Crea sito

ALMANACCO DEL 23 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 23 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

in posaMESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 23 OTTOBRE

L’ansietà è uno dei maggior traditori che la vera virtù e soda devozione possa mai avere; finge di riscaldarsi al bene operare, ma non lo fa, se non per raffreddarsi, e non ci fa correre, per farci inciampare e per questo bisogna guardarsene in ogni occasione, particolarmente nell’orazione; e per meglio riuscirci, sarà bene ricordarsi che le grazie ed i gusti dell’orazione non son acque della terra ma del cielo, e che perciò tutti i nostri sforzi non bastano a far cadere, benché sia necessario il disporsi con grandissima diligenza sì, ma sempre umile e tranquilla: bisogna tenere il cuore aperto verso il cielo, ed aspettare di là la celeste rugiada (AP)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

madonna-degli-ostaggi1MADONNA DEGLI OSTAGGI
Letture di martedì 23 ottobre 2018
San Giovanni da Capestrano
SANT’EDOARDO RE E IL SUO ANELLO
Les Enfants de Medjugorje
NOVENA A SAN GIUDA TADDEO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

 “… pregare che nella preghiera conosciate la pace che Dio vi da. …”

(Tratto dal messaggio del 23 ottobre 1986)

——————————————————————————-

chiesa-degli-ostaggi-madonnaMADONNA DEGLI OSTAGGI

Notre-Dame-des-Otages – Parigi  – 23 ottobre

La chiesa della Madonna degli ostaggi fu costruita per commemorare i 52 ostaggi arrestati e successivamente uccisi il 26 maggio 1871, in questo luogo, durante la settimana sanguinosa durante la Comune di Parigi.

La storia della nascita della chiesa e della statua alla memoria dedicata alla Madonna degli Ostaggi su  https://biscobreak.altervista.org/2016/10/madonna-degli-ostaggi/ 

——————————————————————————

LETTURE DI MARTEDÌ

23 ottobre 2018

XXIX Settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

“…«Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-martedi-23-ottobre-2018/

————————————————————————

S. GIOVANNI da CAPESTRANOSan Giovanni da Capestrano

Francescano [1386-1456] 23 ottobre

In prigione ebbe una visione di San Francesco che gli cambiò la vita. In accordo con la moglie ottenne una dispensa dal matrimonio per indossare l’abito francescano. Famosa la sua entrata in città per giungere al convento indossando un foglio che elencava tutti i suoi peggiori peccati.

In “Briciole di luce” la storia e la video-storia  su  https://biscobreak.altervista.org/2013/10/san-giovanni-capestrano/

———————————————————————————-

SANT’EDOARDO RE E IL SUO ANELLO

sant'Edoardo re

23 ottobre

La leggenda incredibile di un re e del suo prezioso anello, offerto ad un povero in onore di san Giovanni. Ma il poverello doveva essere molto di più di uno straccione qualunque portando con se una terribile profezia

Su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/santedoardo-re-il-suo-anello/

—————————————————————————

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Ottobre 2018 di suor Emmanuel

Mese di ottobre mese di preghiera e di consacrazione per Suor Emmanuel che ci suggerirà diverse preghiere. E’ appena stata operata all’anca ma non si stanca e le sue prossime missioni sono già in programma.

Il bollettino su  https://biscobreak.altervista.org/2018/10/les-enfants-de-medjugorje-70/

——————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO

V° GIORNO

SanGiudaTaddeoO Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre…

O grande luminare della Santa Chiesa, glorioso apostolo San Giuda Taddeo, che per mezzo della predicazione evangelica illuminasti le menti di una moltitudine dipagani e, superando i pericoli e vincendo gli ostacoli facesti spuntare innumerevoli germogli di fede, io adoro e ringrazio il divino Maestro della fortezza a Te donata. Ottienimi, Ti supplico, lo stesso dono affinché, resistendo a tutte le tentazioni dell’inferno, possa perseverare nell’amore di Dio fino all’ultimo istante della mia vita. Ottienimi anche la grazia che per i tuoi meriti ora Ti chiedo. Amen.

– Padre Nostro, Ave Maria e 3 Gloria alla Santissima Trinità.

– Prega per noi, San Giuda Taddeo Apostolo. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO: (da recitare ogni giorno della novena)SGiuda5

O Dio, la cui bontà e misericordia non hanno limiti, ascolta benigno le preghiere dei tuoi figli e concedi che tutti coloro che Ti onorano devotamente nel tuo Apostolo Giuda Taddeo, per l’efficacia dei suoi meriti ottengano che sia esaudita la loro preghiera. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREGHIERA FINALE: (da recitare ogni giorno della novena)

O astro fulgidissimo del Cielo, glorioso San Giuda Taddeo, adoro e ringrazio profondamente la Santissima Trinità che Ti ha arricchito di tanti e così meravigliosi doni e Ti ha prescelto fra gli altri per avvocato e protettore nelle avversità e nelle miserie più gravi, e ha voluto che per tuo mezzo ci siano concesse quelle grazie e quegli aiuti che consolano gli afflitti, sollevano gli oppressi e rincuorano gli abbandonati. O mio pietosissimo protettore, ottienimi dalla divina Bontà la grazia che ti domando… Amen.

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

IV sett.
sotto la croceRipetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede sinistro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

discepoli abbraccio

Mons. Calogero Peri propone per i Martedì: misteri della consolazione

  1. Gesù consola il vecchio Simeone e il suo popolo (Lc 2,25-35)
  2. Gesù consola la madre vedova del ragazzo morto (Lc 7,11-17)
  3. Gesù consola i discepoli nella notte della tempesta e della paura (Lc 8,22-25; Mt 14, 22-33)
  4. Gesù consola Marta e Maria per la morte del fratello Lazzaro (Gv 11,1-44)
  5. Gesù consola i discepoli di Emmaus (Lc 24,13-35)

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di martedì 23 ottobre 2018

LETTURE DI MARTEDÌ

23 ottobre 2018

XXVIII Settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

“…«Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; …”

madonna-degli-ostaggi2MADONNA DEGLI OSTAGGI

Notre-Dame-des-Otages – Parigi  – 23 ottobre – La chiesa della Madonna degli ostaggi fu costruita per commemorare i 52 ostaggi arrestati e successivamente uccisi il 26 maggio 1871, in questo luogo, durante la settimana sanguinosa durante la Comune di Parigi. La storia della nascita della chiesa e della statua alla memoria dedicata alla Madonna degli Ostaggi

San Giovanni CapestranoS. GIOVANNI da CAPESTRANO

Francescano [1386-1456] 23 ottobre – In prigione ebbe una visione di San Francesco che gli cambiò la vita. In accordo con la moglie ottenne una dispensa dal matrimonio per indossare l’abito francescano. Famosa la sua entrata in città per giungere al convento indossando un foglio che elencava tutti i suoi peggiori peccati. In “Briciole di luce” la storia e la video-storia.

Io t’invoco, mio Dio: dammi risposta, rivolgi a me l’orecchio e ascolta la mia preghiera. Custodiscimi, o Signore, come la pupilla degli occhi, proteggimi all’ombra delle tue ali. 

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio onnipotente ed eterno, crea in noi un cuore generoso e fedele, perché possiamo sempre servirti con lealtà e purezza di spirito. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Ef 2, 12-22 – Dalla lettera di San Paolo apostolo agli Efesìni.

Fratelli, ricordatevi che in quel tempo eravate senza Cristo, esclusi dalla cittadinanza d’Israele, estranei ai patti della promessa, senza speranza e senza Dio nel mondo. santi (1)Ora invece, in Cristo Gesù, voi che un tempo eravate lontani, siete diventati vicini, grazie al sangue di Cristo. Egli infatti è la nostra pace, colui che di due ha fatto una cosa sola, abbattendo il muro di separazione che li divideva, cioè l’inimicizia, per mezzo della sua carne. Così egli ha abolito la Legge, fatta di prescrizioni e di decreti, per creare in se stesso, dei due, un solo uomo nuovo, facendo la pace, e per riconciliare tutti e due con Dio in un solo corpo, per mezzo della croce, eliminando in se stesso l’inimicizia. Egli è venuto ad annunciare pace a voi che eravate lontani, e pace a coloro che erano vicini. Per mezzo di lui infatti possiamo presentarci, gli uni e gli altri, al Padre in un solo Spirito. Così dunque voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei santi e familiari di Dio, edificati sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti, avendo come pietra d’angolo lo stesso Cristo Gesù. In lui tutta la costruzione cresce ben ordinata per essere tempio santo nel Signore; in lui anche voi venite edificati insieme per diventare abitazione di Dio per mezzo dello Spirito.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 84

popoli della terraRIT: Il Signore annuncia la pace al suo popolo.

Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore: egli annuncia la pace. Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme, perché la sua gloria abiti la nostra terra. RIT

Amore e verità s’incontreranno, giustizia e pace si baceranno. Verità germoglierà dalla terra e giustizia si affaccerà dal cielo. RIT

Certo, il Signore donerà il suo bene e la nostra terra darà il suo frutto; giustizia camminerà davanti a lui: i suoi passi tracceranno il cammino. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di comparire davanti al Figlio dell’uomo.

Alleluia.

VANGELO

Lc 12, 35-38
Dal Vangelo secondo Luca

lampara-encendidaIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito. Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Beati quei servi che il padrone, al suo arrivo, troverà ancora svegli.
lampada-fra-le-mani-di-un-frateIl vangelo di oggi ci presenta ancora un aspetto della nuova beatitudine dei credenti: la vigilanza. L’attesa del Signore è una caratteristica del credente che non si addormenta nella routine di ogni giorno, ma è sempre attivo e pronto; la vigilanza è segno della fede, della speranza, dell’attaccamento a Lui. Perché poi sono beati quelli che attendono il ritorno del Signore, nella scomoda posizione di chi non può mai riposare soddisfatto del suo lavoro? Perché questi servi, sempre in debito e sempre ansiosamente protesi verso il futuro, sono beati? Perché quel Dio esigente e imprevedibile che essi servono nell’attesa, già si è rivelato e si fa presente come Padre: il Dio temibile, si è manifestato «in mezzo a noi come colui che serve». Purché non ci si faccia trovare addormentati, come chi ha rinunciato alla beatitudine di aspettare e preparare il futuro promesso da Dio!     (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

candela (2)PREGHIERA DELLA SERA

O Padre, che ci doni la gioia della salvezza, concedi alla nostra comunità la sollecitudine nel servizio, per meritare la beatitudine di incontrarti. Te lo chiediamo per l’obbedienza e i meriti di Cristo Tuo Figlio e nostro Signore. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Sora Emmanuel Maillard - MedjugorjeOttobre 2018 di suor Emmanuel

sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail [email protected]

Mese di ottobre mese di preghiera e di consacrazione per Suor Emmanuel che ci suggerirà diverse preghiere. E’ appena stata operata all’anca ma non si stanca e le sue prossime missioni sono già in programma.

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!

L’APPARIZIONE DEL 02 ottobre 2018

Il 2 ottobre 2018Mirjana  ha ricevuto la sua mensile apparizione alla Croce blu, circondata da una grande folla. Dopo l’apparizione, ha trasmesso il seguente messaggio:

“Cari figli, vi chiedo di essere coraggiosi e non vacillare, perché anche il bene più piccolo, il segno d’amore più piccolo vince il male sempre più visibile. Figli miei ascoltatemi perché il bene vinca, perché possiate conoscere l’amore di mio Figlio che è la felicità più grande. Le mani di mio Figlio vi abbracciano, Lui, che ama l’anima, Lui che si è offerto per voi e si offre sempre nuovamente nell’Eucarestia, Lui che ha parole di Vita Eterna; conoscere il suo amore, seguire i suoi passi, significa avere ricchezza spirituale. Questa è la ricchezza che colma di sentimenti buoni e vede l’amore e il bene dappertutto. Apostoli del mio amore, figli miei, siate come i raggi del sole che con il calore dell’amore di mio Figlio riscaldano tutti coloro che li circondano.
Figli miei, il mondo ha bisogno di apostoli d’amore, il mondo ha bisogno di molte preghiere, ma preghiere dette con il cuore e l’anima, non solo con le labbra. Figli miei, aspirate alla santità con l’ umiltà che permette a mio Figlio di agire tramite voi, come Lui desidera. Figli miei, le vostre preghiere, i vostri pensieri e le vostre opere, tutto questo vi apre o vi chiude la porta del Regno dei Cieli. Mio Figlio vi ha mostrato la strada e vi ha dato la speranza, io vi consolo e incoraggio perché, figli miei, io ho conosciuto il dolore, ma avevo la fede e la speranza, ora ho il premio della vita nel Regno di mio Figlio. Perciò, ascoltatemi, abbiate coraggio, non

Parliamo molto del male nel mondo ed anche nella Chiesa 

(Giovedì 11 ottobre, Ivan ha condiviso con i sacerdoti presenti all’apparizione nella sua capella, che la Madonna era preoccupata. Come madre nostra, si può indovinare il dolore che prova davanti agli scandali che avvengono nel seno della Chiesa, e che coinvolgono tante vittime innocenti. Per questo, rispondiamo all’appello del papa di pregare il rosario durante tutto il mese di ottobre, e alla fine di ogni messa la preghiera a San Michele Arcangelo e la preghiera alla Madonna per ottenere la sua protezione. Ma questa iniziativa è cosi bella che la vogliamo prendere per sempre, non solo per ottobre. Perche il male lavora tutto l’anno e non va in ferie!)

San Michele Arcangelo difendici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del Demonio. Supplichevoli preghiamo che Dio lo domini e tu, Principe della Milizia Celeste, con il potere che ti viene da Dio, incatena nell’Inferno Satana e gli altri spiriti maligni che si aggirano per il mondo per perdere le anime. Amen!

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio, non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta!

Parliamo, e spesso non sappiamo come fermarlo perché ci sentiamo troppo piccoli davanti all’immenso Golia. A Fatima, la nostra Madre Celeste ci ha donato non solo una profezia ma anche un potente suggerimento per abbattere il male, in particolare la Consacrazione al Suo Cuore Immacolato. Oggi, il tipo di persone che è più in pericolo e più minacciato sono i nostri figli. Ma, con la Consacrazione, abbiamo un’arma molto efficace per proteggerli. Di cosa si tratta esattamente? Forse lo sappiamo già, che attraverso la Consacrazione, diamo totalmente noi stessi a Maria Santissima, per sempre e senza riserve, così da appartenere a lei. Così lei ci guiderà a Gesù.

