Crea sito

PRATICHE ESOTERICHE E MEDICINE ALTERNATIVE

PRATICHE ESOTERICHE E MEDICINE ALTERNATIVE

mano-di-fuocoMi avete chiesto di parlarvi di New Age, Reiki, magia, esoterismo, medicine alternative… E’ un pentolone quello di cui parleremo oggi: c’è dentro di tutto. Vi spiegherò i concetti base, in modo che possiate capire se una cosa è di origine esoterica o gnostica oppure se è compatibile con il Cristianesimo

(Trascrizione audio della conferenza tenuta il giorno 26 ottobre 2010 da don Paolo Crescini alla chiesa del Corpus Domini a Bolzano.)

Io vi parlo da sacerdote a fedeli, quindi il discorso non sarà soprattutto scientifico, ma catechetico. Quindi ciò che diremo verrà soprattutto dalle Sacre Scritture e dall’insegnamento della Chiesa. Ci sarà anche qualche cenno derivante dalla mia esperienza e dagli insegnamenti scientifici. Chiediamo allo Spirito Santo di parlare nel nostro cuore e farci capire come stanno le cose e fare chiarezza, per sapere come affrontare certe discipline e certi argomenti. Dio ci chiama alla salvezza. Allora tutte quelle situazioni devo sottoporle alla volontà di Dio. “Vuoi veramente che io guarisca, o piuttosto vuoi prima salvarmi, santificarmi, convertirmi? E poi la guarigione arriva in automatico.” Noi abbiamo tutta una sfilza di sacramenti di guarigione. I più importanti sono l’unzione degli infermi e la confessione. Se noi non frequentiamo questi sacramenti, e nemmeno quello della santa Messa, è inutile cercare le cose. Doppiamente perdiamo il Signore, perché altro conto è andare a cercare cose non buone, per cui trascuriamo la sorgente più importante che è la Grazia di Dio data dalla Chiesa.

MassoneriaUn altro aspetto fondamentale, soprattutto per questi nostri tempi moderni e postmoderni, è che noi dobbiamo un po’ svegliarci. Non pensate, e questo ci viene detto dai mass media, che la Chiesa fondamentalmente esiste per rovinarci la vita e il resto del mondo ti vuole bene. E’ vero il contrario: se siamo Cristiani, specialmente Cattolici, crediamo il contrario. Presso questa Chiesa, così povera da un punto di vista umano, agisce Dio per la nostra salvezza. Fuori della Chiesa ci sono tutta una serie di cose che sono anche sospette; sono da prendere con le pinze, tra cui anche alcuni movimenti, non tutti, che sono ben organizzati e le studiano tutte per metterci in difficoltà. Uno fra tutti è la massoneria. La massoneria, da quando esiste, cioè da almeno 200 anni, ha sempre spinto sulla new age. Allora non si chiamava new age; si chiamava gnosi. Ha una diffusione capillare.

Tutti i film che parlano dell’aldilà, di esperienze religiose, non parlano mai bene della Chiesa Cattolica. Parlano in chiave esoterica: di apparizioni, poteri particolari, spiriti guida, energie che escono dalle mani… Parlavo con una famiglia di giovani sposi e dicevano: “Facciamo fatica a trovare un cartone animato che sia neutro per i nostri figli. C’è sempre qualche formula magica o spirito che comanda”. Tutto questo è pilotato. Ci sono anche persone che sono uscite dalla massoneria e hanno dichiarato che ci sono dei proggetti in questo senso per smantellare la nostra esperienza Cristiana.Questo movimento della gnosi è anche “un pentolone” da un punto di vista storico, perché pesca, lungo i secoli, un po’ da tutte le parti. Prende dal paganesimo, e quindi ci sono tante idee del paganesimo romano e greco; prendedall’oriente e soprattutto dal buddismo e dal taoismo e meditazione zen. Poi si mescola, dopo Gesù, anche con un certo tipo di Ebraismo.

