Crea sito

ALMANACCO DEL 24 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 24 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


serio15MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 24 SETTEMBRE

Una cosa non posso assolutamente sopportare ed è questa: se debbo fare io un rimprovero, sono sempre pronto; ma vederlo fare da un altro, no, non posso soffrirlo. Così vedere un altro umiliato o mortificato è per me insopportabile (T, 120).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
BEATA VERGINE DELLA MERCEDE1BEATA VERGINE DELLA MERCEDE
MADONNA DELLA PACE DI TARANTO
Madonna di Walsingham
Letture di domenica 24 settembre 2017
San Pacifico di San Severino
Venerabile Silvio Dissegna
 NOVENA ALL’ANGELO CUSTODE
NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO
NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

 “… pregare in questi giorni secondo le mie intenzioni, perché vorrei compiere in questi giorni i miei piani insieme con voi. …”

(Tratto dal messaggio del 13 settembre 2002)

—————————————————————————-

BEATA VERGINE DELLA BEATA VERGINE DELLA MERCEDEMERCEDE

24 settembre

Mercede deriva dallo spagnolo Merced (plurale Mercedes). Il nome spagnolo deriva dal latino merces che significa: prezzo, ricompensa inteso come ricompensa gratuita, grazia. Si può quindi dire che Madonna della Mercede significa: Signora della grazia gratuita, ovvero Signora della misericordia. 

In “articoli vari” le origini della festa e il video su  http://biscobreak.altervista.org/2013/09/beata-vergine-della-mercede/

——————————————————————————

S. Maria della Pace 2òòòMADONNA DELLA PACE DI TARANTO

(ultima domenica di settembre)

E’ la storia di una Madonna prodigiosamente ritrovata e più volte sfrattata, ma mai abbandonata, infatti l‘ultima domenica di settembre la confraternita organizza una processione della Madonna della Pace per le vie del quartiere.

La storia e il video su http://biscobreak.altervista.org/2015/09/madonna-della-pace-di-taranto/

——————————————————————————

Madonna di Walsingham

Walsingham, la “Nazareth” d’Inghilterra – 24 settembre 1061

Madonna di WalsinghamUn manoscritto del secolo XV racconta la “Ballata di Walsingham” e spiega come, nel 1061, Maria si presentò ad una giovane vedova, Lady Richedis, che desiderava onorarla. La vergine la condusse, spiritualmente, a Nazareth, per mostrarle il luogo dove avvenne l’Annunciazione da parte dell’Arcangelo GabrieleIn seguito, Maria le fece prendere le misure della casa per ricostruirla a Walsingham, in modo tale che il popolo potesse, in quella città, celebrare l’Annunciazione, fonte della Redenzione dell’umanità.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/madonna-di-walsingham/

——————————————————————————

LETTURE DI DOMENICA

24 settembre 2017

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

“… gli ultimi saranno primi e i primi, ultimi…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-domenica-24-settembre-2017/

————————————————————————–

San Pacifico di San Severino

S. Pacifico di S. Severinofrate minore (1653-1721) 24 settembre 

Grandi doni furono dati dal Signore a questo uomo alto, sparuto, pallido, con il naso aquilino, una voce sottile, e modi semplici e amichevoli. La vita non gli riservò molte gioie, ma Dio lo consolò con estasi, il dono delle profezie, di saper leggere nei cuori e un grande desiderio di donare le proprie sofferenze a Cristo per la salvezza delle anime. Il suo corpo rimasto incorrotto schizzò sangue dopo quattro anni dalla sepoltura, come fosse ancora vivente.

In “briciole di luce” la storia e la video-storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/san-pacifico-di-san-severino/

———————————————————————————-

VENERABILE SILVIO DISSEGNAVENERABILE SILVIO DISSEGNA

Adolescente (1967 – 1979) 24 settembre

Non ancora 11 anni, un dolore alla gamba e poi la sedia a rotelle. In ospedale pregava col rosario e chiedeva al parroco di venire spesso a portargli l’Eucaristia. E offriva per gli altri: per il Papa, per le conversioni, per i missionari e per la fratellanza tra i popoli.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/venerabile-silvio-dissegna/

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA ALL’ANGELO CUSTODE

– Angelo, mio custode, fedele esecutore dei consigli di Dio che fin dai primi momenti della mia vita vegli sulla mia anima e sul mio corpo, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro degli angeli destinati a custodi degli uomini dalla divina bontà. Ti prego di preservarmi da ogni caduta nel presente pellegrinaggio, affinché l’anima mia si conservi sempre nella purezza ricevuta per mezzo del santo Battesimo.

Padre Nostro

angelo custodePadre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

Ave Maria

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Angelo di Dio

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodiscimi, reggi governa a me, che ti fui affidato dalla Pietà Celeste, amen.

***

– Angelo, mio custode, affezionato compagno e unico vero amico che sempre e ovunque mi accompagni, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro degli arcangeli eletti da Dio ad annunziare cose grandi e angelo custodemisteriose. Ti prego di illuminare la mia mente per farmi conoscere la divina Volontà, e di muovere il mio cuore per farmi vivere sempre conformemente alla fede che professo, così da ricevere il premio promesso ai veri credenti.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

– Angelo, mio custode, sapiente maestro che non cessi mai d’insegnare la vera scienza dei santi, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei principati, destinati a presiedere agli spiriti minori. Ti prego di vigilare sui miei pensieri, sulle mie parole e sulle mie opere perchè, conformandomi in tutto ai tuoi salutari insegnamenti , non perda mia di vista il santo timor di Dio, principio unico ed infallibile della vera sapienza.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

angelo custode2– Angelo, mio custode, amorevole guida che con miti rimproveri e con continue ammonizioni mi inviti a riscattarmi dalla colpa, ogni qualvolta per mia disgrazia vi sono caduto, ti saluto e ti ringrazio, insieme al coro delle potestà destinate  a frenare il demonio. Ti prego di svegliare l’anima mia dal letargo della tiepidezza in cui vive tuttora per resistere e trionfare su tutti quanti i nemici.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

