Crea sito

ALMANACCO DEL 29 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 29 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

MESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 29 GIUGNOmessa19

Vedete quanti dispregi e quanti sacrilegi si commettono dai figliuoli degli uomini verso l’umanità sacrosanta del suo Figliuolo nel sacramento dell’Amore? A noi tocca, giacché dalla bontà del Signore siamo stati prescelti nella sua Chiesa, al dir di san Pietro, a regale sacerdozio (1 Piet. 2,9), a noi tocca, dico, difendere l’onore di questo mansuetissimo Agnello, sempre sollecito quando si tratta di patrocinare la causa delle anime, sempre muto allorché trattasi della propria causa (Epist. III, p, 62s).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

Indice
SANTI PIETRO E PAOLO
La Madonna di Luggau
Letture di giovedì 29 giugno 2017
Beato Raimondo Lullo
IL MISTERO DELLA TOMBA DI SAN PIETRO E PAOLO
Don Stefano Gobbi
 NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
Coroncina al S. Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“ Non c’è che un solo Dio e una sola fede” / “… Lasciate a me tutti i vostri problemi e tutte le vostre difficoltà. …” 

(Tratto dal messaggio del 29 giugno 1981/1982)


Indulgenza plenaria al fedele che piamente recita un Padre Nostro e il Credo e a scelta visita: Una delle 4 basiliche patriarcali di Roma;  Una basilica minore;  La chiesa cattedrale. Esprimendo durante la visita il proposito di filiale sottomissione al Santo Padre.


SANTI PIETRO E PAOLO

SS. PIETRO E PAOLOapostoli e martiri (? 64 o 67) 29 giugno 

Per quale motivo questi due santi sono celebrati lo stesso giorno? Cosa li accomuna e cosa li ha fatti dividere? Ecco tutto quello che sappiamo su di loro.

La storia, la catechesi di Papa Francesco e Benedetto XVI, i film di San Pietro e di San Paolo su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/santi-pietro-e-paolo/

——————————————————————————-

La Madonna di Luggaumutter gottes1

AUSTRIA – 29 giugno

La storia di questa Madonna è alquanto curiosa, tutto ebbe inizio con un sogno, fatto da una povera contadina che alla fine riuscì a realizzarsi. La festa del santuario si svolge proprio in occasione della festività dei Santi Pietro e Paolo.

La storia e il video del santuario su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/la-madonna-di-luggau/

—————————————————————————

LETTURE DI GIOVEDÌ

29 giugno 2017

SANTI PIETRO E PAOLO

“Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa.”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-giovedi-29-giugno-2017/

—————————————————————————-

Beato Raimondo Lullo

Terziario francescano, martire (1235 – 1316) 29 giugno

Intorno ai trent’anni lascia tutto x entrare nell’Ordine francescano dedicandosi allo studio e a viaggi di conoscenza, con lo scopo diffondere il cristianesimo soprattutto tra i musulmani. Fonda un collegio per far studiare l’arabo ai francescani.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/beato-raimondo-lullo/

—————————————————————————

IL MISTERO DELLA TOMBA DI SAN PIETRO E PAOLOPrimo Pontefice a scendere negli scavi della Necropoli vaticana

II 26 giugno 1968 papa Paolo VI presiedette una cerimonia nei sotterranei della basilica vaticana ma Francesco, è stato il primo Pontefice a scendere negli scavi della Necropoli vaticana, per pregare sulla tomba di San Pietro

Dalle ricerche storiche e archeologiche di Alban Butler, tutto ciò che si è venuto a sapere sulle reliquie ed i resti di questi due pilastri della chiesa su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/il-mistero-della-tomba-dei-santi-pietro-e-paolo/

—————————————————————————–

DON STEFANO GOBBIDON STEFANO GOBBI

Sacerdote e fondatore (1930-2011) 29 giugno

Nel 1972 creò il Movimento Sacerdotale Mariano(M.S.M.), in seguito ad un’ispirazione interiore avuta l’8 maggio di quell’anno nel santuario di Fatima; al movimento, diffuso oggi in tutto il mondo, aderiscono alcuni cardinali, oltre 350 arcivescovi e vescovi, 150.000 sacerdoti del clero secolare e di tutti gli ordini e istituti religiosi, oltre a decine di milioni di fedeli.

L’articoli ne “Il tuo spazio” su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/don-stefano-gobbi/

——————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di giovedì 29 giugno 2017

SS. PIETRO E PAOLOLETTURE DI GIOVEDÌ

29 giugno 2017

SANTI PIETRO E PAOLO

“Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa.”

Indulgenza plenaria al fedele che piamente recita un Padre Nostro e il Credo e a scelta visita: Una delle 4 basiliche patriarcali di Roma;  Una basilica minore;  La chiesa cattedrale. Esprimendo durante la visita il proposito di filiale sottomissione al Santo Padre.

La Madonna di Luggaumutter gottes1

AUSTRIA – 29 giugno – La storia di questa Madonna è alquanto curiosa, tutto ebbe inizio con un sogno,fatto da una povera contadina che alla fine riuscì a realizzarsi. La festa del santuario si svolge proprio in occasione della festività dei Santi Pietro e Paolo. La storia e il video del santuario.

Beato Raimondo Lullo

Terziario francescano, martire (1235 – 1316) 29 giugno – Intorno ai trent’anni lascia tutto x entrare nell’Ordine francescano dedicandosi allo studio e a viaggi di conoscenza, con lo scopo diffondere il cristianesimo soprattutto tra i musulmani. Fonda un collegio per far studiare l’arabo ai francescani.

Sono questi i santi apostoli che nella vita terrena  hanno fecondato con il loro sangue la Chiesa:  hanno bevuto il calice del Signore, e sono diventati gli amici di Dio.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che allieti i tuoi figli con la solennità dei santi Pietro e Paolo, fa’ che la tua Chiesa segua sempre l’insegnamento degli apostoli dai quali ha ricevuto il primo annunzio della fede. Per il nostro Signore Gesù Cristo tuo figlio che è Dio e vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

PRIMA LETTURA

At 12, 1-11 – Dagli Atti degli apostoli

pietro liberazioneIn quel tempo il re Erode cominciò a perseguitare alcuni membri della Chiesa. Fece uccidere di spada Giacomo, fratello di Giovanni. Vedendo che ciò era gradito ai Giudei, fece arrestare anche Pietro. Erano quelli i giorni degli Àzzimi. Lo fece catturare e lo gettò in carcere, consegnandolo in custodia a quattro picchetti di quattro soldati ciascuno, col proposito di farlo comparire davanti al popolo dopo la Pasqua.
Mentre Pietro dunque era tenuto in carcere, dalla Chiesa saliva incessantemente a Dio una preghiera per lui. In quella notte, quando Erode stava per farlo comparire davanti al popolo, Pietro, piantonato da due soldati e legato con due catene, stava dormendo, mentre davanti alle porte le sentinelle custodivano il carcere.
Ed ecco, gli si presentò un angelo del Signore e una luce sfolgorò nella cella. Egli toccò il fianco di Pietro, lo destò e disse: «Àlzati, in fretta!». E le catene gli caddero dalle mani. L’angelo gli disse: «Mettiti la cintura e légati i sandali». E così fece. L’angelo disse: «Metti il mantello e seguimi!». Pietro uscì e prese a seguirlo, ma non si rendeva conto che era realtà ciò che stava succedendo per opera dell’angelo: credeva invece di avere una visione.
Essi oltrepassarono il primo posto di guardia e il secondo e arrivarono alla porta di ferro che conduce in città; la porta si aprì da sé davanti a loro. Uscirono, percorsero una strada e a un tratto l’angelo si allontanò da lui.
Pietro allora, rientrato in sé, disse: «Ora so veramente che il Signore ha mandato il suo angelo e mi ha strappato dalla mano di Erode e da tutto ciò che il popolo dei Giudei si attendeva».C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

Salmo Responsoriale

Sal. 33

RIT: Il Signore mi ha liberato da ogni paura.

pietro e l'angeloBenedirò il Signore in ogni tempo, sulla mia bocca sempre la sua lode. Io mi glorio nel Signore: i poveri ascoltino e si rallegrino. RIT

Magnificate con me il Signore, esaltiamo insieme il suo nome. Ho cercato il Signore: mi ha risposto e da ogni mia paura mi ha liberato. RIT

Guardate a lui e sarete raggianti, i vostri volti non dovranno arrossire. Questo povero grida e il Signore lo ascolta, lo salva da tutte le sue angosce. RIT

L’angelo del Signore si accampa attorno a quelli che lo temono, e li libera. Gustate e vedete com’è buono il Signore; beato l’uomo che in lui si rifugia. RIT

SECONDA LETTURA

2 Tm 4,6-8.17.18 – Dalla seconda lettera di san Paolo a Timoteo.

paolo visioneFiglio mio, io sto già per essere versato in offerta ed è giunto il momento che io lasci questa vita. Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede.
Ora mi resta soltanto la corona di giustizia che il Signore, il giudice giusto, mi consegnerà in quel giorno; non solo a me, ma anche a tutti coloro che hanno atteso con amore la sua manifestazione.
Il Signore però mi è stato vicino e mi ha dato forza, perché io potessi portare a compimento l’annuncio del Vangelo e tutte le genti lo ascoltassero: e così fui liberato dalla bocca del leone.
Il Signore mi libererà da ogni male e mi porterà in salvo nei cieli, nel suo regno; a lui la gloria nei secoli dei secoli. Amen.C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa.

Alleluia.

VANGELO

Mt 16, 13-19 – Dal Vangelo secondo Matteo

tu sei pietro...In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Per capire l’azione e insieme la bellezza della narrazione del Vangelo, bisogna considerare il suo sfondo geografico. Cesarea di Filippo si estendeva ai piedi del monte Ermon. Una delle grotte era Pietro Domine,_quo_vadisdedicata al dio Pan e alle ninfe. Sulla sommità di una rupe, Erode aveva fatto costruire un tempio in onore di Cesare Augusto, mentre Filippo, suo figlio, aveva ingrandito questa località dandole il nome di Cesarea. Venerare un idolo e un uomo dagli Ebrei era considerato un’opera satanica, e perciò la grotta era considerata l’ingresso del regno di Satana: l’inferno. Ci si aspettava che, un giorno o l’altro, gli abissi infernali scuotessero questa rupe e inghiottissero il tempio sacrilego. In questo luogo spaventoso, si svolse un dialogo fra Gesù, il Figlio del Dio vivente, e Simone, il figlio di Giona. Gesù parla di un’altra pietra sulla quale edificherà un altro tempio, la Chiesa di Dio. Nessuna potenza infernale potrà mai prevalere su di essa. Simone, in quanto responsabile e guardiano, ne riceve le chiavi, e così il potere di legare e di sciogliere, cioè l’autorità dell’insegnamento e il governo della Chiesa. Grazie a ciò, Simone ne è diventato la pietra visibile, che assicura alla Chiesa ordine, unità e forza. La Chiesa non potrà essere vinta né da Satana né dalla morte, poiché Cristo vive ed opera in essa. Ogni papa è il Pietro della propria epoca. (Fonte: LaChiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERA

pietro e paolo. Grottaglie, chiesa madrePer intercessione dei santi apostoli Pietro e Paolo invochiamo la Tua benedizione o Padre sulla Chiesa e sul mondo intero. Santifica il Tuo popolo, o Signore. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Signore Dio nostro, per l’intercessione di Pietro e Paolo, primizie della fede cristiana, sostieni il Tuo popolo in cammino con l’effusione del Tuo Spirito, perchè da ogni angolo della terra salga a Te la lode perenne. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Beato Raimondo Lullo

BEATO RAIMONDO LULLO

Terziario francescano, martire (1235 – 1316) 29 giugno

Intorno ai trent’anni lascia tutto x entrare nell’Ordine francescano dedicandosi allo studio e a viaggi di conoscenza, con lo scopo diffondere il cristianesimo soprattutto tra i musulmani. Fonda un collegio per far studiare l’arabo ai francescani.

Nasce a Maiorca nel 1235 da una nobile famiglia catalana e ricevette un’educazione adeguata. Per molti anni visse la vita di corte, fatta di lusso, feste e bei vestiti. Raimondo, poeta e cavaliere di corte non si sentiva a disagio. Gli piaceva quella vita e la celebrava anche nelle poesie d’amore. Si sposò ed ebbe anche due figli. Sembrava contento della propria vita e di se stesso… Qualcuno Altro no!

Verso i 30 anni ecco la crisi religiosa. L’origine? Strane visioni del Cristo Crocifisso che per ben cinque volte gli sussurrò: “Raimondo, segui me!“. Prima non ci badò, dubitando di tutto; poi non ci volle credere. Alla fine si arrese. Conversione totale. Fine di quella vita. D’accordo con la moglie e dopo aver lasciato beni sufficienti anche per i figli, lasciò lusso e agiatezza, feste di corte e i bei vestiti, vendette parte dei beni, e si mise in cammino. Visitò santuari e chiese, vivendo in preghiera e povertà, per alcuni anni. E riprese a studiare e a ricercare.

Per due anni (1287-1289) Raimondo fu anche insegnante all’Università di Parigi (poi Roma e Napoli). Così ebbe l’opportunità di esporre i capisaldi della propria dottrina, dando lettura pubblica dell’Ars Magna (i posteri per i suoi scritti lo chiameranno Doctor Illuminatus).

Essendo essenzialmente uomo di azione, anche la sua riflessione era concentrata su come rendere più efficiente ed efficace, più convincente e più convertente l’azione del missionario. Essendo, secondo lui, la predicazione del Vangelo un’altissima missione non poteva essere lasciata solamente all’abnegazione e alla buona volontà del singolo. Occorreva preparare e prepararsi. Il suo pensiero (teso quasi a fondare scientificamente la missione) e la sua azione ne hanno fatto un precursore di quella che oggi si chiama Missionologia.

Da convertito insomma voleva diventare un convertitore, sempre con la ragione e con l’amore. Sentiva profondamente che alla missione però si doveva arrivare non solo con la predicazione e con il dialogo (fatto con amore) ma anche con la cultura (argomentazioni razionali). Furono questi i due orizzonti che segnarono tutto il pensiero e l’azione di Raimondo. Si impegnò quindi ad approfondire la filosofia, la teologia, a studiare l’arabo e ad enucleare le tecniche della logica, considerandola l’arte universale.

Forse in questo è stato ispirato da San Pietro, l’ex pescatore che, in una sua lettera, esortava i primi cristiani ad “essere pronti a dare ragione della speranza” che avevano e che li faceva vivere e morire diversi dagli altri. Questo suo invito ebbe successo nei secoli seguenti: ricordiamo, tra gli altri, Giustino, filosofo e martire, e il grande Agostino. Anche Raimondo era conscio di quello che, secoli dopo, avrebbe scritto Giovanni Paolo II (Beato) nell’Enciclica Fides et Ratio: “La Fede e la Ragione sono come le due ali con le quali lo spirito umano s’innalza verso la contemplazione della verità“.

Non solo uno studioso, un professore di successo, ma anche missionario. Primo tentativo a 60 anni: altro che pensione! Era a Genova per imbarcarsi per Tunisi. Missione? Tra i musulmani, per predicare e testare le proprie teorie. Ma la prospettiva della morte (probabile) lo terrorizzò. Rimase a Genova, in preda ad una grave crisi psicologica e vicino alla follia. Vinta la paura partì finalmente. Ma venne quasi subito espulso. Una delusione: altro che dialogo. In seguito, nel 1307, si recò nell’odierna Algeria. Sperava in una sorte migliore. Le intenzioni erano ottime, la preparazione anche. Ma i musulmani non erano cambiati: lo arrestarono, lo picchiarono, lo imprigionarono. Fine della missione. Ultimo tentativo a 80 anni nel 1314. Ancora Tunisi: qui dedicò i propri scritti al sovrano tentando di nuovo la via del dialogo, con la ragione e con l’amore. Le cose non andarono meglio: fu lapidato. Per fortuna sua venne raccolto da mercanti genovesi e riportato in patria, dove morì nel 1315. La fama popolare di beato circonda la sua figura subito dopo la morte, e poi nei tempi successivi: ma anche gli sforzi di farlo beatificare falliscono. Nel 1850, infine, Pio IX approverà il culto come beato, che già da tempo gli veniva tributato in Catalogna e nell’Ordine francescano.

Non amare è morire Dimmi, o Pazza d’amore, se il tuo Amato non ti amasse più, che cosa faresti allora? Io continuerei ad amare, per non morire. Perché non amare è morire. Amare è vivere.” (Beato Raimondo Lullo)

Fonti: Famiglia Cristiana; http://www.santiebeati.it/dettaglio/90394

 

ALMANACCO DEL 28 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 28 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

messa leggeMESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 28 GIUGNO

Io fo punto, perché mi chiama e mi sollecita; ed io me ne vado al torchio della chiesa, al santo altare, dove continuamente stilla il vino sacro del sangue di quell’uva deliziosa e singolare di cui a soli pochi fortunati è permesso inebriarsi. Là – come voi sapete, non posso fare altrimenti – io vi presenterò al celeste Padre nell’unione del suo Figlio, il quale, pel quale e mediante il quale io sono tutto vostro nel Signore (Epist. III, p. 588s.).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

Indice
ISTITUZIONE DELL’ANGELUS
Letture di mercoledì 28 giugno 2017
Sant’Ireneo di Lione
San Giovanni Southworth
Paola Adamo
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“… Con il messaggio di oggi voglio invitarvi all’umiltà …” 

(Tratto dal messaggio del 28 giugno 1985)

——————————————————————————-

ISTITUZIONE DELL’ANGELUS

28-29 giugno 1456

L’istituzione di questa pia pratica religiosa, che ricorda l’Incarnazione del Verbo; come nacque, come si diffuse, la pia pratica con il video e la storia.