Madonna delle anime consacrate

Madre di Dio e Madre nostra, io consacro me stesso con tutto ciò che sono e che possiedo, e la mia famiglia, con tutti i miei cari, al tuo Cuore Immacolato. Prendici sotto la tua materna protezione, aiutaci a vincere le tentazioni che ci sollecitano al male, ed a conservare l’armonia tra tutti noi. Il tuo Cuore Immacolato sia il nostro rifugio ed il cammino che ci conduce a Dio. Insegnaci a pregare ed a sacrificarci, per amore di Gesù, per la conversione dei peccatori ed in riparazione dei peccati commessi contro il tuo Cuore Immacolato. Per tua intercessione, ed in unione con il Cuore del tuo Divin Figlio, ottienimi la Grazia di mantenere la mia famiglia sempre unita nell’amore. Amen!

Ma c’è anche un altro aspetto della Consacrazione che spesso dimentichiamo, anche se è l’aspetto più bello di essa.

Possiamo paragonare la Consacrazione con il cordone ombelicale di bambini non nati. I bambini, mentre sono nell’utero, ricevono tutto dalle loro madri in modo da vivere e crescere. La medesima realtà avviene nella vita spirituale quando ci Consacriamo: Maria Santissima ci dona, quando ci Consacriamo a lei, tutto quanto ci serve per la nostra crescita spirituale, siamo quindi in una reale comunione di vita e d’amore con lei. Ma perché ciò avvenga ed avvenga nel modo migliore, dobbiamo accettare di essere totalmente dipendenti da lei. Questa è la chiave che le permette di darci il Suo Cuore. Allora, il male non può più toccarci. Quando facciamo esperienza di questa realtà e la insegniamo ai nostri figli, soprattutto con il nostro esempio, non temiamo più per loro.  Ricordiamoci che a Fatima, La Madonna stessa ha promesso: “Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà“. Possiamo già sperimentare questo trionfo nelle nostre vite, consacrandoci a Lei, diventando totalmente dipendenti da lei. In altre parole, più apparteniamo a lei, e più lei ci appartiene. Diventiamo la sua presenza vivente nel mondo, il suo cuore esteso.

Recentemente, una famiglia mi ha chiesto di scrivere una preghiera di Consacrazione per una neonata bambina che stava per essere battezzata. Penso che sarebbe bello pubblicarla qui. Per tutti i genitori che non hanno ancora consacrato i loro figli, questo testo potrebbe essere un esempio da seguire. Ovviamente, ogni famiglia può aggiustarla come meglio crede.

Consacrazione di una bimba al Cuore Immacolato di Maria

– “Maria Santissimaeccoci oggi per presentare a te la nostra Veronica, questa bellissima creatura che il Creatore ci ha dato e affidato come figlia. Dal grembo, tu eri già con lei! Tu sai quante volte abbiamo gridato verso di te per portarla in buona salute fino al termine della gravidenza. Ci hai concesso questa vittoria, adesso lei è viva! Ti ringraziamo dal più profondo del nostro cuore per aver fatto questo miracolo!

– Adesso, carissima Mamma Celeste, posa il tuo sguardo sulla tua piccola figlia che ti portiamo con tanta gratitudine! È già tutta tua, ma oggi vogliamo consacrarla al tuo Cuore Immacolato in modo particolare, affinché lei possa somigliare a te in tutto il suo essere.

Madre Santati preghiamo di toccare i suoi occhi, affinché possano riconoscere Gesù negli altri e meravigliarsi, le sue orecchie affinché possano ascoltare la voce del Pastore e seguirLo, le sue mani affinché possano accarezzare i cuori disperati, fare del bene e compiere opere di carità; tocca i suoi piedi affinché possano portarla là dove Dio la chiama; tocca il suo capo affinché i suoi pensieri siano sempre graditi a Gesù; tocca il suo corpo intero, affinché sia sempre il tempio dello Spirito Santo, puro e bello; tocca la sua anima affinché sia sempre un tabernacolo del Dio Vivo; tocca il suo cuore affinché sia sempre più traboccante dello Spirito d’amore per poter consolare, illuminare e dare speranza a questo mondo così bisognoso d’amore!

Teresina del Bambin Gesù diceva: Il tesoro della madre appartiene al figlio. Ti preghiamo dunque che Veronica possa gioire di tutte le tue virtù, specialmente quelle di umiltà, purezza di cuore e misericordia. Che noi, i suoi genitori, possiamo aiutarla col nostro esempio.

Vergine Immacolata, tienila sempre nel tuo abbraccio, stretta al tuo Cuore tenero, avvolta dal tuo manto materno, affinché sia protetta da ogni male e da tutte le trappole del nemico.

Avvocata nostra, allontana da lei le paure e le angosce che vengono dal maligno! Tu che sei la

Regina degli Angeli, circondala e avvolgila di legioni di Angeli, e aiutala a seguire le loro ispirazioni per poter camminare sempre sul bel cammino di santità che Dio ha preparato per lei! Ti chiediamo di farla santa! Ti preghiamo con una fiduccia cieca di aiutarla a realizare pienamente, nella pace, il bel progetto che Dio ha concepito per lei nella sua follia d’amore quando l’ha creata. Che lei diventi la Sua consolazione!

Madre carissimacausa della nostra gioia, ti consacriamo Veronica e ti ringraziamo in anticipo per il modo in cui tu la porterai a Gesù, giorno per giorno, fino al momento benedetto quando sarà degna di entrare nella felicità eterna, mano nella mano con te! (Poi potrebbe seguire il canto del Magnificat)

A settembre, sono stata a Castellanza per un intervento all’anca destra,

perche non potevo più camminare. Adesso sono quasi pronta a fare la capra sulle sante montagne di Medjugorje!! All’inizio di dicembre, ritorneròin Italia per il controllo. Dunque ho pensato di tenere uno o due incontri a Milano. Vi terrò aggiornata sui dettagli prossimamente.

La mia prossima Diretta (in francese) sul messaggio del 2 avverrà il 3 novembre alle 21.00. Quella del 3 ottobre è ritrasmessa su:

http://www.enfantsdemedjugorje.fr/medjugorje-direct-du-3-octobre-2018-2-2/

Carissima Gospa, grazie a Dio che si sei! Non siamo orfani! Vogliamo seguire le tue istruzioni ed essere veramente consacrati al tuo Meraviglioso Cuore! Certo, e difficile entrare nella dipendenza totale con te, ci vuole una sorte di morte del nostro “ego”, ma vogliano fissare gli occhi del nostro cuore sull’eternità e cominciare ad accumulare tesori per il Cielo, tesori che non periscono come quelli della terra!

Suor Emmanuel +

(Tradotto dal francese)

Il 19 ottobre, Ivan ha ricevuto questo messaggio durante l’apparizione sul Podbrdo: Cari figli, anche oggi, in modo speciale, desidero chiamarvi ad accettare con amore la volontà di Dio. Specialmente vi chiedo di pregare per gli ammalati affinché possano accettare la loro croce e che Dio possa essere glorificato attraverso di loro. La Madre prega per tutti voi, cari figli, e presenta ognuno di voi a suo Figlio. Grazie per aver risposto anche stasera alla mia chiamata.

Bellissima notizia: Il governo dell’Ungheria ha proibito l’insegnamento della teoria del gender nelle università del Paese! Da oggi questa disciplina non é più insegnata in Ungheria. Il Primo Ministro, Viktor Orban, ha avuto il coraggio di contrastare la “follia del gender”, le cui conseguenze stanno rovinando numerosi bambini e giovani in diversi Paesi occidentali. Adesso preghiamo per tutti coloro che si decidono per Gesù nonostante la persecuzione che attende coloro che difendono la verità! Vedi: https://www.dw.com/en/hungarys-university-ban-on-gender-studies-heats-up-culture-war/a-45944422

Diversi anni fa anche il governo norvegese ha deciso di cancellare i finanziamenti pubblici a favore dell’Istituto Norvegese per gli studi sul gender presso l’Università di Oslo avendone constatato l’infondatezza sul piano scientifico. A tal proposito, vi consiglio la visione di un documentario (in italiano) realizzato da un noto attore e regista norvegese doppiato in diverse lingue: http://www.generazionefamiglia.it/il-paradosso-norvegese/

Seguite il programma della sera della parrocchia! Ciccate su www.centremedjugorje.org

La Madonna ama le vostre lettere! Date gioia al suo Cuore, scrivetele a “Reine de la Paix”, BP2157, F- 06103 Nizza cedex, Francia. La vostra lettera verrà data ad un veggente, e Maria risponderà nella preghiera.

Le nostre prossime missioni, per i quali abbiamo bisogno delle vostre intercessioni: In Argentina e in Uruguay in novembre, la Spagna in dicembre, e se Dio vuole Dubai l’anno prossimo

Appello alle famiglieVi capita di ascoltare delle parole spiritualmente ‘spiritose’ dei bambini? Non le lasciate perdere per favore! Inviatele a [email protected] , le pubblicheremo.

 

 

 

ALMANACCO DEL 22 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 22 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

matrimonio1MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 22 OTTOBRE

Il Savio loda la donna forte: “Le dita sue, dice, maneggiano il fuso” (prov. 31,19). Volentieri vi dirò qualche cosa sopra queste parole. La vostra conocchia è il cumulo dei vostri desideri; filate, perciò, ogni giorno un poco, tirate filo a filo i vostri disegni fino all’esecuzione e ne verrete infallibilmente a capo; ma avvertite di non affrettarvi, perché attorcigliereste il filo coi nodi ed imbrogliereste il vostro fuso. Camminate, perciò, sempre e, sebbene andrete lentamente avanzando, fareste però gran viaggio (  Epist. III, p. 564).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

santa maria di capo d'orlando1SANTA MARIA DI CAPO D’ORLANDO
Letture di lunedì 22 ottobre 2018
SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
Beato Matteo di Agrigent
NOVENA A SAN GIUDA TADDEO
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“Voi ancora non capite il grande amore che io nutro per voi e vi offro. Affrettatevi a comprenderlo! Quando finiranno le apparizioni potrebbe essere tardi.”

(Tratto dal messaggio del 22 ottobre 1985)

——————————————————————————-

SANTA MARIA DI CAPO D’ORLANDOsanta maria di capo d'orlando

22 ottobre 1598

La notte del 22 ottobre 1598, sul castello di Capo d’Orlando, i fratelli Raffa, guardiani, videro un pellegrino che si mise a suonare la buccina, strumento che serviva a dare l’allarme durante le incursioni dei pirati… 

La storia e la nascita del santuario con un video su https://biscobreak.altervista.org/2015/10/santa-maria-di-capo-dorlando/

——————————————————————————

LETTURE DI LUNEDÌ

22 ottobre 2018

XXVIII Settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

“… «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-lunedi-22-ottobre-2018/

————————————————————————

SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II

Beato Papa Giovanni Paolo IIPAPA (1920-2005) 22 ottobre

Beatificato il 1 maggio 2011dopo sei anni dalla sua morte (2 aprile 2005), La festa coincide con l’inizio del suo ministero  quindi il 22 ottobre 1978, sei giorni dopo la sua elezione a Papa avvenuta il 16 ottobre. È stato proclamato santo da Papa Francesco il 27 aprile 2014 festa della Divina Misericordia insieme a Giovanni XXIII. 

In “Briciole di luce” la storia, i video  su  https://biscobreak.altervista.org/2013/10/beato-papa-giovanni-paolo-ii/

———————————————————————————-

Beato Matteo di AgrigentoBeato Matteo di Agrigento

Vescovo-francescano (1450) 22 ottobre

La sua vita testimonia come con la fede si possano compiere più grandi miracoli,ma non sono questi che portano alla felicità, soprattutto chi li compie. Infatti, riformare la Chiesa nel XV secolo era già di per se un miracolo e un prezzo da pagare c’è sempre.

In “Briciole di luce” la storia su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/beato-matteo-di-agrigento

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO

IV° GIORNO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.SAN GIUDA TADDEO2

Gloria al Padre…

Vero seguace del Redentore, grande apostolo San Giuda Taddeo, che per diffondere la buona novella del Vangelo non risparmiasti fatiche e sudori spingendoti in terre sconosciute per compiere il dovere del tuo apostolato, io adoro e ringrazio il Figlio di Dio fatto uomo per il grande zelo delle anime che Ti diede. Ottienimi, Ti prego, il vero zelo dell’anima mia affinché corrisponda alle ispirazioni del cielo con amore filiale e tema sempre Dio e mai più l’offenda. Ti raccomando, o caro Santo, la grazia che Ti chiedo e spero di ottenere per i tuoi meriti eccelsi. Amen.

– Padre Nostro, Ave Maria e 3 Gloria alla Santissima Trinità.

– Prega per noi, San Giuda Taddeo Apostolo. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo. 

PREGHIAMO: (da recitare ogni giorno della novena)SGiuda5

O Dio, la cui bontà e misericordia non hanno limiti, ascolta benigno le preghiere dei tuoi figli e concedi che tutti coloro che Ti onorano devotamente nel tuo Apostolo Giuda Taddeo, per l’efficacia dei suoi meriti ottengano che sia esaudita la loro preghiera. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREGHIERA FINALE: (da recitare ogni giorno della novena)

O astro fulgidissimo del Cielo, glorioso San Giuda Taddeo, adoro e ringrazio profondamente la Santissima Trinità che Ti ha arricchito di tanti e così meravigliosi doni e Ti ha prescelto fra gli altri per avvocato e protettore nelle avversità e nelle miserie più gravi, e ha voluto che per tuo mezzo ci siano concesse quelle grazie e quegli aiuti che consolano gli afflitti, sollevano gli oppressi e rincuorano gli abbandonati. O mio pietosissimo protettore, ottienimi dalla divina Bontà la grazia che ti domando… Amen.

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

IV sett.
sotto la croceRipetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede sinistro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Lunedì: misteri della gioia

  1. L’Annunciazione dell’angelo a Maria Vergine
  2. La visitazione di Maria SS a Santa Elisabetta
  3. La nascita di Gesù nella capanna di Betlemme
  4. La presentazione di Gesù Bambino al Tempio e la purificazione di Maria SS
  5. Il ritrovamento di Gesù al Tempo

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di lunedì 22 ottobre 2018

LETTURE DI LUNEDÌ

22 ottobre 2018

XXIX Settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

“… «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia…”

SANTA MARIA DI CAPO D’ORLANDOsanta maria di capo d'orlando

22 ottobre 1598 – La notte del 22 ottobre 1598, sul castello di Capo d’Orlando, i fratelli Raffa, guardiani, videro un pellegrino che si mise a suonare la buccina, strumento che serviva a dare l’allarme durante le incursioni dei pirati… La storia e la nascita del santuario con un video.