talmud02

Talmud

Quella parte degli Ebrei che non ha accolto Gesù, e ha opposto resistenza dinnanzi al Nuovo Testamento, riorganizza l’interpretazione della Bibbia in chiave anticristiana e mescola una serie di presunte prove per dimostrare che Gesù non è il Messia. Questa corrente si chiama Talmud. C’è anche la Cabala, cioè la manipolazione della Bibbia forzando Dio a fare quello che io voglio. Da li anche una serie di pratiche occulte che sono sopravvissute nel Medioevo e nell’ambiente ebraico. Con il Rinascimento queste idee sono dilagate e riprese da esoteristi che sono diventati famosi a partire dal 1500 – 1600. Nel 1600 tutto viene ripreso dalla Massoneria e pompato e divulgato attraverso le case editrici e ora giunge a noi come un grande insieme di cose. C’è dentro di tutto.

C’è un certo tipo di ginnastica o tecnica ginnastica o tecnica corporea che spesso ci vengono anche proposte in buona fede da amici, che a loro volta sono in buona fede. L’esempio classico è lo yoga. Tanti ce lo propongono come ginnastica. Non è una ginnastica: è una disciplina evidentemente non Cristiana. Viene dall’oriente. Ogni posizione yoga è una specie di mantra. Il mantra è una parola che devi ripeteredurante la meditazione. Ma è una parola che è una divinità. Nell’induismo ci sono 2000 divinità e poi c’è una serie di sottodivinità. Ognuno seglie di seguire una divinità. Nei templi si fanno dei culti e dei riti alle divinità. La ripetizione del suo nome deve far entrare in noi quella divinità.Oppure assumendo una posizione del corpo consacrata a quella divinità.Tutte le posizioni yoga sono consacrate ad una divinità.

YogaNon viene detto o perché chi te lo insegna non ci crede o perché sa che se te lo dicesse lasceresti subito oppure ti viene detto dopo il trentesimo corso. Non cambia niente: quelle posizioni sono ugualmente consacrate a delle divinità. Lo yoga non è una tecnica fisica, tant’è che la gran parte delle posizioni non sono naturali. Quella è una posizione religiosa. Sia che io sappia che non sappia. Se qui entra un esquimese che non sa niente della Chiesa Cattolica e io faccio il Segno della Croce e lui lo fa per imitazione, dal punto di vista della fede la sua non sarà fede, però l’atto che sta facendo è un atto religioso. Almeno formalmente è un atto religioso e Gesù, in qualche modo, gli darà una benedizione per il gesto stesso che ha fatto. Nello yoga la divinità che è abbinata ad una posizione agisce in noi. La differenza qual è: 1) che Gesù è buono e i demoni non lo sono,2) che Gesù comunque rispetta la nostra libera volontà. Se cambio idea Gesù mi dice: “Mi spiace, però è libero il tuo cuore”. Gli spiriti iniqui, invece, trovano una piccola apertura e si agganciano e poi sganciarli è un bel problema.

Certi tipi di massaggio. Anche questi fanno parte dell’esoterismo, perché si rifannoall’idea che il corpo è fatto di energia o di energie. Questa è una visione non scientifica, ma religiosa, perchéquesta energia è un essere spirituale. Agendo su certe zone del corpo, o con aghi, nel caso dell’agopuntura, o con lo shatzu, o con le zone di riflesso della pianta del piede, si agisce su zone dove terminano dei canali energetici, detti meridiani, in natura non esistono, è ancora un’interpretazione religiosa, manipolo queste energie e calibro il corpo. Non è scientifico e non ha a che fare con il Cristianesimo. Nel Cristianesimo abbiamo Dio che è Spirito e non è energia.

corso_reiki

Corso Reiki

Dio è Spirito. Sono due cose diverse. Ha creato gli esseri spirituali, gli uomini, gli esseri animali, che hanno un’anima diversa dagli uomini e le piante. Tutte le altre cose non hanno realtà spirituali: sono materia. Non hanno energia, se non quella in senso occidentale/scientifico: termica, chimica, nucleare… Un certo tipo di alimentazione. Per esempio la macrobiotica. Essa ti dice di mangiare certe cose, in un certo modo, in un certo giorno del calendario e non combinandole con delle altre, per ottenere una certa energia della natura. Ci sono delle pratiche di guarigione come il reiki o la pranoterapia che dicono di controllare l’energia cosmica. La pranoterapia dice di utilizzare il prana, che è l’energia vitale. Questo prana, secondo la dottrina orientale, esce anche dalll’uomo e si estende nel cosmo. Il reiki dice di utilizzare l’energia cosmica, il chi. Un maestro dice di incanalarla e di poterla utilizzare. Questa energia non esiste.