L’articolo su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/istituzione-dellangelus/

—————————————————————————

LETTURE DI MERCOLEDÌ

28 giugno 2017

Sant’Ireneo di Lione

“…«Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-mercoledi-28-giugno-2017/

—————————————————————————-

IreneoSant’Ireneo di Lione

 vescovo [ca. 125–202] 28 giugno

Scrisse contro lo gnosticismo: “«Appena un uomo è conquistato alla loro causa si gonfia talmente d’orgoglio e di vanità da pensare di non appartenere più né alla terra né al cielo ma di essere già nel Flemma (l’invisibile mondo spirituale), e con l’aria maestosa di un gallo incede tronfio, come se avesse sottobraccio il suo angelo»

In briciole di luce la storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/san-ireneo-di-lione

———————————————————————————-

San Giovanni Southworth

Sacerdote e martire (1592-1654) 28 giugno

Sacerdote e martire, che, esercitando il suo sacerdozio in Inghilterra, patì più volte il carcere e l’esilio; condannato, infine, a morte sotto il governo di Oliver Cromwell, mentre fissava con gli occhi il laccio preparato per lui a Tyburn, proclamò che il patibolo era per lui come la croce di Cristo.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/san-giovanni-southworth/

——————————————————————————-

PaolaAdamoPAOLA ADAMO

Adolescente (1963 – 1978) 28 giugno

Un’epatite virale fulminante, la stroncò nel fiore degli anni, il 28 giugno del 1978; i suoi afflitti genitori hanno affidato ad un libro “Dialogo con Paola”, scritto dal padre, il messaggio d’amore e l’esemplare vicenda terrena della loro figlia Paola.

La storia di un’adolescente incline alla santità su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/paola-adamo/

——————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di mercoledì 28 giugno 2017

IreneoLETTURE DI MERCOLEDÌ

28 giugno 2017

Sant’Ireneo di Lione

“…«Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete. …”

ISTITUZIONE DELL’ANGELUS

28-29 giugno 1456 – L’istituzione di questa pia pratica religiosa, che ricorda l’Incarnazione del Verbo; come nacque, come si diffuse, la pia pratica con il video e la storia.

San Giovanni Southworth

Sacerdote e martire (1592-1654) 28 giugno – Sacerdote e martire, che, esercitando il suo sacerdozio in Inghilterra, patì più volte il carcere e l’esilio; condannato, infine, a morte sotto il governo di Oliver Cromwell, mentre fissava con gli occhi il laccio preparato per lui a Tyburn, proclamò che il patibolo era per lui come la croce di Cristo.

Darò a voi dei pastori secondo il mio cuore, essi vi guideranno con sapienza e dottrina.” 

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che al vescovo sant’Ireneo hai dato la grazia di confermare la tua Chiesa nella verità e nella pace, fa’ che per sua intercessione ci rinnoviamo nella fede e nell’amore, e cerchiamo sempre ciò che promuove l’unità e la concordia. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

Gn 15, 1-12.17-18 – Dal libro della Gènesi

In quei giorni, fu rivolta ad Abram, in visione, questa parola del Signore: «Non temere, Abram. Io sono il tuo scudo; la tua ricompensa sarà molto grande».
Rispose Abram: «Signore Dio, che cosa mi darai? Io me ne vado senza figli e l’erede della mia casa è Elièzer di Damasco». Soggiunse Abram: «Ecco, a me non hai dato discendenza e un mio domestico sarà mio erede».
Ed ecco, gli fu rivolta questa parola dal Signore: «Non sarà costui il tuo erede, ma uno nato da te sarà il tuo erede». Poi lo condusse fuori e gli disse: «Guarda in cielo e conta le stelle, se riesci a contarle»; e soggiunse: «Tale sarà la tua discendenza». Egli credette al Signore, che glielo accreditò come giustizia.

E gli disse: «Io sono il Signore, che ti ho fatto uscire da Ur dei Caldei per darti in possesso questa terra». Rispose: «Signore Dio, come potrò sapere che ne avrò il possesso?». Gli disse: «Prendimi una giovenca di tre anni, una capra di tre anni, un ariete di tre anni, una tortora e un colombo».
Andò a prendere tutti questi animali, li divise in due e collocò ogni metà di fronte all’altra; non divise però gli uccelli. Gli uccelli rapaci calarono su quei cadaveri, ma Abram li scacciò.
Mentre il sole stava per tramontare, un torpore cadde su Abram, ed ecco terrore e grande oscurità lo assalirono. Quando, tramontato il sole, si era fatto buio fitto, ecco un braciere fumante e una fiaccola ardente passare in mezzo agli animali divisi.
In quel giorno il Signore concluse quest’alleanza con Abram:
«Alla tua discendenza io do questa terra, dal fiume d’Egitto al grande fiume, il fiume Eufrate».
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.104

RIT: Il Signore si è sempre ricordato della sua alleanza.arcobaleno

Rendete grazie al Signore e invocate il suo nome, proclamate fra i popoli le sue opere. A lui cantate, a lui inneggiate, meditate tutte le sue meraviglie. RIT

Gloriatevi del suo santo nome: gioisca il cuore di chi cerca il Signore. Cercate il Signore e la sua potenza, ricercate sempre il suo volto. RIT

Voi, stirpe di Abramo, suo servo, figli di Giacobbe, suo eletto. È lui il Signore, nostro Dio: su tutta la terra i suoi giudizi. RIT

Si è sempre ricordato della sua alleanza, parola data per mille generazioni, dell’alleanza stabilita con Abramo e del suo giuramento a Isacco. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Rimanete in me e io in voi, dice il Signore; chi rimane in me porta molto frutto.

Alleluia.

VANGELO

Mt 7, 15-20 – Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete.
Si raccoglie forse uva dagli spini, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li riconoscerete».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

fatimaUna indelebile impronta di autenticità.Suscitano ammirazione ed invidia coloro che possono presentarsi al mondo e poter dire agli uomini di parlare in nome di Dio. Si dotano di una garanzia di verità inconfutabile perché annunciano i pensieri dell’onnipotente, dell’onnisciente, che nessuno oserebbe contestare. Lo stesso Signore, nel corso della storia incessantemente ha cercato e trovato uomini particolarmente sensibili alla sua voce e li ha inviati per rivelarsi e per indicarci la via del ritorno dopo la defezione del peccato: sono i profeti di cui leggiamo gli annunci nella scrittura sacra. Quanti però arbitrariamente, non per mandato divino, ma solo per propria presunzione, si sono presentati a proclamare con inganno le proprie parole, i personali annunci. È praticamente innumerevole ed ininterrotta la schiera dei falsi profeti; hanno infestato il campo del Signore come la gramigna mescolata al buon grano. Hanno l’arte della seduzione e riescono sempre ad attrarre un buon numero di ingenui e di sbandati. Per questo Gesù ammonisce i suoi: “Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci”. La veste di pecora da l’immagine della mansuetudine: i modi sono accattivanti, il linguaggio è persuasivo per chi non sa guardare dentro e scoprire che sotto le mentite spoglie si nasconde un lupo rapace. Sono “ladri” e “mercenari” e non pastori. “Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza”. “Il mercenario invece, che non è pastore e al quale le pecore non appartengono, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge e il lupo le rapisce e le disperde”. Ora comprendiamo meglio il criterio di scelta che Gesù ci detta: “Dai loro frutti li riconoscerete”. L’impronta di autenticità per riconoscere i veri profeti e smascherare i falsi, sono i loro frutti, cioè o vivono in piena coerenza quello che annunciano e sono perciò conformati a Cristo nella santità, oppure “dicono e non fanno”, come i farisei al tempo di Gesù. Come la verità viene a galla, anche la menzogna non può restare sempre nascosta. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

O Padre, Tu vuoi la salvezza di ogni uomo. Non abbandonarci mai Signore, in Te confidiamo e speriamo, apri i nostri occhi affinchè possiamo sempre volgere il nostro sguardo verso la Tua vera luce. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello fai per noi e ci dai ogni giorno. O Dio, ricco di sapienza e di misericordia, la Tua gloria è l’uomo che vive. Donaci di aderire con tutto il cuore e con tutta l’anima al messaggio evangelico, affinché con sapienza lavoriamo alla costituzione del Tuo regno sulla terra. Per Cristo nostro Signore. Amen.

San Giovanni Southworth

SAN GIOVANNI SOUTHWORTH

Sacerdote e martire (1592-1654) 28 giugno

Sacerdote e martire, che, esercitando il suo sacerdozio in Inghilterra, patì più volte il carcere e l’esilio; condannato, infine, a morte sotto il governo di Oliver Cromwell, mentre fissava con gli occhi il laccio preparato per lui a Tyburn, proclamò che il patibolo era per lui come la croce di Cristo.

Appartenente ad un’antica e no­bile famiglia, rimasta sempre cattolica ad onta di tante sofferenze e danni subiti a causa della perse­cuzione, il Southworth nacque nel Lancashire verso il 1592. Sotto il nome fittizio di Giovanni Lee entrò, il 14 lugl. 1613, nel collegio inglese di Douai, dove ricevette l’ordinazione sacerdotale il 14 apr. 1618. Allo scopo di completare la propria istruzione, rimase ancora un anno in se­minario, che lasciò il 28 giug. 1619 per recarsi in un’abbazia benedettina « ut monasticam vitam secundum regulam Sti Benedicti capesseret », come si legge nel Diario succitato (p. 151); non senten­dosi tuttavia fatto per quel genere di vita, il 13 dic. seguente parti per la missione inglese.

Non si conosce nulla dell’attività missionaria da lui svolta — sembra nei dintorni di Londra — ne­gli anni immediatamente seguenti al suo rimpatrio. Il 24 marzo 1624 era comunque di nuovo nel col­legio di Douai, dove si trattenne sino al 29 lugl. allorché si recò a Bruxelles, « ubi non ita post in monasterio monialium Sti Benedicti confessarii mu-nus explevit », come risulta sempre dal già menzio­nato Diario (p. 230). Tornato non molto tempo dopo in Inghilterra, andò a stabilirsi nel natio Lancashire, dove nel 1627 cadde nelle mani dei perse­cutori anticattolici; processato e condannato a morte, fu tuttavia risparmiato, venendo rinchiuso nel castello di Lancaster, dove rimase tre anni, finché fu trasferito nelle prigioni del Clink per essere poco dopo liberato, l’11 apr. 1630, per istanza della regina Enrichetta Maria, insieme con altri quindici sacerdoti.

Bandito dall’Inghilterra, il Southworth forse non lasciò la patria, o vi dovette ritornare quasi subito, segui­tando ad esercitare il suo ministero, finché venne nuovamente catturato nel 1632; rinchiuso anche questa volta nel Clink, fu tuttavia libero di andare e venire a suo piacimento, come facevano quasi tutti i preti che vi erano detenuti, cosa di cui si lamentava nel 1635 il noto persecutore Giovanni Gray con il Consiglio privato. Approfittando di questa libertà il Southworth poté dedicarsi, durante la peste che infierì a Londra nel 1636, al servizio dei col­piti, che assistette con totale sprezzo del contagio e con incomparabile spirito di sacrificio, adoperan­dosi zelantemente a favore di chiunque; ma ciò fu motivo perché fosse ulteriormente rinchiuso, dietro segnalazione del vicario protestante di S. Marghe­rita a Westminster, Roberto White, che in una lettera all’arcivescovo di Canterbury si lamentava che il S. fosse lasciato andare a visitare gli appe­stati parlando di religione ed inducendo non pochi a riconciliarsi con la Chiesa cattolica.

Dopo il 16 giug. 1640, data dell’ultima sua scarcerazione, si perdono le tracce del S. sino al 1654, allorché, denunziato da un tal Jefferies, ven­ne definitivamente arrestato nel cuor della notte dal colonnello Worsley. Portato davanti alla corte a Old Bailey, confessò apertamente di aver sempre esplicato la sua missione di sacerdote della Chiesa romana, dichiarando in pari tempo di non sentirsi e di non essere affatto colpevole di tradimento, se­condo l’accusa; ciò nonostante e malgrado l’inter­vento in suo favore degli ambasciatori di Francia e di Portogallo, il S. fu condannato a morte come sacerdote e giustiziato al Tyburn il 28 giug. 1654, ultima vittima della repubblica cromwelliana.

L’ambasciatore di Spagna, Don Flento de Car-denas, ottenne dal carnefice che gli fossero conse­gnati i tronconi del corpo del martire, che furono ricomposti ed imbalsamati e portati nel 1655 nel collegio inglese di Douai, dove rimasero sino al 1793, allorché per la chiusura del collegio stesso, durante la Rivoluzione francese, il corpo del Southworth fu tolto di nascosto dalla cappella, al fine di salvarlo da ogni profanazione, e sotterrato profondamente nell’interno dell’edificio medesimo, rimanendovi per centotrentaquattro anni, fino a quando, cioè, la cas­sa contenente i resti mortali del martire riaffiorò, il 15 lugl. 1927, durante i lavori di scavo che si stavano facendo sul posto dove sorgeva l’edificio dell’antico collegio inglese. Identificati per quelli del Southworth da A. B. Purdie, i gloriosi resti del martire furono portati in Inghilterra e deposti nel­la cappella del Collegio di S. Edmondo di Ware, dove continua dal 1793 l’opera dell’antico Colle­gio di Douai. Il 15 dic. 1929, giorno della solenne beatificazione del Southwouth, le reliquie del beato furono trasferite nella cappella dei martiri inglesi nella cat­tedrale di Westminster, dove tuttora si venerano. La sua festa è celebrata il 28 giugno.

Fonte:  Bibliotheca Sanctorum; http://www.santiebeati.it/dettaglio/93307

ARTICOLI COLLEGATI

BEATI SACERDOTI MARTIRI INGLESI

 

ISTITUZIONE DELL’ANGELUS

ISTITUZIONE DELL’ANGELUS

28-29 giugno 1456

L’istituzione di questa pia pratica religiosa, che ricorda l’Incarnazione del Verbo; come nacque, come si diffuse, la pia pratica con il video e la storia.

Il nome deriva dalla parola iniziale del testo in latino, Angelus Domini nuntiavit Mariae. L’Angelus ricorda l’evento salvifico per cui, secondo il disegno del Padre, il Verbo, per opera dello Spirito Santo, si fece uomo nel grembo di Maria Vergine.

L’origine di questa pratica devozionale è da collocarsi, probabilmente, nei monasteri medievali. Mentre i monaci coristi cantavano le ore liturgiche, composte essenzialmente di salmi (conosciuti a memoria) e di antifone, i conversi, spesso illetterati, interrompevano le loro occupazioni manuali e si univano alla preghiera.

Sembra che l’istituzione dell’Angelus sia stata attribuita a Papa Urbano II, da Papa Giovanni XXII, ma ufficialmente e su vasta scala venne messa in pratica con Papa Callisto tra il 28 e il 29 giugno del 1456 quando invitò tutti ad invocare l’intercessione della Madre di Dio attraverso questa secolare preghiera inizialmente recitata solo al tramonto.

S’intendeva così trovare protezione e grazia presso la Santa Vergine durante un periodo storico particolarmente inqueto e travagliato. L’impero turco infatti minacciava l’Europa e la pace del continente.  La recita tripla fu ratificata dal re Luigi XI di Francia, il quale nel 1472 ordinò che fosse recitata tre volte al giorno.

A partire dal pontificato di papa Paolo VI, alcune emittenti radiofoniche e televisive, anche in Eurovisione, iniziarono a trasmettere la recita dell’Angelus: ogni domenica il Papa a mezzogiorno tiene un breve discorso al termine del quale recita l’Angelus che, nel Tempo Pasquale, viene sostituito dal Regina Coeli.

Angelus di Jean-François Millet

Questa pia pratica include un’indulgenza parziale per i fedeli che recitano l’Angelus all’aurora, al mezzogiorno e al tramonto – o il Regina Coeli nel tempo pasquale.

