Crea sito

Profezie sull’ultimo Papa

PROFEZIE SULL’ULTIMO PAPA 

Con le dimissioni di Benedetto XVI tornano alla mente le Pope Benedict, XVInumerose profezie che parlano proprio del destino della chiesa e del sommo pontefice. Tra queste la famosa lista di papi di San Malachia e della Monaca di Dresda e la profezia specifica  di Santa Caterina Emmerick.

San Malachia

eremita (c.a. 519-425 a.C.) 03 novembre

San Malachia è l’ultimo dei profeti minori della Bibbia, che gli ebrei chiamano per questo “Sigillo dei profeti” e proprio alla fine del suo libro troviamo una profezia messianica che parla di un messaggero del Signore inviato per ristabilire il giusto rapporto tra Dio e il suo popolo. 

Figlio di un insegnante irlandese. Alla morte dei genitori, divenne discepolo di un eremita, per poi essere indirizzato verso il sacerdozio. Fu scelto per predicare e introdurre delle riforme nella Chiesa irlandese. All’età di ventinove anni fu nominato vescovo di Connor, dove il popolo era cristiano solo di nome, ma ciò non lo trattenne dall’agire: predicò con fermezza e con bontà, e quando il popolo non andava in chiesa ad ascoltarlo, gli faceva visita in casa o nei campi. Papa Innocenzo II benedisse tutta la sua attività in Irlanda e lo nominò legato per quel paese. La sua è stata la prima canonizzazione pontificia di un irlandese.

Arnoldo_Wion_1595_Lignum_Vitae_p311E’ però  impossibile parlare di San Malachia senza ricordare le sue profezie sui papi; usando titoli e motti simbolici, vengono loro attribuite determinate caratteristiche, iniziando da Celestino II (1143- 1144) per terminare con l’ultimo papa, “Pietro il Romano”; furono menzionate per la prima volta nel 1595, da un benedettino, don Arnoldo de Wyon, che le attribuì a San Malachia, senza spiegare il motivo o neanche svelarne le fonti.  Nel XVII secolo, un gesuita sostenne che furono inventate da un seguace del cardinale Simoncelli durante il conclave del 1590, ma nel 1871 l’abate Cucherat affermò che erano state scritte da Malachia. Alban Butler dopo le sue ricerche afferma: “…la verità è che queste “profezie” sono certamente spurie, e S. Malachia non ha nulla a che vedere con esse.” Eppure la ricerca di questi contenuti è stata presa d’assalto dopo la notizia delle dimissioni di Benedetto XVI.

Malachia e la previsione dell’ultimo Papa

I motti relativi ai 74 papi e antipapi regnanti fino al 1590, cioè cinque anni prima della pubblicazione della profezia, sono accompagnati da un’interpretazione latina che Arnoldo Wion afferma di aver ricevuto dal domenicano Alfonso Chacón.[2] Spesso si tratta di piccoli enigmi o di veri e propri giochi di parola (vedi http://it.wikipedia.org/wiki/Profezia_di_Malachia)

Dalla trasmissione Vojager

http://www.youtube.com/watch?v=QsXOYFeBz4c

http://www.youtube.com/watch?v=cx_KKnza9Q4

(la 3a parte è stata volutamente omessa in quanto non strettamente inerente al testo trattato)

LA MONACA DI DRESDAmonaca di dresda

Secondo il manoscritto scoperto nel 1808, sarebbe nata nel 1680, a Dresda, e sarebbe vissuta e morta giovanissima “in un convento sulle rive dell’Elba, poco lontano dal palazzo reale” all’età di ventisei anni nel 1706. Scrisse diverse lettere ai grandi personaggi del suo tempo (Clemente XI, Vittorio Amedeo II ecc.) contenenti dei messaggi profetici, che riguardano anche il nostro tempo. Di lei non si conosceva niente, solamente che era di Dresda e che era stata scelta come “messaggera ed anello di congiunzione” tra entità divine e il nostro mondo. Ella era semianalfabeta, così si dedusse che le lettere da lei scritte, lettere profetiche dirette ai potenti della Terra, dovevano essere state “vergate” in uno stato di trance, alcune testimonianze infatti  velano di ulteriore mistero la figura di questa veggente, che quando entrava in una dimensione di mistico deliquio parlava correttamente la lingua di Nostro Signore, il greco e il Latino.