Beato Matteo di Agrigento

Beato Papa Giovanni Paolo IIS. PADRE GIOVANNI PAOLO II

PAPA (1920-2005) 22 ottobre – Beatificato il 1 maggio 2011, dopo sei anni dalla sua morte (2 aprile 2005), La festa coincide con l’inizio del suo ministero  quindi il 22 ottobre 1978, sei giorni dopo la sua elezione a Papa avvenuta il 16 ottobre. È stato proclamato santo da Papa Francesco il 27 aprile 2014 festa della Divina Misericordia insieme a Giovanni XXIII.  In “Briciole di luce” la storia, i video.

Io t’invoco, mio Dio: dammi risposta, rivolgi a me l’orecchio e ascolta la mia preghiera. Custodiscimi, o Signore, come la pupilla degli occhi, proteggimi all’ombra delle tue ali.

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio onnipotente ed eterno, crea in noi un cuore generoso e fedele, perché possiamo sempre servirTi con lealtà e purezza di spirito. Amen

PRIMA LETTURA

Ef 2, 1-10 – Dalla lettera di San Paolo apostolo agli Efesìni

Fratelli, voi eravate morti per le vostre colpe e i vostri peccati, nei quali un tempo croce-15viveste, alla maniera di questo mondo, seguendo il principe delle Potenze dell’aria,
quello spirito che ora opera negli uomini ribelli. Anche tutti noi, come loro, un tempo siamo vissuti nelle nostre passioni carnali seguendo le voglie della carne e dei pensieri cattivi: eravamo per natura meritevoli d’ira, come gli altri. Ma Dio, ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amato, da morti che eravamo per le colpe, ci ha fatto rivivere con Cristo: per grazia siete salvati. Con lui ci ha anche risuscitato e ci ha fatto sedere nei cieli, in Cristo Gesù, per mostrare nei secoli futuri la straordinaria ricchezza della sua grazia mediante la sua bontà verso di noi in Cristo Gesù. Per grazia infatti siete salvati mediante la fede; e ciò non viene da voi, ma è dono di Dio; né viene dalle opere, perché nessuno possa vantarsene. Siamo infatti opera sua, creati in Cristo Gesù per le opere buone, che Dio ha preparato perché in esse camminassimo.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 99

RIT: Il Signore ci ha fatti e noi siamo suoi.

Dio ci chiamaAcclamate il Signore, voi tutti della terra, servite il Signore nella gioia,  presentatevi a lui con esultanza. RIT

Riconoscete che solo il Signore è Dio: egli ci ha fatti e noi siamo suoi, suo popolo e gregge del suo pascolo. RIT

Varcate le sue porte con inni di grazie, i suoi atri con canti di lode, lodatelo, benedite il suo nome. RIT

Perché buono è il Signore, il suo amore è per sempre, la sua fedeltà di generazione in generazione. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.

Alleluia.

VANGELO

Lc 12, 13-21
Dal Vangelo secondo Luca

raccogli_grano- cupidigiaIn quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?» E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede». Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse -: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; ripòsati, mangia, bevi e divèrtiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?”. Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Nelle tre virtù teologali la speranza si trova tra la fede e la carità: si appoggia alla fede e dà slancio alla carità. Avere molta speranza è come orientarsi verso la cima di una montagna: chi vuoi raggiungerla desidera superare tutti gli ostacoli per poter contemplare il meraviglioso panorama che si gode dall’alto.
Sant’Ignazio d’Antiochia era colmo di un’immensa speranza; non assomigliava a quelli che san Paolo descrive nella lettera ai Filippesi, privi di speranza perché sono “tutti intenti alle cose della terra”. Nella lettera agli Efesini san Paolo attribuisce alla mancanza di speranza tutta l’immoralità del mondo pagano: non avendo speranza, si sono abbandonati ai loro desideri impuri, che li FEDE SPERANZA CARITàtrascinano in basso. I cristiani invece sono uomini e donne ricchi di una grande speranza, sanno di essere cittadini del cielo “e di là aspettano come Salvatore il Signore Gesù Cristo, il quale trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso”.
Anche il Signore, nel Vangelo di oggi, ci anima a una grande speranza: la speranza di conservare la nostra vita per la vita eterna, di essere con lui dove egli e, cioè nella gloria del Padre, di essere onorati dal Padre: “Se uno mi serve, il Padre lo onorerà”. “Chi ha questa speranza dice san Giovanni si conserva puro”. E la speranza a dare la forza di resistere alle tentazioni, a dare il coraggio di resistere nelle difficoltà. Nella Colletta della messa di oggi chiediamo a Dio che la passione di sant’Ignazio di Antiochia sia per noi fonte di fortezza nella fede. Perché possiamo pregare cosi? Perché essa è una manifestazione di grande speranza. …….. Il Signore vuol darci molto; per questo ci manda qualche sofferenza, che dovrebbe non diminuire ma far crescere la nostra speranza. Come san Paolo scrive ripetutamente, dovremmo poter dire: “Noi ci vantiamo anche nelle tribolazioni, ben sapendo che la tribolazione produce la pazienza, la pazienza una virtù provata e la virtù provata la speranza”. Ed è una speranza che non delude. (Tratto da LaChiesa.it)

ragazza che prega con gesùPREGHIERA DELLA SERA

O Dio, la Tua misericordia è senza limiti. Allontana da noi l’avidità del possesso, il piacere della carne, la ricchezza ingiusta, perché nell’ora della morte ti possiamo incontrare come giudice benigno. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

ALMANACCO DEL 21 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 21 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

taglio nastroMESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 21 OTTOBRE

Fa che non turbi l’anima tua il triste spettacolo della ingiustizia umana; anche questa, nella economia delle cose, ha il suo valore. E’ su di essa che vedrai sorgere un giorno l’immancabile trionfo della giustizia di Dio! (GF, 175).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

Madonna ta' l-Ghar, Rabat, Malta2MADONNA TAL-GHAR
Letture di domenica 21 ottobre 2018
Sant’Ilarione
CATERINA BARTOLOTTA
NOVENA A SAN GIUDA TADDEO
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“ La gente si sbaglia quando si rivolge unicamente ai santi per chiedere qualcosa. L’importante è pregare lo Spirito Santo perché scenda su di voi. Avendolo si ha tutto.”

(Tratto dal messaggio del 21 ottobre 1983)

——————————————————————————-

MADONNA TAL-GHAR

Rabat – Malta – 21 ottobre 1450Madonna ta' l-Ghar, Rabat, Malta

La storia racconta che molto tempo fa, un cacciatore addormentatosi in una grotta sognò la Vergine Maria risvegliandosi molti anni dopoIl 21 ottobre 1450 tre frati dedicarono la prima casa dell’Ordine domenicano dell’isola alla Madonna di Tal-Ghar che nel 1999 pianse lacrime di sangue.

La storia e il video della Madonna della Grotta di Tal-Ghal a Malta su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/madonna-tal-ghar/

——————————————————————————

LETTURE DI DOMENICA

21 ottobre 2018

XXIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno b)

“… «Che cosa volete che io faccia per voi?». […]chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-domenica-21-ottobre-2018/

————————————————————————

s. ilarioneSANT’ILARIONE

monaco-eremita(ca. 291-371) 21 ottobre

Ilarione nacque da genitori pagani in un
villaggio chiamato Thabata, a sud di Gaza in Palestina. Inviato a studiare ad Alessandriaa circa quindici anni si fece cristiano. Per un breve periodo rimase con S. Antonio (17 gen.) nel deserto egizianoimitandone l’estremo ascetismo. Arrivò a compiere straordinari miracoli. 

Su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/santilarione/

———————————————————————————

immagine_10CATERINA BARTOLOTTA

Caterina Bartolotta è tra i più giovani stigmatizzati della storia delle manifestazioni mistiche. La Madonna le appare e le profetizza tutto si compie, ma è solo a 11 anni che Gesù le chiederà di soffrire con Lui.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2015/10/caterina-bartolotta/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO

III° GIORNO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.San Giuda Taddeo

Gloria al Padre…

Gloriosissimo apostolo San Giuda Taddeo, che con mirabili virtù e molti prodigi diffondesti la parola del Vangelo in mezzo ai popoli barbari e ne convertisti un gran numero alla fede in Gesù Cristo, con animo devoto Ti venero come mio specialissimo Patrono; Ti prego di avere cura di me e delle cose dell’anima mia davanti al tribunale dell’Altissimo, affinché non ricada nel grande male del peccato che ho tante volte commesso e di cui sempre mi dolgo. Ottienimi da Dio aumento di fede, speranza e carità, la dolcezza e la pace del cuore, la grazia divina in tutti i momenti della mia vita e soprattutto nell’ora della mia morte. Ottienimi anche la grazia particolare per la quale ora Ti prego…. Amen.

– Padre Nostro, Ave Maria e 3 Gloria alla Santissima Trinità.

– Prega per noi, San Giuda Taddeo Apostolo. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo. 

PREGHIAMO: (da recitare ogni giorno della novena)SGiuda5

O Dio, la cui bontà e misericordia non hanno limiti, ascolta benigno le preghiere dei tuoi figli e concedi che tutti coloro che Ti onorano devotamente nel tuo Apostolo Giuda Taddeo, per l’efficacia dei suoi meriti ottengano che sia esaudita la loro preghiera. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREGHIERA FINALE: (da recitare ogni giorno della novena)

O astro fulgidissimo del Cielo, glorioso San Giuda Taddeo, adoro e ringrazio profondamente la Santissima Trinità che Ti ha arricchito di tanti e così meravigliosi doni e Ti ha prescelto fra gli altri per avvocato e protettore nelle avversità e nelle miserie più gravi, e ha voluto che per tuo mezzo ci siano concesse quelle grazie e quegli aiuti che consolano gli afflitti, sollevano gli oppressi e rincuorano gli abbandonati. O mio pietosissimo protettore, ottienimi dalla divina Bontà la grazia che ti domando… Amen.

**********

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

IV sett.
sotto la croceRipetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede sinistro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Domenica: misteri della gloria

  1. risurrezioneLa risurrezione di Gesù
  2. L’ascensione di Gesù Cristo al cielo
  3. La discesa dello Spirito Santo sopra gli apostoli con Maria SS al cielo.
  4. L’assunzione di Maria Vergine al Cielo
  5. L’incoronazione di Maria SS Regina degli Angeli e dei Santi, del cielo e della terra.

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di domenica 21 ottobre 2018

LETTURE DI DOMENICA

21 ottobre 2018

XXIX Domenica del Tempo Ordinario (Anno b)

“… «Che cosa volete che io faccia per voi?». […]chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. …”

MADONNA TAL-GHARMadonna ta' l-Ghar, Rabat, Malta

Rabat – Malta – 21 ottobre 1450 – La storia racconta che molto tempo fa, un cacciatore addormentatosi in una grotta sognò la Vergine Maria risvegliandosi molti anni dopoIl 21 ottobre 1450 tre frati dedicarono la prima casa dell’Ordine domenicano dell’isola alla Madonna di Tal-Ghar che nel 1999 pianse lacrime di sangue. La storia e il video della Madonna della Grotta Tal-Ghal a Malta.

s. ilarioneSant’Ilarione

monaco-eremita(ca. 291-371) 21 ottobre – Ilarione nacque da genitori pagani in un villaggio chiamato Thabata, a sud di Gaza in Palestina. Inviato a studiare ad Alessandriaa circa quindici anni si fece cristiano. Per un breve periodo rimase con S. Antonio (17 gen.) nel deserto egizianoimitandone l’estremo ascetismo. Arrivò a compiere straordinari miracoli.

Io t’invoco, mio Dio: dammi risposta, rivolgi a me l’orecchio e ascolta la mia preghiera. Custodiscimi, o Signore, come la pupilla degli occhi, proteggimi all’ombra delle tue ali.

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio onnipotente ed eterno, crea in noi un cuore generoso e fedele, perché possiamo sempre servirti con lealtà e purezza di spirito. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Is 53,10-11 – Dal libro del profeta Isaia.

Al Signore è piaciuto prostrarlo con dolori.
Quando offrirà se stesso in sacrificio di riparazione,
vedrà una discendenza, vivrà a lungo,
si compirà per mezzo suo la volontà del Signore.
Dopo il suo intimo tormento vedrà la luce
e si sazierà della sua conoscenza;
il giusto mio servo giustificherà molti,
egli si addosserà le loro iniquità.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.32occhio cuore

RIT: Donaci, Signore, il tuo amore: in te speriamo.

Retta è la parola del Signore e fedele ogni sua opera. Egli ama la giustizia e il diritto; dell’amore del Signore è piena la terra. RIT

Ecco, l’occhio del Signore è su chi lo teme, su chi spera nel suo amore, per liberarlo dalla morte e nutrirlo in tempo di fame. RIT

L’anima nostra attende il Signore: egli è nostro aiuto e nostro scudo.
Su di noi sia il tuo amore, Signore, come da te noi speriamo. RIT

SECONDA LETTURA

Eb 4, 14-16 – Dalla lettera agli Ebrei.

Cristo-SacerdoteFratelli, poiché abbiamo un sommo sacerdote grande, che è passato attraverso i cieli, Gesù il Figlio di Dio, manteniamo ferma la professione della fede. Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non sappia prendere parte alle nostre debolezze: egli stesso è stato messo alla prova in ogni cosa come noi, escluso il peccato.
Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia per ricevere misericordia e trovare grazia, così da essere aiutati al momento opportuno.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Il Figlio dell’uomo è venuto per servire e dare la propria vita in riscatto per molti.

Alleluia.

VANGELO

Mc 10, 35-45 – Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedèo, dicendogli: «Maestro, vogliamo che tu faccia per noi quello discepoliche ti chiederemo». Egli disse loro: «Che cosa volete che io faccia per voi?». Gli risposero: «Concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra». Gesù disse loro: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io bevo, o essere battezzati nel battesimo in cui io sono battezzato?». Gli risposero: «Lo possiamo». E Gesù disse loro: «Il calice che io bevo, anche voi lo berrete, e nel battesimo in cui io sono battezzato anche voi sarete battezzati. Ma sedere alla mia destra o alla mia sinistra non sta a me concederlo; è per coloro per i quali è stato preparato».Gli altri dieci, avendo sentito, cominciarono a indignarsi con Giacomo e Giovanni. Allora Gesù li chiamò a sé e disse loro: «Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti. Anche il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

IN ALTERNATIVA:

Mc 10, 42-45 (Forma breve)
Dal Vangelo secondo Marco

Gesù e i discepoliIn quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e disse loro:
«Voi sapete che coloro i quali sono considerati i governanti delle nazioni dominano su di esse e i loro capi le opprimono. Tra voi però non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi sarà vostro servitore, e chi vuole essere il primo tra voi sarà schiavo di tutti.
Anche il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».