Qualcuno potrà dire: “Ma funziona!” Si, funziona, altrimenti non saremmo qui a parlarne. Se non è scientifico è qualcosa che esula dalla scienza; è qualcosa di superiore. Entriamo nell’ambito del soprannaturale o del preternaturale. Noi che siamo cattolici abbiamo la prima chiave di lettura che è la nostra fede. Se la scienza non riesce a spiegarli sono una questione spirituale. Non diciamo: “Adesso la scienza non può spiegare certi fenomeni. Lo farà in futuro”. Dai tempi di Galileo la scienza ha sempre battuto su questo fatto: siamo scienza perché spieghiamo qui e ora con le capacità che abbiamo. Non diciamo: “vedremo… Spiegheremo…” è troppo facile. E’ come dire: “Pagherò”. Quanti hanno detto così e poi si è visto quello che si è visto. Se non è scienza è altro. Se è altro o è opera di Dio, e allora è la Chiesa che discerne e dice: “Sì, qui è Dio che agisce”, e allora ci da la gioia del cuore, ci fa fare opere di carità, ci fa operare gratuitamente, ci fa venire voglia di pregare sempre di più e non sempre di meno come chi frequenta certi corsi… Se una persona che li frequenta cerca di approfondire la fede o di andare in Chiesa gli viene sonnolenza, nausea rigetto.

sonno sbadiglioCosì si perde l’entusiasmo e l’amore, il fervore per tutto ciò che riguarda il Signore. Già qui c’è un chiaro indice di provenienza: ha un’origine maligna. Dietro a queste tecniche ci sono dei concetti che si infiltrano. Se leggi un libro di yoga, o di meditazione o dei fiori di Bach, omeopatia tu assorbi quella che è la spiegazione religiosa alternativa, non cristiana. Perché sono discipline che vengono da un mondo religioso alternativo. Piano piano si assume una forma mentis imbevuta di certi concetti. Non sono direttamente discipline anticristiane, ma ci infilano dentro delle verità che sono false: si parla di Gesù come di un guru tibetano, di un maestro di meditazione, di un guaritore. Influenzano il nostro modo di vedere e gli spiriti maligni si agganciano. Molti che si dicono Cristiani non hanno una preparazione e conoscenza profonda della nostra fede. Non sanno discernere. Tutto ciò che dice il giornale o la televisione è verità. Se viene detto che il Papa ha detto una cosa la si prende per vera, ma spesso la notizia viene distorta e se si và a sentire cosa il Papa ha effettivamente detto si scopre che è esattamente l’opposto.

Cerchiamo di capire quali sono gli elementi di fondo di tutte queste discipline. La prima teoria è che il bene e il male si equivalgono. Questo concetto è in quasi tutte le forme esoteriche. Non c’è il bene, cioè Dio, ma c’è energia. Questa energia è squilibrata. Quindi C’è più energia negativa che và equilibrata. Questo è un errore. Per primo perché non si parla di Dio e poi perché l’energia negativa deve essere in equilibrio con quella negativa. Questo ci fa pensare che il bene e il male vanno compensati e troppo bene non và bene. Dio ci dice: “Siate santi come Io sono santo” e Gesù dice: “Siate perfetti come perfetto è il Padre Mio”., “siate misericordiosi”, “siate santi”. Quindi la questione non è galleggiare: essere un po’ santi e un po’ no, un po’ buoni e un po’ no, un po’ generosi e un po’ no. Dio ci chiede una perfezione totale.

