le tribù del Signore. RIT

Chiedete pace per Gerusalemme: vivano sicuri quelli che ti amano; sia pace nelle tue mura, sicurezza nei tuoi palazzi. RIT

Per i miei fratelli e i miei amici io dirò: «Su di te sia pace!». Per la casa del Signore nostro Dio, chiederò per te il bene.  RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Signore, nostro Dio, vieni a liberarci: fa’ splendere il tuo volto e noi saremo salvi.

Alleluia.

VANGELO

Mt 8, 5-11 – Dal Vangelo secondo Matteo

centurioneIn quel tempo, entrato Gesù in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: «Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente». Gli disse: «Verrò e lo guarirò».
Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. Pur essendo anch’io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico a uno: “Va’!”, ed egli va; e a un altro: “Vieni!”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa’ questo!”, ed egli lo fa».
Ascoltandolo, Gesù si meravigliò e disse a quelli che lo seguivano: «In verità io vi dico, in Israele non ho trovato nessuno con una fede così grande! Ora io vi dico che molti verranno dall’oriente e dall’occidente e siederanno a mensa con Abramo, Isacco e Giacobbe nel regno dei cieli».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTOcenturione (4)

Colui che sta per venire non deluderà la nostra attesa? La storia del centurione romano ci assicura in proposito. Colui che viene è un “salvatore”: questo significa il suo nome “Gesù”; questa è la ragione della sua venuta fra noi, della sua Incarnazione. Il centurione non ha chiesto esplicitamente la guarigione del suo servo. Si è limitato ad un appello disperato e, insieme, confidente. Gesù non può restare insensibile. Subito gli comunica la sua decisione: “Io verrò e lo curerò”. Allora il centurione mostra un bel senso di rispetto, cosciente della sua indegnità: “Signore, io non son degno…”. Come avrebbe reagito all’annuncio del mistero eucaristico in cui il Salvatore viene in noi e non soltanto a casa nostra? L’atteggiamento di rispetto e di umiltà di questo pagano sono così belli che la Chiesa ci fa ripetere il grido del suo cuore nel momento della comunione. (Tratto da LaChiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERA

abbraccio10O Signore, Tu conosci il cuore di ogni uomo ed operi per la salvezza di tutti. Certi della Tua misericordia e del Tuo amore, Ti chiediamo con fede di vegliare sui nostri passi. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Padre, accogli benigno le suppliche che Ti presentiamo. La prossima venuta del Tuo Figlio ci trovi vigilanti e pronti, rinnovati giorno dopo giorno dalla speranza di sedere con Te alla mensa del regno dei cieli. Per Cristo nostro Signore. Amen.

ALMANACCO DEL 2 DICEMBRE 2018

ALMANACCO DEL 2 DICEMBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————-

benedizione alla finestraMESSAGGIO DI PADRE PIO

PER IL 2 DICEMBRE

La divina bontà non solo non rigetta le anime pentite, ma va in cerca anche delle anime ostinate (CE, 11).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

statua1
MADONNA DI LOIGNY
APPARIZIONE DI BALASAR
Letture di domenica 2 dicembre 2018
B. Giovanni di Ruysbroeck
Fra Luigi da Torino
Testimonianza di Padre Lijubo Kurtovic
Evangelo Valtorta (16a parte)
NOVENA DELL’IMMACOLATA
NOVENA ALLA B.V.M. DI LORETO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
CORONCINA A GESÙ BAMBINO

————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“Figli miei! Come mi sarebbe facile fermare la guerra se trovassi tante persone disposte a pregare e a digiunare come state facendo voi adesso.”

(Tratto dal messaggio del 2 dicembre 1991)

——————————————————————————-

MADONNA DI LOIGNY

 Loigny (Francia) – 2 dicembre 1870statua1

Il generale Louis-Gaston de Sonis,comandante degli zuavi pontifici, era un fervente devoto al culto di Maria SS. Venne ferito gravemente nella battaglia del 2 dicembre, nello stesso luogo in cui, nel 1429, Giovanna d’Arco mise gli Inglesi in fuga. Mentre il generale languiva tra le forti sofferenze gli apparve la Santa Vergine Maria per consolarlo.  