– Angelo, mio custode, potente difensore che facendomi assiduamente scorgere le insidie del demonio negli inganni del mondo e nelle lusinghe della carne, me ne faciliti la vittoria ed il trionfo, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro delle virtù destinate a Dio ad operare miracoli e a spingere gli uomini sulla strada della santità. Ti prego di soccorrermi in tutti i pericoli e di difendermi in tutti gli assalti, affinché  possa camminare sicuro nella pratica di tutte le virtù, specialmente dell’umiltà, della purezza, dell’obbedienza e della carità, le più care a te, e le più indispensabili alla salvezza.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

Angelo_custode2– Angelo, mio custode, consigliere ineffabile che nei modi più vivi mi fai sempre conoscere la volontà di Dio e i mezzi più opportuni per realizzarla, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro delle dominazioni elette da Dio a comunicare i suoi decreti e a darci la forza di dominare le nostre passioni. Ti prego di liberare la mia mente da tutti i dubbi importuni e da tutte le pericolose perplessità, affinché, libero da ogni timore, assecondi sempre i tuoi consigli, che sono consigli di pace, di giustizia e di sanità.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

Angelo, mio Custode, zelante avvocato che con incessan­ti preghiere rivolte al Cielo, intercedi per la mia eterna sal­vezza e allontani dal mio capo i meritati castighi, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei troni eletti a sostene­re il soglio dell’Altissimo e a stabilire gli uomini nel bene. Ti prego, nella tua carità, di concedermi il dono inesti­mabile della finale perseveranza, affinché nella morte tra­passi felicemente dalle miserie dell’esilio terreno alla gioia della Patria Celeste

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

angelo_custodeAngelo, mio Custode, consolatore benigno che con soavi ispirazioni mi conforti in tutti i travagli della vita presente e in tutti i timori della futura, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei cherubini che, pieni della scienza di Dio, sono eletti ad illuminare la nostra ignoranza. Ti prego di assistermi, con particolare sollecitudine, e di consolarmi sia nelle difficoltà presenti, sia nei tormenti futu­ri; affinché rapito dalla tua dolcezza, riflesso di quella divi­na, distolga il cuore dalle fallaci lusinghe terrene per riposa­re nella speranza della futura felicità.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

angelocustode1

Angelo, mio Custode, infaticabile collaboratore della mia salvezza eterna che mi elargisci in ogni momento innu­merevoli benefici, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Serafini, che accesi della divina carità, sono eletti ad infiammare i nostri cuori. Ti prego di accettare nell’anima mia una scintilla di quel­lo stesso angelico amore, affinché, distrutto in me tutto quel­lo che é secondo la carne, possa, senza ostacolo, contempla­re le cose celesti. Dopo aver corrisposto, sempre fedelmen­te, la tua amorevole premura su questa terra, possa lodarti, ringraziarti e amarti nel Regno dei Cieli. Amen

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

**************

NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com’era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

san micheleTe, o splendore e virtù del Padre, Te, o Gesù, vita dei cuori, noi lodiamo fra gli Angeli che pendono dal labbro tuo. Sotto di Te una schiera forte di migliaia di duci milita, ma in segno di salvezza, Michele vittorioso spiega la Croce. Egli spinge il fiero capo del dragone nei profondi abissi, e il duce con i ribelli dalla rocca celeste fulmina. Contro il capo della superbia seguiamo questo Principe, affinché dal trono dell’Agnello ci sia data la corona di gloria. A Dio, Padre sia gloria, che Colui che redense il Figlio e lo Spirito Santo unse, li custodisce per mezzo degli Angeli. Così sia. Al cospetto degli Angeli canterò a Te, Dio mio. Ti adorerò nel tempio Santo tuo e loderò il Nome tuo.

PREGHIAMO

Concedi, Onnipotente Dio, che col patrocinio di San Michele Arcangelo, camminiamo sempre verso il cielo e siamo aiutati nel cielo dalle preghiere di Colui del quale in terra predichiamo la gloria. Per Cristo nostro Signore. Così sia.

PRIMA GRAZIA

Ti domandiamo, o Arcangelo San Michele, insieme col Principe del primo Coro dei Serafini, che Tu voglia accendere il nostro cuore con le fiamme del santo amore e che per mezzo tuo possiamo spregiare i lusinghieri inganni dei piaceri del mondo.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SECONDA GRAZIAsan michele arcangelo

Ti chiediamo umilmente, o Principe della celeste Gerusalemme, insieme col Capo dei Cherubini, che ti ricordi di noi, specialmente quando saremo assaliti dalle suggestioni del nemico infernale, così col tuo aiuto, divenuti vincitori di satana, facciamo di noi stessi un intero olocausto a Dio nostro Signore.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

TERZA GRAZIA

Devotamente ti supplichiamo, o invitto Campione del Paradiso, che insieme con Principe del terzo Coro, cioè dei Troni, non permetti che noi, tuoi fedeli, siamo oppressi degli spiriti infernali, né da infermità.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

QUARTA GRAZIA

Umilmente in terra prostrati Ti preghiamo, o nostro primo ministro della Corte dell’Empireo, che insieme col Principe del quarto Coro, cioè delle Dominazioni, difendi il Cristianesimo, in ogni sua necessità, ed in particolare il Sommo Pontefice, aumentandolo di felicità e grazia in questa vita e gloria nell’altra.

Pater, 3 ave.

san michele arcangelo1San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale. 