figura immacolataSan Paolo dice: “Siate santi e immacolati”. La Madonna Immacolata non è un po’ buona e un po’ cattiva. Secondo queste discipline ci sono le due energie jin e jan e ogni disturbo dipende dal loro squilibrio. Per noi il male fisico deriva dal male. Poi che Dio lo ha utilizzato per la nostra salvezza è un altro discorso. Attraverso le piaghe di Gesù siamo stati guariti. In sé, però, la piaga non è un bene; è un male che Dio utilizza per la salvezza. Ma il male è male e il bene è bene. Solo Dio è bene assoluto. Quando quel ragazzo dice a Gesù: “Maestro buono cosa devo fare per avere la vita eterna?” Gesù risponde: “Perché mi chiami buono? Solo Dio è buono”. Intendeva fargli capire che era Dio; se il ragazzo lo chiamava buono riconosceva che era Dio. Però dice “solo Dio è buono”; o tu sei totalmente di Dio oppure non sei totalmente buono e quindi sei cattivo. I cattivi non sono solamente cattivi, sono anche non totalmente buoni. Allora l’equilibrio tra bene e male è la prima insidia che il maligno muove alla nostra coscienza.

Vai un po’ in Chiesa e un po’ no”, “ma attento a convertirti troppo altrimenti devi pregare sempre”… La salvezza è una questione di forza, di decisione.Da qui deriva anche il relativismo, che il Papa condanna spessissimo, per cui una cosa per me è buona, mentre per te non lo è. In Gesù noi abbiamo un parametro di verità totale. Gesù è la verità. La Sua Parola e la Sua Persona sono la salvezza.Quello che Gesù dice che è bene è bene; se io non lo recepisco come bene sono io che devo convertirmi. Ma non è che può essere bene sì o anche no o che dipende dalle circostanze.

ReincarnazioneUn altro punto è la reincarnazione, cioè l’idea che tutto è in evoluzione o in crescita e se non ce la facciamo in questa vita si muore e si rinasce sotto altra forma: di uomo, di animale… Quest’idea si trova nella filosofia orientale, ma anche in molte pratiche esoteriche. Nel giudaismo moderno, nel Talmud, è ripresa l’idea di reincarnazione. La Bibbia la nega categoricamente, ma questa revisione in ottica anticristiana porta a queste assurdità. Dio ci ha creati in anima e corpo per essere salvati in un colpo solo, questa è la vita di grazia, e dopo c’è il giudizio. C’è un termine. Non c’è un continuoritorno alla vita. Così non c’è in tantissime forme di esoterismo una continuità tra materia e spirito.

Si legge in molti testi: Dio è energia sottilissima; la materia grezza è energia condensata. In mezzo ci sono tutta una serie di stadi che corrispondono ad una maggiore progressione o regressione, per cui le cose materiali sono le più negative e quelle spirituali e sottili le più nobili e buone. Qui nasce un problema: Se Dio non c’è perché è energia e c’è solo il bene e il male, non si capisce perché la parte più lontana deve essere cattiva e la più vicina buona. La cosa più terribile è che questo è un attacco violentissimo all’incarnazione di Gesù. Il Verbo, che era solo Spirito, il Figlio di Dio, la seconda persona della Trinità, si è fatto carne e abitò in mezzo a noi; e continua ad abitare in mezzo a noi.

Gesù - caliceDio sceglie definitivamente di farsi carne. Dio aveva deciso dall’inizio di creare gli esseri spirituali, il cosmo e all’interno del cosmo di metterci gli uomini, che sono carne, ma hanno un’anima ad immagine e somiglianza di Dio. Gli angeli non sono ad immagine e somiglianza di Dio. Solo l’essere umano è ad immagine e somiglianza di Dio; è eterno e destinato ad essere divinizzato. Come si salva l’uomo? Per il fatto che Dio si fa uomo. Dio scende e definitivamente si posa nella carne della Madonna. C’è tutta una serie di sette cristiane, non cattoliche, che dice: “Sì, Dio è venuto, è salito al Cielo e adesso è lì che ci aspetta. Gesù si è fatto carne e rimane: “Io sarò con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo”. In Lui, nella Sua Carne, c’è tutto. Quello che non sopporta che la carne sia sorgente di salvezza è quello che all’inizio, quando Dio ha fatto vedere agli angeli il Suo progetto, che era quello di mandare il Figlio come uomo, quindi di elevare gli essere umani si è ribellato.