La storia della battaglia e dell’apparizione della Vergine Maria su https://biscobreak.altervista.org/2014/12/madonna-di-loigny/ 

——————————————————————————-

APPARIZIONE DI BALASARAlexandrina Maria da Costa

Portogallo – 2 dicembre 1944

Il 2 dicembre 1944 la Vergine apparve per la prima volta alla Beata Alexandrina Maria da Costa (1904-1955), per confermarle le parole del Figlio che il giorno prima  l’aveva unita in matrimonio mistico,  dicendole: “Accetta il mio santissimo manto… puoi coprire il mondo intero. Basta per tutti. Accetta la mia corona, sei regina”.

——————————————————————————

POTENZE DEI CIELI SCONVOLTELETTURE DI DOMENICA

2 dicembre 2018

I Domenica di Avvento (Anno C)

“… mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/letture-di-domenica-2-dicembre-2018/

——————————————————————————

BEATO GIOVANNI DI RUYSBROECK

monaco (1293-1381) 2 dicembre

Un semplice monaco definito da alcuni addirittura illetteratopoiché al latino preferiva il dialetto locale. Lasciava le sue opere senza titolo e amava meditare solo nel bosco scrivendo appunti su tavolette di cera. Parlava dell’operare della Trinità attraverso “ondate di amore eterno.

La storia e un video con brani tratti dalle sue opere su https://biscobreak.altervista.org/2013/12/beato-giovanni-di-ruysbroeck/

——————————————————————————-

FRA LUIGI DA TORINOlorenzo-de-rusticis-fra-luigi-da-torino

Lorenzo de Rusticis

Chierico dei Frati Minori Capp. (1912-1934) 2 dicembre

Lorenzo De Rusticis, torinese, entrato religioso fra i Cappuccini col nome di fra Luigi, si distinse per religiosità e per attenzione nel compiere i propri doveri. Ammalatosi di tubercolosimorì nel 1934, a ventidue anni.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/12/fra-luigi-da-torino/

—————————————————————————-

PADRE LIJUBO KURTOVIC

Grazie al nostro inviato Marco Ripamonti, la testimonianza di Padre Lijubo Kurtovic, il sacerdote che ha sostituito Padre Slavko a Medjguorje, dopo la sua morte improvvisa sul monte Krizevac.

La suggestiva testimonianza di Padre Ljubo Kurtovic e della sua conversione avvenuta grazie ad una diretta chiamata del Signore e per mezzo di Maria su https://biscobreak.altervista.org/2018/12/padre-lijubo-kurtovic/

——————————————————————————

BRANI TRATTI DALL’EVANGELO

COME MI è STATO RIVELATO di MARIA VALTORTA

4° LIBRO (16a parte)raccoglimento

Degno di nota è il bellissimo dialogo tra Gesù e Maria SS che mostra una Madre attenta, ubbidiente e silenziosa ma soprattutto sostenitrice, forte di un fascino tutto divino. Insegnante Lei e maestro il Suo Gesù, per catapultarci in una realtà ultraterrena e pur sempre tanto vicina a noi, da risultare spesso incomprensibile alle menti più materialiste.

Insegnamenti di Gesù e Maria SS ai discepoli e alle discepole su https://biscobreak.altervista.org/2013/09/brani-tratti-dallevangelo-valtorta-16a-parte/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA DELL’IMMACOLATA

4° Giorno – RALLEGRATI, FIGLIA Di SION

Gioisci, esulta, figlia di Sion, perché ecco, io “Vengo ad abitare in mezzo a te – oracolo del Signore. Nazioni numerose aderiranno in quel giorno al Signore e diverranno suo popolo ed egli dimorerà in mezzo a te e tu saprai che il Signore degli eserciti mi ha inviato a te“.