Si trattò probabilmente di un personaggio carismatico, che seppe “vedere nella dimensione senza tempo, dove non ci sono i segreti di luogo, di lingua e di persona”. Secondo i suoi scritti, la fine del mondo dovrà compiersi nell’anno 3033 dopo Cristo, dopo un lungo periodo di degrado dell’umanità e di orrori. Ella colloca turbamenti fisici sulla Terra negli anni 2419, 2483, 2490, 2516 ecc. fino al 2953, quando il disastro sarà imminente. In quel periodo, si entrerà nell’era dello Spirito Santo (quelle precedenti sono quella del Padre e del Figlio), che, inevitabilmente sarà l’inizio della fine. Nella lettera a Federico I di Prussia predisse che “l’ultimo Pietro giungerà dalla tua terra”, ovvero dalla Prussia, regione storica oggi compresa tra i confini di Russia, Polonia, Lituania e Germania.

La veggente predice poi gli ultimi pontefici che precedono la nuova  età delle catacombe; per ogni pontefice c’è un simbolo. Giovanni XXIII è simboleggiato dal monaca Dresda 3“Cavallo rosso, segno del precursore” Paolo VI dal “Cavallo Nero, segno di Beniamino” Giovanni Paolo I dal “Cavallo Bianco, segno di pietà” Giovanni Paolo II “dall’angelo Mastro di Giosafat, con il segno dei dodici” Il successore con “Angelo della pietà con il segno del martirio” vi quindi un parallelo con le profezie di Malachia e altre, infatti secondo le profezie vi saranno ancora due pontefici prima della fine !

Altre profezie della Monaca di Dresda sono ancora più significative; tra queste va ricordata la “visione” sulla conversione della Russia.  La veggente vede difatti “bruciare e risorgere la Croce di Cristo sulla grande piazza della santa Russia”. Altri messaggi ci dicono che il successore di Pietro andrà a benedire il cuore della grande Russia”. La Monaca di Dresda insiste su questa profezia, dicendo che “sulla terra della santa Russia, il Salvatore verrà crocifisso e risorgerà sfolgorante di gloria   e la sua luce sarà la resurrezione di tutto il mondo”. Da notare che la conversione della Russia al cattolicesimo viene  predetta in moltissime altre profezie.

BEATA ANNA CATERINA EMMERICK

Anna Caterina Emmeric  infine parla di un ultimo Papamolto ammalato e debole” circondato da iniqui e traditori: “Parlai al Papa dei vescovi che presto dovevano essere nominati. Gli dissi anche che non doveva lasciare Roma. Se l’avesse fatto sarebbe stato il caos. Egli pensava che il male fosse inevitabile e che doveva partire per salvare molte cose… Era molto propenso a lasciare Roma, e veniva esortato insistentemente a farlo…”. E continua prevedendo un successore: “Vidi un nuovo Papa che sarà molto rigoroso. Egli si alienerà i vescovi freddi e tiepidi. Non è un romano, ma è italiano. Proviene da un luogo che non è lontano da Roma, e credo che venga da una famiglia devota e di sangue reale. Ma per qualche tempo dovranno esserci ancora molte lotte e agitazioni”.

Vedi anche:

Profezie della Beata Anna Caterina Emmerich

SUL DESTINO DELLA CHIESA E DELL’UMANITà

FRANCESCO… ULTIMO PAPA?

apocalisse cavalliSecondo la visione di Papa Leone XIII Satana aveva ottenuto da Dio il permesso di tentare la Chiesa e gli uomini per un centinaio di anni. Santa Caterina Emmerich nelle sue profezie accenna a 2 papima non è la sola, vi è infatti la profezia di un monaco russo del XVIII° e anche l’Apocalisse di Giovanni… Tutto sembra far pensare che questo pontificato sarà l’inizio di una dura battaglia, da vincere con il rosario in una mano e il crocifisso nell’altra come ci spiegherà il Montfort.

I PAPI DIMISSIONARI

Quali altri papi hanno rifiutato di portare avanti la Cattedra di Pietro e per quali ragioniIl caso più celebre è quello di Celestino I, ma non è stato l’unico e le motivazioni sono molteplici.

Fonti: Il primo grande dizionario dei santi di Alban Butler / http://it.wikipedia.org/wiki/Profezia_di_Malachia; http://www.misteromania.it/profezie/monaca.htm

ARTICOLI COLLEGATI

LA PAGINA DI PAPA FRANCESCO
AUGURI PAPA FRANCESCO
FRANCESCO… ULTIMO PAPA?
I GESUITI
ABBIAMO IL NUOVO PAPA
LA CHIESA E I SUOI SACERDOTI

 

 

 

Be Sociable, Share!

Comments are closed.