L’Angelus di Jean-François Millet, è un dipinto realizzato nel 1858-1859 e conservato nel Museo d’Orsay di Parigi, è una delle sue più note opere e che meglio raffigura questa fervente devozione. Mostra infatti una coppia di contadini, intenti nella preghiera, che hanno interrotto il duro lavoro dei campi al suono delle campane che annunciavano l’Angelus. Dichiarerà in seguito Millet:

« L’Angelus è un quadro che ho dipinto ricordando i tempi in cui lavoravamo nei campi e mia nonna, ogni volta che sentiva il rintocco della campana, ci faceva smettere per recitare l’angelus in memoria dei poveri defunti »

Nel Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica tre brevi testi raccontano gli episodi, recitandoli come versetti e responsorio, alternati con la preghiera dell’Ave Maria. Tale devozione viene recitata tre volte al giorno, all’alba, a mezzogiorno ed al tramonto. In tali orari una campana, talvolta detta “campana dell’Angelus” o “campana dell’Ave Maria”, viene suonata. Al termine dell’Angelus si può recitare il Gloria per tre volte ed il Requiem aeternam una volta per le anime dei fedeli defunti. Talvolta è in uso aggiungere anche la recita dell’Angelo di Dio.

PREGHIERA DELL’ANGELUS

V/. L’Angelo del Signore portò l’annunzio a Maria

R/. Ed ella concepì per opera dello Spirito Santo.

Ave, Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

V/. “Eccomi, sono la serva del Signore.

R/. “Si compia in me la tua parola.

Ave, Maria…

V/. E il Verbo si fece carne.

R/. E venne ad abitare in mezzo a noi.

Ave, Maria…

V/. Prega per noi, santa Madre di Dio.

R/. Perché siamo resi degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo. Infondi nel nostro spirito la tua grazia, o Padre; tu, che nell’annunzio dell’angelo ci hai rivelato l’incarnazione del tuo Figlio, per la sua passione e la sua croce guidaci alla gloria della risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

Fonti: http://www.roman-catholic-saints.com/institution-of-the-angelus.html; https://it.wikipedia.org/wiki/Angelus; https://it.wikipedia.org/wiki/L%27Angelus_(Millet)

ALMANACCO DEL 27 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 27 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

MESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 27 GIUGNO

In questi tempi così tristi di morta fede, di empietà trionfante, il mezzo più sicuro per mantenersi esente dal pestifero morbo che ci circonda, è quello di fortificarsi con questo cibo eucaristico. Il che non si potrà facilmente ottenere da chi vivo mesi e mesi senza satollarsi delle carni immacolate del divino Agnello (AdFP, 463).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina 

Indice
Sr.-Barbara-SamulowskaREGINA DEL ROSARIO DI GIETRZWALD
Letture di martedì 27 giugno 2017 
B. Luisa Teresa de Montaignac de Chauvance
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“…pregate e cantate.” 

(Tratto dal messaggio del 27 giugno 1981)

——————————————————————————-

Gietrzwald1REGINA DEL ROSARIO

Gietrzwald (Polonia) 27 Giugno 1877

La Madonna, parlando in polacco – lingua allora severamente vietata si presentò a due ragazzine come l’Immacolata Concezione, chiese che si recitasse il Santo Rosario e annunciò la fine della persecuzione degli occupanti prussiani sui polacchi.

La storia delle apparizioni e un video su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/regina-del-rosario/

—————————————————————————

LETTURE DI MARTEDÌ

27 giugno 2017

XII settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-martedi-27-giugno-2017/

—————————————————————————-

B. LUISA TERESA DE MONTAIGNAC DE CHAUVANCE

Fondatrice (1820 – 1885) 27 giugno

La sua famiglia era imparentata con i reali di Francia e tra i suoi avi troviamo numerosi Crociati oltre al santo abate Amabile. Fondò la Pia Unione delle Oblate del Sacro Cuore di Gesù.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/b-luisa-teresa-de-montaignac-de-chauvance/

—————————————————————————–

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di martedì 27 giugno 2017

LETTURE DI MARTEDÌ

27 giugno 2017

XII settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione …”

Gietrzwald1Regina del Rosario

Gietrzwald (Polonia) 27 Giugno 1877 – La Madonna, parlando in polacco – lingua allora severamente vietata si presentò a due ragazzine come l’Immacolata Concezione, chiese che si recitasse il Santo Rosario e annunciò la fine della persecuzione degli occupanti prussiani sui polacchi. La storia delle apparizioni e un video.

B. Luisa Teresa de Montaignac de Chauvance

Fondatrice (1820 – 1885) 27 giugno – La sua famiglia era imparentata con i reali di Francia e tra i suoi avi troviamo numerosi Crociati oltre al santo abate Amabile. Fondò la Pia Unione delle Oblate del Sacro Cuore di Gesù.

“Il Signore è la forza del suo popolo e rifugio di salvezza per il suo Cristo. Salva il tuo popolo, Signore, benedici la tua eredità, e sii la sua guida per sempre.”

PREGHIERA DEL MATTINO

Dona al Tuo popolo, o Padre, di vivere sempre nella venerazione e nell’amore per il Tuo santo nome, poiché Tu non privi mai della Tua guida coloro che hai stabilito sulla roccia del Tuo amore. Per Cristo nostro Signore.Amen

PRIMA LETTURA

Gn 13, 2. 5-18 – Dal libro della Gènesi

Abram era molto ricco in bestiame, argento e oro. Ma anche Lot, che accompagnava Abram, aveva greggi e armenti e tende, e il territorio non consentiva che abitassero insieme, perché avevano beni troppo grandi e non potevano abitare insieme. Per questo sorse una lite tra i mandriani di Abram e i mandriani di Lot. I Cananei e i Perizzitiabram e lot abitavano allora nella terra. Abram disse a Lot: «Non vi sia discordia tra me e te, tra i miei mandriani e i tuoi, perché noi siamo fratelli. Non sta forse davanti a te tutto il territorio? Sepàrati da me. Se tu vai a sinistra, io andrò a destra; se tu vai a destra, io andrò a sinistra». Allora Lot alzò gli occhi e vide che tutta la valle del Giordano era un luogo irrigato da ogni parte – prima che il Signore distruggesse Sòdoma e Gomorra – come il giardino del Signore, come la terra d’Egitto fino a Soar. Lot scelse per sé tutta la valle del Giordano e trasportò le tende verso oriente. Così si separarono l’uno dall’altro: Abram si stabilì nella terra di Canaan e Lot si stabilì nelle città della valle e piantò le tende vicino a Sòdoma. Ora gli uomini di Sòdoma erano malvagi e peccavano molto contro il Signore.Allora il Signore disse ad Abram, dopo che Lot si era separato da lui: «Alza gli occhi, e dal luogo dove tu stai, spingi lo sguardo verso il settentrione e il mezzogiorno, verso l’oriente e l’occidente. Tutta la terra che tu vedi, io la darò a te e alla tua discendenza per sempre. Renderò la tua discendenza come la polvere della terra: se uno può contare la polvere della terra, potrà contare anche i tuoi discendenti. Àlzati, percorri la terra in lungo e in largo, perché io la darò a te». Poi Abram si spostò con le sue tende e andò a stabilirsi alle Querce di Mamre, che sono ad Ebron, e vi costruì un altare al Signore.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 14

tramontoRIT: Signore, chi sarà ospite nella tua tenda?

Colui che cammina senza colpa, pratica la giustizia e dice la verità che ha nel cuore, non sparge calunnie con la sua lingua. RIT

Non fa danno al suo prossimo e non lancia insulti al suo vicino.  Ai suoi occhi è spregevole il malvagio, ma onora chi teme il Signore. RIT

Non presta il suo denaro a usura e non accetta doni contro l’innocente. Colui che agisce in questo modo resterà saldo per sempre. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Io sono la luce del mondo, dice il Signore; chi segue me avrà la luce della vita.

Alleluia.

VANGELO

Mt 7, 6. 12-14 – Dal Vangelo secondo Matteo

porta strettaIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti. Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

La regola d’oro

porta e via strettaTra i tanti ammonimenti e raccomandazioni che ci ha lasciato Gesù vi è anche la “regola d’oro” con la quale egli vuole ordinare il nostro mutuo rapporto. Un’attenzione maggiore verso il prossimo e considerare sempre la dignità d’ogni essere umano ci aiuterà a non avere posizioni e atteggiamenti di superbia. In più, Gesù c’invita a meditare sempre e in tutto quello che facciamo, per essere più pronto e disponibile verso le altrui necessità: tutto ciò ci viene insegnato con la “legge d’oro”. Questa è la Legge dei Profeti, ci dice Gesù, perché già presente nell’Antico Testamento che però Gesù stesso ci offre in una diversa chiave di lettura. Egli usa la “regola d’oro” nella sua proposizione positiva quasi ad indicare il valore nuovo e alto che Egli stesso conferisce alla legge antica, tramandata dai profeti. Tutti i suoi insegnamenti hanno quindi questa valenza “positiva” perché servono tutti per lo stesso scopo: migliorare la nostra vita spirituale e migliorare il nostro rapporto con gli altri. Pertanto: Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

porta1O Signore, che hai condiviso in tutto, eccetto il peccato, la nostra condizione umana, aiutaci a riconoscere la strada che porta ad una pace piena, affinché con la vita rendiamo gloria a Te che vivi e regni nei secoli dei secoli. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello fai per noi e ci dai ogni giorno. O Dio, fà che la parola di Cristo ci solleciti ad una continua e profonda conversione per testimoniare la strada della salvezza e aiutaci a rinunciare alle seduzioni del mondo. Amen.

B. LUISA TERESA DE MONTAIGNAC DE CHAUVANCE

B. LUISA TERESA DE MONTAIGNAC DE CHAUVANCE

Fondatrice (1820 – 1885) 27 giugno

La sua famiglia era imparentata con i reali di Francia e tra i suoi avi troviamo numerosi Crociati oltre al santo abate Amabile. Fondò la Pia Unione delle Oblate del Sacro Cuore di Gesù.

Luisa Teresa de Montaignac de Chauvance, nacque il 14 maggio 1820 a Le Havre in Francia da Raimondo Amato e Anna de Raffin, quinta dei loro sei figli; la famiglia era di nobili origini, imparentata con i reali di Francia e nei suoi avi ci furono numerosi Crociati e il santo abate Amabile.

Ricevé l’educazione in famiglia e poi a sette anni dalle suore “Fedeli Compagne di Gesù”. Proseguì passando al celebre pensionato “Les Oiseaux” di Parigi, dove ebbe inizio quella sua devozione al Sacro Cuore di Gesù a cui consacrò tutta la sua vita; in quella Casa nel 1833 mons. De Quelen autorizzò la celebrazione del primo mese dedicato al Sacro Cuore.

Lasciato il pensionato per motivi di salute, fu affidata dalla madre inferma alla zia Madame de Raffin, che era anche sua madrina; da lei Luisa ricevette un’educazione spirituale e dottrinale molto profonda, leggendo con passione il Vangelo e gli scritti di s. Teresa d’Avila; a 13 anni ricevette la Prima Comunione, che costituì l’esperienza più bella della sua vita.

Visse con prudenza gli impegni di società della sua famiglia; intelligente, portata alla musica e alla pittura, coltivò comunque il desiderio di una maggiore intimità con Dio. Nel 1837 a 17 anni ritornò a “Les Oiseaux” di Parigi, dove approfondì la sua devozione al Sacro Cuore entrando in rapporto con il gesuita Rousin, uno dei propagatori di quella devozione.

L’8 settembre 1843 pronunciò il voto di consacrazione al Sacro Cuore e seguì la zia nel suo progetto di fondare un’Associazione per diffonderne il culto; ma il 4 dicembre 1845 la zia morì improvvisamente e Luisa si trovò erede del suo progetto e anche dei suoi beni.

Seguì la famiglia che si era trasferita nel 1848 a Montluçon, qui fu nominata direttrice della locale Associazione delle “Figlie di Maria” sostenendo il peso principale del lavoro di accudire gli orfani, arredare le chiese povere, dare istruzione alle fanciulle bisognose.

Commossa soprattutto dalla miseria delle chiese rurali della regione, nel 1848 fondò l’Opera dei Tabernacoli, per aiutare il loro mantenimento; nel 1850 accolse anche alcune bambine rimaste orfane, in un locale attiguo alla casa paterna, ponendo le basi per un orfanotrofio, che nel 1852 fondò a Moulins.

Nel 1854 fondò l’Opera dell’Adorazione riparatrice; dopo il 1854 a 34 anni, fu colpita da una malattia grave alle gambe che la costrinse a stare più a letto che in piedi per sette anni, sarà una malattia che l’accompagnerà per tutta la vita, ma Luisa de Montaignac non si stancò mai dal continuare la devozione al Sacro Cuore.

Dopo vari tentativi di aggregare il suo gruppo come Terz’Ordine a delle Congregazioni votate al Sacro Cuore, alla fine su consiglio del gesuita Gautrelet (1807-1886), fondatore dell’Apostolato della Preghiera e suo direttore spirituale, Luisa Teresa diede vita nel marzo 1874 alla “Pia Unione delle Oblate del Sacro Cuore” approvata dal vescovo di Moulins; l’Istituzione era divisa in due gruppi, le “Oblate Religiose” che potevano vivere in comune e le “Oblate Secolari” che avevano per scopo le opere di carità per i bisognosi.

Nel dicembre 1875 Luisa Teresa fu nominata segretaria generale dell’Apostolato della Preghiera, diretto allora dal gesuita Enrico Ramière; pur essendo quasi immobile per la sua malattia, poté allargare le sue relazioni e seguire specie per corrispondenza le sue Oblate.

Nel 1880 le Oblate decisero di unire i due rami, le Religiose e quelle dette delle ‘Riunioni’ in unica Congregazione, eleggendo Luisa Teresa superiora generale.

Nonostante la rottura con padre Ramière, la Congregazione ottenne il 4 ottobre 1881 l’approvazione della Santa Sede. Un anno dopo Luisa fondò l’opera dei “Piccoli Samueliper preparare i ragazzi a scegliere la vita sacerdotale o religiosa.

Purtroppo in seguito, nel 1888, quando l’Istituzione fu approvata dalla Congregazione romana, solo le Oblate religiose vennero riconosciute, le Oblate Secolari o delle ‘Riunioni’ e le Dame aggregate, vennero soppresse.

Ma la fondatrice Luisa Teresa de Montaignac non ebbe questo dispiacere, perché era morta il 27 giugno 1885 a Montluçon a 65 anni.

La causa per la sua beatificazione fu introdotta a Roma il 15 dicembre 1914 e papa Giovanni Paolo II l’ha proclamata beata il 4 novembre 1990.

Autore: Antonio Borrelli

Fonte: http://www.santiebeati.it/dettaglio/92299

 

ALMANACCO DEL 26 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 26 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

MESSAGmessa23GIO DI PADRE PIO  

PER IL 26 GIUGNO

Ogni santa messa ben ascoltata e con devozione, produce nella nostra anima effetti meravigliosi, abbondanti grazie spirituali e materiali, che noi stessi non conosciamo. Per tal fine non spendere inutilmente il tuo denaro, sacrificalo e vieni su per ascoltare la santa messa (FSP, 45).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

Indice
b. vergine del tromponeMADONNA DEL TROMPONE
Letture di lunedì 26 giugno 2017
San Giuseppe Maria Escrivà de Balaguer
B. Maddalena Fontaine e consorelle
Hans Urs von Balthasar
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“ Amate i vostri nemici! Pregate per loro e benediteli!” 

(Tratto dal messaggio del 26 giugno 1983)

——————————————————————————-

Vergine_del_TromponeMADONNA DEL TROMPONE

(Vercelli – Italia) 26 Giugno 1562

Ancora una volta la Madonna viene in aiuto alle sofferenze non solo di una povera donna, ma anche delle popolazioni sfiduciate e sfinite dalle guerre, portando un’era di pace e di ricostruzione per l’intero Piemonte. 

In articoli vari la storia dell’apparizione, del santuario e il video-concerto con le immagine del santuario su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/beata-vergine-potente-del-trompone/

—————————————————————————

LETTURE DI LUNEDÌ

26 giugno 2017

XII settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“… con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-lunedi-26-giugno-2017/

—————————————————————————-

San Giuseppe Maria Escrivà de Balaguer

fondatore dell’Opus Dei (1902–1975) 26 giugno S. Giuseppe Maria Escrivà de Balaguer

Uno dei personaggi più discussi del secolo scorso,  il fondatore dell’Opus Dei non hafatto nulla di straordinario, se non … rendere straordinario ogni giorno mettendo nelle mani di Dio ogni sua opera. 

In briciole di luce la storia, alcuni video e la preghiera su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/san-giuseppe-maria-escriva-de-balaguer/

—————————————————————————–

FontaineealtrefdcB. Maddalena Fontaine e consorelle 

vergini e martiri (1794) 26 giugno

Note come martiri di Cambrai, in quanto al tempo della rivoluzione francese coronarono con il martirio in questa città, il 26 giugno 1794, il loro servizio dei poveri.