Nessuna creatura fu mai così vicina a Dio come la beata Vergine Maria. Chi più puro? Chi più irreprensibile? Quale prodigio! Nel suo immenso amore per gli uomini, Dio non si è vergognate di prendere come Madre Colei ch’era sua creatura.

angeli (2)Veramente a Maria si applicano le parole del profeta Zaccaria: “Canta inni, rallegrati, o figlia di Sion, perché ecco che vengo ad abitare in mezzo a te, dice il Signore”. Ed è ancora a Lei che si rivolge Gioele allorché esclama: “Non temere, terra, ma rallegrati e gioisci poiché cose grandi ha fatto il Signore”.

Esulta, casa dei Signore, terra che Dio ha sfiorato con i suoi passi. Tu che hai contenuto nella tua carne Colui la cui divinità sorpassa l’universo. Da Te, Colui che è la Divinità stessa ha assunto la natura umana; l’eterno è entrato nel tempo e l’infinito si è lasciato circoscrivere. Esulta, Dimora di Dio che brilli della luce della divinità…

Ti saluto, o piena di grazia“: la tua opera e il tuo nome sono fonti di gioia più della gioia stessa. Da Te è venuta al mondo la gioia immortale, il Cristo, rimedio alla tristezza degli uomini. Esulta, Paradiso più felice del giardino dell’Eden nel quale è germogliata ogni virtù ed è spuntato l’albero della Vita. (S. Teodoro Studista)

Aiutaci, o Madre

Regina nostra, inclita Madre di Dio, Ti preghiamo: fa’ che i nostri cuori siano ricolmi di grazia e risplendano di sapienza. Rendili forti con la tua forza e ricchi di virtù. Su noi effondi il dono della misericordia, perché otteniamo il perdono dei nostri peccati. Aiutaci a vivere così da meritare la gloria e la beatitudine dei Cielo. Questo ci conceda Gesù Cristo, tuo Figlio, che Ti ha esaltata al di sopra degli Angeli, Ti ha incoronata Regina, e Ti ha fatto assidere in eterno su fulgido trono. A Lui onore e gloria nei secoli. Amen. (S. Antonio di Padova)

3 Ave Maria  

************

Novena alla B.V.M. di Loreto

madonna di loretoVergine Lauretana, nel salutarti con filiale devozione, amo ripetere le parole dell’Arcangelo Gabriele ed anche le tue:

Rallegrati, Maria, piena di grazia, il Signore è con Te” – “Grandi cose ha compiuto in me l’Onnipotente“.

Vergine Lauretana, la tua Casa è dimora di Luce e di Carità, ottieni per me la Luce vera e la Carità piena. Ottieni che la pace pervada il mio spirito talora inquieto e timoroso, che l’amore riempia la mia vita e s’irradi tutt’intorno. Prolunga, o Maria, questo momento di serena gioia, difendimi nelle tentazioni e in ogni altra difficile prova. Con la tua materna protezione Ti prego di farmi giungere alla Casa del Padre dove Tu siedi Regina. Amen.

7 Ave Maria

LA PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

madonna di loreto1O Maria Loretana, Vergine gloriosa, noi ci accostiamo fiduciosi a Te, accogli oggi la nostra umile preghiera. L’ umanità è sconvolta da gravi mali dai quali vorrebbe liberarsi da sola. Essa ha bisogno di pace, di giustizia, di verità, di amore e si illude di poter trovare queste divine realtà lontano da tuo Figlio.

O Madre! Tu portasti il Salvatore divino nel tuo seno purissimo e vivesti con Lui nella santa Casa che noi veneriamo su questo colle loretano, ottienici la grazia di cercare Lui e di imitare i suoi esempi che conducono alla salvezza. Con fede e amore filiale, ci portiamo spiritualmente alla tua Casa benedetta. Per la presenza della tua Famiglia essa è la Casa Santa per eccellenza, alla quale vogliamo si ispirino tutte le famiglie cristiane, da Gesù ogni figlio impari l’ ubbidienza e il lavoro, da Te, o Maria, ogni donna apprenda l’ umiltà e lo spirito di sacrificio, da Giuseppe, che visse con Te e per Gesù, ogni uomo impari a credere in Dio e a vivere in famiglia e nella società con fedele rettitudine.