C: Parola del Signore.

A: Lode a Te o Cristo.

Lettura ed Omelia di Don Ferdinando Colombo

(DISPONIBILE DA DOMENICA)

COMMENTO

Maestro, noi vogliamo che tu ci faccia questo…

Gesù, ai Dodici in disparte, ha annunziato per la terza volta la sua passione e morte. Ha usato toni molto duri e realistici: lo condanneranno a morte, lo scherniranno, gli sputeranno addosso, lo uccideranno. Nel vangelo odierno, ad immediato seguito di quelle insegna discepoli (3)dichiarazioni, i due figli di Zebedèo avanzano a Gesù un’ambiziosa domanda, una richiesta contraria al vangelo: questa gli dà l’occasione di approfondire ed esplicitare il tema della passione, associando ad essa la sorte dei suoi discepoli. Il vangelo ha capovolto il concetto di potere e di primato. Ricordiamoci che la nostra grandezza non sta nell’imporre a Gesù la nostra volontà. La vera grandezza del cristiano è nel servizio. Non è da escludere che nell’atteggiamento dei figli di Zebedèo si riflettono anche tensioni della Chiesa nascente. Troppe volte nella Chiesa siamo tentati di confondere autorità e potere. Ma bisognerebbe riflettere più spesso sul significato di queste parole: ministero, diaconìa, servizio. Dobbiamo sempre essere disposti a condividere con gli altri le responsabilità, ad ascoltare le esigenze e i suggerimenti di tutti, a riconoscere che spesso chi non ha cariche ecclesiastiche, dimostra di avere capacità e generosità molto maggiori. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

La nostra voce giunge a Te o Signore, che Ti chini sulle nostre eucarestia13miserie: con la Tua potenza risanatrice, ridoni la vista ai ciechi, la speranza agli afflitti, la pace ai peccatori. Con la stessa fiducia di Bartimeo, ti chiediamo di donarci una fede viva! In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Dio, che accogli il grido dei poveri, donaci di vederti in tutte le meraviglie del creato, di riconoscerti negli uomini nostri fratelli, di adorarti nel volto di Cristo Signore, parola eterna e luce vera del mondo. A Te la lode nei secoli dei secoli. Amen.

ALMANACCO DEL 20 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 20 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

sorriso30MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 20 OTTOBRE

Non bisogna scoraggiarsi, perché se nell’anima vi è il continuo sforzo di migliorare, alla fine il Signore la premia facendo fiorire in lei ad un tratto tutte le virtù come in un giardino fiorito (VVN, 49).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

NOSTRA SIGNORA DELL’AVVISONOSTRA SIGNORA DELL’AVVISO
MADONNA DELLA PROVVIDENZA
Letture di sabato 20 ottobre 2018
B. M. Teresa de Soubiran
PECCATI CONTRO LO SPIRITO SANTO
Ermengarda Golling
ROSARIO FRANCESCANO
NOVENA A SAN GIUDA TADDEO
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“… cercate di diffondere la fede il più possibile. Fate in modo che in tutte le famiglie si preghi di più.”

(Tratto dal messaggio del 20 ottobre 1983)

——————————————————————————-

NOSTRA SIGNORA DELL’AVVISOlacrime

Lima, Perù – 20 ottobre 1687

“Nuestra Señora del Aviso”, chiamata anche “de las Lágrimas” in quanto con le sue lacrime avvisò gli abitanti di Lima di un grave pericolo che incombeva sulla loro terra, o meglio così venne in seguito interpretato il suo pianto.

La storia delle miracolose lacrime su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/nostra-signora-dellavviso/

——————————————————————————

roma chiesa di san Carlo ai Catinari dipinto di Scipione Pulzone da GaetaMADONNA DELLA PROVVIDENZA

3° SABATO DI OTTOBRE 

Il culto della Madonna della  Provvidenza è documentabile  dal 1732. La Beata Vergine Maria della Divina Provvidenza è stata dichiarata Patrona presso Dio del Corpo di Commissariato dell’Esercito Italiano.

La storia e la preghiera su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/madonna-della-provvidenza/

——————————————————————————

LETTURE DI SABATO

20 ottobre 2018

XXVIII Settembre del Tempo Ordinario (Anno pari)

“… chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-sabato-20-ottobre-2018/

————————————————————————

BEATA MARIA TERESA DE SOUBIRANB. MARIA TERESA DE SOUBIRAN

fondatrice (1835-1883) 20 ottobre

Fondò la Società di Maria Ausiliatrice. L’attività principale delle suore nelle vaste città industriali in cui si stabilirono fu la cura degli orfani e l’istruzione dei bambini poveri, ma soprattutto fondarono un pensionato per giovani lavoratrici, il primo nel suo genere.

In “Briciole di luce” la Storia e la video-storia in spagnolo su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/beata-maria-teresa-de-soubiran/

——————————————————————————

PECCATI CONTRO LO SPIRITO SANTO

spirito santo10Don Timoteo Munari, sacerdote salesiano: “Ogni tanto incontro qualche fedele che si domanda: «Ho commesso tanti peccati, avrò offeso lo Spirito Santo? Non ci sarà più perdono in eterno?». Ma quali sono dunque i peccati contro lo Spirito Santo?

L’articolo su https://biscobreak.altervista.org/2014/01/peccati-contro-lo-spirito-santo/

——————————————————————————

Ermengarda Golling

Fanciulla (1915 – 1924) 20 ottobre

Soffrì a lungo per alcuni maltrattamenti subiti dal padre, ma ebbe un carattere gioioso pur nelle avverse condizioni economiche della sua famiglia, provata dalla guerra e da alcuni dissesti finanziari. Il giorno della sua Prima Comunione, il padre, che aveva smesso di trattarla duramente, prese la decisione di riaccostarsi ai Sacramenti.

La storia di questa dolcissima bimba su https://biscobreak.altervista.org/2017/10/ermengarda-golling/ 

—————————————————————————

ROSARIO FRANCESCANO

rosario francescanoIl Rosario o Corona Francescana nacque dalla devozione di un novizio che non potendo più continuare in convento ad offrire fiori a Maria, ebbe una visione della Vergine che indicò appunto questo rosario come offerta assai più gradita…

La pia devozione alle 7 gioie di Maria su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/rosario-francescano/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO

II° GIORNO

SAN GIUDA TADDEO1O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre

O ammirabile apostolo del Redentore, San Giuda Taddeo, che per i tuoi meriti eccelsi fosti scelto tra la moltitudine di coloro che seguivano il Salvatore ed elevato alla dignità di apostolo, adoro e ringrazio il divino Maestro Gesù del dono che Ti fece. Ottienimi, Ti prego, che tra i mezzi idonei alla mia salvezza scelga quelli più opportuni, affinché possa conseguire il fine per cui sono stato creato da Dio, e ottienimi anche, o glorioso Santo, la grazia che per i tuoi meriti e la tua intercessione io chiedo ora a Dio…. Amen.

– Padre Nostro, Ave Maria e 3 Gloria alla Santissima Trinità.

– Prega per noi, San Giuda Taddeo Apostolo. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo. 

********** 

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

III sett.
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Mons. Calogero Peri propone per i Sabato: misteri della fede

  1. cananea_PretiGesù loda la grande fede della cananea (Mt 15,28)
  2. Gesù ammira la fede che il centurione ha nella sua Parola (Mt 8,1-11; Lc 7,1-10)
  3. Gesù sostiene la fede di Giairo (Lc 8,40-42.49-56; Mc 5, 21-24.35-43; Mt 9,18-19. 23-26)
  4. Gesù rimprovera la poca fede dei suoi discepoli (Lc 8,25; Mc 4,40;Mt 8,26)
  5. Gesù chiede se troverà la fede al suo ritorno (Lc 18,1-8)

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di sabato 20 ottobre 2018

LETTURE DI SABATO

20 ottobre 2018

XXVIII Settembre del Tempo Ordinario (Anno pari)

“… chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato. …”

MADONNA DELLA PROVVIDENZA

NOSTRA SIGNORA DELL’AVVISO
lacrime

Lima, Perù – 20 ottobre 1687 – “Nuestra Señora del Aviso”, chiamata anche “de las Lágrimas” in quanto con le sue lacrime avvisò gli abitanti di Lima di un grave pericolo che incombeva sulla loro terra, o meglio così venne in seguito interpretato il suo pianto. La storia delle miracolose lacrime.

B. M. Teresa de SoubiranB. MARIA TERESA DE SOUBIRAN

fondatrice (1835-1883) 20 ottobre – Fondò la Società di Maria Ausiliatrice. L’attività principale delle suore nelle vaste città industriali in cui si stabilirono fu la cura degli orfani e l’istruzione dei bambini poveri, ma soprattutto fondarono un pensionato per giovani lavoratrici, il primo nel suo genere. In “Briciole di luce”  La Storia e la video-storia in spagnolo.

Se consideri le nostre colpe, Signore, chi potrà resistere? Ma presso di te è il perdono, o Dio di Israele.

PREGHIERA DEL MATTINO

Ci preceda e ci accompagni sempre la Tua grazia, Signore, perché, sorretti dal Tuo paterno aiuto, non ci stanchiamo mai di operare il bene. Per Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

Ef 1, 15-23 – Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

Fratelli, avendo avuto notizia della vostra fede nel Signore Gesù e dell’amore che avete verso tutti i santi, continuamente rendo grazie per voi ricordandovi nelle mie preghiere, affinché il Dio del Signore nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di san-pietrorivelazione per una profonda conoscenza di lui; illumini gli occhi del vostro cuore per farvi comprendere a quale speranza vi ha chiamati, quale tesoro di gloria racchiude la sua eredità fra i santi e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi, che crediamo, secondo l’efficacia della sua forza e del suo vigore. Egli la manifestò in Cristo, quando lo risuscitò dai morti e lo fece sedere alla sua destra nei cieli, al di sopra di ogni Principato e Potenza, al di sopra di ogni Forza e Dominazione e di ogni nome che viene nominato non solo nel tempo presente ma anche in quello futuro.
Tutto infatti egli ha messo sotto i suoi piedi e lo ha dato alla Chiesa come capo su tutte le cose: essa è il corpo di lui, la pienezza di colui che è il perfetto compimento di tutte le cose.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 8

O Signore, quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra!RIT: Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa.

O Signore, Signore nostro, quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! Voglio innalzare sopra i cieli la tua magnificenza, con la bocca di bambini e di lattanti. RIT

Quando vedo i tuoi cieli, opera delle tue dita, la luna e le stelle che tu hai fissato, che cosa è mai l’uomo perché di lui ti ricordi, il figlio dell’uomo, perché te ne curi? RIT

Davvero l’hai fatto poco meno di un dio, di gloria e di onore lo hai coronato. Gli hai dato potere sulle opere delle tue mani, tutto hai posto sotto i suoi piedi. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Lo Spirito della verità darà testimonianza di me, dice il Signore,
e anche voi date testimonianza.

Alleluia.

VANGELO

Lc 12, 8-12
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Io vi dico: chiunque mi spirito santo e angeliriconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio.
Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato.
Quando vi porteranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi di come o di che cosa discolparvi, o di che cosa dire, perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Chi mi riconoscerà, anch’io lo riconoscerò…

Nel vangelo di oggi spicca il tema della testimonianza dei cristiani. Gesù si rivolge ad una comunità che subirà persecuzioni di ogni sorta e vuol infondere coraggio e fiducia nei cuori che potrebbero vacillare di fronte alle difficoltà che essa dovrà affrontare. La vita delle prime comunità cristiane ci riporta numerosi esempi di testimonianze vere e coraggiose, il più delle volte pagate con il prezzo della propria vita offerta con gioia.Potremo essere portati a credere che il martirio sia per pochi e la vera via allamani-rosariosantità è privilegio per anime ben temprate. A noi non rimane che vivere in una quotidianità sempre uguale a se stessa, nella quale possiamo solo sperare nella misericordia di Dio. La fede in Dio misericordioso è l’anima della vera speranza cristiana che guarda in Cristo la salvezza incarnata e realizzata nel Mistero Pasquale. In questa realtà dovremo porre la nostra vita, nelle difficoltà quotidiane, per trovare una via di riscatto che ci faccia avanzare verso l’amore di Cristo. Scopriamo che la via alla santità non è per una piccola schiera di eletti ma per tutti noi, scelti prima della creazione del mondo, per essere santi e immacolati al cospetto di Dio nella carità. E’ nell’amore e nella carità che possiamo dare la vera testimonianza di essere figli di Dio. Lo stesso Gesù ha detto ai discepoli che essi si dovranno distinguere in modo assoluto da come ci si ama a vicenda. Gesù è la fonte del nostro amore e l’unico vero modello. La vera testimonianza di Gesù è nella nostra vita; così come rinneghiamo Gesù quando non lo poniamo al centro della nostra esistenza. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

O Dio,Tu solo basti: nella Tua misteriosa benevolenza, hai voluto creare il cuore umano capace del divino. Desiderosi di ricevere la vita che viene da Te, anche noi ci mettiamo alla scuola di Gesù, nostro maestro e salvatore. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

ALMANACCO DEL 19 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 19 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

sorriso25MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 19 OTTOBRE

Sii sempre allegramente in pace con la tua coscienza, riflettendo che ti trovi al servizio di un Padre infinitamente buono, che per sola tenerezza scende fino alla sua creatura, per elevarla e trasformarla in lui suo creatore. E fuggi la tristezza, perché questa entra nei cuori che sono attaccati alle cose del mondo (ASN, 42)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

vergine del riposo2VERGINE DEL CAMMINO
Letture di venerdì 19 ottobre 2018
Santi Giovanni de Brèbeuf e co
Ven. Placido Baccher
NOVENA A SAN GIUDA TADDEO
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“Desidero che ogni famiglia si consacri ogni giorno al Sacro Cuore di Gesù e al mio Cuore Immacolato. Sarò molto felice se ogni famiglia si riunisce mezz’ora ogni mattina e ogni  Sera per pregare unita.

(Tratto dal messaggio del 19 ottobre 1983)

——————————————————————————-

vergine del cammino4VERGINE DEL CAMMINO

Valverde – 19 ottobre 1930

Qui la Madonna appare dando un messaggio di predilezione molto chiaro per questa terra ad un pastore lanciando un sasso con la sua fionda. In un santuario tappa nel cammino di Compostelatroviamo dunque la Madonna Addolorata e quella del Riposo.