In briciole di luce la storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/beata-maddalena-fontaine-e-consorelle/

——————————————————————————

HANS URS VON BALTHASARHans Urs von Balthasar

Presbitero e teologo svizzero (1905 – 1988) 26 giugno

Costretto a lasciare l’ordine dei gesuiti ed allontanato dalla Chiesa, verrà in seguito riabilito ricevendo il premio Paolo VI per la teologia. Muore poco prima di ricevere la berretta cardinalizia.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/hans-urs-von-balthasar/

———————————————————————–

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di lunedì 26 giugno 2017

LETTURE DI LUNEDÌ

26 giugno 2017

XII settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“… con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.…”

Vergine_del_TromponeMADONNA DEL TROMPONE

(Vercelli – Italia) 26 Giugno 1562 – Ancora una volta la Madonna viene in aiuto alle sofferenze non solo di una povera donna, ma anche delle popolazioni sfiduciate e sfinite dalle guerre, portando un’era di pace e di ricostruzione per l’intero Piemonte. In articoli vari la storia dell’apparizione, del santuario e il video-concerto con le immagine del santuario.

B. Maddalena Fontaine e consorelle

S. Giuseppe Maria Escrivà de BalaguerSan Giuseppe Maria Escrivà de Balaguer

fondatore dell’Opus Dei (1902–1975) 26 giugno – Uno dei personaggi più discussi del secolo scorso,  il fondatore dell’Opus Dei non hafatto nulla di straordinario, se non … rendere straordinario ogni giorno mettendo nelle mani di Dio ogni sua opera. In briciole di luce la storia, alcuni video e la preghiera.

“Il Signore è la forza del suo popolo e rifugio di salvezza per il suo Cristo. Salva il tuo popolo, Signore, benedici la tua eredità, e sii la sua guida per sempre.”

PREGHIERA DEL MATTINO

Dona al Tuo popolo, o Padre, di vivere sempre nella venerazione e nell’amore per il Tuo santo nome, poiché Tu non privi mai della Tua guida coloro che hai stabilito sulla roccia del Tuo amore. Per Cristo nostro Signore.Amen

PRIMA LETTURA

Gn 12, 1-9 – Dal libro della Gènesi

abramo (2)In quei giorni, il Signore disse ad Abram: «Vattene dalla tua terra,
dalla tua parentela e dalla casa di tuo padre, verso la terra che io ti indicherò. Farò di te una grande nazione e ti benedirò, renderò grande il tuo nome e possa tu essere una benedizione. Benedirò coloro che ti benediranno e coloro che ti malediranno maledirò, e in te si diranno benedette tutte le famiglie della terra». Allora Abram partì, come gli aveva ordinato il Signore, e con lui partì Lot. Abram aveva settantacinque anni quando lasciò Carran. Abram prese la moglie Sarài e Lot, figlio di suo fratello, e tutti i beni che avevano acquistati in Carran e tutte le persone che lì si erano procurate e si incamminarono verso la terra di Canaan. Arrivarono nella terra di Canaan e Abram la attraversò fino alla località di Sichem, presso la Quercia di Morè. Nella terra si trovavano allora i Cananei.
Il Signore apparve ad Abram e gli disse: «Alla tua discendenza io darò questa terra». Allora Abram costruì in quel luogo un altare al Signore che gli era apparso. Di là passò sulle montagne a oriente di Betel e piantò la tenda, avendo Betel ad occidente e Ai ad oriente. Lì costruì un altare al Signore e invocò il nome del Signore. Poi Abram levò la tenda per andare ad accamparsi nel Negheb.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.32

RIT: Beato il popolo che Dio ha scelto come sua eredità.

POPOLIBeata la nazione che ha il Signore come Dio, il popolo che egli ha scelto come sua eredità. Il Signore guarda dal cielo: egli vede tutti gli uomini. RIT

Ecco, l’occhio del Signore è su chi lo teme, su chi spera nel suo amore, per liberarlo dalla morte e nutrirlo in tempo di fame. RIT

L’anima nostra attende il Signore: egli è nostro aiuto e nostro scudo.
Su di noi sia il tuo amore, Signore, come da te noi speriamo. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

La parola di Dio è viva, efficace; discerne i sentimenti e i pensieri del cuore.

Alleluia.

VANGELO

Mt 7, 1-5 – Dal Vangelo secondo Matteo

parabola pagliuzzaIn quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Non giudicate, per non essere giudicati; perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.  Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? O come dirai al tuo fratello: “Lascia che tolga la pagliuzza dal tuo occhio”, mentre nel tuo occhio c’è la trave? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».

COMMENTO

La trave e la pagliuzza 

Gesù oggi ci ammonisce: «Non giudicate, per non essere giudicati; perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati». Per ergerci a giudici del nostro prossimo dovremmo avere almeno due condizioni che raramente si realizzano in noi: dovremmo essere sgombri da difetti e da peccati, avere cioè uno sguardo limpido e poi essere certi di parabola Pagliuzza_Traveessere smossi e guidati dalla carità vera. Al quel punto però non si tratterebbe più di giudizio, ma di correzione fraterna. Ci torna alla mente la famosa favola di Fedro e delle due bisacce, una posta dietro le nostre spalle carica dei nostri difetti e l’altra sul davanti con i difetti degli altri. Vuol dire che siamo umanamente propensi a vedere facilmente le manchevolezze altri e restii a vedere le nostre. Pare inoltre che ci piaccia scrutare il male degli altri anche per scusare il nostro. Questi potremmo definirli i moti spontanei dell’anima, ma sicuramente non danno spazio alle virtù cristiane. Gesù dice chiaramente: «Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui». Se avessimo subito il giudizio di Dio secondo la più perfetta equità, saremmo tutti incappati inevitabilmente in una severa ed irrevocabile condanna. È prevalsa invece la misericordia, il perdono, la redenzione a prezzo del sangue di Cristo. Per questo il Signore non solo ci sollecita a non giudicare alcuno, ma aggiunge: «Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro». Non possiamo mai dimenticare che Colui che ha predicato e praticato amore fino al dono della vita, come suprema testimonianza, è stato vittima di un giudizio iniquo e di una condanna assurda. E dopo di Cristo i giudizi e le condanne inique si sono moltiplicate nel mondo, creando una vera schiera di vittime e di condannati innocenti. Così si agisce quando la misura dell’agire umano è la fredda norma scandita dalla ragione e spoglia di misericordia. Capita ancora che proprio coloro che hanno la trave negli occhi vogliano togliere la pagliuzza dall’occhio altrui cadendo nella peggiore ipocrisia. (Omelia dei Monaci Benedettini Silvestrini su lachiesa.it)

cuore con personePREGHIERA DELLA SERA

O Signore, Padre di bontà e di misericordia, donaci un cuore retto e capace di seguirti sopra ogni cosa, affinché nella Chiesa e nel mondo trionfi la legge dell’amore. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno.  Amen.

ALMANACCO DEL 25 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 25 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

messa2MESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 25 GIUGNO

Nell’assistere alla santa messa rinnova la tua fede e medita quale vittima s’immola per te alla divina giustizia per placarla e renderla propizia (LdP, 66).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

Indice 
medjugorje
B.V. DELLE GRAZIE DI MONTEGRIDOLFO
Letture di domenica 25 giugno 2017
San Guglielmo da Vercelli
Ven. Moises Lira Serafin
Suor Maria della Trinità
PROFEZIA DI HASAN SHUSHUD
LES ENFANTS de MEDJUGORJE
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“ Aprite i vostri cuori al mio figlio, affinché egli possa guidarvi sulla retta via. …” / “… per le vostre preghiere … si compie il mio piano. ..”

(Tratto dal messaggio del 25 giugno 1995/2001)

——————————————————————————-

Montegridolfo - Santuario della Beata Vergine delle GrazieB.V. DELLE GRAZIE DI MONTEGRIDOLFO 

giugno-luglio 1548 

Dopo la doppia apparizione della Madonna fu eretto il Santuario della Beata Vergine delle Grazie; qui si conserva la macina da frantoio con l’impronta dei piedi della Madonna, che vi si posò scendendo dal cielo.

La storia delle apparizioni e la nascita del santuario su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/b-v-delle-grazie-di-montegridolfo/

—————————————————————————

LETTURE DI DOMENICA

25 giugno 2017

XII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

… nulla vi è di nascosto che non sarà svelato … “

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-domenica-25-giugno-2017/ 

—————————————————————————-

SAN GUGLIELMO DA VERCELLISAN GUGLIELMO DA VERCELLI

Abate (1085-1142) 25 giugno

Fin da bambino sente il desiderio di abbandonarsi ad una vita di penitenza e di preghiera. Numerosi sono i prodigi che lo vedono protagonista, la sua forza veniva proprio dalla grande unione con la volontà di Dio e il suo desiderio di espiazione.

In briciole di luce la storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/san-guglielmo-da-vercelli/

—————————————————————————–

VEN. MOISÉS LIRA SERAFINVen. Moses Lira Serafin3

Sacerdote fondatore (1893-1950) 25 giugno

Fondatore della Congregazione delle Missionarie della Carità di Maria Immacolata. Vive i suoi primi anni di ministero durante la persecuzione cattolica in Messico continuando a visitare gli ammalati e i carcerati, portando la consolazione di Gesù Eucaristia a rischio della sua stessa vita. 

La storia e la video-storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/ven-moises-lira-serafin/

—————————————————————————–

PROFEZIA DI HASAN SHUSHUDMedjugorje

su MEDJGUORJE

Il Mistico musulmano sufi Hasan Shushud aveva predetto le apparizioni di Medjugorje in dettaglio un anno prima che avvenissero, lo ha rivelato Inger Jensen un leader esperto di pellegrinaggi.

L’articolo su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/profezia-di-hasan-shushud/

——————————————————————————-

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Sora Emmanuel Maillard - MedjugorjeGiugno 2017 di suor Emmanuel

Un’ottima riflessione alla classica affermazione:  “E’ strano che la Madonna appaia tutti i giorni a Medjugorje, lei che è normalmente così discreta! Dubito che sia veramente Lei!” Vediamo quindi cosa ci suggerisce ancora una volta la nostra cara Suor Emmauel.

Il bollettino di Giugno su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/les-enfants-de-medjugorje-54/

——————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di domenica 25 giugno 2017

LETTURE DI DOMENICA

25 giugno 2017

XII Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

… nulla vi è di nascosto che non sarà svelato … “

Montegridolfo - Santuario della Beata Vergine delle GrazieB.V. DELLE GRAZIE DI MONTEGRIDOLFO

Dopo la doppia apparizione della Madonna fu eretto il Santuario della Beata Vergine delle Grazie; qui si conserva la macina da frantoio con l’impronta dei piedi della Madonna, che vi si posò scendendo dal cielo.

Ven. Moises Lira Serafin

San Guglielmo da VercelliSAN GUGLIELMO DA VERCELLI

Abate (1085-1142) 25 giugno – Fin da bambino sente il desiderio di abbandonarsi ad una vita di penitenza e di preghiera. Numerosi sono i prodigi che lo vedono protagonista, la sua forza veniva proprio dalla grande unione con la volontà di Dio e il suo desiderio di espiazione.

“Il Signore è la forza del suo popolo e rifugio di salvezza per il suo Cristo. Salva il tuo popolo, Signore, benedici la tua eredità, e sii la sua guida per sempre.”

PREGHIERA DEL MATTINO

Dona al tuo popolo, o Padre, di vivere sempre nella venerazione e nell’amore per il tuo santo nome, poiché tu non privi mai della tua guida coloro che hai stabilito sulla roccia del tuo amore. Per Cristo nostro Signore.Amen

PRIMA LETTURA

Ger 20, 10-13 – Dal libro del profeta Geremia.

geremia (2)Sentivo la calunnia di molti: «Terrore all’intorno! Denunciàtelo! Sì, lo denunceremo». Tutti i miei amici aspettavano la mia caduta: «Forse si lascerà trarre in inganno, così noi prevarremo su di lui, ci prenderemo la nostra vendetta». Ma il Signore è al mio fianco come un prode valoroso, per questo i miei persecutori vacilleranno e non potranno prevalere; arrossiranno perché non avranno successo, sarà una vergogna eterna e incancellabile. Signore degli eserciti, che provi il giusto, che vedi il cuore e la mente, possa io vedere la tua vendetta su di loro, poiché a te ho affidato la mia causa! Cantate inni al Signore, lodate il Signore, perché ha liberato la vita del povero dalle mani dei malfattori.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.68

RIT: O Dio, nella tua grande bontà, rispondimi.

deserto1Per te io sopporto l’insulto e la vergogna mi copre la faccia; sono diventato un estraneo ai miei fratelli, uno straniero per i figli di mia madre. Perché mi divora lo zelo per la tua casa, gli insulti di chi ti insulta ricadono su di me. RIT

Mi sento venir meno. Mi aspettavo compassione, ma invano, consolatori, ma non ne ho trovati. Mi hanno messo veleno nel cibo e quando avevo sete mi hanno dato aceto. RIT

Loderò il nome di Dio con un canto, lo magnificherò con un ringraziamento, Vedano i poveri e si rallegrino; voi che cercate Dio, fatevi coraggio, perché il Signore ascolta i miseri e non disprezza i suoi che sono prigionieri. RIT

SECONDA LETTURA

Rm 5,12-15 – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, come a causa di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e, con il peccato, la morte, così in tutti gli uomini si è propagata la morte, poiché tutti hanno peccato. Fino alla Legge infatti c’era il peccato nel mondo e, anche se il peccato non può essere imputato quando manca la Legge, la morte regnò da Adamo fino a Mosè anche su quelli che non avevano peccato a somiglianza della trasgressione di Adamo, il quale è figura di colui che doveva venire. Ma il dono di grazia non è come la caduta: se infatti per la caduta di uno solo tutti morirono, molto di più la grazia di Dio, e il dono concesso in grazia del solo uomo Gesù Cristo, si sono riversati in abbondanza su tutti.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Lo Spirito della verità darà testimonianza di me, dice il Signore, e anche voi date testimonianza.

Alleluia.

VANGELO

Mt 10,26-33 + Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: «Non abbiate paura degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri! Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Lettura ed Omelia di Don Ferdinando Colombo

(DISPONIBILE DA DOMENICA)

COMMENTO

Predicazione di San Francesco del Caracciolo

Tutto quello che Gesù ha detto all’orecchio, di nascosto e privatamente, sarà predicato pubblicamente sui tetti dei paesi e delle città del mondo intero. Dopo la discesa dello Spirito Santo, gli apostoli hanno cominciato ad annunciare il Vangelo, chiaramente e coraggiosamente, quando hanno aperto le porte del cenacolo e sono andati verso i quattro punti cardinali dell’universo. Nonostante l’opposizione incontrata, il Vangelo è stato fatto conoscere sempre di più e sempre meglio e, quando la fine del mondo sarà ormai prossima, l’umanità tutta ne sarà a conoscenza. Gesù dice anche: “Non preoccuparti troppo della sorte del Vangelo, e non avere paura della gente. Non temere nessuno se non Dio. Non è la morte la più grande sventura, ma la dannazione”. Noi dobbiamo superare la paura della morte, così come le persecuzioni e le difficoltà di ogni giorno, mediante la fede nella divina Provvidenza, che protegge anche il più insignificante fra gli uccelli: il passero. La cosa più bella che l’uomo possa fare sulla terra, in mezzo a persecuzioni e sofferenze, è di essere testimone di Gesù. Anche se il martirio non è il destino di tutti i suoi discepoli, ognuno deve sempre e dovunque riconoscere la sua appartenenza a Cristo, con le parole e le azioni, la vita e il comportamento. E noi lo facciamo in special modo durante la messa, nella quale, in comunione con l’intera Chiesa, annunciamo le grandi opere di Dio. (Tratto da LaChiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERA

cuore che brilla8ktc24snp1eDio, che ci hai dato il grande dono della fede e ci inviti a testimoniarlo ogni giorno, Ti supplichiamo affinchè ci aiuti a crescere e fruttificare ciò che hai seminato nel nostro cuore. In cambio Ti affidiamo tutta la nostra vita, in un’incondizionato atto di amore per la salvezza di tutte le anime, in particolar modo di quelle a noi più care. Amen

ALMANACCO DEL 24 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 24 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

serio10MESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 24 GIUGNO

Gesù solo può comprendere che pena sia per me, allorché mi si prepara davanti la scena dolorosa del Calvario. E’ parimenti incomprensibile che sollievo si dà a Gesù non solo col compatirlo nei suoi dolori, ma quando trova un’anima che per amore suo gli chiede non consolazioni, ma sibbene di essere fatta partecipe dei suoi medesimi dolori (Epist. I, p. 335).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

INDICE
IL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA
Madonna della Navicella ChioggiaMADONNA DELLA NAVICELLA
Letture di sabato 24 giugno 2017
NATIVITÀ DI SAN GIOVANNI BATTISTA
San Bartolomeo di Farne
IL CUORE IMMACOLATO DI MARIA E DI GESU’
Padre Amorth e il Cuore Immacolato di Maria
MEDJUGORJE REALTÀ O FINZIONE?
Triduo a San Giovanni Battista
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
NOVENA ALLA REGINA DELLA PACE
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

 “… Ognuno di voi porti la mia Benedizione nella propria casa ed esorti gli altri alla conversione. …”

(Tratto dal messaggio del 24 giugno 1987)

——————————————————————————-

cuore immacolato di MariaIL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

Le rivelazioni di alcuni santi e mistici che hanno parlato del trionfo del Cuore Immacolato di Maria.