QUINTA GRAZIA

Ti preghiamo, o santo Arcangelo, che insieme col Principe del quinto Coro, cioè delle Virtù, Tu voglia liberare noi tuoi servi, dalle mani dei nostri nemici sia occulti come palesi; liberaci da falsi testimoni, libera dalle discordie questa Nazione ed in particolare questa città da fame, peste e guerra; liberaci anche da folgori, tuoni, terremoti e tempeste, cose che il drago dell’Inferno è solito provocare a nostro danno.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SESTA GRAZIA

Ti scongiuriamo, o Conduttore delle Angeliche squadre, e ti preghiamo insieme col Principe, che tiene il primo luogo fra le Potestà le quali costituiscono il sesto Coro, anche tu voglia provvedere alle necessità di noi tuoi servi, di questa Nazione, ed in particolare, di questa città, con il dare alla terra la fecondità desiderata e la pace e la concordia tra i governanti cristiani.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SETTIMA GRAZIA

Ti chiediamo, o Principe degli Angeli Michele, che insieme col capo dei Principati del settimo Coro, Tu voglia liberare noi tuoi servi e tutta questa Nazione ed in particolare questa città dalle infermità fisiche e molto più da quelle spirituali.san michele arcangelo2

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

OTTAVA GRAZIA

Ti supplichiamo, o Santo Arcangelo, che insieme col Principe degli Arcangeli dell’ottavo Coro e con tutti i nove Cori, Tu abbia cura di noi in questa vita presente e nell’ora della nostra agonia e quando saremo per esalare l’anima, così, sotto la tua protezione, rimanendo vincitori di satana, giungiamo a godere la divina Bontà con Te, nel Santo Paradiso.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

NONA GRAZIA

Ti preghiamo finalmente, o gloriosissimo Principe e difensore della Chiesa militante e trionfante, che Tu voglia, in compagnia del capo degli Angeli del nono Coro, custodire e patrocinare i tuoi devoti e noi con tutti i nostri familiari e tutti quelli che si sono raccomandati alle nostre preghiere, affinché con la tua protezione, vivendo in modo santo, possiamo godere Dio insieme con Te e tutti gli Angeli per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

4 Padre Nostro, uno a San Michele, uno a San Gabriele, uno a San Raffele e uno al nostro Angelo Custode.

Prega per noi, beatissimo Michele, principe di Dio. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

san michele arcangelo3

PREGHIAMO

Onnipotente ed Eterno Dio, che nella tua somma bontà assegnasti in modo mirabile l’Arcangelo Michele come gloriosissimo Principe della Chiesa per la salvezza degli uomini, concedi che con il suo salvifico aiuto meritiamo di essere efficacemente difesi di fronte a tutti i nemici in modo che, al momento della nostra morte, possiamo essere liberati dal peccato e presentarci alla tua eccelsa beatissima Maestà. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

**************

NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Atto di dolore – Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi e molto più perché ho offeso te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, misericordia, perdonami.

Recitare le prime tre decine del Rosario

SESTO GIORNO

cuore-con-le-aliRegina di misericordia, ti do questo “nodo” della mia vita (nominarlo se possibile…) e ti chiedo di darmi un cuore che sappia essere paziente finchè tu sciolga questo “nodo”. Insegnami ad ascoltare la Parola del tuo Figlio, a confessarmi, a comunicarmi, perciò resta con me Maria. Prepara il mio cuore a festeggiare con gli angeli la grazia che tu mi stai ottenendo.
“Maria che sciogli i nodi” prega per me.
Sei bellissima Maria e nessuna macchia è in te.

Poi recitare le due ultime decine del Rosario
Finire con la seguente preghiera:

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

beataverginechescioglieinodi

Vergine Maria, Madre del bell’Amore, Madre che non ha mai abbandonato un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall’amore divino e dall’infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di “nodi” della mia vita. Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i “nodi” della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.
Nelle tue mani non c’è un “nodo” che non sia sciolto.
Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d’intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo “nodo” (nominarlo se possibile…). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre. Spero in Te.
Sei l’unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.
Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria,che scioglie i nodi, prega per me.

mariascioglienodi

Madre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, schiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d’aiuto.

Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera professionale, nell’impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l’unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

**************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di domenica 24 settembre 2017

LETTURE DI DOMENICA

24 settembre 2017

XXV Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

“… gli ultimi saranno primi e i primi, ultimi…”

BEATA VERGINE DELLA MERCEDE

MADONNA DELLA PACE DI TARANTO

Madonna di Walsingham

BEATA VERGINE DELLA MERCEDE

24 settembre – Mercede deriva dallo spagnolo Merced (plurale Mercedes). Il nome spagnolo deriva dal latino merces che significa: prezzo, ricompensa inteso come ricompensa gratuita, grazia. Si può quindi dire che Madonna della Mercede significa: Signora della grazia gratuita, ovvero Signora della misericordia. In “articoli vari”Le origini della festa e il video. 

Venerabile Silvio Dissegna

S. Pacifico di S. SeverinoSan Pacifico di San Severino

frate minore (1653-1721) 24 settembre – Grandi doni furono dati dal Signore a questo uomo alto, sparuto, pallido, con il naso aquilino, una voce sottile, e modi semplici e amichevoli. … In “briciole di luce” la storia e la video-storia

«Io sono la salvezza del popolo», dice il Signore, «in qualunque prova mi invocheranno, li esaudirò, e sarò il loro Signore per sempre».

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che nell’amore verso di Te e verso il prossimo hai posto il fondamento di tutta la legge, fa’ che osservando i tuoi comandamenti meritiamo di entrare nella vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURAdio padre1

Is 55, 6-9 – Dal libro del profeta Isaìa

Cercate il Signore, mentre si fa trovare, invocatelo, mentre è vicino. L’empio abbandoni la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri; ritorni al Signore che avrà misericordia di lui e al nostro  Dio  che  largamente perdona. Perché i miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie. Oracolo del Signore. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri pensieri.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.144

abbraccio (2)RIT: Il Signore è vicino a chi lo invoca.