L’articolo con la storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/vergine-del-cammino/

——————————————————————————

LETTURE DI VENERDI’

19 ottobre 2018

XXVIII Settembre del Tempo Ordinario (Anno pari)

“… «Guardatevi bene dal lievito dei farisei, che è l’ipocrisia.  …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-venerdi-19-ottobre-2018/

————————————————————————

SANTI GIOVANNI DE BRÉBEUF e co

martiri (1642-1649) 19 ottobre

Tra il settembre 1642 e ss. GIOVANNI DE BRÉBEUF e co.il dicembre 1649 otto missionari gesuiti furono brutalmente torturati e assassinati nel Nord America, principalmente da indiani irochesi e mohawk. Erano tutti pronti ad affrontare tortura e morte se fosse stato loro chiesto dagli accadimenti, per ricambiare un poco l’amore di Gesù che, per dirla con le parole di Brébeuf, «è stato così misericordioso da morire per me».

La storia e il martirio su  https://biscobreak.altervista.org/2013/10/santi-giovanni-de-brebeuf-e-co

———————————————————————————

VENERABILE PLACIDO BACCHERven placido baccher

Sacerdote (1781-1851) 19 ottobre

La Madonna apparve a don Placido Baccher nella chiesa del Gesù Vecchio e disse: “Ai pellegrini che verranno a messa il primo sabato dopo il 30 dicembre io assicuro grazie per tutto l’anno.” Infatti viene chiamato sabato privilegiato. 

La storia del venerabile Placido Baccher, la preghiera e un video su  https://biscobreak.altervista.org/2015/10/venerabile-placido-baccher/

———————————————————————————

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO

INIZIO 19 OTTOBRE

GIUDA TADDEOGiuda soprannominato Taddeo, cugino di Gesù, aveva chiesto a Cristo il perché della sua manifestazione agli apostoli e non al mondo e ricevette come risposta l’assicurazione della manifestazione divina a coloro che amano. Invocato affinché illumini le menti e i cuori dei popoli. Patrono anche dei casi disperati e impossibili su https://biscobreak.altervista.org/2014/10/novena-san-giuda-taddeo/

Una novena adatta a tutti coloro che come Taddeo desiderano ardentemente la manifestazione di Gesù Cristo al mondo intero. I suoi devoti portano la sua medaglia al collo e numerose sono le grazie a lui attribuite fino ad oggi.

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN GIUDA TADDEO

I° GIORNO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre…

Amabile apostolo di Gesù Cristo, San Giuda Taddeo, poiché Dio mostra di compiacersi che sia invocato il tuo potentissimo nome per consolazione di noi miseri figli di Adamo e di Eva, io Ti venero con tutto il cuore e Ti supplico di non sdegnare d’accogliere come tuo servo un povero peccatore che Ti offre questo breve esercizio di pietà. Degnati, o amabile Santo, di gradire la mia offerta. Intanto ringrazio Dio di tutti i doni che Ti ha concesso e Ti prometto di amarti sempre, scegliendoti come mio speciale patrono e avvocato presso l’Altissimo, ben sapendo quanto sia efficace il tuo patrocinio. Fa’, o mio grande protettore, che il mio cuore afflittissimo sia presto consolato. Ottienimi, Ti prego, una profonda conoscenza dei miei peccati per detestarli e fa’ che mi siano perdonati, affinché non siano di impedimento alla grazia particolare che con viva fede ora Ti chiedo… (esporre la grazia che si desidera). Amen

– Padre Nostro, Ave Maria e 3 Gloria alla Santissima Trinità, per ringraziarla dei favori e privilegi concessi in vita e in morte all’Apostolo San Giuda e della gloria concessagli in Cielo.

– Prega per noi, San Giuda Taddeo Apostolo. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO: (da recitare ogni giorno della novena)SGiuda5

O Dio, la cui bontà e misericordia non hanno limiti, ascolta benigno le preghiere dei tuoi figli e concedi che tutti coloro che Ti onorano devotamente nel tuo Apostolo Giuda Taddeo, per l’efficacia dei suoi meriti ottengano che sia esaudita la loro preghiera. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PREGHIERA FINALE: (da recitare ogni giorno della novena)

O astro fulgidissimo del Cielo, glorioso San Giuda Taddeo, adoro e ringrazio profondamente la Santissima Trinità che Ti ha arricchito di tanti e così meravigliosi doni e Ti ha prescelto fra gli altri per avvocato e protettore nelle avversità e nelle miserie più gravi, e ha voluto che per tuo mezzo ci siano concesse quelle grazie e quegli aiuti che consolano gli afflitti, sollevano gli oppressi e rincuorano gli abbandonati. O mio pietosissimo protettore, ottienimi dalla divina Bontà la grazia che ti domando… Amen.

********** 

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

14 ottobre III sett.
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Venerdì: misteri del dolore

  1. cristo-croceL’orazione e l’agonia di Gesù nell’Orto degli Ulivi
  2. La flagellazione di Gesù Cristo alla colonna
  3. L’incoronazione di spine di Gesù
  4. La salita di Gesù Cristo al Monte Calvario sotto il pesante legno della croce
  5. La crocifissione e morte di Gesù sulla croce.

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di venerdì 19 ottobre 2018

LETTURE DI VENERDI’

19 ottobre 2018

XXVIII Settembre del Tempo Ordinario (Anno pari)

“… «Guardatevi bene dal lievito dei farisei, che è l’ipocrisia.  …”

VERGINE DEL CAMMINOvergine del cammino4

Valverde – 19 ottobre 1930 – Qui la Madonna appare dando un messaggio di predilezione molto chiaro per questa terra ad un pastore lanciando un sasso con la sua fionda. In un santuario tappa nel cammino di Compostela troviamo dunque la Madonna Addolorata e quella del Riposo.

Ven. Placido Baccher

Santi Giovanni de Brèbeuf e coss. GIOVANNI DE BRÉBEUF e co.

martiri (1642-1649) 19 ottobre – Tra il settembre 1642 e il dicembre 1649 otto missionari gesuiti  furono brutalmente torturati e assassinati nel Nord America, principalmente da indiani irochesi e mohawk. Erano tutti pronti ad affrontare tortura e morte se fosse stato loro chiesto dagli accadimenti, per ricambiare un poco l’amore di Gesù che, per dirla con le parole di Brébeuf, «è stato così misericordioso da morire per me». 

Se consideri le nostre colpe, Signore, chi potrà resistere? Ma presso di te è il perdono, o Dio di Israele.

PREGHIERA DEL MATTINO

Ci preceda e ci accompagni sempre la tua grazia, Signore, perché, sorretti dal tuo paterno aiuto, non ci stanchiamo mai di operare il bene. Per Cristo Nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

Ef 1, 11-14 – Dalla lettera di San Paolo apostolo agli Efesìni

libro6Fratelli, in Cristo siamo stati fatti anche eredi, predestinati – secondo il progetto di colui che tutto opera secondo la sua volontà – a essere lode della sua gloria, noi, che già prima abbiamo sperato nel Cristo. In lui anche voi, dopo avere ascoltato la parola della verità, il Vangelo della vostra salvezza, e avere in esso creduto, avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo che era stato promesso, il quale è caparra della nostra eredità, in attesa della completa redenzione di coloro che Dio si è acquistato a lode della sua gloria.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

popoli-tutti-acclamate-al-signore2Sal 32

RIT: Beato il popolo scelto dal Signore.

Esultate, o giusti, nel Signore; per gli uomini retti è bella la lode. Lodate il Signore con la cetra, con l’arpa a dieci corde a lui cantate. RIT

Retta è la parola del Signore e fedele ogni sua opera. Egli ama la giustizia e il diritto;
dell’amore del Signore è piena la terra. RIT

Beata la nazione che ha il Signore come Dio, il popolo che egli ha scelto come sua eredità. Il Signore guarda dal cielo: egli vede tutti gli uomini. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Su di noi sia il tuo amore, Signore, come da te noi speriamo.

Alleluia.

VANGELO

Lc 12, 1-7 – Dal Vangelo secondo Luca

figura ipocritiIn quel tempo, si erano radunate migliaia di persone, al punto che si calpestavano a vicenda, e Gesù cominciò a dire anzitutto ai suoi discepoli: «Guardatevi bene dal lievito dei farisei, che è l’ipocrisia. Non c’è nulla di nascosto che non sarà svelato, né di segreto che non sarà conosciuto. Quindi ciò che avrete detto nelle tenebre sarà udito in piena luce, e ciò che avrete detto all’orecchio nelle stanze più interne sarà annunciato dalle terrazze. Dico a voi, amici miei: non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo e dopo questo non possono fare più nulla. Vi mostrerò invece di chi dovete aver paura: temete colui che, dopo aver ucciso, ha il potere di gettare nella Geènna. Sì, ve lo dico, temete costui. Cinque passeri non si vendono forse per due soldi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio. Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate paura: valete più di molti passeri!».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Anche i capelli del vostro capo sono tutti contati.

Fra i consigli e le raccomandazioni che Cristo ha dato, oggi dobbiamo soprattutto fare tesoro dell’esortazione a non avere paura. Sappiamo quanto la paura paralizzi l’attività umana. Non avere paura di quelli che uccidono il ipocrisia2corpo e temere invece chi può condannarci alla morte eterna! È naturale che ogni uomo abbia paura della morte. Cristo attira l’attenzione sulle conseguenze della vita presente per la vita futura. Bisogna stare attenti a non perdere la Vita durante la vita: in nome di questo valore che è la Vita eterna, non bisogna temere di perdere la vita terrena. L’uomo deve fare molta attenzione e cercare di vedere questa prospettiva eterna in ogni momento della vita. Per Dio ogni uomo è un essere unico. Per salvarlo dalla morte eterna, Dio manda suo Figlio. Ecco la ragione per cui non dovremmo avere paura, ma essere sempre vigilanti, perché troppi nemici ostacolano la nostra felicità eterna.

PANE E VINOPREGHIERA DELLA SERA

O Dio che doni la vita, Ti ringraziamo perchè ci sei venuto incontro nella persona di Cristo Gesù, liberatore da ogni paura e vincitore della morte. Nutrendoci di lui, pane vivo, veniamo confidenti verso di Te. O Signore, Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

 

ALMANACCO DEL 18 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 18 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

sorriso21MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 18 OTTOBRE

Né ti devi confondere a saper conoscere se hai consentito o no. Il tuo studio e la tua vigilanza siano rivolti alla rettitudine d’intenzioniche devi tenere nell’opera e nel combattere sempre valorosamente e generosamente le arti maligne del cattivo spirito (Epist.. III, p. 622).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

reimsCATTEDRALE DI REIMS
Letture di giovedì 18 ottobre 2018
SAN LUCA
San Paolo della Croce
San Luca pittore
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“… Oggi vi chiamo affinché nelle vostre case leggiate ogni giorno la Sacra Bibbia, che dovrà trovarsi in un punto dove la si vede sempre e dove vi ricorda che deve essere letta e accompagnata con la preghiera. …”

(Tratto dal messaggio del 18 ottobre 1984)

——————————————————————————-

Reims_cattedraleCATTEDRALE DI REIMS

Francia – 18 ottobre

Questa chiesa da sempre dedicata alla Madonna, viene chiamata anche “Cattedrale degli Angeli a causa delle meravigliose statue di angeli, e qui per secoli vennero incoronati i re di Francia.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/cattedrale-di-reims/

——————————————————————————

LETTURE DI GIOVEDI’

18 ottobre 2018

SAN LUCA

“… «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-giovedi-18-ottobre-2018/

————————————————————————

SAN LUCAS. LUCA

evangelista (1 sec.) 18 ottobre

Cristiano di originepagana, scrive proprio per chi come lui si è convertito. Compagno di Paolo che lo chiama “medico carissimo” secondo una leggenda sarebbe uno dei due discepoli che Gesù vide sulla strada di Emmaus. Si pensa sia stato assai vicino a Maria SS. Per Luca Gesù è soprattutto “il salvatore”.

In “Briciole di luce” la storia e la video-storia su  https://biscobreak.altervista.org/2013/10/san-luca/

———————————————————————————-

S. LUCA pittore

SAN LUCA PITTORE

18 ottobre

La leggenda di Luca pittore e iniziatore della tradizione artistica cristiana sorge nel contesto della controversia iconoclastica che sorse tra l’VIII e il IX secolo con una ricerca minuziosa delle antiche tradizioni che avvalorassero l’idea di un’origine apostolica dell’uso delle effigi sacre.

La storia dei dipinti e delle icone attribuite a S. Luca su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/san-luca-pittore/

———————————————————————————

San Paolo della Crocesan paolo della croce

Sacerdote (1694-1775) 18-19 ottobre

(18 ottobre a Roma, anniversario della morte di san Paolo della Croce, la cui memoria si celebra il 19).

Ecco uno che rema contro corrente per tutta la vita. Fondando l’ordine dei Passionisti diventa un predicatore agguerrito: invece dei Turchi, attaccherà insieme ai compagni, l’ignoranza, l’irreligiosità, l’abbandono del Vangelo.

La storia e la video-storia  su  https://biscobreak.altervista.org/2016/10/san-paolo-della-croce/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

III sett.
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Giovedì: misteri della luce ultima cena_ridotta

  1. Battesimo di Gesù nel Giordano
  2. Il primo miracolo alle nozze di cana
  3. Gesù annuncia il Regno di Dio
  4. La trasfigurazione di Gesù Cristo
  5. L’istituzione dell’Eucarestia

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di giovedì 18 ottobre 2018

LETTURE DI GIOVEDI’

18 ottobre 2018

SAN LUCA

“… «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! …”

reimsCATTEDRALE DI REIMS

Francia – 18 ottobre – Questa chiesa da sempre dedicata alla Madonna,viene chiamata anche “Cattedrale degli Angeli a causa delle meravigliose statue di angeli, e qui per secoli vennero incoronati i re di Francia.

San Paolo della Crocesan paolo della croce

Sacerdote (1694-1775) 18-19 ottobre – (18 ottobre a Roma, anniversario della morte di san Paolo della Croce, la cui memoria si celebra il 19). Ecco uno che rema contro corrente per tutta la vita. Fondando l’ordine dei Passionisti diventa un predicatore agguerrito: invece dei Turchi, attaccherà insieme ai compagni, l’ignoranza, l’irreligiosità, l’abbandono del Vangelo. La storia e la video-storia.

Come sono belli sui monti i piedi del messaggero che annunzia la pace, che reca la buona novella, che proclama la salvezza.