L’articolo con un video, il canto e la preghiera di consacrazione su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/il-trionfo-del-cuore-immacolato-di-maria/

——————————————————————————

MADONNA DELLA NAVICELLA

Chioggia (ve)- Italia – 24 giugno 1508Madonna della Navicella Chioggia

A Chioggia la Madonna apparve dopo un violento uragano ad un viticoltore chiedendo ammenda per la “profanazioni del giorno festivo, per il vizio della bestemmia e la pratica di una sfacciata immoralità”.Per poi svanire su di una navicella con in braccio il Gesù Cristo deposto dalla croce. 

In articoli vari la storia e la video-storia  su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/madonna-della-navicella/

—————————————————————————

LETTURE DI SABATO

24 giugno 2017

NATIVITÀ DI SAN GIOVANNI BATTISTA

” Tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade. “

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-sabato-24-giugno-2017/

—————————————————————————-

NATIVITÀ DI SAN GIOVANNI BATTISTA

S. Giovanni Battista2Il precursore del Messia è celebrato eccezionalmente il giorno della sua nascita al mondo e non al cielo, poiché venuto al mondo innocente, la sua data sembra esserci stata tramandata S. Agostino la trova la più appropriata, sostenendo che dopo la nascita di Giovanni i giorni si accorciano, mentre dopo la natività di Nostro Signore si allungano.

La storia e la video-storia  su  http://biscobreak.altervista.org/2013/06/nativita-di-san-giovanni-battista/

—————————————————————————–

San Bartolomeo di Farne5 manostritto tratto dalla vita di san Cutberto

Sacerdote, monaco, eremita (1193) 24 giugno

 Nonostante il carattere tranquillo sembra che il Signore lo abbia messo alla prova più volte proprio sulla convivenza ch’egli stesso desiderava tanto evitare. Il suo esempio fu sempre San Cutberto. Ricevette l’abito monastico a Durham, la cui Cattedrale, oggi patrimonio dell’UNESCO, è stata utilizzata per un famoso film.

In briciole di luce la storia del santo e la Cattedrale di Durham su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/san-bartolomeo-di-farne/

—————————————————————————–

Il Cuore Immacolato di Maria e di Gesù 

cuore di Gesù e di Maria

Camilla Bravi a cavallo del 900, sposata a 19 anni, vede tradimenti, mondanità, droga e tentativi di suicidio fino alla conversione che la porterà a diventare un’anima vittima. Dal “Il diario mistico di Camilla Bravi” un angolo tutto all’unione dei Cuori di Maria e del Suo figlio Gesù.

Su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/il-cuore-immacolato-di-maria-e-di-gesu/

——————————————————————————-

Padre Amorth e il Cuore  Immacolato di Mariaamorth_e_la_vergine_maria

La devozione al Cuore di Maria richiede purezza d’animo ed è fonte inesauribile di vita interiore.

Su http://biscobreak.altervista.org/2014/06/catechesi-di-padre-amorth/

——————————————————————————-

MEDJUGORJE VERITÀ O FINZIONE?

medjguorjeNegli ultimi anni si è assistito in internet alla comparsa di un sempre maggior numero di siti, homepage, forum che danno voce ad accaniti oppositori da un lato e testimonianze, foto straordinarie, video dedicati alle manifestazioni delle apparizioni, miracoli e profezie dall’altro. Ma chi ha ragione?...

Un’analisi approfondita dando voce ai pro e ai contro di coloro che accusano e difendono il fenomeno Medjguorje, con una video- intervista su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/medjugorje-realta-o-finzione/

——————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

TRIDUO A SAN GIOVANNI BATTISTA

O glorioso S. Giovanni Battista, fra i nati di donna il profeta più grande, benché santificato fin dal seno materno, tu volesti ritirarti nel deserto per dedicarti alla preghiera ed alla penitenza. Ottienici dal Signore il distacco da ogni ideale terreno per avviarci verso il raccoglimento del dialogo con Dio e la mortificazione delle passioni. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, com’era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen.

battistaO zelantissimo precursore di Gesù, che pur senza operare alcun miracolo attirasti a te le folle per prepararle ad accogliere il Messia e ad ascoltare le sue parole di vita eterna, ottienici la docilità alle ispirazioni del Signore in modo che con la testimonianza della nostra vita possiamo condurre le anime a Dio, quelle soprattutto che più hanno bisogno della sua misericordia. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

O martire invitto, che per la fedeltà alla legge di Dio e per la santità del matrimonio ti opponesti agli esempi di vita dissoluta a costo della libertà e della vita, ottienici da Dio una volontà forte e generosa affinché, vincendo ogni umano timore, osserviamo la legge di Dio, professiamo apertamente la fede e seguiamo gli insegmaneti del Maestro Divino e della sua Santa Chiesa. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

Preghiamo: O Padre, che hai mandato San Giovanni Battista a preparare a Cristo Signore un popolo ben disposto, allieta la tua Chiesa con l’abbondanza dei doni dello Spirito, e guidala sulla via della salvezza e della pace. Per Cristo nostro Signore! Amen 

************

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************

NOVENA ALLA REGINA DELLA PACE

Inizio 16 giugno

24 GIUGNO – IL CUORE NUOVO

LA PAROLA DI GESÙ – “Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i vostri idoli; vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo i miei statuti eacqua vi farò osservare e mettere in pratica le mie leggi.  Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri; voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio. Vi libererò da tutte le vostre impurità: chiamerò il grano e lo moltiplicherò e non vi manderò più la carestia. […]  Vi ricorderete della vostra cattiva condotta e delle vostre azioni che non erano buone e proverete disgusto di voi stessi per le vostre iniquità e le vostre nefandezze. […]  «Quando vi avrò purificati da tutte le vostre iniquità, vi farò riabitare le vostre città e le vostre rovine saranno ricostruite.  […]  Io, il Signore, l’ho detto e lo farò»..». “(Ez 36,25-36)

LA PAROLA DI MARIA – “Cari figli, oggi vi voglio dire di cominciare a lavorare nei vostri cuori come lavorate sui vostri campi. Lavorate e trasformate i vostri cuori, perché nei vostri cuori prenda possesso un nuovo spirito che proviene da Dio….”  (Medjugorje, 25.04.1985)

“… Ormai tutti i lavori dei campi sono terminati. Voi trovate il tempo per ripulire anche i locali più nascosti, ma il cuore lo lasciate da parte. Lavorate di più, e con amore ripulite ogni angolino del vostro cuore. …” (Medjugorje, 17.10.1985)

“…vi invito ad offrirmi il vostro cuore, affinché io possa cambiarlo e farlo simile al mio cuore (2)cuore. Voi mi domandate, cari figli, perché non potete soddisfare le mie richieste; voi non potete fare perché non mi avete dato il vostro cuore affinché io lo cambi. … “(Medjugorje, 15.05.1986 – nel testo originale era riportato erroneamente nell’anno 1989)

LA NOSTRA RISPOSTA – Signore Gesù, grazie perché Tu sei misericordia infinita, e quando perdoni cancelli e dimentichi tutti i nostri peccati. Tu hai visto che con il mio cuore di pietra non riuscivo a vivere il Vangelo, e allora hai preso l’iniziativa di venire a me per guarirmi. Nel Battesimo mi hai dato un cuore nuovo animato dal tuo stesso Spirito. Io sono diventato il tempio di Dio, la dimora dello Spirito Santo! Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, com’era nel principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Madre, eccoti il mio cuore! Fallo simile al tuo ricco di tutte le tue virtù! Concedimi la grazia di vivere con amore i tuoi messaggi che c’invitano alla pace attraverso un cammino di fede, di conversione, di preghiera, di digiuno con il cuore… Rendimi innocente ed immacolato come Te! Sono fango, ma con Te desidero diventare luce! Se un figlio assomiglia a sua madre, posso disperare io di arrivare un giorno ad assomigliare a Te, o Immacolata?

bambinoRivolgiamo ora una preghiera allo Spirito Santo: “Dio onnipotente, Padre del Signore nostro Gesù che ci hai rigenerato dall’acqua e dallo Spirito Santo Paraclito: Spirito di sapienza e di intelletto, Spirito di consiglio e di fortezza, Spirito di scienza e di pietà, e riempici dello Spirito del tuo santo timore. Per Cristo nostro Signore”. Amen (Dal rituale della Cresima)

Sequenza allo Spirito Santo.

Vieni, Spirito Santo, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza, nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen.  – Padre nostro

BENEDIZIONEPer intercessione della beata Vergine Immacolata, scenda su di noi una speciale benedizione di santità che ci dia un cuore nuovo, ricco di tutti i doni dello Spirito Santo. nel nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo”. Amen 

************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di sabato 24 giugno 2017

LETTURE DI SABATO

24 giugno 2017

NATIVITÀ DI SAN GIOVANNI BATTISTA

” Tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade. ”

IL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

MADONNA DELLA NAVICELLAMadonna della Navicella Chioggia

Chioggia (ve)- Italia – 24 giugno 1508 – A Chioggia la Madonna apparve dopo un violento uragano ad un viticoltore chiedendo ammenda per la “profanazioni del giorno festivo, per il vizio della bestemmia e la pratica di una sfacciata immoralità”.Per poi svanire su di una navicella con in braccio il Gesù Cristo deposto dalla croce. In articoli vari  La storia e la video-storia.

San Bartolomeo di Farne5 manostritto tratto dalla vita di san Cutberto

Sacerdote, monaco, eremita (1193) 24 giugno – Nonostante il carattere tranquillo sembra che il Signore lo abbia messo alla prova più volte proprio sulla convivenza ch’egli stesso desiderava tanto evitare. Il suo esempio fu sempre San Cutberto. Ricevette l’abito monastico a Durham, la cui Cattedrale, oggi patriomonio dell’UNESCO, è stata utilizzata per un famoso film. In briciole di luce la storia del santo e la Cattedrale di Durham.

“Giovanni sarà grande davanti al Signore, sarà pieno di Spirito Santo fin dal seno di sua madre, e per la sua nascita molti gioiranno.”

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio onnipotente, concedi alla tua famiglia di camminare sulla via della salvezza sotto la guida di san Giovanni il precursore, per andare con serena fiducia incontro al Messia da lui predetto, Gesù Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

Is 49, 1-6 – Dal libro del profeta Isaia

Ascoltatemi, o isole, udite attentamente, nazioni lontane; il Signore dal seno materno mi ha chiamato, fino dal grembo di mia madre ha pronunciato il mio nome. Ha reso la mia bocca come spada affilata, mi ha nascosto all’ombra della sua mano, mi ha reso freccia appuntita, mi ha riposto nella sua faretra. Mi ha detto: «Mio servo tu sei, Israele, sul quale manifesterò la mia gloria». Io ho risposto: «Invano ho faticato, per nulla e invano ho consumato le mie forze. Ma, certo, il mio diritto è presso il Signore, la mia ricompensa presso il mio Dio». Ora ha parlato il Signore, che mi ha plasmato suo servo dal seno materno per ricondurre a lui Giacobbe e a lui riunire Israele poiché ero stato onorato dal Signore e Dio era stato la mia forza e ha detto: «È troppo poco che tu sia mio servo per restaurare le tribù di Giacobbe e ricondurre i superstiti d’Israele. Io ti renderò luce delle nazioni, perché porti la mia salvezza fino all’estremità della terra».

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal. 138

RIT: Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Signore, tu mi scruti e mi conosci, tu conosci quando mi siedo e quando mi alzo, intendi da lontano i miei pensieri, osservi il mio cammino e il mio riposo, ti sono note tutte le mie vie. RIT

Sei tu che hai formato i miei reni e mi hai tessuto nel grembo di mia madre. Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda. RIT

Meravigliose sono le tue opere, le riconosce pienamente l’anima mia. Non ti erano nascoste le mie ossa quando venivo formato nel segreto, ricamato nelle profondità della terra. RIT

SECONDA LETTURA

At 13, 22-26 – Dagli Atti degli Apostoli

battista2In quei giorni, [nella sinagoga di Antiochia di Pisìdia,] Paolo diceva: «Dio suscitò per i nostri padri Davide come re, al quale rese questa testimonianza: “Ho trovato Davide, figlio di Iesse, uomo secondo il mio cuore; egli adempirà tutti i miei voleri”. Dalla discendenza di lui, secondo la promessa, Dio inviò, come salvatore per Israele, Gesù. Giovanni aveva preparato la sua venuta predicando un battesimo di conversione a tutto il popolo d’Israele. Diceva Giovanni sul finire della sua missione: “Io non sono quello che voi pensate! Ma ecco, viene dopo di me uno, al quale io non sono degno di slacciare i sandali“. Fratelli, figli della stirpe di Abramo, e quanti fra voi siete timorati di Dio, a noi è stata mandata la parola di questa salvezza».

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade.

Alleluia.

VANGELO

Lc 1, 57-66. 80 – Dal Vangelo secondo Luca

zaccaria e giovanniPer Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei. Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccarìa. Ma sua madre intervenne: «No, si chiamerà Giovanni». Le dissero: «Non c’è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome». Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta e scrisse: «Giovanni è il suo nome». Tutti furono meravigliati. All’istante si aprirono la sua bocca e la sua lingua, e parlava benedicendo Dio. Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. Tutti coloro che le udivano, le custodivano in cuor loro, dicendo: «Che sarà mai questo bambino?». E davvero la mano del Signore era con lui. Il bambino cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Camminerà innanzi con lo spirito e la forza di Elia.

Nativita_San_Giovanni_Battista_DSC_9230bDio si serve degli uomini; con noi e per noi realizza i suoi piani di salvezza. […] Il suo compito sarà quello di preparare la via al Signore affinché Egli trovi un popolo ben disposto. Umanamente parlando, dato l’evolversi degli eventi e la sorte toccata a Cristo e allo stesso Giovanni Battista, potremmo anche concludere che la sua missione sia fallita. Ciò però eventualmente nulla toglie alla fedeltà del Precursore e interviene a sciogliere ogni dubbio il magnifico elogio che Cristo stesso ne tesse. Al più potremmo con migliore saggezza, concludere che la missione che Dio ci affida va sempre vista e valutata nel contesto di un ben più ampio progetto di salvezza e solo in quella luce assume la sua vera dimensione il suo pieno valore. Egli, infatti, precede e annuncia il Messia, l’Agnello di Dio, ma poi sa che deve farsi da parte e lasciare spazio a Colui dinanzi al quale egli si prostra e non si sente degno neanche di sciogliergli i legacci dei sandali. Lo precederà anche nel martirio: pagherà con la vita la sua coerenza e la sua incrollabile fermezza, ignaro delle prepotenze dei grandi e delle losche trame di due donne. Così egli concluderà la sua missione, alla stessa maniera di Cristo; così lo vediamo brillare nella chiesa come ultimo dei profeti dell’Antico Testamento e il primo dei tempi messianici. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

battista2O Signore, che hai colmato del Tuo Spirito san Giovanni Battista e gli hai dato di riconoscere il Salvatore quando ancora era nascosto nel seno materno, rendici Tuoi veri discepoli e testimoni della Tua luce. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello fai per noi e ci dai ogni giorno. Padre, proteggici sempre e per la potente preghiera di san Giovanni Battista, che indicò in Cristo Tuo Figlio l’Agnello mandato a espiare i peccati del mondo, donaci il perdono e la pace. Amen

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Sora Emmanuel Maillard - MedjugorjeGiugno 2017 di suor Emmanuel

sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

Un’ottima riflessione alla classica affermazione:  “E’ strano che la Madonna appaia tutti i giorni a Medjugorje, lei che è normalmente così discreta! Dubito che sia veramente Lei!” Vediamo quindi cosa ci suggerisce ancora una volta la nostra cara Suor Emmauel.

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!

L’APPARIZIONE DEL 02 giugno 2017

Il 2 giugno 2017, Mirjana ha ricevuto la sua apparizione mensile alla Croce blu, circondata da una grande  folla. Dopo l’apparizione, ha trasmesso questo messaggio che la Gospa ci rivolge:

“Cari figli, come negli altri luoghi dove sono venuta così anche qui vi chiamo alla preghiera. Pregate: per coloro che non conoscono mio Figlio; per quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio; contro il peccato; per i consacrati; per coloro che mio Figlio ha chiamato, perché abbiano amore e spirito di forza per voi e per la Chiesa. Pregate mio Figlio, l’amore che sentirete con la sua vicinanza, vi darà forza e vi preparerà alle opere buone che farete nel suo nome. Figli miei, siate pronti, questo tempo è una svolta decisiva, per questo io vi chiamo nuovamente alla fede e alla speranza, vi indico che la strada da seguire sono le parole del Vangelo. Apostoli del mio amore, il mondo ha così tanto bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo, verso mio Figlio, verso il Padre Celeste, è necessaria molta umiltà e purezza di cuore. Abbiate fiducia in mio Figlio e sappiate che potete sempre migliorare. Il mio cuore materno desidera che voi, apostoli del mio amore, siate piccole luci del mondo, che illuminiate là dove le tenebre desiderano regnare e che con la vostra preghiera e amore mostriate la strada giusta, salviate le anime. Io sono con voi. Vi ringrazio.”