Ti voglio benedire ogni giorno,  lodare il tuo nome in eterno e per sempre.  Grande è il Signore e degno di ogni lode, la sua grandezza non si può misurare. RIT

Paziente e misericordioso è il Signore, lento all’ira e ricco di grazia. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature. RIT

Giusto è il Signore in tutte le sue vie, santo in tutte le sue opere. Il Signore è vicino a quanti lo invocano, a quanti lo cercano con cuore sincero. RIT

SECONDA LETTURA

Fil 1, 20-27 – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Filippési

paolo-di-tarsoFratelli, Cristo sarà glorificato nel mio corpo, sia che io viva sia che io muoia.
Per me infatti il vivere è Cristo e il morire un guadagno.
Ma se il vivere nel corpo significa lavorare con frutto, non so davvero che cosa scegliere. Sono stretto infatti fra queste due cose: ho il desiderio di lasciare questa vita per essere con Cristo, il che sarebbe assai meglio; ma per voi è più necessario che io rimanga nel corpo. Comportatevi dunque in modo degno del vangelo di Cristo.C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Apri, Signore, il nostro cuore e accoglieremo le parole del Figlio tuo.

Alleluia.

VANGELO

Mt 20, 1-16 – Dal Vangelo secondo Matteo

padrone e vignaioli1In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola:«Il regno dei cieli è simile a un padrone di casa che uscì all’alba per prendere a giornata lavoratori per la sua vigna. Si accordò con loro per un denaro al giorno e li mandò nella sua vigna. Uscito poi verso le nove del mattino, ne vide altri che stavano in piazza, disoccupati, e disse loro: “Andate anche voi nella vigna; quello che è giusto ve lo darò”. Ed essi andarono. Uscì di nuovo verso mezzogiorno e verso le tre, e fece altrettanto. Uscito ancora verso le cinque, ne vide altri che se ne stavano lì e disse loro: “Perché ve ne state qui tutto il giorno senza far niente?”. Gli risposero: “Perché nessuno ci ha presi a giornata”. Ed egli disse loro: “Andate anche voi nella vigna”. Quando fu sera, il padrone della vigna disse al suo fattore: “Chiama i lavoratori e dai loro la paga, incominciando dagli ultimi fino ai primi”. Venuti quelli delle cinque del pomeriggio, ricevettero ciascuno un denaro. Quando arrivarono i primi, pensarono che avrebbero ricevuto di più. Ma anch’essi ricevettero ciascuno un denaro. Nel ritirarlo, però, mormoravano contro il padrone dicendo: “Questi ultimi hanno lavorato un’ora soltanto e li hai trattati come noi, che abbiamo sopportato il peso della giornata e il caldo”. Ma il padrone, rispondendo a uno di loro, disse: “Amico, io non ti faccio torto. Non hai forse concordato con me per un denaro? Prendi il tuo e vattene. Ma io voglio dare anche a quest’ultimo quanto a te: non posso fare delle mie cose quello che voglio? Oppure tu sei invidioso perché io sono buono?”. Così gli ultimi saranno primi e i primi, ultimi».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

La gratuità di Dio oltre le nostre logiche.

vigna e i contadini a giornata[…] Qui scopriamo ancora una volta che le nostre valutazioni non corrispondono a quelle di Dio: Egli ci ha avvertito: «I miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie». Il motivo fondamentale della differenza di giudizio e di valutazione deriva dal fatto che Dio è infinito nelle sue perfezioni e noi limitatissimi nelle nostre visioni. Dio sa coniugare perfettamente giustizia e amore, equità e benevolenza, giudizio e misericordia. Sicuramente egli non commisura la ricompensa al reddito delle nostre azioni o al rendimento che ne abbiamo procurato. Egli vede piuttosto la nostra disponibilità ad accogliere le sue divine sollecitazioni in qualsiasi momento esse arrivino e ciò è per lui già motivo per darci la ricompensa tutta intera. […]Sì, rischiamo, con il pretesto di affermare il nostro umano e limitato concetto di giustizia di contestare la bontà e la magnanimità di Dio. Rischiamo di essere invidiosi perché egli è buono. […] È importante allora farsi trovare pronti e disponibili in qualsiasi ora della nostra lunga giornata perché egli, il Signore, passa e bussa alla porta del cuore di ogni uomo per rendere operosa e feconda la nostra vita. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

Padre celeste, abbiamo fatto giungere a Te la nostra voce, uniti all’unico sacrificio di Cristo e confidenti nella potenza del Tuo nome. Ascoltala. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

ALMANACCO DEL 23 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 23 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 23 SETTEMBRE

La vita non è che una perpetua reazione contro se stessi e non si schiude in bella, che a prezzo del dolore. Tenete sempre compagnia a Gesù nel Getsemani ed egli saprà confortarvi nelle ore angosciose che verranno. (ASN; 15)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
madonna-lampedusa2MADONNA DEI FONDALI
Letture di sabato 23 settembre 2017
SAN PADRE PIO DA PIETRELCINA
PADRE PIO AL CONFESSIONALE
 PADRE PIO ANGELI E DEMONI
Santa Rebecca
Suor Giustina Bisqueyburu
Andrea Zambianchi
NOVENA ALL’ANGELO CUSTODE
NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO
NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“ … (la preghiera) Mettevi  a sedere. Il corpo deve essere fermo, gli occhi raccolti in Gesù. Lasciate da parte ogni altra preoccupazione o desiderio.”