La nostra carne risorgerà come quella di Gesù che siede alla destra del Padre. Satana e i suoi seguaci scorazzano ancora qua e ci inducono a disprezzare la carne, perché loro disprezzano la carne. Non sopporta che Dio, non solo sia stato, ma sia ancora un essere umano in Gesù Cristo. La cosa peggiore per lui è che quella Carne provvenga da Maria e non da san Giuseppe. Questo non è il padre carnale di Gesù, mentre Maria è la Madre carnale. Quindi la Carne di Gesù viene solo da Maria. E’ per quello che il maligno odia la Madonna. Gesù è la Carne della carne. Tutto quello che ci distoglie dalla parte carnale di Gesù ci distoglie da Gesù. C’è la parte spirituale, ma è dentro a quella umana, e quindi dentro al Santissimo Sacramento. “Chi non mangia la mia carne e non beve il mio sangue non ha la vita eterna”. Gesù è tutto e solo in questa carne data a noi nel Sacramento. Gesù è dapperttutto, ma Gesù intero, con tutta la pienezza della Sua Divinità che salva, è solamente nella Chiesa cattolica, nei suoi sacramenti, nei suoi insegnamenti.

Il-Prete-a18542488Immagino già una domanda: “ci sono anche preti e suore che praticano queste cose”. E’ un bel problema. Possono insegnare che queste cose sono compatibili o addirittura volute da Dio e, essendo religiosi, possono trascinare molte persone. Bisongna essere capaci di distinguere quello che viene da Dio e quello che viene dal maligno. Volevo aggiungere: se io faccio volontariamente una cosa sbagliata so di peccare. Se io non so che è sbagliata, la cosa in sé può comunque creare dei problemi perché è oggettivamente non buona, però non c’è nulla davanti a Dio. Da quel punto di vista la confessione non è necessaria. Però per sganciare gli eventuali legami col maligno la confessione è meglio dell’esorcismo. Se un posseduto và dall’esorcista, ma non vuole confessarsi l’esorcismo non serve a nienteL’esorcismo è una benedizione; la confessione è un sacramento.

DOMANDE

Ci può dare una spiegazione sui fiori di Bach? Ci sono tanti cristiani che fanno un cammino spirituale e regolarmente ne fanno uso. Ci può spiegare l’inganno che c’è dietro?

L’inventore è l’inglese Edward Bach. Era un massone e aveva un folto background esoterico. Egli voleva fondare una disciplina curativa olistica. Questa parola vuol dire che tiene conto di tutto (corpo e spirito). Già qui non è più medicina. Se una medicina o una ginnastica è anche spirituale diventa qualcosa di religioso. Questa disciplina si basa sul fatto che questi fiori, o questi aromi, hanno delle frequenze spirituali.  Non hanno a che fare con quelle scientifiche. Tanto è vero che i fiori di Bach agirebbero contro ira, invidia, paura, panico… A me questi suonano un po’ come i vizi capitali. Sia il fondatore che la sua disciplina agiscono su un ambito religioso.

Quale aspetto di queste discipline è il più preoccupante?images

E’ difficile da rispondere. Forse proprio questa negazione della carne di Cristo. E’ tipico del maligno di non sopportare che Gesù. sia uomo. E’ nato, ha mangiato, è cresciuto, ha sofferto, ma non ha mai peccato. San Leone Magno, famoso teologo del VII secolo, diceva: “Dio ci salva perché è Dio”. Solo Dio può salvare perché è onnipotente; gli altri non sono onnipotenti. Gesù stesso è il Salvatore, perché è Dio. Se Gesù è un angelo, un guru tibetano, un ufo… non può salvare. La salvezza consiste nell’entrare in un rapporto completo, totale, con Dio. Ma Dio è irraggiungibile. Io non sono Dio e quindi non posso avvicinarmi a Dio. Quindi: se non è Dio non salva, ma se è Dio è inavvicinabile.