PREGHIERA DEL MATTINO

Signore Dio nostro, che hai scelto san Luca per rivelare al mondo con la predicazione e con gli scritti il mistero della Tua predilezione per i poveri, fà che i cristiani formino un cuor solo e un’anima sola, e tutti i popoli vedano la Tua salvezza. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

2 Tm 4, 10-17 – Dalla seconda lettera di san Paolo apostolo a Timòteo.

paolo in prigione

Figlio mio, Dema mi ha abbandonato, avendo preferito le cose di questo mondo, ed è partito per Tessalònica; Crescente è andato in Galazia, Tito in Dalmazia. Solo Luca è con me.
Prendi con te Marco e portalo, perché mi sarà utile per il ministero. Ho inviato Tìchico a Èfeso. Venendo, portami il mantello che ho lasciato a Tròade in casa di Carpo, e i libri, soprattutto le pergamene.
Alessandro, il fabbro, mi ha procurato molti danni: il Signore gli renderà secondo le sue opere. Anche tu guàrdati da lui, perché si è accanito contro la nostra predicazione.
Nella mia prima difesa in tribunale nessuno mi ha assistito; tutti mi hanno abbandonato. Nei loro confronti, non se ne tenga conto. Il Signore però mi è stato vicino e mi ha dato forza, perché io potessi portare a compimento l’annuncio del Vangelo e tutte le genti lo ascoltassero.
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 144

RIT: I tuoi santi, Signore, dicano la gloria del tuo regno.

Ti lodino, Signore, tutte le tue santi1opere e ti benedicano i tuoi fedeli. Dicano la gloria del tuo regno e parlino della tua potenza. RIT

Per far conoscere agli uomini le tue imprese e la splendida gloria del tuo regno. Il tuo regno è un regno eterno, il tuo dominio si estende per tutte le generazioni. RIT

Giusto è il Signore in tutte le sue vie e buono in tutte le sue opere. Il Signore è vicino a chiunque lo invoca, a quanti lo invocano con sincerità. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Io ho scelto voi, dice il Signore, perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga.

Alleluia.

VANGELO

Lc 10, 1-9 – Dal Vangelo secondo Luca

lupoeagnelli

In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.
Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada.
In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra.
Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Designati e mandati.

ViMandoComeAgnelliInMezzoAiLupiSan Luca nel suo Vangelo ci racconta oggi la sua chiamata. Anch’egli, chiamato dal Signore, è entrato nel gruppo dei settantadue discepoli, che seguono e aiutano Gesù e gli Apostoli nella loro missione. È loro compito di preparare la strada al Signore nei luoghi dove egli poi sopraggiungerà per dare il suo annuncio di salvezza. Gesù innanzitutto li sollecita alla preghiera perché: “La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!”. Apparentemente pare che il Signore li invii come poveri pellegrini, carichi di un gravissimo compito e spogli di ogni umana sicurezza: “Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali”. Hanno il compito di guarire i malati, (Luca, che è medico, sente particolarmente l’importanza di questo compito), annunciare la pace e l’avvento del Regno di Dio a coloro che li accolgono, ma senza avere la garanzia che quei doni siano poi accolti da tutti. Dovranno radunarsi nelle piazze e scuotere la polvere dai loro calzari contro coloro che non avranno voluto riceverli e avranno rifiutato il loro annuncio. Gesù aveva già detto: “Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato”. Questa, con il dono dello Spirito Santo, è l’unica garanzia di cui possono godere. Così è accaduto nel corso dei secoli e così ancora accade. La missione è sempre la medesima, le modalità sono rimaste essenzialmente identiche. Cambiano solo i protagonisti, i seguaci di Luca e degli Apostoli, i missionari e i testimoni di oggi.(Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

La pace è un Tuo dono o Signore, come eucaresta9l’intimità con il Tuo figlio Gesù Cristo, che mai ci abbandona, e diviene per noi garanzia di serenità e gioia nelle tribolazioni. Fa o Signore che continuiamo a ricevere questa Tua pace in noi. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Signore, Tu ci chiami alla mensa eucaristica perchè, nutriti dell’unico pane, diventiamo un cuor solo e un’anima sola. Ti ringraziamo per la Tua immensa bontà associandoci alla lode celeste, che perenne sale al Figlio e allo Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

ALMANACCO DEL 17 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 17 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

MESSAGGIO DI P. PIOsorriso27

PER IL 17 OTTOBRE

In quanto alle prove spirituali, alle quali la paterna bontà del celeste Padre ti va assoggettando, ti prego di star rassegnata e possibilmente tranquilla alle assicurazioni di chi tiene il luogo di Dio, in cui ti ama e ti desidera ogni bene e nel cui nome ti parla. Soffri, è vero, ma rassegnata; soffri ma non temere, perché Dio è con te e tu non l’offendi, ma l’ami; soffri, ma credi pure che Gesù stesso soffre in te e per te e con te. Gesù non ti ha abbandonata quando fuggivi da lui, molto meno ti abbandonerà adesso, ed in seguito, che vuoi amarlo. Dio tutto può rigettare in una creatura, perché tutto sa di corruzione, ma non può giammai rigettare in essa il desiderio sincero di volerlo amare quindi se non vuoi convincerti ed essere sicura della celeste pietà per altri motivi, devi assicurarti almeno per questo e star tranquilla e lieta (Epist. III, p. 618).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

REGINA POLONIAREGINA DELLA POLONIA ADDOLORATA 
Letture di mercoledì 17 ottobre 2018
SANT’IGNAZIO di ANTIOCHIA
Sant’Osea Profeta
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
NOVENA DELLE ROSE
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“… Tutto ha il suo tempo. … pulite ciascun angolo del vostro cuore con amore. …”

(Tratto dal messaggio del 17 ottobre 1985)

——————————————————————————-

REGINA DELLA POLONIA ADDOLORATAREGINA POLONIA

Lipsia (GERMANIA) 16 e 19 ottobre 1813

Qui la Vergine appare piangente ad un soldato polacco sul campo di battaglia e tenendo sul petto, in segno di protezione, l’aquila polacca gli predice la guarigione e il ritorno in patria.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2014/10/regina-polonia-addolorata/

——————————————————————————

LETTURE DI MERCOLEDI’

17 ottobre 2018

SANT’IGNAZIO di ANTIOCHIA

“…«Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!».

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-mercoledi-17-ottobre-2018/

————————————————————————

SANT’IGNAZIO di ANTIOCHIA

S. IGNAZIO di ANTIOCHIA1vescovo martire (ca. 37 – ca. 107) 17 ottobre

Soprannominato portatore di Dio, concepiva la vitacristiana come comunione totale con Cristo, dove la sofferenza e il martirio  diventano la testimonianzae la realizzazione massime,  indipendentemente da come avvengono.

In “Briciole di luce” la storia, la video-storia e la Catechesi di Benedetto XVI in formato mp3. su  https://biscobreak.altervista.org/2013/10/santignazio-antiochia/

——————————————————————————-

SANT’OSEA PROFETAProfeta_Osea

17 ottobre – Israele, VIII sec. A.C.

Il profeta Osea, non solo con le parole, ma anche con la vita, mostrò all’infedele popolo di Israele il Signore come Sposo sempre fedele e mosso da infinita misericordia attraverso il racconto della sua storia d’amore.

La storia di Sant’Osea Profeta con una catechesi di Don Leonardo Maria Pompei su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/santosea-profeta/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

********** 

NOVENA DELLE ROSE

Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io vi ringrazio per tutti i favori e le Novena delle rose1grazie di cui avete arricchito l’anima della vostra serva Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, Dottore della Chiesa, durante i suoi ventiquattro anni trascorsi su questa terra e, per i meriti di questa vostra Santa Serva, concedetemi  la grazia che ardentemente desidero (qui si formula la grazia che si vuol ricevere), se è conforme alla vostra santa volontà e per il bene della mia anima.

Aiutate la mia fede e la mia speranza, o Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo; realizzate ancora una volta la vostra promessa di passare il vostro cielo a fare del bene sulla terra, permettendo che io riceva una rosa come segno della grazia che desidero ottenere.

– 24 “Gloria al Padre… (in ringraziamento a Dio dei doni concessi a Teresa nei ventiquatro anni della sua vita terrena);

ad ogni “Gloria” l’invocazione:

Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, prega per noi“.

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

III sett.
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Pastore

Mons. Calogero Peri propone per i Mercoledì: misteri della misericordia

  1. Gesù incontra la Samaritana al pozzo di Giacobbe (Gv 4,1-42)
  2. Gesù va in cerca della pecorella smarrita (Lc 15,4-7)
  3. Gesù annuncia la misericordia del Padre che accoglie il figliol prodigo (Lc 15,11-32)
  4. Gesù perdona la donna adultera e chi ha molto peccato (Gv 8,1-9; Lc 7,36-50; Gv 21, 15-19)

  5. Gesù accoglie il ladrone in Paradiso (Lc 23,39-43)

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di mercoledì 17 ottobre 2018

LETTURE DI MERCOLEDI’

17 ottobre 2018

SANT’IGNAZIO di ANTIOCHIA

“…«Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!».

REGINA POLONIAREGINA DELLA POLONIA ADDOLORATA

Lipsia (GERMANIA) 16 e 19 ottobre 1813 – Qui la Vergine appare piangente ad un soldato polacco sul campo di battaglia e tenendo sul petto, in segno di protezione, l’aquila polacca gli predice la guarigione e il ritorno in patria.

Sant’Osea ProfetaProfeta_Osea

17 ottobre – Israele, VIII sec. A.C. – Il profeta Osea, non solo con le parole, ma anche con la vita, mostrò all’infedele popolo di Israele il Signore come Sposo sempre fedele e mosso da infinita misericordia attraverso il racconto della sua storia d’amore. Con una catechesi di Don Leonardo Maria Pompei.

Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me; io vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me.

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio onnipotente ed eterno, che nel sacrificio dei martiri edifichi la Tua Chiesa, mistico corpo del Cristo, fà che la gloriosa passione che meritò a sant’Ignazio una corona immortale, ci renda sempre forti nella fede. Amen

PRIMA LETTURA

Gal 5, 18-25 – Dalla lettera di San Paolo apostolo ai Gàlati

spirito-tindariFratelli, se vi lasciate guidare dallo Spirito, non siete sotto la Legge.
Del resto sono ben note le opere della carne: fornicazione, impurità, dissolutezza, idolatria, stregonerie, inimicizie, discordia, gelosia, dissensi, divisioni, fazioni, invidie, ubriachezze, orge e cose del genere. Riguardo a queste cose vi preavviso, come già ho detto: chi le compie non erediterà il regno di Dio. Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, magnanimità, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé; contro queste cose non c’è Legge. Quelli che sono di Cristo Gesù hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri. Perciò se viviamo dello Spirito, camminiamo anche secondo lo Spirito.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 1

RIT: Chi ti segue, Signore, avrà la luce della vita.

albero3Beato l’uomo che non entra nel consiglio dei malvagi, non resta nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli arroganti, ma nella legge del Signore trova la sua gioia, la sua legge medita giorno e notte. RIT

È come albero piantato lungo corsi d’acqua, che dà frutto a suo tempo: le sue foglie non appassiscono e tutto quello che fa, riesce bene. RIT

Non così, non così i malvagi, ma come pula che il vento disperde; poiché il Signore veglia sul cammino dei giusti, mentre la via dei malvagi va in rovina. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Le mie pecore ascoltano la mia voce, dice il Signore, e io le conosco ed esse mi seguono.

Alleluia.

VANGELO

Lc 11, 42-46 – Dal Vangelo secondo Luca

farisei guai a voiIn quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l’amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi, perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo». Intervenne uno dei dottori della Legge e gli disse: «Maestro, dicendo questo, tu offendi anche noi». Egli rispose: «Guai anche a voi, dottori della Legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Ascoltiamo oggi con umiltà le parole amare e severe che Cristo rivolge ai farisei e ai dottori della legge. Oggi queste parole vengono rivolte a noi. Vediamo quanta verità vi sia anche per noi? Pagare la decima significava riconoscere le proprie dipendenze nei confronti di farisei e maestri della legge1colui a cui la si pagava, in questo caso a Dio. E Dio oggi ci dice: “Non ho bisogno dei vostri beni, perché tutto appartiene a me. Non smetto invece di richiamarvi alla giustizia e all’amore”. Nelle nostre società che posto spetta alla giustizia e all’amore? La morte interiore è molto più temibile della morte fisica, perché la morte spirituale ha conseguenze eterne. È spaventoso essere dei “sepolcri” già da vivi, perché allora bisogna cambiare ancora molto, mentre l’uomo persiste volentieri in quanto in lui è negativo. Come uscire da questa situazione? Ritornare a vivere è rispondere alla chiamata di Cristo. È molto facile essere giudici degli altri. È facile far rimarcare agli altri i loro errori e le loro mancanze. Invece, quando si tratta di noi stessi, ci risparmiamo: troviamo per noi delle regole più elastiche, con numerose scappatoie e riserve per giustificare il nostro comportamento. Cristo ha detto che siamo tutti uguali di fronte a Dio. Bisogna imparare a misurare sia noi sia gli altri con le stesse regole: quelle di Cristo. (Tratto da LaChiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERA

gioiaO Dio,Tu solo basti: nella Tua misteriosa benevolenza, hai voluto creare il cuore umano capace del divino. Desiderosi di ricevere la vita che viene da Te, ci mettiamo alla scuola di Gesù, nostro maestro e salvatore. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

 

ALMANACCO DEL 16 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 16 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

————————————————————————––——————————

serio28MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 16 OTTOBRE

Rammentatevi, o figliole, che io sono nemico dei desideri inutili, non meno di quello che lo sia dei desideri pericolosi e cattivi, poiché, sebbene ciò che si desidera sia buono, nulladimeno il desiderio è sempre difettoso in riguardo a noi, specie allorquando è misto a soverchia sollecitudine, giacché Dio non esige questo bene, ma un altro nel quale vuole che ci esercitiamo (Epist. III p. 579).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

madonna delle rose (2)MADONNA DELLE ROSE DI SAN DAMIANO
Letture di martedì 16 ottobre 2018
SANTA MARGHERITA MARIA ALACOQUE
Il Purgatorio visto da Margherita Maria Alacoque
Visione di Suor Filippina dei Storgi
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
NOVENA DELLE ROSE
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“… satana desidera conquistarvi attraverso le cose quotidiane e prendere il primo posto nella vostra vita. … pregate in continuazione. …”

(Tratto dal messaggio del 16 ottobre 1986)

——————————————————————————–

MADONNA DELLE ROSE DI SAN DAMIANO

San Damino (PC) 16 ottobre 1964 

San Damiano MADONNA DELLE ROSE1è sita nella pianura padana, ai piedi delle prime colline dell’Appennino vicinissima ad un aeroporto militare, qui Mamma Rosa, con l’aiuto di Padre Pio sarà visitata dalla Vergine in carne ed ossa e riceverà messaggi per salvare tutti gli uomini, soprattutto prepararli alla grande tribolazione donando un acqua miracolosa...

