Crea sito

MADONNA DI KREMASTI

MADONNA DI KREMASTI

23 agosto

kremastiKremasti si trova sul lato ovest di Rodi, isola greca vicino alla costa sud-occidentale della Turchia. Nota per le sue splendide spiagge, per la Valle delle Farfalle e la Chiesa dell’Assunta, costruita grazie alla manodopera dei suoi fedeli 1960, nel luogo dove priva vi erano state erette due chiese ortodosse.

La chiesa di Panagìa Kremastì si trova nel paese di Kremastì, uno dei maggiori dell’isola, a circa 12 chilometri a Sud-ovest del capoluogo e vicino all’aeroporto Diagoras (a soli 3 km ad Ovest) e la Valle delle Farfalle.

madonna di kremastiPanagìa Kremastì è situata nella piazza principale del paese e l’icona della Madonna è considerata miracolosa. Il tempio è un misto di stili architettonici con una magnifica cupola che si eleva a 23 metri dal suolo e 10 metri al di sopra del tetto della chiesa. A 40 metri di distanza c’è il campanile, una torre bianca dell’ altezza di 20 metri.

La chiesa di Kremasti è molto famosa a Rodi ed è considerata la protettrice dell’isola dal momento che il nome si trova in altre chiese di Rodi.

Già dal 15 agosto, festa dell’Assunzione, fino al 23 agosto, si celebra la festa di Panagia Katholiki. I pellegrini convergono su Kremasti da tutte le isole intorno a Rodi. Molti portano doni da offrire all’icona della Vergine, come: olio, cera d’api, candele, gioielli, tessuti, denaro, o repliche di oggetti rappresentanti varie parti del corpo a seconda della grazia ricevuta. kremasti

All’esterno, ballerini in costume eseguono l’antica danza delle spade, in un atmosfera da fiera. Il 23 agosto, ufficiali di marina portano l’immagine della Vergine in processione. Questa icona semicircolare del 1400, raffigura la Vergine Madre che tiene il bambino nell’antica posa frontale, circondata dagli angeli, ve nè anche una copia murale creata nel 1926, dopo che il precedente nella chiesa del 1839 si era deteriorato. Nel 1935, un incendio ha rivelato tracce del murale originale.

Ma l’isola di rodi ha altri monasteri e chiese di grande interesse religioso oltre a quello di Kremasti.

 

Panagìa Tsambika

Il monastero di Panagia Tsambika si trova fra Archangelos e Kolymbia, 32 km ad Est della città di Rodi.

Il monastero è stato ricostruito nel 1770 da un monaco chiamato Chatzigerasimos. È stato costruito in base al tipo di chiese del Panagìa TsambikaDodecaneso ed ha tegole cave. Il pavimento è coperto di ciottoli e conchiglie, mentre il tempio di legno è anteriore al XVII secolo. Il nome del monastero deriva dalla parola “tsamba”, che significa “scintilla” nel dialetto locale. Secondo la tradizione un pastore locale, seguendo la luce di una veglia, trovò l’icona in cima alla scogliera ad un’altitudine di 375 metri, dove il vecchio monastero venne successivamente costruito.

L’icona della Panagìa Tsambika è considerata miracolosa, in particolare per le donne senza figli. Il monastero è il protettore dell’isola e infatti molte persone del luogo sono chiamate Tsambikos (uomini) e Tsambika (donne).

PKyra Panagia Tsambika festeggia in Quaresima, una celebrazione ortodossa e in particolare Domenica di Quaresima, mentre Kato Panagia Tsabika festeggia l’8 settembre. La sagra è la terza più grande di Rodi e attira più di 10.000 visitatori da tutto il mondo.

Agios Soulas

La piccola cappella di Agios Soulas si trova vicino alla cittadina di Soroni sulla costa occidentale, nel Comune di Rodi e si trova a circa 25 chilometri dalla città di Rodi. Agios Soulas si trova a Sud del paese in una valle che si estende tra due colline e giunge ai piedi del monte Perioli.

Agios SoulasLa chiesa è stata costruita a pianta reale con lunghezza 7,70 m, larghezza 2,70 m. e l’altezza 3m. Non sappiamo la data esatta di costruzione della chiesa, ma è certo che è stata costruita nei primi secoli dell’era cristiana. All’interno, di fronte all’ingresso sul lato Nord vi è una sorgente di acqua in una grotta artificiale. La cappella è dedicata a San Silas, amico e navigatore dell’Apostolo Paolo, il quale, secondo la tradizione, si fermò in quel luogo per alcuni giorni ad insegnare la religione cristiana. La gente crede che l’acqua santa che sgorga dalla sorgente curi varie malattie della pelle e soprattutto la scabbia.

Questa piccola cappella, attira migliaia di persone del posto per i festeggiamenti che si tengono il 30 luglio. Parte delle celebrazioni sono le corse di cavalli e asini.

Panagìa Skiadeni

Ai piedi del monte Skiadi c’è il monastero di Panagìa Skiadeni, vicino al paese di Mesanagros, a 83 km dal capoluogo di Rodi.

Panagìa SkiadeniLa scoperta dell’icona alla Beata Vergine è considerata un miracolo e la chiesa è stata costruita nel punto in cui è stata trovata l’icona. Nel monastero è custodito un Vangelo risalente al 1862, e la chiesa è un capolavoro, con un pavimento ricoperto di ciottoli bianchi e neri. La chiesa deve il nome alla sua posizione, che significa ombrosa, dato che Mesanagros è un villaggio nascosto tra le montagne. Sono nate molte leggende sull’icona miracolosa di Maria.

La Panagìa Skiadeni festeggia l’8 settembre, attirando gente del posto e da tutta l’isola.

Panagìa Ipseni

Panagìa IpseniPanagìa Ipseni è situata nella parte Sud-est di Rodi, a 50 chilometri di distanza dalla città, vicino al paese di Lardos, non lontano dalla storica Lindos.

Il monastero è dedicato all’Assunzione di Maria ed è stato fondato nel 1855 da San Melezio, abate del monastero che dedicò la sua vita a Dio e alla preghiera. San Melezio fu onorato come un santo e le sue reliquie sono conservate nel monastero di Ipseni. Il nome Ipseni ha predominato a partire dal XX sec. a causa dell’altezza a cui esso è stato costruito, nascosto nel bosco.

Oggi è un convento di suore anche con ricca storia, e festeggia il 22 agosto, nove giorni dopo la morte di Maria secondo la tradizione.

Fontihttp://www.wherewewalked.info/feasts/08-August/08-23.htm;http://it.rodosprincess.com/Posizione/MonasteriChieseaRodi.aspx

Be Sociable, Share!

Comments are closed.