Molte famiglie, o Maria, non sono un santuario dove si ama e si serve Dio, per questo Ti preghiamo affinchè Tu ci ottenga che ognuna imiti la tua, riconoscendo ogni giorno e amando sopra gni cosa il tuo Figlio divino. Come un giorno, dopo anni di preghiera e di lavoro, Egli uscì da questa Casa santa per far sentire la sua madonna di loreto2Parola che è Luce e Vita, così ancora, dalle Sante mura che ci parlano di fede e di carità, giunga agli uomini l’ eco della sua Parola onnipotente che illumina e converte.

Ti preghiamo, o Maria, per il Papa, per la Chiesa universale, per l’ Italia e per tutti i popoli della terra, per le istituzioni ecclesiali e civili e per i sofferenti e i peccatori, affinchè tutti divengano discepoli di Dio. O Maria, in questo giorno di grazia uniti ai devoti spiritualmente presenti a venerare la Santa Casa ove fosti adombrata dallo Spirito Santo, con viva fede Ti ripetiamo le parole dell’ Arcangelo Gabriele: Ave, o piena di grazia, il Signore è con Te!

Noi Ti invochiamo ancora: Ave, o Maria, Madre di Gesù e Madre della Chiesa, Rifugio dei peccatori, Consolatrice degli afflitti, Aiuto dei Cristiani. Tra le difficoltà e nelle frequenti tentazioni noi siamo in pericolo di perderci, am guardiamo a Te e Ti ripetiamo: Ave, Porta del Cielo, Ave, Stella del Mare! Salga a Te la nostra supplica, o Maria. Essa Ti dica i nostri desideri, il nostro amore a Gesù e la nostra speranza in Te, o Madre nostra. Ridiscenda la nostra preghiera sulla terra con abbondanza di grazie celesti. Amen.

Salve, o Regina.

************

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

La preghiera deve essere ripetuta per 33 giorni. Una volta a settimana si deve prendere la Comunione, ed in più la Comunione deve essere presa in suffragio di detta anima.

2a settimana
Ripetere 33 volte di seguito chiodo

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga della mano sinistra in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito 

“Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**************

CORONCINA A GESÙ BAMBINO

Essa si compone:

– 3 Padre Nostro, per onorare le tre persone della Sacra Famiglia,

– 12 Ave Maria,in ricordo dei 12 anni dell’infanzia del Salvatore Divino

– di una preghiera iniziale e di una finale.

gesù bambinoPREGHIERA INIZIALE

O Santo Bambino Gesù, mi unisco di cuore ai devoti pastori che Ti adorarono nel presepio e agli Angeli che Ti glorificarono in Cielo. O Divino Gesù Bambino, adoro la tua Croce e accetto quello che ti piacerà mandarmi. Adorabile Famiglia, vi offro tutte le adorazioni del Cuore Santissimo di Gesù Bambino, del Cuore Immacolato di Maria e del Cuore di San Giuseppe.

1 Padre Nostro ( per onorare Gesù Bambino )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei primi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare la SS.ma Vergine )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo dei successivi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

1 Padre Nostro ( per onorare San Giuseppe )

Il Verbo si è fatto carne ed abitò fra noi”.

4 Ave Maria ( in ricordo degli ultimi 4 anni dell’infanzia di Gesù )

PREGHIERA FINALE.

Gesù bambino 8Signore Gesù, concepito di Spirito Santo, Tu hai voluto nascere dalla Santissima Vergine, essere circonciso, manifestato ai gentili e presentato al tempio, essere portato in Egitto e qui trascorrere una parte della tua infanzia; di là, ritornare a Nazareth ed apparire in Gerusalemme come un prodigio di sapienza tra i dottori.

Noi contempliamo i primi 12 anni della tua vita terrena e Ti chiediamo di concederci la grazia di onorare i misteri della tua santa infanzia con tanta devozione da divenire umili di cuore e di spirito e conformi a Te in tutto, o Divino Bambino, Tu che vivi e regni con Dio Padre, nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Padre Lijubo Kurtovic

PADRE LIJUBO KURTOVIC

Grazie al nostro inviato Marco Ripamonti, la testimonianza di Padre Lijubo Kurtovic, il sacerdote che ha sostituito Padre Slavko a Medjguorje, dopo la sua morte improvvisa sul monte Krizevac.