Messaggio evangelico stupendo! “Con la cintura ai fianchi e le lucerne accese.” “Siate pronti, perché il Figlio dell’uomo verrà nell’ora che non pensate”(Luca12,35 e 40). Maria Santissima non precisa ciò che dobbiamo aspettarci, né a cosa dobbiamo prepararci, ma da 36 anni, ci prepara il lavoro dandoci tutti gli elementi per essere pronti e sperimentare la vera pace. Ciascuno potrà capire questa esortazione rileggendo i suoi messaggi mentre invochiamo l’aiuto dello Spirito Santo. (Nel suo libro “Scandalosa misericordia”al capitolo 43 “Scamperemo alla minaccia?”, suor Emmanuel ha proposto una risposta personale a questa questione.). Con molta delicatezza, la Vergine viene anche a confortare coloro che, avendo bevuto con gioia alla fonte di grazie che è Medjugorje, hanno però permesso al dubbio di insinuarsi in loro. Sì, Lei è veramente quella che è venuta a Rue du Bac (Parigi), a Lourdes, a Fatima, a Guadalupe (Messico), Kibeho (Ruanda)… sempre La stessa !

Addio al piercing!

Un sacerdote italiano è venuto a Medjugorje per Pentecoste con un gruppo di giovani. Vedendo che la maggioranza di essi aveva dei tatuaggi e dei “piercing”, li ha presi da parte uno a uno ed ha loro spiegato come Dio domanda al suo popolo di non farsi dei tatuaggi sul corpo, né di incisioni. (Levitico 19,28). Ma nessuno di loro ha rinunciato ai propri “piercing”. Durante la notte, ha passato diverse ore in preghiera e li ha tutti affidati alla Madonna, dicendole “sta a te di agire, io non ci sono riuscito!” Il mattino del giorno dopo, il gruppo si è recato alla Croce Blu per l’apparizione di Maria Santissima a Mirjana. Tornando alla pensione, sorpresa! Ognuno dei giovani è andato dal sacerdote consegnandogli i propri “piercing”. Non ne mancò neppure uno! Il sacerdote ha sorriso e, rivolgendosi alla Madonna, Le ha detto: “Quello che non sono riuscito a fare io, lo hai fatto Tu!”. Ha raccolto poi tutti i piercing in una busta e li ha deposti sul luogo delle apparizioni. La Vergine ama molto i fiori, ma quando Le abbandoniamo delle cose nocive, credo che lo apprezzi ancora di più!

NOVITA’

Il libro “Scandalosa misericordia” per il momento è disponibile su Amazon anche in versione E-book (digitale). Prefazione di Saverio Gaeta, 329 pagine, molte fotografie. Il prezzo e adesso 11,00 euro (compresa la spedizione in Italia). Questo libro di Suor Emmanuel, che fa piangere di gioia, è un bestseller in versione francese. Questi racconti sconvolgenti fanno veramente toccare con mano l’incredibile amore del nostro Dio. Vi sapremo dire quando sarà disponibile anche nelle librerie. E ordinabile su www.amazon.it Consigliatelo ai vostri amici su Facebook! Collaborate con il vostro parroco che sogno di ritrovare le pecore perdute per usar loro misericordia!

Si trova anche on-line su Exultet: www.exultet.net/eshop/index.php?main_page=product_music_info&products_id=10564

Eccezionale!

Il 26 giugno alle 21.00, una diretta (in francese)“Speciale per l’Anniversario” vi sarà offerta in occasione del 36esimo Anniversario delle Apparizioni del 25 giugno. Sarà l’ultima di questa estate. Sarà ritrasmessa dal 27 giugno su www.enfantsdemedjugorje.fr . Non saranno effettuate dirette in luglio ed agosto, riprenderemo il 3 settembre. La diretta (in francese) del 3 giugno verrà ritrasmessa su www.enfantsdemedjugorje.fr/direct-3-juin-2017/

 

Ma perché tutti i giorni?

Ho sentito spesso la seguente riflessione: “E’ strano che la Madonna appaia tutti i giorni a Medjugorje, lei che è normalmente così discreta! Dubito che sia veramente Lei!” Ho notato che le persone che parlano così hanno in genere più di 60 anni. Non ho mai udito un giovane esprimersi così. Come si spiega? Lo capirete subito rispondendo ad un piccolo questionario che propongo alle persone che hanno questi dubbi. Le loro risposte sono spesso le stesse.

–        Quando eravate bambini, a scuola, c’erano forse più del 60% dei vostri compagni di scuola i cui genitori erano divorziati e che soffrivano di gravi ferite interiori?

–        Oh, no! C’erano al massimo uno o due bambini figli di divorziati.

–        All’età di 10 anni, vi portavano in classe dei preservativi e vi spiegavano come servirvene?

–        A 10 anni, non ne conoscevo neanche l’esistenza!

–        Quando eravate piccoli, avevate in continuazione le cuffie sulle orecchie, con accesso illimitato a qualsiasi tipo di programma violento, perverso, pornografico o satanico? Sapevate che certe musiche contengono dei messaggi subliminali che incitano alla perversione ed al suicidio…

–        Oh, no! All’epoca mia nessuno usava le cuffie.

–        Vi veniva proposta della droga all’uscita da scuola? C’erano degli spacciatori fra di voi?

–        Personalmente, non ho visto niente di simile, anche se gli spacciatori probabilmente esistevano già.

–        Nella vostra “Scuola cattolica”, vi si accompagnava per esempio a Disneyland il Venerdì Santo?

–        Impensabile! Ai miei tempi le feste cristiane venivano rispettate, ed il mio prof di religione era praticante.

–         Quando eravate adolescenti, vi hanno mai picchiato per strada senza ragione? Oppure ricattato senza che la Polizia, impaurita, intervenisse?

–        Questo esisteva, ma molto raramente

–        Ed il “Gay Pride” esisteva?

–        Oh no! Invece noi andavamo in processione con i nostri vestiti della Prima Comunione per la Festa del Corpus Domini, gettando petali di rose a Gesù Eucarestia. Ma adesso è proibito, “creerebbe problemi alla circolazione”.

–        Da ragazzi e adolescenti, parlavate fra amici delle modalità per il “suicidio assistito”? Conoscevate  i giochi di ruolo?

–        Sconosciuti!

–        Quando siete andati all’Università, quanti compagni di scuola si erano già suicidati?

–        Nessuno! Ma si sentiva parlare di rarissimi casi.

–        Quando avevate 5 anni,vi veniva proposto di cambiare sesso? Vi veniva detto che ci si poteva sposare con una persona dello stesso sesso?

–        Impensabile!

–        Da bambini, avevate la possibilità legale di far arrestare uno dei vostri genitori dichiarando che vi aveva picchiato?

–        Comincio a capire, suora…

Aspetta, non ho ancora finito! Quando eravate adolescenti, potevate andare in un night club? Se sì, correvate il rischio di risvegliarvi un mattino nel letto di uno sconosciuto, senza ricordarvi nulla della notte passata, dopo aver ingurgitato del LSD mischiato ad una bevanda che vi era stata generosamente offerta?

–         Scusi.. Di che si tratta?

–        E non parlo dei “Festival di Satana” e delle loro catastrofiche conseguenze sui giovani! Non ho neanche menzionato l’aborto e l’eutanasia. Ebbene, sappiatelo, i vostri nipoti fra i 4 ed i 25 anni sono oggi bombardati da questo genere di proposte che li sciupano e talvolta li distruggono. Quindi… Continuerete a rimproverare alla Madre di Dio che è anche loro Madre di apparire ogni giorno per 3 minuti per benedirli, aiutarli e pregare per loro mentre Satana, lui lavora 24 ore su 24?

–        Non ci avevo pensato… ci rifletterò….

–        Non basta riflettere

Vi supplico, proteggete i vostri ragazzi e permettete al cielo di proteggerli! Questo tempo è molto critico, siate pronti!

 

Cara Gospa,

Tu imperturbabile, appari ogni giorno da 36 anni, nonostante tutto quello che si dice di te. GRAZIE! Ti prego, continua a venire in mezzo a noi, abbiamo troppo bisogno di te! Grazie per tutto il bene che hai fatto dal 24 giugno 1981, grazie per tante vite salvate, per tante famiglie riconciliate, tante vocazioni al matrimonio cristiano o al sacerdozio, per tanti cuori che hanno potuto scoprire la pace. Grazie per tanti poveri consolati, che hanno finalmente ritrovato il gusto di vivere! La lista dei ringraziamenti sarebbe lunghissima. Carissima Gospa, mentre si avvicina la fine delle tue apparizioni, e la rivelazione dei segreti non dovrà ancora aspettare a lungo, ti prego, rafforza ancora la grazia delle tue apparizioni e degnati di perdonare la nostra colpevole indifferenza ai tuoi richiami. Ti supplichiamo, non ti stancare di stringerci al tuo Cuore materno e immacolato! Vergine di Fatima e di Medjugorje, prega ancora Tuo Figlio, che per la sua infinita misericordia ci preservi dalla corruzione, dalle calamità,  dalle guerre e soprattutto dalla morte dell’anima. A Te, sua Madre, Egli ha dato un tale Potere sul suo Cuore! Egli non resiste a nessuna delle tue suppliche. Sì, Madre amorosa, degnati di rispondere alla nostra invocazione. Ti amiamo tantissimo!

Suor Emmanuel +

Tradotto dal francese

Dal 16 al 24 giugno, recitiamo la novena che precede il 36esimo Anniversario delle Tue Apparizioni, non mancate di farla, anche se siete in ritardo! Si po’ offrire a Maria Santissima un altro rosario, le Litanie , un piccolo o grande atto di carità… Non vi mancheranno certo le idee per farle piacere! Notate che la Festa del Cuore Immacolato di Maria, in questo anno dedicato a Fatima, cade sabato 24 giugno!

Nel viaggio di ritorno da LisbonaPapa Francesco ha dichiarato di aspettare i risultati del lavoro di Mons. Hoser, il suo inviato speciale, in merito alla pastorale da adottare a Medjugorje. Hoser ha terminato il suo lavoro, rimaniamo quindi in attesa del suo incontro con il Santo Padre e delle decisioni che verranno prese. Preghiamo con fiducia e gratitudine per questo vescovo scelto dal Papa!

Il Festival dei giovani avverrà dal primo all’8 agosto. Venite numerosi, il programma è meraviglioso! Il Padre Jacques Philippe, della mia Comunità delle Beatitudini, sarà il relatore principale. Offrite questa possibilità ad un giovane in difficoltà economiche, potreste salvare una vita! Sacerdoti, venite anche voi, il vostro sacerdozio verrà rinnovato!

Stiamo completando il pellegrinaggio, da tutti i paesi, di persone con handicap e le loro famiglie. Per la sesta volta, un gran numero di abitanti di Medjugorje ha aperto le sue porte per accoglierli gratuitamente. E’ una risposta concreta al messaggio evangelico di Maria : “Siate le mie mani stese verso coloro che hanno bisogno di voi”.

Appello alle famiglie: Vi capita di ascoltare delle parole spiritualmente ‘spiritose’ dei bambini? Non le lasciate perdere per favore! Inviatele a gospa.fr@gmail.com , le pubblicheremo.

La Vergine ama ricevere la posta! Lei risponde nei cuori durante la preghiera. Inviate la vostra lettera a “Reine de la Paix”, BP 2157, Nice cedex , 06103 Francia. Consegneremo la lettera ad un veggente.

ALMANACCO DEL 23 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 23 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

MESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 23 GIUGNOsorriso14

Se non ti è concesso di poterti trattenere a lungo in preghiera, in letture, ecc… non devi per questo sconfortarti. Finché avrai Gesù sacramentato ogni mattina, devi stimarti fortunatissima. Nel corso del giorno, quando non ti è permesso di fare altro, chiama Gesù, anche in mezzo a tutte le tue occupazioni, con gemito rassegnato dell’anima ed egli verrà e resterà sempre unito con l’anima mediante la sua grazia e  il suo santo amore. Vola con lo spirito dinanzi al tabernacolo, quando non ci puoi andare col corpo, e là sfoga le ardenti brame e parla e prega ed abbraccia il Diletto delle anime meglio che se ti fosse dato di riceverlo sacramentalmente. (Epist. III, p. 448).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

Indice 
IL SACRO CUORE DI GESÙ
La Madonna del Sasso e del Buio1LA MADONNA DEL SASSO E DEL BUIO
Letture di venerdì 23 giugno 2017
SAN GIUSEPPE CAFASSO
Beata Maria di Oignies
Triduo a San Giovanni Battista
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
NOVENA ALLA REGINA DELLA PACE
NOVENA AL SACRO CUORE DI GESU’
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

 “ … pregate per la pace. …”

(Tratto dal messaggio del 23 giugno 2006)

——————————————————————————-

CUORE2IL SACRO CUORE DI GESÙ

23 giugno 2017

Sacro Cuore di Gesù, confido in Te!; Dolce Cuore del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più!;  O Gesù di amore acceso, non Ti avessi mai offeso! Queste sono alcune delle tante amorose e devote  giaculatorie, che nei secoli sono state e sono pronunciate dai cattolici in onore del Sacro Cuore di Gesù, ma vediamo quali sono le origini di questa devozione su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/il-sacro-cuore-di-gesu/ 

———————————————————————-

La Madonna del Sasso e del BuioLa Madonna del Sasso e del Buio

23 giugno 1347

Si chiama S. Maria del Sasso perché ai piedi di un grande masso, ora racchiuso nella chiesa, il 23 giugno 1347 apparve la Madonna: una bellissima signora biancovestita che, alla piccola veggente, Caterina di 7 anni, donò dei baccelli, trovati poi pieni di sangue: presagio della terribile peste dell’anno successivo, 1348, dal cui contagio furono risparmiati gli abitanti di Bibbiena e dintorni.

In articoli vari la storia e la video-storia dell’apparizione e dei miracoli su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/la-madonna-del-sasso-e-del-buio/

—————————————————————————–

LETTURE DI VENERDÌ

23 giugno 2017

IL SACRO CUORE DI GESÙ

“… Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore,…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-venerdi-23-giugno-2017/

—————————————————————————-

16-San-Giuseppe-CafassoSAN GIUSEPPE CAFASSO

sacerdote (1811-1860) 23 giugno

Soprannominato per la sua missione «prete della forca», era un insegnate di vita e santità sacerdotale. Direttore spirituale e amico intimo di Don Bosco. Quanti avevano la grazia di stargli vicino ne erano trasformati in altrettanti buoni pastori e in validi confessori.Indicava con chiarezza a tutti i sacerdoti la santità da raggiungere proprio nel ministero pastorale.

In briciole di luce a storia e i video su  http://biscobreak.altervista.org/2015/06/san-giuseppe-cafasso/

—————————————————————————–

B. Maria di OigniesBeata Maria di Oignies

Fondatrice del movimento delle Beghine (ca. 1175-1213) 23 giugno

Obbligata a sposarsi convinse il suo sposo a condividere i suoi ideali e a vivere in castità  trasformando la loro casa in un ospizio per lebbrosi. Con l’aiuto di un futuro cardinale formerà il movimento delle Beghine e dei Begardi.