(Tratto dal messaggio del 23 settembre 1984)

—————————————————————————–

 

Madonna dei Fondali di LampedusaMADONNA DEI FONDALI

Lampedusa – 23 settembre 1979

Questa statua è l’omaggio di un fotografo subacqueo che sopravvisse ad un incidente in mare. L’immersione in questo luogo è considerata facile e di grande suggestione, poichè tutta la zona circostante è un vero laboratorio di biologia marina, da esplorare anche in un immersione notturna.

La storia e i filmati su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/madonna-dei-fondali/

——————————————————————————

LETTURE DI SABATO

23 settembre 2017

SAN PADRE PIO DA PIETRELCINA

“… «A voi è dato conoscere i misteri del regno di Dio, ma agli altri solo con parabole,…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-sabato-23-settembre-2017/

————————————————————————–

SAN PADRE PIO da PIETRELCINA

San Pio da Pietralcinafrate cappuccino (1887-1968) 23 settembre

Il più famoso per aver portato le stigmate, dopo S. Francesco d’AssisiAmò tanto il “gregge di Dio, ma bisogna ammettere che anche il popolo lo tenne in grande considerazione, basti pensare che l’ordine impostogli di celebrare privatamente durò solo un giorno e quello di trasferimento non arrivò ad una settimana. Direi che i suoi sostenitori si sono davvero meritati un così grande santo!

La storia, video, filmati e il film su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/san-pio-da-pietrelcina/

——————————————————————————-

padre pio

PADRE PIO AL CONFESSIONALE

Sceglietevi un confessore che sia dotto e di vita integerrima, e fatta una volta questa scelta non mutarla senza gravissima necessità. La continua mutazione del confessore voi non potete credere di quanto discapito è per la povera anima, massime se quest’anima fa professione di perfezione cristiana. (Epist. III, p. 5.

Su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/padre-pio-al-confessionale/

——————————————————————————–

PADRE PIO gli ANGELI e i DEMONI

Tratto dal libretto: “Padre Pio e gli Angeli”

angeli1L’esistenza degli esseri spirituali, in­corporei, che la Sacra Scrittura chiama abitualmente Angeli, è una verità di fede. La parola angelo, dice S. Agostino, designa l’ufficio, non la natura. Se si chiede il nome di questa natura si risponde che è spirito, se si chiede l’ufficio, si risponde che è angelo: è spirito per quello che è, mentre per quello che compie è angelo. In tutto il loro essere, gli angeli sono servitori e messaggeri di Dio.

Su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/padre-pio-gli-angeli-e-i-demoni/

———————————————————————————-

rebeccaSANTA REBECCA

Moglie d’Isacco 23 settembre (24 dicembre)

Rebecca è una delle più interessanti figure femminili della Bibbia; essa quasi come un filo d’unione, è presente nel racconto biblico, che narra di Abramo del quale era nipote, di Isacco suo cugino e poi sposodi Giacobbe ed Esaù dei quali era la madre.

La storia biblica di santa Rebecca su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/santa-rebecca/

——————————————————————————

caritaSuor Giustina Bisqueyburu

Religiosa, mistica (1817-1903) 23 settembre

Nota per aver ricevuto dalla Santa Vergine lo Scapolare Verde.Suora dello stesso ordine delle Figlie della Carità di san Vincenzo de Paoli, come S. Caterina Labouré, ottenne grandi grazie attraverso l’utilizzo di questo scapolare in onore del Cuore Immacolato di Maria. 

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2015/09/suor-giustina-bisqueyburu/

——————————————————————————

ANDREA ZAMBIANCHI

Seminarista (1966-1996) 23 settembre

Non vedente dall’occhio destro a causa di un’operazione venne colpito da un tumore al fegato, al pancreas e al polmone, sopportato con fede e forza d’animo. Morì prima di compiere trent’anni.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/andrea-zambianchi/

——————————————————————————

NOVENA ALL’ANGELO CUSTODE

angelo-custode (1)Da recitarsi tutta per nove giorni consecutivi senza interruzione (se, cioè, un giorno ci si dimenticasse di recitarla è necessario ricominciare da capo) a partire dal 23 settembre; o tutte le volte che si desidera esprimergli la propria devozione, o si desidera chiedere una grazia al Signore per sua intercessione.

La Novena su  http://biscobreak.altervista.org/2015/09/novena-allangelo-custode/

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA ALL’ANGELO CUSTODE

– Angelo, mio custode, fedele esecutore dei consigli di Dio che fin dai primi momenti della mia vita vegli sulla mia anima e sul mio corpo, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro degli angeli destinati a custodi degli uomini dalla divina bontà. Ti prego di preservarmi da ogni caduta nel presente pellegrinaggio, affinché l’anima mia si conservi sempre nella purezza ricevuta per mezzo del santo Battesimo.

Padre Nostro

angelo custodePadre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

Ave Maria

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Angelo di Dio

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodiscimi, reggi governa a me, che ti fui affidato dalla Pietà Celeste, amen.

***

– Angelo, mio custode, affezionato compagno e unico vero amico che sempre e ovunque mi accompagni, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro degli arcangeli eletti da Dio ad annunziare cose grandi e angelo custodemisteriose. Ti prego di illuminare la mia mente per farmi conoscere la divina Volontà, e di muovere il mio cuore per farmi vivere sempre conformemente alla fede che professo, così da ricevere il premio promesso ai veri credenti.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

– Angelo, mio custode, sapiente maestro che non cessi mai d’insegnare la vera scienza dei santi, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei principati, destinati a presiedere agli spiriti minori. Ti prego di vigilare sui miei pensieri, sulle mie parole e sulle mie opere perchè, conformandomi in tutto ai tuoi salutari insegnamenti , non perda mia di vista il santo timor di Dio, principio unico ed infallibile della vera sapienza.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

angelo custode2– Angelo, mio custode, amorevole guida che con miti rimproveri e con continue ammonizioni mi inviti a riscattarmi dalla colpa, ogni qualvolta per mia disgrazia vi sono caduto, ti saluto e ti ringrazio, insieme al coro delle potestà destinate  a frenare il demonio. Ti prego di svegliare l’anima mia dal letargo della tiepidezza in cui vive tuttora per resistere e trionfare su tutti quanti i nemici.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