In “articoli vari” la storia e la video-storia di Mamma Rosa, delle apparizioni e i messaggi su https://biscobreak.altervista.org/2014/10/madonna-delle-rose-san-damiano/

——————————————————————————

LETTURE DI MARTEDI’

16 ottobre 2018

XXVIII Settembre del Tempo Ordinario (Anno pari)

“…pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-martedi-16-ottobre-2018/

————————————————————————

SANTA MARGHERITA MARIA ALACOQUE

s. margherita maria alacoque2

Monaca visitandina (1647-1690) 16 ottobre 

Figura di spicco per la diffusione alla devozione al Sacro Cuore di Gesù non mancò di attrazione verso la preghiera, il ritiro e il silenzio, nonostante la sua indole vivacissima, e il suo amore verso l’Eucarestia, il suo interessamento per i poveri e sofferenti, furono probabilmente la strada per giungere alle nozze mistiche con l’Agnello.

In “Briciole di luce” la storia la video-storia e un video racconto.Su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/santa-margherita-maria-alacoque/

——————————————————————————-

Il Purgatorio visto da Margherita Maria Alacoques. margherita maria alacoque

Nel corso di varie apparizioni, Santa Margherita Maria vide la sorte di molte Anime del Purgatorio e venne in loro aiuto con suffragi e penitenze. Ecco alcune esperienze che raccontò nei suoi scritti.

Ne’ “millefoglie di santità”alcune esperienze che raccontò nei suoi scritti su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/il-purgatorio-visto-da-margherita-maria-alacoque/

————————————————————————–

VISIONE DI SUOR FILIPPINA DEI STORGIcroce savoia

Domenicana, 16 ottobre 1454

Una storia travagliata quella dei Savoia che vede protagonisti il peccatore e la penitente per amore e di una visione di eventi futuri in parte già realizzati che parlano di un “mostro proveniente dall’Oriente” e della vittoria di “Nostra Signora del Santo Rosario di Fatima“.

La visione donata dal cielo alla suora sabauda in punto di morte sui destini del suo casato e del mondo su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/visione-di-suor-filippina-dei-storgi/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

********** 

NOVENA DELLE ROSE

Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io vi ringrazio per tutti i favori e le Novena delle rose1grazie di cui avete arricchito l’anima della vostra serva Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, Dottore della Chiesa, durante i suoi ventiquattro anni trascorsi su questa terra e, per i meriti di questa vostra Santa Serva, concedetemi  la grazia che ardentemente desidero (qui si formula la grazia che si vuol ricevere), se è conforme alla vostra santa volontà e per il bene della mia anima.

Aiutate la mia fede e la mia speranza, o Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo; realizzate ancora una volta la vostra promessa di passare il vostro cielo a fare del bene sulla terra, permettendo che io riceva una rosa come segno della grazia che desidero ottenere.

– 24 “Gloria al Padre… (in ringraziamento a Dio dei doni concessi a Teresa nei ventiquatro anni della sua vita terrena);

ad ogni “Gloria” l’invocazione:

Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, prega per noi“.

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

III sett.
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Mons. Calogero Peri propone per i Martedì: misteri della consolazione

  1. discepoli abbraccioGesù consola il vecchio Simeone e il suo popolo (Lc 2,25-35)
  2. Gesù consola la madre vedova del ragazzo morto (Lc 7,11-17)
  3. Gesù consola i discepoli nella notte della tempesta e della paura (Lc 8,22-25; Mt 14, 22-33)
  4. Gesù consola Marta e Maria per la morte del fratello Lazzaro (Gv 11,1-44)
  5. Gesù consola i discepoli di Emmaus (Lc 24,13-35)

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di martedì 16 ottobre 2018

LETTURE DI MARTEDI’

16 ottobre 2018

XXVIII Settembre del Tempo Ordinario (Anno pari)

“…pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. …”

MADONNA DELLE ROSE DI SAN DAMIANOMADONNA DELLE ROSE1

San Damino (PC) 16 ottobre 1964 – San Damiano è sita nella pianura padana, ai piedi delle prime colline dell’Appennino vicinissima ad un aeroporto militare, qui Mamma Rosa, con l’aiuto di Padre Pio sarà visitata dalla Vergine in carne ed ossa e riceverà messaggi per salvare tutti gli uomini, soprattutto prepararli alla grande tribolazione donando un acqua miracolosa... In “articoli vari” La storia e la video-storia di Mamma Rosa, delle apparizioni e i messaggi.

Santa Margherita Maria Alacoques. margherita maria alacoque2

Monaca visitandina (1647-1690) 16 ottobre – Figura di spicco per la diffusione alla devozione al Sacro Cuore di Gesù non mancò di attrazione verso la preghiera, il ritiro e il silenzio, nonostante la sua indole vivacissima, e il suo amore verso l’Eucarestia, il suo interessamento per i poveri e sofferenti, furono probabilmente la strada per giungere alle nozze mistiche con l’Agnello. In “Briciole di luce” La storia la video-storia e un video-racconto. Il Purgatorio visto da Margherita Maria Alacoque: Ne’ “millefoglie di santità”alcune esperienze che raccontò nei suoi scritti.

Se consideri le nostre colpe, Signore, chi potrà resistere? Ma presso di te è il perdono, o Dio di Israele.

PREGHIERA DEL MATTINO

Ci preceda e ci accompagni sempre la Tua grazia, Signore, perché, sorretti dal Tuo paterno aiuto, non ci stanchiamo mai di operare il bene. Per Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

Gal 5,1-6 – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Gàlati

paolo predicazioneFratelli, Cristo ci ha liberati per la libertà! State dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù. Ecco, io, Paolo, vi dico: se vi fate circoncidere, Cristo non vi gioverà a nulla. E dichiaro ancora una volta a chiunque si fa circoncidere che egli è obbligato ad osservare tutta quanta la Legge. Non avete più nulla a che fare con Cristo voi che cercate la giustificazione nella Legge; siete decaduti dalla grazia. Quanto a noi, per lo Spirito, in forza della fede, attendiamo fermamente la giustizia sperata. Perché in Cristo Gesù non è la circoncisione che vale o la non circoncisione, ma la fede che si rende operosa per mezzo della carità.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Salmo 118

RIT: Venga a me, Signore, il tuo amore.

lodeVenga a me, Signore, il tuo amore, la tua salvezza secondo la tua promessa. Non togliere dalla mia bocca la parola vera, perché spero nei tuoi giudizi. RIT

Osserverò continuamente la tua legge, in eterno, per sempre. Camminerò in un luogo spazioso, perché ho ricercato i tuoi precetti. RIT

La mia delizia sarà nei tuoi comandi, che io amo. Alzerò le mani verso i tuoi comandi che amo, mediterò i tuoi decreti. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

La parola di Dio è viva, efficace; discerne i sentimenti e i pensieri del cuore.

Alleluia.

VANGELO

Lc 11, 37-41 – Dal Vangelo secondo Luca

falsità - ipocrisiaIn quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.
Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello che c’è dentro, ed ecco, per voi tutto sarà puro».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Nel brano che abbiamo ascoltato oggi accanto alle parole di Cristo, di una grandezza decisiva, le parole del fariseo sembrano ancora più meschine. Ai tempi di Gesù a decidere della condotta morale erano solo alcune persone. Tutta una serie di precetti, rispettati SERVIREminuziosamente, rappresentavano la grandezza dei farisei in confronto agli altri che, non rispettandole allo stesso modo, venivano da loro disprezzati. Il fariseo doveva avere familiarità con molteplici ordini e divieti; la sua vita era caratterizzata da un alto rispetto per la morale “codificata”. Perché Gesù ha dovuto scatenare tali lotte e tali discussioni con i farisei? Perché la legge, quando è pura legge, perde l’uomo. I Romani, che erano giuristi impeccabili, in teoria ed in pratica, facevano notare che la più perfetta legge è la più perfetta ingiustizia (summum ius, suma iniuria). In nome della dignità umana, Gesù accende molte polemiche con i farisei, mostrando loro che l’uomo è per Dio il valore più alto e che la legge deve essere al di sotto dell’uomo. “Voi farisei purificate l’esterno… ma il vostro interno è pieno di rapina e di iniquità”. San Paolo, uno tra i farisei, l’ha capito molto bene: per lui agire sull’interiorità è necessario prima di lasciarsi formare da Cristo. (Tratto da LaChiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERA

servi inutiliO Padre, Tu che ami incondizionatamente le Tue creature, e pur detestando il peccato non rifiuti il peccatore, concedi sempre a noi il coraggio di stare dinanzi a Te per essere ricolmati della Tua grazia santificante. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen

ALMANACCO DEL 15 OTTOBRE 2018

ALMANACCO DEL 15 OTTOBRE 2018

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


serio22MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 15 OTTOBRE

Non bisogna agire con moti violenti, se non si vuole correre il rischio di nulla guadagnare. E’ necessario rivestirsi di grande prudenza cristiana (Epist. III, p. 416).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

———————————————————————–

INDICE

SANTUARIO DI DOMANIEWICESANTUARIO DI DOMANIEWICE
Letture di lunedì 15 ottobre 2018
SANTA TERESA D’AVILA
Santa Maddalena da Nagasaki
Mons. Ottavio Michelini
LA CHIESA E I SUOI SACERDOTI
Suor Gina Simionato
Castello interiore di Santa Teresa d’Avila
Il Gesù di Santa Teresa d’Avila
NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II
NOVENA DELLE ROSE
PREGHIERA DEI 33 GIORNI
MISTERI DEL ROSARIO

———————————

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“Voi non partecipate alla messa come dovreste… Dovreste anche confessarvi una volta al  mese. … dedicare alla riconciliazione tre giorni al mese: il primo venerdì ed il sabato e la domenica successivi.

(Tratto dal messaggio del 15 ottobre 1983)

——————————————————————————-

SSANTUARIO DI DOMANIEWICE2ANTUARIO DI DOMANIEWICE

Polonia 1620

Una cappella nata per via di un voto fatto da due commercianti per la perdita del loro cavallo preferito, sono l’inizio della storia di un santuario tra i più noti della Polonia e di un’immagine miracolosa dedicata alla Madre del Bell’Amore .

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/santuario-di-domaniewice/

——————————————————————————

LETTURE DI LUNEDI’

15 ottobre 2018

SANTA TERESA D’AVILA

“…«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona.

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/letture-di-lunedi-15-ottobre-2018/

————————————————————————

SANTA TERESA D’AVILAS. TERESA d’AVILA

fondatrice e dottore della Chiesa (1515-1582) 15 ottobre 

Anche se visse in un’età di riformatori e fondatori, a partire già dai suoi contemporanei fu la prima donna di tutti i tempi, a cui fu conferito il titolo di dottore della Chiesa. La santa aveva trovato modi nuovi per descrivere il progredire del cristiano nella vita spirituale, utilizzando similitudini intense e un linguaggio semplice.

In “Briciole di luce”  la storia e la video-storia  su  https://biscobreak.altervista.org/2013/10/santa-teresa-davila/

——————————————————————————-

SANTA MADDALENA DA NAGASAKI

Martire (1611 – 1634) 15 ottobre

Figlia di nobili cristiani martirizzati si consacrò a Dio. Nel 1629 fu costretta a nasconderti sulle montagne, aiutando i cristiani perseguitati dove visitava i malati, battezzava i bambini, confortava le persone maltrattate. Neppure le promesse di un vantaggioso matrimonio e le torture piegarono la sua fede. Venne così condannata al tormento della fossa dove sopravvisse per 13 giorni.

La storia su https://biscobreak.altervista.org/2018/10/santa-maddalena-da-nagasaki/

——————————————————————————

Mons. Ottavio Michelini Mons. Ottavio Michelini

sacerdote e mistico – 15 ottobre 1979 

Mons. Ottavio Michelini, fece parte del nascente Movimento Sacerdotale Mariano fondato dalla Madonna per mezzo di don Stefano Gobbi e per tutti gli ultimi quattro anni di vita,  ricevette messaggi in forma di locuzione interiore e visioni di Gesù e della Madonna.

La storia e i messaggi su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/mons-ottavio-michelini/

————————————————————————–

ks_don_ottavio_michelini_1LA CHIESA E I SUOI SACERDOTI

rivelazioni di Gesù a Mons. Michelini

Un anno prima della sua morte Mons. Michelini ricevette un messaggio profetico relativo alla Chiesa e alla Massoneria, definendola la “Chiesa dei Demoni” 

Su https://biscobreak.altervista.org/2015/10/la-chiesa-e-i-suoi-sacedoti/

————————————————————————–

SUOR GINA SIMIONATOSUOR GINA SIMIONATO

Martire (1945 – 2000) 15 ottobre

Appartenente alla famiglia religiosa delle Suore Maestre di S. Dorotea, ( le ‘Dorotee di Venezia”) assassinata sulla strada che porta da Gitega a Gihiza, in Burundi, regione africana dei Grandi Laghi, la mattina del 15 ottobre 2000 da un gruppo di uomini armati, mentre si sta recando alla Santa Messa.

La storia e la video-storia su https://biscobreak.altervista.org/2016/10/suor-gina-simionato/

—————————————————————————–

IL CASTELLO INTERIOREil castello

(SANTA TERESA D’AVILA

Santa Teresa d’Avila inizia la sua opera, “Il castello interiore”, spiegando come la nostra anima assomiglia fortemente ad un prezioso e delicatissimo castello, formato da tante stanze e dentro al quale vi si accede solo mediante la preghiera la meditazione,necessarie entrambe per avere un vero e piacevole dialogo conDio. Da qui ci insegnerà alcuni trucchi che usa con noi il demonio, ma la bellezza vera di quest’opera sta soprattutto nel suo fluire semplice e chiaro, tipico di un’anima eletta.

Dagli scritti di Santa Teresa d’Avila in “millefoglie di santità”: una selezione di brani scritti dalla santa in questa sua grande opera su https://biscobreak.altervista.org/2013/10/il-castello-interiore/

—————————————————————————

IL GESÚ DI SANTA TERESA D’AVILA

Nel volume di Luigi Borriello “Solo Dios basta” vi è una raccolta delle testimonianze con le descrizioni di Santa Teresa su Gesù, il quale ogni tanto le appariva «piccolo e bello», mentre altre volte diventava addirittura «maestoso».