Ecco, quindi, la genialità di Dio. Dice: “Mi faccio uomo. Mi rendo raggiungibile”. Gesù diventa il punto di arrivo della discesa di Dio senza rimetterci nella Sua onnipotenza. Gesù, nella Sua passione, ha patito quanto patiamo noi, anzi, quanto tutti insieme hanno patito e patiranno. Quindi nessuno può dirgli: “Tu non sai quanto soffro io”, perché Lui ha già passato tutto. Ecco perché “non c’è altro nome dato sotto il Cielo in cui essere salvati”. San Paolo dice: “In Cristo abita corporalmente tutta la pienezza della divinità”. La nostra cultura è influenzata da 400 anni dal protestantesimo che nega che la Chiesa sia una, il Papa e la presenza reale di Gesù nell’Eucarestia. Allora la santa Messa diventa difficile. Molti dicono: “A me aiuta di più fare una passeggiata nel bosco”. No! Forse ti piace di più. Ti soddisfa di più, ma non ti aiuta di più oggettivamente.

pranoterapiaCi sono tante persone cristiane che partecipano a corsi di yoga o vanno da guaritori. Proprio in questi giorni c’è un monaco tibetanoo. Quando si fa notare a queste persone che dovrebbero essere più prudenti, rispondono: “Ma noi crediamo in Gesù. Abbiamo la Chiesa che ci aiuta”. Questo è un atto di grande fiducia o di presunzione? Spesso aggiungono anche: “Mi fa star meglio”.

Per Gesù la guarigione è un segno del fatto che Lui salva. Salva dal peccato, dalla morte spirituale. E’ chiaro che nel discorso di questa salvezza, che salva anche la nostra carne, perché destinata alla resurrezione, ci sta anche qualche guarigione. Però, notate bene, Gesù per primo e i santi dopo, prima sono tutti morti. Gesù volutamente come fonte di salvezza, ma poi non c’è nessuno che non sia morto, tranne la Madonna, ma Lei era senza peccato . San Paolo lo dice chiaramente. Bisogna morire di una morte simile a quella di Cristo per poter partecipare alla gloria della Resurrezione. Noi non siamo fatti per vivere in questo mondo, bene e per sempre. Siamo fatti per vivere in questo mondo una vita, votati a Cristo, in modo da ereditare la vita eterna. Non siamo esentati dalla croce, anzi. La croce e la sofferenza vissute bene sono quasi conferma della grazia, perché ci spingono ad essere più fedeli.

C’è anche un altro aspetto: noi siamo fedeli in due sensi. La Verità che il Cristianesimo ha è un aspetto di costanza: io sono fedele, perché rimango con te negli impegni. Ma il fedele alla Chiesa è anche colui che crede perchè rimane fedele alla dottrina. Chi si allontana dalla dottrina si allontana da Cristo, perché nell’esperienza cristiana Gesù e il Suo insegnamento coincidono. Nel Cristianesimo non c’è separazione tra ambiente esterno alla Chiesa, o laico, e ambiente religioso. Tutte le culture di tutti i tempi e di tutto il mondo mescolano le cose. Non sono eucarestia17separate: lo sciamano è sacerdote e medico; certe discipline sono curative e anche religiose… Non c’è chiarezza. Questo è tipico della cultura senza Gesù.

La medicina ha avuto uno sviluppo potente nella civiltà occidentale, perché si è sganciata dalla religiosità magica, dall’idea dello sciamanesimo: c’è qualcuno che ha dei poteri, qualcuno che non ne ha. Il sacerdote cattolico ha dei poteri che non sono suoi: sono doni per la salvezza. Se un sacerdote è in peccato mortale ha gli stessi identici poteri. Non dipendono neanche dalla corporeità, come dice la fisiognomica, secondo la quale una persona sarebbe più o meno santa in base alla sua altezza, magrezza, bellezza… Allora questa confusione tra qualità religiose e mediche è tipico delle religioni non cristiane, ma è anche porta di ingresso per tutta una serie di cose non buone.