– Angelo, mio custode, potente difensore che facendomi assiduamente scorgere le insidie del demonio negli inganni del mondo e nelle lusinghe della carne, me ne faciliti la vittoria ed il trionfo, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro delle virtù destinate a Dio ad operare miracoli e a spingere gli uomini sulla strada della santità. Ti prego di soccorrermi in tutti i pericoli e di difendermi in tutti gli assalti, affinché  possa camminare sicuro nella pratica di tutte le virtù, specialmente dell’umiltà, della purezza, dell’obbedienza e della carità, le più care a te, e le più indispensabili alla salvezza.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

Angelo_custode2– Angelo, mio custode, consigliere ineffabile che nei modi più vivi mi fai sempre conoscere la volontà di Dio e i mezzi più opportuni per realizzarla, ti saluto e ti ringrazio, insieme a tutto il coro delle dominazioni elette da Dio a comunicare i suoi decreti e a darci la forza di dominare le nostre passioni. Ti prego di liberare la mia mente da tutti i dubbi importuni e da tutte le pericolose perplessità, affinché, libero da ogni timore, assecondi sempre i tuoi consigli, che sono consigli di pace, di giustizia e di sanità.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

Angelo, mio Custode, zelante avvocato che con incessan­ti preghiere rivolte al Cielo, intercedi per la mia eterna sal­vezza e allontani dal mio capo i meritati castighi, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei troni eletti a sostene­re il soglio dell’Altissimo e a stabilire gli uomini nel bene. Ti prego, nella tua carità, di concedermi il dono inesti­mabile della finale perseveranza, affinché nella morte tra­passi felicemente dalle miserie dell’esilio terreno alla gioia della Patria Celeste

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

angelo_custodeAngelo, mio Custode, consolatore benigno che con soavi ispirazioni mi conforti in tutti i travagli della vita presente e in tutti i timori della futura, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei cherubini che, pieni della scienza di Dio, sono eletti ad illuminare la nostra ignoranza. Ti prego di assistermi, con particolare sollecitudine, e di consolarmi sia nelle difficoltà presenti, sia nei tormenti futu­ri; affinché rapito dalla tua dolcezza, riflesso di quella divi­na, distolga il cuore dalle fallaci lusinghe terrene per riposa­re nella speranza della futura felicità.

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

***

Angelo, mio Custode, infaticabile collaboratore della mia salvezza eterna che mi elargisci in ogni momento innu­merevoli benefici, Ti saluto e Ti ringrazio, insieme a tutto il coro dei Serafini, che accesi della divina carità, sono eletti ad infiammare i nostri cuori. Ti prego di accettare nell’anima mia una scintilla di quel­lo stesso angelico angelocustode1amore, affinché, distrutto in me tutto quel­lo che é secondo la carne, possa, senza ostacolo, contempla­re le cose celesti. Dopo aver corrisposto, sempre fedelmen­te, la tua amorevole premura su questa terra, possa lodarti, ringraziarti e amarti nel Regno dei Cieli. Amen

Padre Nostro – Ave Maria – Gloria al Padre – Angelo di Dio

**************

NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com’era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

san micheleTe, o splendore e virtù del Padre, Te, o Gesù, vita dei cuori, noi lodiamo fra gli Angeli che pendono dal labbro tuo. Sotto di Te una schiera forte di migliaia di duci milita, ma in segno di salvezza, Michele vittorioso spiega la Croce. Egli spinge il fiero capo del dragone nei profondi abissi, e il duce con i ribelli dalla rocca celeste fulmina. Contro il capo della superbia seguiamo questo Principe, affinché dal trono dell’Agnello ci sia data la corona di gloria. A Dio, Padre sia gloria, che Colui che redense il Figlio e lo Spirito Santo unse, li custodisce per mezzo degli Angeli. Così sia. Al cospetto degli Angeli canterò a Te, Dio mio. Ti adorerò nel tempio Santo tuo e loderò il Nome tuo.

PREGHIAMO

Concedi, Onnipotente Dio, che col patrocinio di San Michele Arcangelo, camminiamo sempre verso il cielo e siamo aiutati nel cielo dalle preghiere di Colui del quale in terra predichiamo la gloria. Per Cristo nostro Signore. Così sia.

PRIMA GRAZIA

Ti domandiamo, o Arcangelo San Michele, insieme col Principe del primo Coro dei Serafini, che Tu voglia accendere il nostro cuore con le fiamme del santo amore e che per mezzo tuo possiamo spregiare i lusinghieri inganni dei piaceri del mondo.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SECONDA GRAZIAsan michele arcangelo

Ti chiediamo umilmente, o Principe della celeste Gerusalemme, insieme col Capo dei Cherubini, che ti ricordi di noi, specialmente quando saremo assaliti dalle suggestioni del nemico infernale, così col tuo aiuto, divenuti vincitori di satana, facciamo di noi stessi un intero olocausto a Dio nostro Signore.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

TERZA GRAZIA

Devotamente ti supplichiamo, o invitto Campione del Paradiso, che insieme con Principe del terzo Coro, cioè dei Troni, non permetti che noi, tuoi fedeli, siamo oppressi degli spiriti infernali, né da infermità.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

QUARTA GRAZIA

Umilmente in terra prostrati Ti preghiamo, o nostro primo ministro della Corte dell’Empireo, che insieme col Principe del quarto Coro, cioè delle Dominazioni, difendi il Cristianesimo, in ogni sua necessità, ed in particolare il Sommo Pontefice, aumentandolo di felicità e grazia in questa vita e gloria nell’altra.