La descrizione di Gesù fatta dalla santa e i suoi consigli per la vita di preghiera su https://biscobreak.altervista.org/2017/10/il-gesu-di-santa-teresa-davila/

—————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN GIOVANNI PAOLO II

giovanni paolo IIO Trinità Santa, Ti ringraziamo per aver donato alla Chiesa il Papa Giovanni paolo II e per aver fatto risplendere in lui la tenerezza della tua paternità, la gloria della croce di Cristo e lo splendore dello Spirito d’Amore.

Egli, confidando totalmente nella tua infinita misericordia e nella materna intercessione di Maria, ci ha dato un’immagine viva di Gesù buon Pastore, e ci ha indicato la santità come misura alta della vita cristiana ordinaria quale strada per raggiungere la comunione eterna a Te.

Concedici, per sua intercessione, secondo la tua volontà, la grazia che imploriamo, nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi. Amen

********** 

NOVENA DELLE ROSE

Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io vi ringrazio per tutti i favori e le Novena delle rose1grazie di cui avete arricchito l’anima della vostra serva Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, Dottore della Chiesa, durante i suoi ventiquattro anni trascorsi su questa terra e, per i meriti di questa vostra Santa Serva, concedetemi  la grazia che ardentemente desidero (qui si formula la grazia che si vuol ricevere), se è conforme alla vostra santa volontà e per il bene della mia anima.

Aiutate la mia fede e la mia speranza, o Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo; realizzate ancora una volta la vostra promessa di passare il vostro cielo a fare del bene sulla terra, permettendo che io riceva una rosa come segno della grazia che desidero ottenere.

– 24 “Gloria al Padre… (in ringraziamento a Dio dei doni concessi a Teresa nei ventiquatro anni della sua vita terrena);

ad ogni “Gloria” l’invocazione:

Santa Teresa di Gesù Bambino del Volto Santo, prega per noi“.

**********

PREGHIERA DEI 33 GIORNI

III sett.
chiodo2Ripetere 33 volte di seguito 

“Eterno Padre, io ti offro il Sangue preziosissimo di Gesù Cristo scaturito dalla piaga del piede destro in suffragio dell’anima più sofferente del purgatorio. Vergine Maria, consolatrice degli afflitti e Tu, San Giuseppe intercedi per questa anima. E tu, anima benedetta, vai avanti a Dio, domanda per me questa grazia, e se è utile alla salvezza dell’anima mia fai in modo che mi sia concessa”. Amen.

Ripetere 7 volte di seguito

Addolorata Vergine Maria prega per quest’anima del Purgatorio”.

7 L’eterno riposo

**********

MISTERI DEL ROSARIO

Lunedì: misteri della gioia

  1. L’Annunciazione dell’angelo a Maria Vergine
  2. La visitazione di Maria SS a Santa Elisabetta
  3. La nascita di Gesù nella capanna di Betlemme
  4. La presentazione di Gesù Bambino al Tempio e la purificazione di Maria SS
  5. Il ritrovamento di Gesù al Tempo

LITANIE LAURETANE

preghiera rosarioSignore, pietà Signore, pietà

Cristo, pietà Cristo, pietà 

Signore, pietà. Signore, pietà.

Cristo, ascoltaci. Cristo, ascoltaci.

Cristo, esaudiscici. Cristo, esaudiscici.

Padre del cielo, che sei Dio,  

 Rit. Abbi pietà di noi.

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio, Rit

Spirito Santo, che sei Dio, Rit

Santa Trinità, unico Dio, Rit

 

Santa Maria, Rit prega per noi.

Santa Madre di Dio, Rit

Santa Vergine delle vergini, Rit

Madre di Cristo, Rit

Rosario di PompeiMadre della Chiesa, Rit

Madre della divina grazia, Rit

Madre purissima, Rit

Madre castissima, Rit

Madre sempre vergine, Rit

Madre immacolata, Rit

Madre degna d’amore, Rit

Madre ammirabile, Rit

Madre del buon consiglio, Rit

Madre del Creatore, Rit

Madre del Salvatore, Rit

Madre di misericordia, Rit

Vergine prudentissima, Rit

Vergine degna di onore, Rit

Vergine degna di lode, Rit

Vergine potente, Rit

Vergine clemente, Rit

Vergine fedele, Rit

Specchio della santità divina, Rit

Sede della Sapienza, Ritrosario1

Causa della nostra letizia, Rit

Tempio dello Spirito Santo, Rit

Tabernacolo dell’eterna gloria, Rit

Dimora tutta consacrata a Dio, Rit

Rosa mistica, Rit

Torre di Davide, Rit

Torre d’avorio, Rit

Casa d’oro, Rit

Arca dell’alleanza, Rit

Porta del cielo, Rit

Stella del mattino, Rit

Salute degli infermi, Rit

Rifugio dei peccatori, Rit

Consolatrice degli afflitti, Rit

Aiuto dei cristiani, Rit

NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO DI SAN NICOLASRegina degli Angeli, Rit

Regina dei Patriarchi, Rit

Regina dei Profeti, Rit 

Regina degli Apostoli, Rit

Regina dei Martiri, Rit

Regina dei veri cristiani, Rit

Regina delle Vergini, Rit 

Regina di tutti i Santi, Rit

Regina concepita senza peccato originale, Rit

Regina assunta in cielo, Rit

Regina del santo Rosario, Rit

Regina della famiglia, Rit

Regina della pace. Rit

 

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

perdonaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

ascoltaci, o Signore.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito, per la gloriosa intercessione di Maria santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano e guidaci alla gioia senza fine. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Letture di lunedì 15 ottobre 2018

LETTURE DI LUNEDI’

15 ottobre 2018

SANTA TERESA D’AVILA

La storia e la video-storia. IL CASTELLO INTERIORE – Una selezioni di brani scritti da Santa Teresa d’Avila

“…«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona.

SANTUARIO DI DOMANIEWICESANTUARIO DI DOMANIEWICE

Polonia 1620 – Una cappella nata per via di un voto fatto da due commercianti per la perdita del loro cavallo preferito, sono l’inizio della storia di un santuario tra i più noti della Polonia e di un’immagine miracolosa dedicata alla Madre del Bell’Amore.

Santa Maddalena da Nagasaki

Martire (1611 – 1634) 15 ottobre Figlia di nobili cristiani martirizzati si consacrò a Dio. Nel 1629 fu costretta a nasconderti sulle montagne, aiutando i cristiani perseguitati dove visitava i malati, battezzava i bambini, confortava le persone maltrattate. Neppure le promesse di un vantaggioso matrimonio e le torture piegarono la sua fede. Venne così condannata al tormento della fossa dove sopravvisse per 13 giorni.

Come il cervo anela ai corsi d’acqua, così l’anima mia anela a te, o Dio: l’anima mia ha sete di Dio, del Dio vivente.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Padre, che per mezzo del tuo Spirito hai suscitato nella Chiesa santa Teresa di Gesù per indicare una via nuova nella ricerca della perfezione, concedi a noi, tuoi fedeli, di nutrirci spiritualmente della sua dottrina e di essere infiammati da un vivo desiderio di santità. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Gal 4,22-24. 26-27.31 – 5, 1 – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Gàlati.

Fratelli, sta scritto che Abramo ebbe due figli, uno dalla schiava e uno dalla donna AbramoAgarSara1libera. Ma il figlio della schiava è nato secondo la carne; il figlio della donna libera, in virtù della promessa.
Ora, queste cose sono dette per allegoria: le due donne infatti rappresentano le due alleanze. Una, quella del monte Sinai, che genera nella schiavitù, è rappresentata da Agar. Invece la Gerusalemme di lassù è libera ed è la madre di tutti noi. Sta scritto infatti:
«Rallégrati, sterile, tu che non partorisci, grida di gioia, tu che non conosci i dolori del parto, perché molti sono i figli dell’abbandonata, più di quelli della donna che ha marito».
Così, fratelli, noi non siamo figli di una schiava, ma della donna libera.
Cristo ci ha liberati per la libertà! State dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE ss nome di gesu

Sal 112

RIT: Sia benedetto il nome del Signore, da ora e per sempre.

Lodate, servi del Signore, lodate il nome del Signore. Sia benedetto il nome del Signore,
da ora e per sempre.

Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore. Su tutte le genti eccelso è il Signore, più alta dei cieli è la sua gloria.

Chi è come il Signore, nostro Dio, che si china a guardare sui cieli e sulla terra? Solleva dalla polvere il debole, dall’immondizia rialza il povero.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Oggi non indurite il vostro cuore, ma ascoltate la voce del Signore.

Alleluia.

VANGELO

Lc 11, 29-32 – Dal Vangelo secondo Luca

giona

Profeta Giona

In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire:
«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione.
Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.
Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

A questa generazione non sarà dato che il segno di Giona

“Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato nessun segno fuorché il segno di Giona”. La mancanza di fede induce a cercare segni e prodigi straordinari. Vorrebbe un Dio che dà spettacolo di potenza e di giona cappella sistinaonnipotenza secondo i criteri umani. Egli nella rivelazione ci ha fatto conoscere tutto quanto ci occorre per essere illuminati dalla verità e ben alimentati nella fede. Inoltre le folle che si accalcavano intorno Gesù avevano il privilegio di appartenere al popolo eletto, al primo depositario della parola rivelata. La storia di quel popolo, purtroppo è però cosparsa di tradimenti e di infedeltà. Anche l’ultima e la più grande ed evidente manifestazione, Gesù, Verbo incarnato, il segno per eccellenza della manifestazione del Padre, viene accolto con la contestazione, la diffidenza, l’aperta avversione. Neanche il segno di Giona, sarà sufficiente ad indurre alla conversione e alla fede. Gesù dirà: “Ecco ben più di Giona c’è qui!”. Dobbiamo implorarlo ed alimentarlo continuamente il dono della fede. L’arroganza conduce alla malvagità: c’è una ricorrente tentazione per l’uomo, quella di pretendere di scrutare e giudicare i pensieri di Dio. Egli già ci ha ammonito solennemente: “I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri pensieri”. Quindi non sono i segni su nostra richiesta che possono convincerci dell’esistenza di Dio e delle sue spontanee teofanie, ma l’umile accoglienza della parola di Dio e del Vangelo di Gesù Cristo è la fonte sufficiente da cui possiamo e dobbiamo attingere tutte le verità che ci occorrono per la nostra salvezza. (Omelia dei monaci Benedettini Silvestrini su lachiesa.it)

PREGHIERA BIMBIPREGHIERA DELLA SERA

Se noi ascolteremo la Tua parola, saremo liberi veramente. O Signore, fà che ascoltiamo la Tua voce. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Padre che prolunghi nel mondo, attraverso l’opera santificante della Chiesa, l’azione redentrice di Cristo, rendici partecipi della Tua opera salvifica come testimoni del Tuo amore senza limiti. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santa Maddalena da Nagasaki

SANTA MADDALENA DA NAGASAKI

Martire (1611 – 1634) 15 ottobre

Figlia di nobili cristiani martirizzati si consacrò a Dio. Nel 1629 fu costretta a nasconderti sulle montagne, aiutando i cristiani perseguitati dove visitava i malati, battezzava i bambini, confortava le persone maltrattate. Neppure le promesse di un vantaggioso matrimonio e le torture piegarono la sua fede. Venne così condannata al tormento della fossa dove sopravvisse per 13 giorni.

Maddalena nacque nel 1611 a Nishizaka, nei pressi di Nagasaki in Giappone, figlia di nobili e ferventi cristiani. Narrano gli antichi manoscritti che fosse una giovane gracile, delicata e bella. I suoi genitori e fratelli furono condannati a morte per la loro fede cattolica e martirizzati quando essa era ancora giovanissima.

Nel 1624 conobbe due agostiniani recolletti, Francesco di Gesù e Vincenzo di Sant’Antonio, poi anch’essi martiri e beati. Attratta dalla profonda spiritualità dei due missionari, Maddalena si consacrò a Dio come terziaria agostiniana recolletta. Da allora il suo abito fu quello religioso, le sue uniche occupazioni la preghiera, la lettura di libri santi e l’apostolato. Divenne in seguito terziaria domenicana. I tempi erano assai difficili e la persecuzione che infuriava contro i cristiani era divenuta sempre più sistematica e crudele. Maddalena infondeva coraggio ai cristiani, insegnava il catechismo ai fanciulli, domandava l’elemosina ai commercianti portoghesi per i poveri.

Nel 1629 cercò rifugio tra le montagne di Nagasaki, condividendo le sofferenze e le angosce dei suoi concittadini perseguitati, incoraggiandoli a mantenersi forti nella fede, riportando sulla retta via quanti, vinti dalle torture, avevano rinnegato Cristo, visitando i malati, battezzando i bambini, portando a tutti parole e gesti di conforto.

Di fronte alle apostasie di parecchi cristiani terrorizzati dalle torture alle quali erano sottoposti e desiderosa di unirsi eternamente a Cristo, Maddalena pensò di sfidare i tiranni. Vestita con l’abito di terziaria, nel settembre 1634 si presentò ai giudici, portando con se solamente un piccolo fagotto pieno di libri santi per poter pregare e meditare in carcere. Neppure le promesse di un vantaggioso matrimonio e le torture subite riuscirono a piegare la sua ferma volontà.

Ai primi di ottobre fu allora sottoposta al tormento della forca e della fossa: sospesa per i piedi, con la testa ed il petto sommersi in una fossa sottostante, coperta con tavole per renderle più difficile la respirazione. La coraggiosa giovane resistette al tormento per tredici giorni, invocando durante il supplizio i nomi di Gesù e Maria e cantando inni al Signore. L’ultima notte un acquazzone inondò la fossa e Maddalena morì affogata. Era il 15 ottobre 1634. I tiranni bruciarono il suo corpo e sparsero le ceneri nel mare, onde evitare una venerazione delle sue reliquie da parte dei cristiani.

Per procedere alla sua elevazione agli onori degli altari Maddalena fu aggregata ad un gruppo complessivo di sedici martiri domenicani di varie nazionalità, tutti uccisi in terra giapponese, capeggiati da Lorenzo Ruiz, primo santo di origini filippine. Il gruppo fu beatificato da papa Giovanni Paolo II il 18 febbraio 1981 a Manila nelle Filippine e canonizzato a Roma dal medesimo pontefice il 18 ottobre 1987.

Mentre la commemorazione della singola Santa Maddalena da Nagasaki ricorre nel Martyrologium Romanum in data odierna nell’anniversario del suo martirio, la festa collettiva di questo gruppo di martiri è fissata dal calendario liturgico al 28 settembre.

Autore: Fabio Arduino

Fonte: http://www.santiebeati.it/dettaglio/90173