Per continuare ad essere cristiano devi sganciarti da queste cose. Chiedete ai vostri sacerdoti di confessarvi. Chiedere ai sacerdoti di confessare o di dare l’unzione degli infermi spesso sembra di chiedere il loro codice pin del loro conto in banca. Dovete stressare i preti: “Tu sei sacerdote per la mia salvezza”. Non possiamo accostarci ai sacramenti una volta l’anno; dobbiamo utilizzarli come sorgente della grazia di Dio. Bisogna pregare per i medici che facciano una diagnosi giusta; che non siano anche loro guidati da spiriti strani. La disciplina che praticano, cioè la medicina, essendo di origine occidentale e scientifica, è nell’ambiente cristiano. Essa si basa sull’idea che la natura è creata da Dio e quindi ha una sua ragionevolezza, una sua funzione non magica, non occulta o per pochi iniziati, ma è accessibile a tutti. Quindi una natura “trasparente”, luminosa e non tenebrosa. Si tratta di pregare.

pendolo2Noi siamo a conoscenza di sacerdoti che fanno il pendolino e che hanno lo spirito guida.

Il sacerdote non dovrebbe, perché crea confusione. Ci sono quelli che fanno il pendolino o i rabdomanti. Anche queste energie sono energie sprituali; sono entità spirituali che non seguono le leggi delle energie naturali. Queste più ci si allontana e più deboli diventano. Per esempio la luce: se un faro lo vedo da vicino è una cosa, se lo vedo da chilometri di distanza la sua luminosità è ridotta. Le energie del cosmo funzionano tutte così. Le energie del pendolo o del rabdomante sono, invece, indipendenti dalla distanza.E questo è assurdo da un punto di vista naturale. Nel reiki se tu sei qui e io ti faccio un’applicazione tu ne hai un beneficio; se sei in Australia e ti faccio la stessa applicazione hai lo stesso beneficio. Non può essere un’energia naturale. Almeno per questo motivo. Poi ce ne sono altre: simboli, formule, il fatto che non siano gratis, ma a pagamento… Gesù ha detto: “gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”. Se è un dono di Dio deve essere utilizzato sempre gratis. I sacramenti e le benedizioni sono sempre gratis. Tutto il resto, quando comincia a costare, non è detto che sia automaticamente negativo, ma siamo su un altro piano.

Volevo chiedere perché anche l’omeopatia è considerata alternativa.

L’omeopatia, per se stessa, è simile ai fiori di Bach. Quello detto prima può valere analogamente. Hanemann, l’inventore dell’omeopatia, vissuto alla fine del 1700, anche lui legato alla massoneria, voleva creare una scienza medica alternativa che non fosse solo legata al corpo, ma che fosse anche legata allo spirito, che fiori di bachagisse sull’anima. Siccome siamo influenzati da 300-400 anni di influenza illuminista, a noi suona bene: “una cosa che agisce anche sull’anima è meglio di una cosa che agisce solo sul corpo”. Invece è peggio! E’ un’invasione di campo. E’ come se io facessi il parroco e il venditore di macchine. La mia vocazione è una sola. La medicina di un medico è quella di curare il corpo, con santità di atteggiamento e con la preghiera. Altrimenti si entra in una sorta di presunzione, quella di poter agire su tutta la persona, mentre Dio ci ha creati con una certa autonomia per dare vita alla nostra libertà. Se io ho il potere di influire sulla totalità della persona è pericoloso anche se lo utilizzo per il bene, perché posso credermi Dio. Mentre Dio ci da delle competenze molto limitate e, anzi, man mano che andiamo avanti nel cammino della santità ce le toglie sempre di più, ci rende sempre più incapaci, fragili e limitati, perché impariamo a lasciare a Dio l’azione e a fidarci di Lui.

Un certo tipo di cultura esoterica dice che se Dio esiste è assente. E’ il grande architetto che ha creato il mondo , ma che sta in disparte senza agire con sacramenti e con la Sua misericordia, e noi siamo i portatori dei poteri Suoi. Quindi possiamo utilizzare formule magiche, occulte, pratiche mediche ampliate, per cui la medicina agisce anche sull’anima. Per noi Cristiani questo non ci può stare. C’è anche una serie di problemi. Secondo l’omeopatia più diluisco il prodotto e più potente diventa. Questo ci riporta al discorso precedente della radioestesia o pendolino, dove, indipendentemente dalla distanza l’efficacia è la stessa. Qui, addirittura, se la diluizione aumenta, anche l’efficacia aumenta: meno è il principio attivo e maggiore è l’efficacia sulla persona. Questo contraddice la natura.