Pater, 3 ave.

san michele arcangelo1San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale. 

QUINTA GRAZIA

Ti preghiamo, o santo Arcangelo, che insieme col Principe del quinto Coro, cioè delle Virtù, Tu voglia liberare noi tuoi servi, dalle mani dei nostri nemici sia occulti come palesi; liberaci da falsi testimoni, libera dalle discordie questa Nazione ed in particolare questa città da fame, peste e guerra; liberaci anche da folgori, tuoni, terremoti e tempeste, cose che il drago dell’Inferno è solito provocare a nostro danno.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SESTA GRAZIA

Ti scongiuriamo, o Conduttore delle Angeliche squadre, e ti preghiamo insieme col Principe, che tiene il primo luogo fra le Potestà le quali costituiscono il sesto Coro, anche tu voglia provvedere alle necessità di noi tuoi servi, di questa Nazione, ed in particolare, di questa città, con il dare alla terra la fecondità desiderata e la pace e la concordia tra i governanti cristiani.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SETTIMA GRAZIA

Ti chiediamo, o Principe degli Angeli Michele, che insieme col capo dei Principati del settimo Coro, Tu voglia liberare noi tuoi servi e tutta questa Nazione ed in particolare questa città dalle infermità fisiche e molto più da quelle spirituali.san michele arcangelo2

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

OTTAVA GRAZIA

Ti supplichiamo, o Santo Arcangelo, che insieme col Principe degli Arcangeli dell’ottavo Coro e con tutti i nove Cori, Tu abbia cura di noi in questa vita presente e nell’ora della nostra agonia e quando saremo per esalare l’anima, così, sotto la tua protezione, rimanendo vincitori di satana, giungiamo a godere la divina Bontà con Te, nel Santo Paradiso.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

NONA GRAZIA

Ti preghiamo finalmente, o gloriosissimo Principe e difensore della Chiesa militante e trionfante, che Tu voglia, in compagnia del capo degli Angeli del nono Coro, custodire e patrocinare i tuoi devoti e noi con tutti i nostri familiari e tutti quelli che si sono raccomandati alle nostre preghiere, affinché con la tua protezione, vivendo in modo santo, possiamo godere Dio insieme con Te e tutti gli Angeli per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

4 Padre Nostro, uno a San Michele, uno a San Gabriele, uno a San Raffele e uno al nostro Angelo Custode.

Prega per noi, beatissimo Michele, principe di Dio. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

san michele arcangelo3

PREGHIAMO

Onnipotente ed Eterno Dio, che nella tua somma bontà assegnasti in modo mirabile l’Arcangelo Michele come gloriosissimo Principe della Chiesa per la salvezza degli uomini, concedi che con il suo salvifico aiuto meritiamo di essere efficacemente difesi di fronte a tutti i nemici in modo che, al momento della nostra morte, possiamo essere liberati dal peccato e presentarci alla tua eccelsa beatissima Maestà. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

**************

NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Atto di dolore – Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi e molto più perché ho offeso te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, misericordia, perdonami.

Recitare le prime tre decine del Rosario

QUINTO GIORNO

chiedere“Madre che scioglie i nodi” generosa e piena di compassione, mi volgo verso di te per rimettere, una volta di più, questo “nodo” nelle tue mani (nominarlo se possibile….). Ti chiedo la saggezza di Dio, perchè io riesca alla luce dello Spirito Santo a sciogliere questo cumulo di difficoltà. Nessuno ti ha mai vista adirata, al contrario,le tue parole sono così piene di dolcezza che si vede in te lo Spirito Santo. Liberami dall’amarezza, dalla collera e dall’odio che questo “nodo” mi ha causato. Madre mia amata, dammi la tua dolcezza e la tua saggezza, insegnami a meditare nel silenzio del mio cuore e così come hai fatto il giorno della Pentecoste, intercedi presso Gesù perchè riceva nella mia vita lo Spirito Santo, lo Spirito di Dio venga su di me.
“Maria che sciogli i nodi” prega per me.
Maria è onnipotente presso Dio

Poi recitare le due ultime decine del Rosario
Finire con la seguente preghiera:

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

beataverginechescioglieinodi

Vergine Maria, Madre del bell’Amore, Madre che non ha mai abbandonato un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall’amore divino e dall’infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di “nodi” della mia vita. Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i “nodi” della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.
Nelle tue mani non c’è un “nodo” che non sia sciolto.
Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d’intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo “nodo” (nominarlo se possibile…). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre. Spero in Te.
Sei l’unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.
Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria,che scioglie i nodi, prega per me.

mariascioglienodi

Madre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, schiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d’aiuto.

Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera professionale, nell’impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l’unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

**************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di sabato 23 settembre 2017

LETTURE DI SABATO

23 settembre 2017

SAN PADRE PIO DA PIETRELCINA

(Con i video-filmati e il film)

“… «A voi è dato conoscere i misteri del regno di Dio, ma agli altri solo con parabole,…”

Madonna dei Fondali di Lampedusa

MADONNA DEI FONDALI

Lampedusa – 23 settembre 1979 – Questa statua è l’omaggio di un fotografo subacqueo che sopravvisse ad un incidente in mare. L’immersione in questo luogo è considerata facile e di grande suggestione, poichè tutta la zona circostante è un vero laboratorio di biologia marina, da esplorare anche in un immersione notturna.

rebeccaSanta Rebecca

Moglie d’Isacco 23 settembre – Rebecca è una delle più interessanti figure femminili della Bibbia; essa quasi come un filo d’unione, è presente nel racconto biblico, che narra di Abramo del quale era nipote, di Isacco suo cugino e poi sposodi Giacobbe ed Esaù dei quali era la madre.

Il Signore è mia parte di eredità e mio calice; nelle tue mani è la mia vita. Per me la sorte è caduta su luoghi meravigliosi, magnifica è la mia eredità.