Padre Lijubo Kurtovic ci racconta come ha cominciato la sua missione a Medjugorje, lui che vi era andato da ragazzino e mai e poi mai aveva pensato di andare come Sacerdote in missione anni dopo, in sostituzione di Padre Slavko morto a questa vita improvvisamente il 24 Novembre 2000.

Inanzitutto studiavo all’istiuto tecnico da giovane e andavo spesso ad aiutare lo Zio nella vigna in estate. Fu li un giorno che sentii la voce del Signore il quale insistentemente mi parlava al cuore dicendomi, “non e’ questa la vigna che ho scelto per Te, tu devi lavorare nella mia vigna.Lasciai le scuole per diventare Sacerdote poi a mia insaputa mi trovai a Medjugorje a sostituire Padre Slavko nella lettura e commento dei messaggi di Maria e come cappellano a Medjugorje.”

Cosi ci racconta la sua stupenda testimonianza a Medjugorje.

E’ bastato il SI di Maria per salvare tutto il mondo. Anche noi non dobbiamo spaventarci dei nostri limiti. Dio ha bisogno del nostro SI piccolo perché possa operare le meraviglie e salvare il mondo anche attraverso noi. La vita sulla terra e’ minacciata, è in pericolo, perché l’uomo è come accecato e non vede che la vita è un dono di Dio, come ci ripete la Madonna. “Cari figli la vita non è vostra.” Dobbiamo difendere la vita con Maria. La vita e’ come un fiume, se non è collegato con la fonte, il fiume si secca. In uno dei primi messaggi la Madonna ha detto: “Cari figli, sono venuta a dirvi che Dio c’è, Dio è vivo.” Ecco la fonte. La Madonna dice: “Dio mi ha mandato, resterò con voi finché’ Dio me lo concede.

Sono stato molti anni a Medjugorje (ora e’ parroco in una parrocchia a circa 25 km, da Medjugorje, ma torna spesso a confessare e a celebrare le Sante messe). Medjugorje ci supera, e credo che Medjugorje sia un Mistero, in cui si rispecchia la mia debolezza. Se vogliamo rimanere con Dio dobbiamo cambiarci ogni giorno. Questo vogliono e desiderano Dio e la Madonna. I messaggi della Madonna sono cosi’ semplici e profondi, cosi’ materni. Non sono una novità, Lei e’ venuta come Madre a dirci che Dio è vivo e esiste. La Madonna e’ apparsa in tanti posti e credo che la Madonna apparirà sempre finché durerà la vita, perché Lei è Madre. Lei vede che l’uomo è in pericolo. La Madonna è vissuta qui sulla terra, ed è vissuta nella fede. Dobbiamo imparare tante cose da Lei. Ad esempio che Lei ha capito con il cuore e si è abbandonata nelle mani di Dio. Dio parla in modo semplice, ma da’ una forza che impedisce di dire NO.

Io l’ho provato nell’esperienza della mia vocazione: era una VOCE che mi attraeva e io non potevo dire di NO. E tutto per me è cominciato a Medjugorje. Io la ringrazio perché è per la Madonna che mi sono fatto Frate. Lo stesso è per voi che siete qui. Siete chiamati dalla Madonna secondo la vostra vocazione particolare. La Madonna vuole abitare nel nostro cuore. Le cose di DIO non si capiscono subito. Si capiscono attraverso la sofferenza; io ho capito la mia vocazione in ginocchio davanti alla Madonna.