OMEOPATIA1In scienza è stato scoperto che non esiste nessuna sostanza che riusciamo a rendere completamente pura. Solamente l’acqua. Anch’essa, però, anche se la distilliamo al massimo troveremo sempre degli elementi estranei. Se fosse per l’omeopatia quell’elemento estraneo piccolissimo dovrebbe poter sprigionare una reazione potentissima nella persona che beve quel bicchiere d’acqua. Perché non succede così? L’omeopatia dice “Perché quel prodotto non è dinamizzato”, cioè non è stato caricato di energia. La dinamizzazione consiste nello scuotere la diluizione. Chi fa questo procedimento deve concentrarsi. Già questo è strano, perché se una cosa funziona per se stessa non c’è bisogno di concentrazione. Concentrandomi permetto all’elemento di estendere la sua efficacia anche a colui che berrà il bicchiere d’acqua. Qui non ci siamo. Intanto perché questo passaggio non è scientifico, bensì spirituale, tant’è vero che ci vuole la concentrazione; se fosse un passaggio, chimico, fisico o di altro genere non ce ne sarebbe bisogno.

La seconda cosa è che essendo più diluito diventa più potente contraddice la razionalità. Quindi si entra in tutta una sfera spirituale. Ho esperienza che benedicendo i farmaci omeopatici passa la loro efficacia. Anche questa è una cosa particolare. In ogni caso se comprate medicinali di ogni tipo fateli benedire, se è possibile, da un sacerdote, perché ho testimonianze che scompaiono gli effetti collaterali. Alcuni medicinali, come gli antibiotici, sono pesanti. Se li benediciamo continuano ad avere la loro efficacia medica senza effetti collaterali. Le medicine omeopatiche o alternative sono quasi tutte di origine spirituale e quindi contrastano con la nostra fede; producono indubbiamente un aiuto, ma può dipendere da uno spirito strano o dall’effetto placebo. Stiamo attenti, perché le fessure da cui si infiltrano effetti spirituali negativi sono molto frequenti. Molti sono in buona fede.

Medico_legalePerò il problema è se la cosa ha un origine per se stessa neutra o se è di origine sospetta, soprattutto quando contraddice le leggi della natura. Il fatto che in più funzioni è ancora più sospetto. Io sono qui per aiutarvi, ma non sono assolutamente in grado di infondervi le mie convinzioni né la Verità del Signore. Però dobbiamo chiedere tutti ogni giorno: “Signore qual è la Tua Volontà?” Anche riguardo a queste cose. Un po’ perché una cosa tira l’altra. L’omeopatia non è la forma più grave, anzi, tra le medicine esoteriche è la forma meno rischiosa. E’ molto peggio il Reiki, con tutte le sue conseguenze.

Se è il medico a consigliare le medicine omeopatiche?

Ci sono anche medici che sconsigliano di andare in chiesa, perché può creare problemi. C’è un documento del Vaticano che si chiama “Cristo sorgente di acqua viva” che spiega perché queste pratiche non vanno bene. Questa trascrizione non è stata ancora rivista dall’autore. Per informazioni e chiarimenti contattare lo stesso don Paolo al numero: 0471 884136

ARTICOLI COLLEGATI:

NEW AGE E MAGIA PARODIA DEL DIVINO
LA MEDICINA ALTERNATIVA
TATUAGGI E PIERCING… NO GRAZIE
Padre James Manjackal

One comment

  1. flaviano mengon ha detto:

    Effettivamente per mia esperienza personale è meglio stare lontani da pratiche esoteriche e medicine alternative e vivere solo col Signore, preferibilmente con il ministero di Medjugorje coi 5 sassi contro il golia che in questi tempi particolari ci fanno vincere il male che ci turba gravemente: se volete contattatemi a flavianomengon@alice.it, frequento l’Adim di Rinnovamento a Trento, http://www.adim.it, dal 1989 quando ebbi una sofferta conversione.