Crea sito

JULIA KIM

JULIA KIM

MISTICA COREANA

julia kim2Forse non tutti la conoscono, ma in molti ancora ricordano il sorprendente miracolo dell’ostia consacrata che Papa Giovanni Paolo II le mise in bocca e immediatamente si tramutò in carne e sangue.

Julia Kim è nata il 3 Marzo 1947 in Naju (Corea) ed è la primogenita di una povera famiglia colpita dalla Guerra di Corea che le ha porta via il padre, il nonno e la sorellina più piccola. Rimasta sola con la mamma impara presto cosa significa la parola sacrificio. Non riuscirà a terminare le scuole superiori proprio a causa della sua situazione precaria. Ma questo racconterà Julia, è comunque stato il periodo migliore della sua vita, perché una sofferenza ben più grande l’aspettava.

MIRACOLO EUCARISTICO IN VATICANO

(Il 28 febbraio 2010 l’ostia data dal celebrante a Julia si strasforma in carne e sangue)

julia kim

Julia e la miracolosa statua della Vergine di Naju

Nel 1972, si sposa con Julio Kim, e diventa madre di quattro figli, due maschi e due femmine. Con la terza gravidanza cominciarono i primi problemi di emorragie e operazioni che invece di migliorare la situazione la peggiorano, infatti le vengono addirittura lasciate delle garze nel ventre che facendo infezione le producono dolori insopportabili. Le viene anche diagnosticato un cancro.

La sua famiglia non può permettersi cure costose e distrutta dal dolore non sa più come aiutarla. Tutti si domandano come possa essere ancora in vita e lei stessa comincia a pensare al suicidio non solo per non soffrire più, ma anche per dare sollievo ai suoi cari. Prepara del cianuro e sette lettere: per la madre, per i 4 figli, per il marito e per la sua futura moglie.

Ma questo suo piano omicida viene stravolto dalla proposta del marito che rincasa prima del previsto dal lavoro proponendole di visitare una chiesa cattolica a Naju. Al sacerdote che li accoglie, Julia esprime tutta l’amarezza che la vita le ha riservato, e la convinzione che Dio sia davvero crudele, quando al contrario lei si reputa una brava donna, che aiuta il prossimo, una donna buona ed onesta. Ma il sacerdote le fa capire che le sofferenze sono un dono di espiazione e le chiede di credere in questo. A questo punto Julia si sforza di accettare con un “Amen” quello che le è appena stato detto.

naju - julia kim

Julia Kim e la miracolosa statua della Vergine di Naju

Nel medesimo istante in cui con tutto il cuore pronuncia queste parole ottiene la guarigione parziale per mezzo dello Spirito Santo attraverso le mani del sacerdote stesso.

Julia inizia così il suo cammino di conversione, diventa cattolica lei e tutta la sua famiglia, scopre così la gioia e la forza della preghiera. Ma i doni del Signore non sono terminati con una prima guarigione, e Julia dopo tre giorni sente la voce di Gesù che la invita a prendere in mano la Bibbia. Vi legge alcuni passi che le ricordano la sua storia di sofferenza, come la donna affetta da perdite di sangue e la risurrezione della figlia di Jairo e abbandonandosi con fiduciosa speranza, risponde il suo secondoAmendal più profondo del cuore a Cristo, che le dona in cambio, la guarigione dal Cancro e da tutte le altre malattie che la tormentavano.

La sua vita da quel momento viene nuovamente stravolta. Inizia ad andare regolarmente in chiesa, apre un salone di bellezza, anche se per poco tempo, e si unisce ad un movimento carismatico con un grande affetto per laVergine Maria. Finalmente la sua vita si riempie di gioia e di amore.

julia kim 3

Miracolo Eucaristico di Julia Kim filmato in una cappella privata in Vaticano

Era dicembre di 1980 quando nel corso di una riunione di preghiera viene pervasa dallo Spirito Santo, Julia Kim rivede la sua vita, le persone che l’hanno ferita, umiliata, oltraggiata a causa della sua povertà, della mancanza del padre, della malattia e comprende ancora meglio come tutto ciò le è stato utile per rafforzarsi spiritualmente, sotto questo profilo tutto diventa più chiaro e chiede perdono per loro, perché sono stati per lei una fonte di grazia inesauribile. Il sacerdote invitava a chiedere a Dio nella preghiera e Julia non smette di chiedere a Dio di elevarsi spiritualmente per diventare un Suo strumento d’amore.