E’ difficile definire la preghiera perché e’ sempre un rapporto vivo tra una persona e Dio. Ecco perché i veggenti non sono privilegiati rispetto agli altri perché vedono la Madonna. Vederla con gli occhi e’ una cosa superficiale. Quello che e’ importante e’ ascoltare la Madonna. Vedere la Madonna e’ un dono gratuito che i veggenti hanno. La preghiera e’ la via all’amore di Dio che e’ liberta’. Non e’ bene pregare solo quando piace, ma anche quando non ci si senta attratti, in questo caso la preghiera diventa qualcosa di grande. Nella preghiera dobbiamo essere figli e riconoscere Dio come Padre. La Madonna dice che la preghiera che piu’ le piace e’ quella del Rosario. Ma non e’ necessario pensare ad ogni parola che si pronuncia, il Rosario rivela il tuo stato d’animo e può diventare anche una preghiera contemplativa. Noi non siamo davanti ad una statua, ad una Madre morta: siamo davanti ad una Madre viva. Medjugorje e’ un dono e una Grazia e bisogna chiedere questa Grazia per capire Medjugorje.

Dio e’ colui che converte e che illumina, se glielo chiediamo Lui potra’ fare anche quello che noi non possiamo fare.

Dio ci parla in tanti modi, con le persone che incontriamo, con le sofferenze, in tantissimi modi, anche attraverso la Madonna. Spesso noi abbiamo paura di credere in Dio, ed e’ la stessa cosa di Adamo ed Eva quando si nascosero. Allora Dio ci chiama, ci cerca, ci grida per trovarci. Ecco, non dobbiamo avere paura di Dio, perché Dio si e’ fatto uccidere dall’uomo e nella Croce noi vediamo che Dio ci ha amati e ci ama. Con la Madonna siamo sicuri di incontrare l’amore di Dio. “Cari figli desidero che il mio cuore, il cuore di Gesu’ e il vostro cuore sia un unico cuore.” La Madonna ci dice ancora, “il mio scopo e’ che voi siate felici qui sulla terra.” Anche Lei non e’ stata senza sofferenze. Ma Lei ha potuto cantare :L’ANIMA MIA MAGNIFICA IL SIGNORE, perché Lei era abbandonata a Dio. Ecco perché  ci dice, PREGATE CON IL CUORE, come sempre sottolineava Padre Slavko.

Le cose di Dio si capiscono se c’e’ liberta’, amore e umilta’. La Madonna non appare con il fucile. Lei si inchina alla nostra totale liberta’. Ecco perché Lei ci dice sempre, “Cari figli vi invito“, il vero amore non costringe mai.

Ringraziamo di vero cuore, un grandissimo amico e testimone della presenza di Maria a Medjugorje, e nelle nostre vite. Buon cammino di fede e di preghiera, sempre vostro Marco Ripamonti.

Nelle foto del servizio; padre Lijubo Kurtovic’ Medjugorje con Marco Ripamonti, Sabrina, Laura, Silvia Buso (guarita miracolosamente a Medjugroje), Daniela, Mario Sangalli e Diego,

Letture di domenica 2 dicembre 2018

POTENZE DEI CIELI SCONVOLTELETTURE DI DOMENICA

2 dicembre 2018

I Domenica di Avvento (Anno C)

“…mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.  …”

statua1MADONNA DI LOIGNY

 Loigny (Francia) – 2 dicembre 1870 – Il generale Louis-Gaston de Sonis, comandante degli zuavi pontifici, era un fervente devoto al culto di Maria SS. Venne ferito gravemente nella battaglia del 2 dicembre, nello stesso luogo in cui, nel 1429, Giovanna d’Arco mise gli Inglesi in fuga. Mentre il generale languiva tra le forti sofferenze gli apparve la Santa Vergine Maria per consolarlo. La storia della battaglia e dell’apparizione della Vergine Maria.

1BEATO GIOVANNI DI RUYSBROECKB. Giovanni di Ruysbroeck

monaco(1293-1381) 2 dicembre – Un semplice monaco definito da alcuni addirittura  illetteratopoiché al latino preferiva il dialetto locale. Lasciava le sue opere senza titolo e amava meditare solo nel bosco scrivendo appunti su tavolette di cera. Parlava dell’operare della Trinità attraverso “ondate di amore eternoLa storia e un video con brani tratti dalle sue opere.