Favorita del dono delle lacrime divenne la protettrice delle gestanti su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/beata-maria-di-oignies/

——————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

TRIDUO A SAN GIOVANNI BATTISTA

O glorioso S. Giovanni Battista, fra i nati di donna il profeta più grande, benché santificato fin dal seno materno, tu volesti ritirarti nel deserto per dedicarti alla preghiera ed alla penitenza. Ottienici dal Signore il distacco da ogni ideale terreno per avviarci verso il raccoglimento del dialogo con Dio e la mortificazione delle passioni. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, com’era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen.

battistaO zelantissimo precursore di Gesù, che pur senza operare alcun miracolo attirasti a te le folle per prepararle ad accogliere il Messia e ad ascoltare le sue parole di vita eterna, ottienici la docilità alle ispirazioni del Signore in modo che con la testimonianza della nostra vita possiamo condurre le anime a Dio, quelle soprattutto che più hanno bisogno della sua misericordia. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

O martire invitto, che per la fedeltà alla legge di Dio e per la santità del matrimonio ti opponesti agli esempi di vita dissoluta a costo della libertà e della vita, ottienici da Dio una volontà forte e generosa affinché, vincendo ogni umano timore, osserviamo la legge di Dio, professiamo apertamente la fede e seguiamo gli insegmaneti del Maestro Divino e della sua Santa Chiesa. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

Preghiamo: O Padre, che hai mandato San Giovanni Battista a preparare a Cristo Signore un popolo ben disposto, allieta la tua Chiesa con l’abbondanza dei doni dello Spirito, e guidala sulla via della salvezza e della pace. Per Cristo nostro Signore! Amen 

************

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************

NOVENA ALLA REGINA DELLA PACE

Inizio 16 giugno

23 GIUGNO – LA GIOIA

LA PAROLA DI GESÙ – “…ma l’angelo disse loro: «Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia». “(Lc. 2,10-12)

tommaso apostolo1“I settantadue tornarono pieni di gioia dicendo: «Signore, anche i demòni si sottomettono a noi nel tuo nome». Egli disse: «Io vedevo satana cadere dal cielo come la folgore. Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico; nulla vi potrà danneggiare. Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a voi; rallegratevi piuttosto che i vostri nomi sono scritti nei cieli». In quello stesso istante Gesù esultò nello Spirito Santo e disse: «Io ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, che hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, Padre, perché così a te è piaciuto». (Lc 10,17-21)

“…Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!».  Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma.  Ma egli disse: «Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho».  Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. Ma poiché per la grande gioia ancora non credevano ed erano stupefatti, disse: «Avete qui qualche cosa da mangiare?». […] Allora aprì loro la mente all’intelligenza delle Scritture e disse: «Così sta scritto: il Cristo dovrà patire e risuscitare dai morti il terzo giorno e nel suo nome saranno predicati a tutte le genti la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme.  Di questo voi siete testimoni.  E io manderò su di voi quello che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall’alto»…“(Lc 24,36-49)

LA PAROLA DI MARIA – “…Desidero che attraverso voi il mondo intero conosca il Dio della gioia…. Pregate, perché comprendiate che siete miei. Vi benedico con la benedizione della gioia….”  (Medjugorje, 25.05.1988)volto8

“…PREGATE, PREGATE, PREGATE! Nella preghiera sperimenterete una gioia grandissima e troverete la soluzione per ogni situazione difficile.….”  (Medjugorje, 25.03.1985)

“…vi invito a gioire per la vita che Dio vi dà. Figlioli, rallegratevi in Dio creatore, perché vi ha creati in maniera così meravigliosa. Pregate perché la vostra vita sia un gioioso ringraziamento, che scorre dal vostro cuore come un fiume di gioia..….”  (Medjugorje, 25.08.1988)

“… Apritevi a Dio e date a Lui tutte le vostre difficoltà e le vostre croci affinché Lui possa trasformare tutto in gioia. …”  (Medjugorje, 25.07.1989)

LA NOSTRA RISPOSTA – Signore Gesù, la nascita e la tua risurrezione hanno donato al mondo la gioia. La vera gioia. Com’è triste la nostra vita senza di Te! Tu sei la sorgente della gioia e della consolazione! Pietà per chi vive ancora nell’ombra di morte! Pietà per chi vive ancora nell’ombra di morte! Pietà per chi Ti bestemmia e Ti disprezza! Liberaci dal male che così facilmente si radica nel cuore dell’uomo togliendogli la libertà e la gioia! Signore, riempimi costantemente di gioia e di Spirito Santo.

festivalFammi strumento della tua pace. Dove c’è odio ch’io porti l’amore. Dov’è tristezza ch’io porti la gioia. Che io sia sempre un segno della tua gioia. Grazie, Maria, perché Tu mi educhi alla preghiera per sperimentare la gioia grandissima della presenza di Dio. O Immacolata, il tuo sorriso è la nostra gioia! E la tua gioia ci infonde forza e sicurezza. Trasforma, o Vergine Santa, le mie pene e le mie croci in gioia. Se Tu rimani con me, non temo alcun male. Tu guarisci da ogni timore.

Sequenza allo Spirito Santo.

Vieni, Spirito Santo, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza, nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen. Padre nostro

BENEDIZIONE“Per intercessione della Vergine Immacolata, Regina della Pace, scenda su di noi una speciale benedizione di gioia che guarisca ogni nostra paura e tristezza. Nel nome del Padre,  e del Figlio, e dello Spirito Santo”. Amen

************

NOVENA AL SACRO CUORE DI GESU’

15 – 23 GIUGNO 2017

PREGHIERA INIZIALE

O Gesù, il cui Cuore divino è simbolo vivente di amore infinito, attira le nostre anime alla tua dolce intimità. Tu che ti sei consumato per la gloria del Padre e per la salvezza degli uomini, rendi anche la nostra vita una continua testimonianza di amore per te. Ti offriamo i nostri sensi, così pronti alla dissipazione; il nostro cuore, così incostante; la nostra carne, così fragile. Tutto ciò che …abbiamo e siamo, l’offriamo a te perché diveniamo un gradito olocausto d’amore. Gloria al Padre.

Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

O Gesù, il cui Cuore divino ha sentito fino all’agonia il peso e la gravità del peccato, rendi il nostro cuore sensibile alla tragedia dell’umanità che resiste al tuo amore. Per i peccati nostri e per tutti i peccati che si commettono nel mondo, noi vogliamo offrirti la nostra generosa riparazione, unendola al tuo sacrificio redentore. Accettala dalle mani della Vergine riparatrice come un atto di fede e di amore. Gloria al Padre.

Sacro cuore di Gesù

Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

O Gesù, il cui Cuore divino arde dal desiderio di portare tutti gli uomini all’amore del Padre, accendi anche in noi la fiamma dell’apostolato. La nostra vita diventi una testimonianza del Vangelo, con l’ardore della parola e l’efficacia dell’esempio. La tua grazia ci aiuti ad attirare le anime nel regno del tuo amore, dove l’umanità, unificata nel tuo nome formerà una sola famiglia nell’amplesso eterno del Padre. Gloria al Padre.

Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

ATTO DI OFFERTA

Cuore di Gesù, vittima di carità, fa’ di me un’Anima Ostia vivente, santa, gradita a Dio. Distaccato da me stesso e dalle creature, in spirito di penitenza e di riparazione, voglio con te, che ogni giorno t’immoli sul santo altare, abbandonarmi interamente al tuo beneplacito, per essere immolato dalla preghiera, dalla sofferenza, secondo le intenzioni che ti sono più care: la gloria del Padre e la salvezza di tutte le anime peccatrici. Amen!

NONO GIORNO: IL SACRO CUORE CI SPINGE

IL NOSTRO APOSTOLATO
Il fuoco ha da ardere, soleva dire santa Caterina da Siena. San Paolo che ardeva d’amore per il Cristo si sentiva spinto da una forza irresistibile: L’amore di Cristo ci incalza. croce14

APOSTOLATO DELLA PREGHIERA
Ricordando l’avvertimento di Gesù: Bisogna sempre pregare senza stancarsi, e di san Paolo: «Pregate incessantemente, l’anima riparatrice si sforza di attuare ogni giorno questo primo suo dovere nella preghiera privata e liturgica, specialmente nella partecipazione attiva alla santa Messa.

APOSTOLATO DELL’AZIONE
Oggi la Chiesa chiama i laici a lavorare nei diversi campi per lievitare le attività del pensiero e della fatica con il fermento del vangelo. È per tutti i fedeli un dovere inerente al battesimo e alla cresima, ma per l’anima consacrata al Sacro Cuore è una conseguenza del dono di se stessa al trionfo del suo regno nel mondo.

APOSTOLATO DEL SACRIFICIO
Sulla croce Gesù ha salvato il mondo. Sulla croce le anime riparatrici devono saper salire con animo forte e generoso. Con la preghiera e il sacrificio infatti renderemo gloria a Dio, consolazione al Cuore di Gesù, pace alla Chiesa, salvezza al mondo.

************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen

Letture di venerdì 23 giugno 2017

LETTURE DI VENERDÌ

23 giugno 2017

IL SACRO CUORE DI GESÙ

“… Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore,…”

LA MADONNA DEL SASSO E DEL BUIO

23 giugno 1347 – Si chiama S. Maria del Sasso perché ai piedi di un grande masso, ora racchiuso nella chiesa, il 23 giugno 1347 apparve la Madonna: una bellissima signora biancovestita che, alla piccola veggente, Caterina di 7 anni, donò dei baccelli, trovati poi pieni di sangue: presagio della terribile peste dell’anno successivo, 1348, dal cui contagio furono risparmiati gli abitanti di Bibbiena e dintorni. La storia e la video-storia dell’apparizione e dei miracoli su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/la-madonna-del-sasso-e-del-buio/

Beata Maria di Oignies

Fondatrice del movimento delle Beghine (ca. 1175-1213) Obbligata a sposarsi convinse il suo sposo a condividere i suoi ideali e a vivere in castità trasformando la loro casa in un ospizio per lebbrosi. Con l’aiuto di un futuro cardinale formerà il movimento delle Beghine e dei Begardi.

Di generazione in generazione durano i pensieri del suo Cuore, per salvare dalla morte i suoi figli e nutrirli in tempo di fame.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Padre, che nel Cuore del tuo dilettissimo Figlio ci dai la gioia di celebrare le grandi opere del tuo amore per noi, fa’ che da questa fonte inesauribile attingiamo l’abbondanza dei tuoi doni. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli. Amen

PRIMA LETTURA

Dt 7, 6-11 –  Dal libro del Deuteronòmio

mosèMosè parlò al popolo dicendo:
«Tu sei un popolo consacrato al Signore, tuo Dio: il Signore, tuo Dio, ti ha scelto per essere il suo popolo particolare fra tutti i popoli che sono sulla terra.
Il Signore si è legato a voi e vi ha scelti, non perché siete più numerosi di tutti gli altri popoli – siete infatti il più piccolo di tutti i popoli –, ma perché il Signore vi ama e perché ha voluto mantenere il giuramento fatto ai vostri padri: il Signore vi ha fatti uscire con mano potente e vi ha riscattati liberandovi dalla condizione servile, dalla mano del faraone, re d’Egitto.
Riconosci dunque il Signore, tuo Dio: egli è Dio, il Dio fedele, che mantiene l’alleanza e la bontà per mille generazioni, con coloro che lo amano e osservano i suoi comandamenti; ma ripaga direttamente coloro che lo odiano, facendoli perire; non concede una dilazione a chi lo odia, ma lo ripaga direttamente.
Osserverai, dunque, mettendoli in pratica, i comandi, le leggi e le norme che oggi ti prescrivo».
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.102

RIT: L’amore del Signore è per sempre.

mani_dio1Benedici il Signore, anima mia, quanto è in me benedica il suo santo nome.  Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tutti i suoi benefici. RITEgli perdona tutte le tue colpe, guarisce tutte le tue infermità, salva dalla fossa la tua vita, ti circonda di bontà e misericordia. RIT

Il Signore compie cose giuste, difende i diritti di tutti gli oppressi. Ha fatto conoscere a Mosè le sue vie, le sue opere ai figli d’Israele. RIT

Misericordioso e pietoso è il Signore, lento all’ira e grande nell’amore. Non ci tratta secondo i nostri peccati e non ci ripaga secondo le nostre colpe. RIT

SECONDA LETTURA

1 Gv 4, 7-16 – Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo

legge dell'amoreCarissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l’amore è da Dio: chiunque ama è stato generato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
In questo si è manifestato l’amore di Dio in noi: Dio ha mandato nel mondo il suo Figlio unigenito, perché noi avessimo la vita per mezzo di lui.
In questo sta l’amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati.
Carissimi, se Dio ci ha amati così, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri. Nessuno mai ha visto Dio; se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e l’amore di lui è perfetto in noi. In questo si conosce che noi rimaniamo in lui ed egli in noi: egli ci ha donato il suo Spirito.
E noi stessi abbiamo veduto e attestiamo che il Padre ha mandato il suo Figlio come salvatore del mondo. Chiunque confessa che Gesù è il Figlio di Dio, Dio rimane in lui ed egli in Dio. E noi abbiamo conosciuto e creduto l’amore che Dio ha in noi.
Dio è amore; chi rimane nell’amore rimane in Dio e Dio rimane in lui.
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Prendete il mio giogo sopra di voi, dice il Signore, e imparate da me, che sono mite e umile di cuore.

Alleluia.

gesu-misericordioso1VANGELO

Mt 11, 25-30 – Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo Gesù disse:
«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.
Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Imparate da me che sono mite e umile di cuore.

CUORE5La Festa del Sacro Cuore ci porta al centro della nostra salvezza, al grande motivo che ha spinto il Padre celeste a donarci il suo Figlio per la salvezza dell’uomo. Tutta l’opera della salvezza ha inizio dal cuore immenso del Padre che vuole riempire il vuoto del cuore umano. Le letture proposte alla nostra considerazione ci invitano a riconoscere e lodare Dio per la scelta preferenziale a nostro favore, chiamandoci alla fede, ad amarlo e ad estendere questo amore ai fratelli sull’esempio di Gesù, a ringraziare il Padre con Lui perché ha voluto rivelare, a noi, povere e misere creature, la ricchezza della sua sapienza. Forte è nel nostro cuore l’anelito alla felicità... ma questa suppone l’appagamento di tutti i nostri desideri, mortificati dalla instabilità delle cose. Il più profondo desiderio è quello di amare ed essere amati. Per questo ci tuffiamo su tutto ciò che sembra colmare questo nostro vuoto... ma ne rimaniamo scottati perché l’amore umano, così limitato e volubile, non ci appaga se non per un istante. Viene Gesù che ci presenta il suo Cuore come sede del vero amore, di un amore perenne; ci rivela che solo in questo amore noi possiamo trovare la felicità di cui siamo tanto assetati, purché ci poniamo nell’obbedienza al Padre. Sarebbe per se scontato lasciarsi conquistare da questo amore, almeno come sentimento di gratitudine a Lui che ci invita a entrare nel segreto del suo cuore attraverso il costato aperto… Invece, chini come siamo verso la terra, siamo sordi a questi richiami, lasciamo inascoltati i gemiti di quel Cuore che ripete il lamento, come a santa Maria Margherita: Ecco quel cuore che tanto ha amato gli uomini… dai quali è così poco amato! Un lamento che dovrebbe ferire la nostra sensibilità. Non è il Signore che ha bisogno di noi, ma noi che senza il suo amore, e la redenzione che ci ha regalato, resteremmo chiusi nella nostra angoscia. Amiamo… cerchiamo di ricambiare quell’amore… per quanto poco ci sarà possibile… ogni sforzo vale “oro”… che è la vita eterna. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

Sacro Cuore di GesùPREGHIERA DELLA SERA

Signore Gesù, Tu ci ha rivelato l’amore gratuito e universale del Padre attraverso la ferita del Tuo Sacratissimo Cuore, sorgente di ogni grazia e benedizione. Per il mistero del Tuo amore misericordioso, ascolta o signore le nostre preghiere ed esaudiscile. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Signore Gesù, che nel sangue e nell’acqua effusi sulla croce ci hai donato il Tuo Spirito e ci hai aperto le sorgenti della salvezza, aiutaci a liberarci dalla schiavitù del peccato, perché possiamo aderire a Te, nostro Redentore, e portare ogni giorno il giogo soave del Tuo amore. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

ALMANACCO DEL 22 GIUGNO 2017

ALMANACCO DEL 22 GIUGNO 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo

——————————————————————————

sorriso42MESSAGGIO DI PADRE PIO  

PER IL 22 GIUGNO

Non ti sconfortare se non ti riesce a fare il tutto come tu desideri, sforzati di praticare ciò che sei tenuto a praticare e non venir meno in nulla a riguardo, nulla curandoti se in questo esperimenti conforto o noia e fastidio. Il tuo fine in questo sia sempre retto (Epist. IV, p. 394).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

Indice 
Notre-Dame du Cap1NOSTRA SIGNORA DEL CAPO
Letture di giovedì 22 giugno 2017
SAN TOMMASO MORO
Utopia di Tommaso Moro
MARIA ANTONIETTA DE GEUSER
Alberto Portogallo
Guglielmina Marconi
Triduo a San Giovanni Battista
NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO
NOVENA ALLA REGINA DELLA PACE
NOVENA AL SACRO CUORE DI GESU’
Coroncina al S.Cuore di Gesù

—————————————————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“… vostra Madre pregherà con voi e anche voi, … pregate con me, …”

(Tratto dal messaggio del 22 giugno 2004)

——————————————————————————-

Notre-Dame du CapNOSTRA SIGNORA DEL CAPO

Il santuario più antico del Canada 

22 giugno del 1888

Il Santuario di Nostra Signora del Capo, in Québec, è il santuario mariano più antico del Canada.  Dopo due straordinari miracoli: “Il ponte del rosario” e gli occhi viventi di Maria, abbiamo la seconda statua mariana del nuovo mondo ad essere incoronata dopo quella di Guadalupe.

In articoli vari la storia del santuario, la video-storia e la preghiera su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/nostra-signora-del-capo/ 

—————————————————————————–

LETTURE DI GIOVEDÌ

22 giugno 2017

XI Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…«Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/letture-di-giovedi-22-giugno-2017/

—————————————————————————-

ritratto-di-tommaso-moroSan Tommaso Moro

martire (1478–1535) 22 giugno

Sia Giovanni Fisher, studioso e sacerdote, che Tommaso Moro, uomo di stato e consigliere del re, furono messi a morte perché ostacolarono le ambizioni dinastiche di un monarca assoluto, determinato a piegare alla sua volontà le coscienze più deboli, spaventandole con tali condanne capitali.

In briciole di luce la storia, e la sua preghiera per il buon umore su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/san-tommaso-moro/

——————————————————————————-

UTOPIA DI TOMMASO MOROUTOPIA

La parola “utopia” nasce con l’opera di Tommaso Moro, nella quale vengono trattati tutti i problemi sociali a cui, tramite la narrazione di un certo Raffaele Itlodeo, Moro cerca di dare un soluzione  pur sapendo che l’isola da lui ipotizzata è del tutto irrealizzabile.