Video di Julia mentre rivive la passione di Cristo durante la Via Crucis 

Riceve quindi una visione, vede un grande cancello in cielo che si apre improvvisamente inondandola di luce e più la sua preghiera si fa umile e contrita, più il cancello si apre. La convinzione di essere stata una “brava donna” lasciava il posto alla consapevolezza di essere una grande peccatrice. L’orgoglio era stato schiacciato dall’umiltà e dalla contrizione. Il suo corpo si era nel frattempo indurito tanto che dovettero aiutarla per ritornare a casa: “Signore, se vivo o muoio, io mi affido a Te.”

julia kim 1

Vergine di Naju e Miracolo Eucaristico di Julia Kim

Da questa esperienza Julia ne esce ulteriormente cambiata. Riceve locuzioni interiori dal Signore che le mostra che nulla è impossibile. Le dona la grazia di poter leggere nei cuori, capire la natura delle malattie. Si rese conto che coloro che maggiormente soffrono sono i più cari al Signore, e quella sofferenza è di grande utilità, per questo comincia a pregare con grande passione proprio per i malati e si dona come anima vittima per la conversione dei peccatori, in uno stato di nascondimento e di silenzio.

Il 30 giugno 1985, la statua della Madonna nella stanza di Julia  lacrima per la prima volta. Il 18 luglio, la Vergine stessa le darà il primo di numerosi messaggi e il 19 ottobre 1986 le lacrime si trasformano in sangue umano tipo AB (autenticato dopo le opportune indagini scientifiche) Si sono verificati anche miracoli eucaristici quali apparizioni di Ostie Consacrate che sembrano cadere dal soffitto o che sanguinano.

Julia rivive nel suo corpo la passione del Signore. Oltre alla lacrime la Statua di Maria SS secerne un olio che profuma di rosa in grado di curare malattie incurabili dalla medicina tradizionale.
julia kim2La Santa Eucarestia si trasforma a contatto con la sua lingua in Carne e Sangue.

Il miracolo della trasformazione dell’Eucarestia, il 31 ottobre 1995, è stato testimoniato dal Papa Giovanni Paolo II, durante la Messa nella Cappella a lui riservata in Vaticano. Il Vescovo Roman Danylak di Toronto, (Canada) e il Vescovo Dominic Su di Sibu, (Malesia), hanno testimoniato l’autenticità dei miracoli a Naju e a Sibu.

Altrettanto numerosi sono stati i miracoli di conversioni e su questo in particolare vale la pena di fermarci, in quanto è questo il miracolo più grande la conversione del cuore!

Da una visione di Julia Kim del 18 Aprile 2014:
vergine di julia kim

Lacrimazione di Sangue della Vergine di Naju

[…] L`Angelo: “Quando le persone che sono state purificate con il sangue dell’Agnello sono perfettamente armate con le cinque spiritualità e vivono secondo le Parole di Dio, si fanno produrre i frutti sull’Albero della Vita e i loro nomi saranno registrati sul Libro della Vita. Ciò significa che vivranno in Paradiso.

D’altra parte, tutti i peccati di coloro che hanno violato i Dieci Comandamenti, hanno abortito o commesso omicidi, e soprattutto quelli che giudicano i loro vicini, calunniano, causando discordia con menzogne, e influenzano gli altri a commettere peccati sono registrati nel libri dei peccati. Quando il Signore li giudicherá l’ultimo giorno, Egli annuncerà punizioni secondo i peccati registrati sul libro senza tralasciare nemmeno uno. L’unico posto che occuperanno è il mare di fuoco e zolfo fiammeggiante dove i vermi abbondano.

(L’angelo mi mostrò un altro luogo e disse) Dio è Amore, e aprirà la porta della misericordia ampiamente cosi il peccatore più terribile se si pente, portá entrare. Ma coloro che rifiutano di entrare per la porta largamente aperta di misericordia fino all’ultimo momento dovranno passare attraverso la porta della giustizia“. […]

Per saperne di più visita il sito:   http://www.najumary.or.kr/Italy/index.htm

ARTICOLI COLLEGATI

VERGINE DI NAJU
MARIA ESPERANZA MEDRANO DE BIANCHINI
MARTHE ROBIN

(Stigmatizzata si nutre di eucarestia una volta a settimana per 50 anni)

BEATA MADRE ELENA AIELLO

(stigmatizzata)

TERESA NEUMANN

(Stigmatizza si nutrì per 36 anni della sola eucarestia.)

ANNA CATERINA EMMERICK

(Stigmatizzata si nutre di sola eucarestia per 10 anni) 

RHODA WISE 
TERESA MUSCO
NATUZZA EVOLO
Beata Cristina di Stommeln
MARIE JULIE JAHENNY

One comment

  1. Maddalena B. ha detto:

    Grazie Signore Gesù per aver donato la gioia a Julia Kim di vivere la Tua Passione in tutto il suo corpo! Grazie mio Signore , perchè solo con la sofferenza e il tuo soccorso, possiamo virtuosamente vivere, pienamente morire e conseguire l’eterna Beatitudine con TE , nel Regno del Cielo. AMEN! <3