A te, Signore, elevo l’anima mia, Dio mio, in te confido: che io non sia confuso. Non trionfino su di me i miei nemici. Chiunque spera in te non resti deluso.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, nostro Padre, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perché egli ci chiami accanto a se nella gloria a possedere il regno dei cieli. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Ger 33, 14-16 – Dal libro del profeta Geremia.

Geremia1Ecco, verranno giorni – oràcolo del Signore – nei quali io realizzerò le promesse di bene che ho fatto alla casa d’Israele e alla casa di Giuda. In quei giorni e in quel tempo farò germogliare per Davide un germoglio giusto, che eserciterà il giudizio e la giustizia sulla terra.
In quei giorni Giuda sarà salvato e Gerusalemme vivrà tranquilla, e sarà chiamata: Signore-nostra-giustizia.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.24

RIT: A te, Signore, innalzo l’anima mia, in te confido.

LODEFammi conoscere, Signore, le tue vie, insegnami i tuoi sentieri.
Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi, perché sei tu il Dio della mia salvezza. RIT

Buono e retto è il Signore, indica ai peccatori la via giusta;
guida i poveri secondo giustizia, insegna ai poveri la sua via. RIT

Tutti i sentieri del Signore sono amore e fedeltà per chi custodisce la sua alleanza e i suoi precetti. Il Signore si confida con chi lo teme:
gli fa conoscere la sua alleanza. RIT

SECONDA LETTURA

1 Tes 3, 12-4,2

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicesi.

SCRIVEREFratelli, il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nell’amore fra voi e verso tutti, come sovrabbonda il nostro per voi, per rendere saldi i vostri cuori e irreprensibili nella santità, davanti a Dio e Padre nostro, alla venuta del Signore nostro Gesù con tutti i suoi santi.
Per il resto, fratelli, vi preghiamo e supplichiamo nel Signore Gesù affinché, come avete imparato da noi il modo di comportarvi e di piacere a Dio – e così già vi comportate –, possiate progredire ancora di più. Voi conoscete quali regole di vita vi abbiamo dato da parte del Signore Gesù.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza.

Alleluia.

VANGELO

Lc 21, 25-38.34-36 – Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre POTENZE DEI CIELI SCONVOLTEgli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria. Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Lettura ed Omelia di Don Ferdinando Colombo

(DISPONIBILE DA DOMENICA)

COMMENTO

Il Vangelo di Luca è indirizzato ai cristiani della sua epoca ma anche a quelli di tutti i tempi, che devono vivere nella fede del Signore in mezzo al mondo. Sono parole di consolazione e di speranza, di fronte alle tribolazioni e alle tristezze della vita. Gli stessi SEGNI DEI TEMPI - APOCALISSEavvenimenti che disorientano gli uomini saranno per i cristiani il segno che l’ora della salvezza si avvicina. Dietro tutte le peripezie, per quanto dolorose possano essere, essi potranno scoprire il Signore che annuncia la sua venuta, la sua redenzione, e l’inizio di una nuova era. La venuta del Signore non è considerata come una cosa vicina nel tempo. I cristiani devono pensare che la storia duri a lungo, fino alla creazione definitiva del Regno di Dio. È necessario dunque che essi abbiano un’attitudine paziente di fronte alle avversità, e perseverante nel cammino che li conduce alla vita piena. Così, il vangelo mette in guardia contro il pericolo di rilassarsi nel quotidiano. Bisogna restare vigili, in preghiera, e chiedere forza, perché ogni affanno terreno smussa i cuori, distrae il pensiero e impedisce di vivere, senza angoscia né sorpresa, l’attesa gioiosa del Signore che è misericordia e vita nuova. (Fonte: Lachiesa.it)

preghiera bimba2PREGHIERA DELLA SERA

Tu ci riveli, o Padre, che quanto più grande è la nostra attesa, tanto più ricco sarà il Tuo dono; accogli queste nostre suppliche e accresci in noi con la venuta del Tuo Figlio il bene inestimabile della speranza. In cambio Ti affidiamo tutta la nostra vita, in un’incondizionato atto di amore per la salvezza di tutte le anime, in particolar modo di quelle a noi più care. Amen