L’articoli su http://biscobreak.altervista.org/2013/06/utopia-di-tommaso-moro/

——————————————————————————-

Marie-Antoinette_de_GeuserMARIA ANTONIETTA DE GEUSER

mistica francese ( 1889-1918) 22 giugno

Morta all’età di 29 anni, Maria Antonietta de Geuser è stata una mistica francese, nota per aver scritto lettere e appunti esemplificativi della spiritualità carmelitana, sul modello di Teresa di Lisieux.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2015/06/maria-antonietta-de-geuser/

——————————————————————————

uomo e soleALBERTO PORTOGALLO

Giovane laico (1956 – 1988) 22 giugno

Siamo tutti più o meno sofferenti, ma ci sono alcune persone che soffrono di più; è da pensare che proprio queste persone siano scelte da Cristo, come esempio visibile delle Sue sofferenze, perché più vicine a noi nel tempo e praticamente più credibili.

La storia e la conversione di Alberto Portogallo su http://biscobreak.altervista.org/2016/06/alberto-portogallo/

——————————————————————————

GUGLIELMINA MARCONI

Fanciulla (1898-1909) 22 giugno

Guglielmina è stata chiamata lamammina dei poveri e l’innamorata di Gesù“. Ha passato su questa terra solo undici anni, ma ha sparso a tutti i tesori del suo animo ed è morta mentre adorava Gesù Ostia nel suo cuore.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2017/06/guglielmina-marconi/

—————————————————————————-

TRIDUO A SAN GIOVANNI BATTISTASan Giovanni Battista

Inizio 22 giugno e 27 agosto

Questa novena onora e richiama la protezione del precursore di Cristo per ottenere distacco da ogni ideale terreno, docilità alle divine ispirazioni e una volontà forte e generosa.

Il triduo su http://biscobreak.altervista.org/2015/06/triduo-a-san-giovanni-battista/

——————————————————————————

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

TRIDUO A SAN GIOVANNI BATTISTA

O glorioso S. Giovanni Battista, fra i nati di donna il profeta più grande, benché santificato fin dal seno materno, tu volesti ritirarti nel deserto per dedicarti alla preghiera ed alla penitenza. Ottienici dal Signore il distacco da ogni ideale terreno per avviarci verso il raccoglimento del dialogo con Dio e la mortificazione delle passioni. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, com’era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen.

battistaO zelantissimo precursore di Gesù, che pur senza operare alcun miracolo attirasti a te le folle per prepararle ad accogliere il Messia e ad ascoltare le sue parole di vita eterna, ottienici la docilità alle ispirazioni del Signore in modo che con la testimonianza della nostra vita possiamo condurre le anime a Dio, quelle soprattutto che più hanno bisogno della sua misericordia. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

O martire invitto, che per la fedeltà alla legge di Dio e per la santità del matrimonio ti opponesti agli esempi di vita dissoluta a costo della libertà e della vita, ottienici da Dio una volontà forte e generosa affinché, vincendo ogni umano timore, osserviamo la legge di Dio, professiamo apertamente la fede e seguiamo gli insegmaneti del Maestro Divino e della sua Santa Chiesa. – Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo…

Preghiamo: O Padre, che hai mandato San Giovanni Battista a preparare a Cristo Signore un popolo ben disposto, allieta la tua Chiesa con l’abbondanza dei doni dello Spirito, e guidala sulla via della salvezza e della pace. Per Cristo nostro Signore! Amen 

************

NOVENA AL SACRO CAPO DI GESÙ CRISTO

(Da recitare per nove giorni consecutivi fino al venerdì dopo la festa del S.Cuore)
O Dio, vieni a salvarmi.
(Ass.) Signore, vieni presto in mio aiuto.
Gloria al Padre

Preghiera:
gesu_crocifisso_2“O Maria, vi imploro per tutto l’amore e gli omaggi da voi offerti a questo Tempio della Divina Sapienza, davanti al quale i Cherubini ed i Serafini si profondono in adorazione tremanti di timore e di amore, per questo Sacro Capo che sì sovente stringeste al vostro Cuore Immacolato e faceste riposare sul vostro Seno!
O Maria, o Giuseppe, o Cori degli Angeli e Gloriosa Assemblea dei Santi, levate in alto, ora, i vostri spiriti, i vostri cuori e le vostre mani verso l’Adorabile Trinità e supplicate il Santo dei Santi di rivolgere i sui occhi su queste calde gocce vermiglie di valore infinito del Sangue Prezioso di Nostro Signore, che obbedirono agli ordini della Sua Divina Sapienza; chiedetegli, per la sua obbedienza sino alla morte, per la Sapienza e l’Amore da Lui testimoniati alle Sue creature, di levarsi e spandere questa Luce su tutta la terra.
Ove saremmo senza la sua Sapienza ed il suo Amore infiniti? Nel nulla, dal quale Egli trasse tutte le cose. Che tutte le creature, dunque, riconoscano, lodino, benedicano ed amino questa Sapienza ed adorino il Sacro Capo di Gesù come Suo Tempio!”.

3 Padre Nostro. 1 Ave Maria 1 Gloria.

Preghiera miracolosa al Sacro Capo di Gesù

“Sacro Capo”1O Sacro Capo di Gesù, Tempio della Divina Sapienza, che guidate tutti i moti del Sacro Cuore, ispirate e dirigete tutti i pensieri, le mie parole, le mie azioni. Come voi avete promesso, siate rimedio contro i grandi flagelli del nostro tempo: l’orgoglio intellettuale e l’infedeltà. Per le Vostre sofferenze o Gesù, per la Vostra passione dal Getsemani al Calvario, per la corona di spine che straziò la Vostra fronte, per il Vostro Sangue prezioso, per la Vostra Croce, per l’amore e il dolore della Vostra Madre, fate trionfare il Vostro desiderio per la Gloria di Dio, la salvezza delle anime e la gioia del Vostro Sacro Cuore. Amen

3 Padre nostro, 3 Ave Maria, 3 Gloria

************

NOVENA ALLA REGINA DELLA PACE

Inizio 16 giugno

22 GIUGNO – L’AMORE

LA PAROLA DI DIO – “La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia, non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, non gode dell’ingiustizia, ma si compiace della verità. Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta. La carità non avrà mai fine.. “(1Cor 13,4-8)

“…l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato. “(Rm 5,5)

LA PAROLA DI MARIA – “Cari figli, vi do l’amore” (Medjugorje, 27.06.1988 – pubblicato da ed. Ancilla ma da me non trovato riscontro)

“Cari figli, vi do l’amore, vivete nell’amore. Date quest’amore attorno a voi. Sono la vostra Madre e vi amo”  (Medjugorje, 04.08.1988 – pubblicato da ed. Ancilla ma da me non trovato riscontro) 

“Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Figlioli, pregate fino a che la preghiera non diventi per voi gioia. Solo così ognuno di voi scoprirà la pace nel cuore e la vostra anima sarà contenta. Sentirete il bisogno di testimoniare agli altri l’amore che sentite nel vostro cuore e nella vostra vita. Io sono con voi e intercedo davanti a Dio per tutti voi. …”  (Medjugorje, 25.07.2003)

“Cari figli, oggi vi invito all’amore, che è gradito e caro a Dio. Figlioli, l’amore accetta tutto, tutto ciò che è duro e amaro, a motivo di Gesù che è amore. Perciò, cari figli, pregate Dio che venga in vostro aiuto: ma non secondo i vostri desideri, bensì secondo il suo amore! Abbandonatevi a Dio, perché Egli possa guarirvi, consolarvi e perdonarvi tutto ciò che in voi è di impedimento sulla strada dell’amore. Così Dio potrà plasmare la vostra vita e voi crescerete nell’amore. Glorificate Dio, figlioli, con l’INNO ALLA CARITA’ (1 Cor 13), perché l’amore di Dio possa crescere in voi di giorno in giorno fino alla sua pienezza….”  (Medjugorje, 25.06.1988)

LA NOSTRA RISPOSTA – Signore Gesù, nell’ “Inno alla Carità” di San Paolo, io vedo il tuo vero ritratto: Gesù paziente, benigno… Grazie, Signore, per l’effusione dello Spirito Santo con cui hai riempito il mio cuore d’amore divino! Non permettere che questo dono in me sia soffocato o illanguidisca! Che traspaia dalla mia vita una testimonianza perfetta di amore, anche verso coloro che mi hanno fatto del male. Sul tuo esempio, piangere di gioiaSignore Gesù. In ogni momento, in ogni ambiente, ad ogni costo, Sempre, con tutti!

Grazie, Maria, perché Tu, come dispensatrice delle grazie divine, ci doni anzitutto l’amore! Solo la tua presenza, o Madre, è un invito all’amore… Ti ringrazio ancora perché mi insegni il vero amore gradito a Dio: quello che accetta le prove a causa di Cristo. Con Te, messo a nuovo. Camminiamo insieme sulla strada dell’amore che è poi la via stretta della Croce e della santità. Se Tu non mi abbandoni, o Madre, sicuramente la mia vita raggiungerà la pienezza dell’amore a gloria della Trinità!

Sequenza allo Spirito Santo.

Vieni, Spirito Santo, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza, nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen. Padre nostro

BENEDIZIONE “Il Dio di ogni consolazione disponga nella sua pace i nostri giorni e ci conceda l’amore dello Spirito Santo. Ci colmi di fede, speranza e carità perché la nostra giornata sia ricca di buone opere. E per intercessione di Maria Santissima scenda su di noi la benedizione di Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo” Amen.

************

NOVENA AL SACRO CUORE DI GESU’

15 – 23 GIUGNO 2017

PREGHIERA INIZIALE

O Gesù, il cui Cuore divino è simbolo vivente di amore infinito, attira le nostre anime alla tua dolce intimità. Tu che ti sei consumato per la gloria del Padre e per la salvezza degli uomini, rendi anche la nostra vita una continua testimonianza di amore per te. Ti offriamo i nostri sensi, così pronti alla dissipazione; il nostro cuore, così incostante; la nostra carne, così fragile. Tutto ciò che …abbiamo e siamo, l’offriamo a te perché diveniamo un gradito olocausto d’amore. Gloria al Padre.

Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

O Gesù, il cui Cuore divino ha sentito fino all’agonia il peso e la gravità del peccato, rendi il nostro cuore sensibile alla tragedia dell’umanità che resiste al tuo amore. Per i peccati nostri e per tutti i peccati che si commettono nel mondo, noi vogliamo offrirti la nostra generosa riparazione, unendola al tuo sacrificio redentore. Accettala dalle mani della Vergine riparatrice come un atto di fede e di amore. Gloria al Padre.

Sacro cuore di Gesù

Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

O Gesù, il cui Cuore divino arde dal desiderio di portare tutti gli uomini all’amore del Padre, accendi anche in noi la fiamma dell’apostolato. La nostra vita diventi una testimonianza del Vangelo, con l’ardore della parola e l’efficacia dell’esempio. La tua grazia ci aiuti ad attirare le anime nel regno del tuo amore, dove l’umanità, unificata nel tuo nome formerà una sola famiglia nell’amplesso eterno del Padre. Gloria al Padre.

Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

ATTO DI OFFERTA

Cuore di Gesù, vittima di carità, fa’ di me un’Anima Ostia vivente, santa, gradita a Dio. Distaccato da me stesso e dalle creature, in spirito di penitenza e di riparazione, voglio con te, che ogni giorno t’immoli sul santo altare, abbandonarmi interamente al tuo beneplacito, per essere immolato dalla preghiera, dalla sofferenza, secondo le intenzioni che ti sono più care: la gloria del Padre e la salvezza di tutte le anime peccatrici. Amen!

OTTAVO GIORNO: IL SACRO CUORE CI AIUTA

VITA DI UNIONE E DI ABBANDONO
cuore_di_gesu_1-2011L’anima riparatrice ha scelto il Cuore di Gesù come compagno di viaggio nel suo cammino verso la santità. Teme solo di stancarlo e lo prega: Resta con noi perché si fa sera e il giorno è già alla fine. Un magnifico programma l’attende dopo la sua consacrazione: vivere nell’amore, con l’amore, per amore. Sarà possibile attuarlo?

VIVERE NELL’AMORE
Significa semplicemente possedere la grazia santificante e corrispondere ai richiami e alle ispirazioni della grazia attuale, secondo la norma dell’Apostolo.

VIVERE CON L’AMORE
È un passo più avanti: significa una vita di intimità con il Maestro divino da attuare nella preghiera e nel corso della giornata. Pensare al Cuore di Gesù, invocarlo durante il giorno, offrirgli le nostre azioni, modellarci sul suo esempio di pazienza, dolcezza, carità…

VIVERE PER AMORE
È il terzo grado della vita di unione, a cui vuole sollevarci il Sacro Cuore: l’abbandono di noi stessi al beneplacito divino. Nell’abbandono l’amore diventa principio e fine dell’esistenza, il fuoco che brucia e consuma il nostro piccolo sacrificio, l’attuazione piena e completa dei disegni di Dio su di noi.

************

CORONCINA AL SACRO CUORE

1. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Cuore_di_GesuSacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…
Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.
S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

ATTO D’AFFIDAMENTO AL SACRO CUORE DI GESU’

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, a Te ricorriamo colmi di fede e umiltà, al tuo cuore purissimo pieno d’amore ricco di bontà, vogliamo affidare tutti i peccatori di questo mondo, quelli che ti offendono,non ti amano, e non conoscono la Tua Misericordia. Concedi loro la salvezza dei loro cuori, e fai conoscere così l’amore della conversione per se stessi e per il loro prossimo. Abbracciali Gesù sul tuo Cuore
Misericordioso.sacro cuore

(Pater, Ave,Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra salvezza, fà conoscere a noi tutti la pienezza del tuo Cuore, a Te vogliamo affidare tutte le persone malate, i moribondi,quelli che oggi invocano il tuo nome. Abbi pietà di loro, fa conoscere la gioia del tuo amore, il calore del tuo spirito stendi su di loro la mano della loro salvezza, fà che ti sentano nei loro cuori nel momento dello sconforto, dello scoraggiamento, della sofferenza. O dolcissimo Cuore di Gesù, fà che si sentano sicuri tra le tue braccia camminando insieme nella loro sofferenza, abbracciati al tuo Divino amore.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù fonte della nostra vita, gioia infinità al tuo Cuore Misricordioso,
affidiamo tutti i sacerdoti, fà che il loro cuore parli attraverso le tue parole,
fà che essi sentano il tuo grande amore particolare che riservi loro. Stendi su di loro il dono della santità, della sapienza, del tuo amore, per  essere tuo esempio guidandoci nella via che porta a te. Manda nuovi sacerdoti, nuove vocazioni per poter parlare e invocare il Tuo Cuore Misericordioso.
(Pater, Ave, Gloria)

Cuore di Gesù Fonte della nostra salvezza, al Tuo Cuore Misericordioso, affidiamo tutte le famiglie del mondoe le nuove famiglie che verranno; stendi su tutti noi quella grande luce che ci porti a essere in pace e unione tra noi. Fà o Cuore di Gesù, che ci sia rispetto per i genitori  fra fratelli è sorelle, fà o Cuore di Gesù, che la superbia, la vanità sparisca, che ci sia nei nostri cuori, l’ esempio della Tua Sacra Famiglia umile e ricca d’amore. Al tuo Cuore noi ci abbracciamo.
(Pater, Ave, Gloria.)sacro-cuore-quadro

Cuore di Gesù fonte della nostra gioia, vogliamo affidarti tutti i bambini, i giovani del mondo.      Fa o Gesù che conoscano la tua parola, dona loro la conversione, l’umiltà per il prossimo e un cuore puro. Sii luce per i loro occhi, e guida nella loro vita perchè essi sono il futuro del domani, per un mondo pieno di fede è amore. Dona il tuo Cuore Gesù, è immergili nel tuo grande amore.
(Pater, Ave, Gloria.)

Cuore di Gesù vogliamo ora affidarti, tutte le persone del mondo che oggi vengono a Te, tutti i defunti, e le anime che si trovano in purgatorio. Cuore di Gesù te li affidiamo certi che il tuo Cuore è così grande da alleviare le loro sofferenze dove oggi si trovano. Stendi su di loro la tua Luce e fà che essi nella sofferenza, possano vedere quella Luce che porta alla gioia della vita Eterna.

Al tuo Cuore li affidiamo.
(Pater, Ave, Gloria.)

PREGHIAMO:

Gesù, accogli quest’umile preghiera, quest’atto d’affidamento al tuo Cuore Misericordioso, noi miseri peccatori ci rivolgiamo a te chiedendoTi il dono del Tuo Santo Spirito; mandaLo su di noi, e illumina i nostri cuori; fà che il nostro cuore sia simile al Tuo, dando al prossimo l’amore che Tu  hai per noi. Rendici umili e miti di cuore, l’umiltà che ci renda forti e  generosi nella fede, portando così nuove anime peccatrici e formare pian  piano una grande catena, tenendoci per mano tutte le persone del mondo, fino ad arrivare alle tue mani, che Tu ci tendi con Cuore generoso, e pieno di Misericordia. Amen