PREGHIERA DEL MATTINO

Dio onnipotente ed eterno, per grazia singolare hai concesso al sacerdote san Pio (da Pietrelcina) di partecipare alla croce del tuo Figlio, e per mezzo del suo ministero hai rinnovato le meraviglie della tua misericordia; per sua intercessione, concedi a noi, uniti costantemente alla passione di Cristo, di giungere felicemente alla gloria della risurrezione. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,  e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen

PRIMA LETTURA

1 Tm 6, 13-16 – Dalla prima lettera di san Paolo apostolo a Timòteo

paolo_apostoloFiglio mio, davanti a Dio, che dà vita a tutte le cose, e a Gesù Cristo, che ha dato la sua bella testimonianza davanti a Ponzio Pilato, ti ordino di conservare senza macchia e in modo irreprensibile il comandamento, fino alla manifestazione del Signore nostro Gesù Cristo, che al tempo stabilito sarà a noi mostrata da Dio, il beato e unico Sovrano, il Re dei re e Signore dei signori, il solo che possiede l’immortalità e abita una luce inaccessibile: nessuno fra gli uomini lo ha mai visto né può vederlo. A lui onore e potenza per sempre. Amen.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.99

RIT: Presentatevi al Signore con esultanza.

lode (6)Acclamate il Signore, voi tutti della terra, servite il Signore nella gioia, presentatevi a lui con esultanza RIT

Riconoscete che solo il Signore è Dio: egli ci ha fatti e noi siamo suoi, suo popolo e gregge del suo pascolo. RIT

Varcate le sue porte con inni di grazie, i suoi atri con canti di lode,
lodatelo, benedite il suo nome. RIT

Perché buono è il Signore, il suo amore è per sempre, la sua fedeltà di generazione in generazione. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Beati coloro che custodiscono la parola di Dio con cuore integro e buono e producono frutto con perseveranza.

Alleluia.

VANGELO

Lc 8, 4-15 – Dal Vangelo secondo Luca

Il Seminatore - Olio - 86x120

In quel tempo, poiché una grande folla si radunava e accorreva a lui gente da ogni città, Gesù disse con una parabola: «Il seminatore uscì a seminare il suo seme. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada e fu calpestata, e gli uccelli del cielo la mangiarono. Un’altra parte cadde sulla pietra e, appena germogliata, seccò per mancanza di umidità. Un’altra parte cadde in mezzo ai rovi e i rovi, cresciuti insieme con essa, la soffocarono. Un’altra parte cadde sul terreno buono, germogliò e fruttò cento volte tanto». Detto questo, esclamò: «Chi ha orecchi per ascoltare, ascolti!». I suoi discepoli lo interrogavano sul significato della parabola. Ed egli disse: «A voi è dato conoscere i misteri del regno di Dio, ma agli altri solo con parabole, affinché vedendo non vedano e ascoltando non comprendano. Il significato della parabola è questo: il seme è la parola di Dio. I semi caduti lungo la strada sono coloro che l’hanno ascoltata, ma poi viene il diavolo e porta via la Parola dal loro cuore, perché non avvenga che, credendo, siano salvati. Quelli sulla pietra sono coloro che, quando ascoltano, ricevono la Parola con gioia, ma non hanno radici; credono per un certo tempo, ma nel tempo della prova vengono meno. Quello caduto in mezzo ai rovi sono coloro che, dopo aver ascoltato, strada facendo si lasciano soffocare da preoccupazioni, ricchezze e piaceri della vita e non giungono a maturazione. Quello sul terreno buono sono coloro che, dopo aver ascoltato la Parola con cuore integro e buono, la custodiscono e producono frutto con perseveranza.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Il buon seme del seminatore.

parabola del seme

Chi ha visto almeno una volta il bel gesto misurato e solenne del seminatore, il suo incedere tra i solchi con passo cadenzato, l’affondare la mano nel sacco per riempirla di seme e poi cospargerlo a pioggia nel campo, può ben comprendere quanto si addìca al buon  Dio  quell’immagine. Egli è il seminatore della vita, il fecondatore del seme, la fonte di ogni energia… Il seme di Dio si cala nel campo dell’animo umano dove lo stesso Signore ha posto il terreno migliore e più fecondo. È da lì che poi Egli attende con paterna pazienza il germogliare del seme e poi i frutti da raccogliere. Il grande problema sta nella condizione del terreno su cui cade quel buon seme, sta nella situazione in cui si trova il nostro spirito, nella nostra capacità di accoglienza, o, ahimè, nel nostro rifiuto. Sassi, spine, strada, sono immagini eloquenti delle nostre umane situazioni, sono la misura della nostra religiosità, della nostra capacita di fare comunione con Dio mediante la Parola. Ci ricordano anche i tranelli della vita e le false valutazioni che ne facciamo dei valori. Purtroppo occorre attendere il momento del raccolto per poter valutare veramente gli effetti della cattiva preparazione del terreno; solo allora si vàluta la pèrdita o si gode del frutto abbondante. Quanti rimpianti per le occasioni perdute! Quante amarezze per rifiuti inconsulti e stolti. Il terreno buono dove il seme feconda e cresce abbondantemente è quello spirito umile e docile che accoglie con amore la parola e la trasforma in azioni di grazie e di bontà. Quello spirito umile chiediamolo oggi in preghiera.(Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

O Signore, fonte di ogni vita, irrora con la rugiada del Tuo amore i nostri cuori aridi e assetati di salvezza, attraverso l’intercessione del tuo servo Padre Pio, perché possiamo portare frutti abbondanti. Aiutaci, a custodire la fede! Te lo chiediamo per Cristo, Tua parola vivente, che regna con Te nei secoli dei secoli. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen.

 

Andrea Zambianchi

ANDREA ZAMBIANCHI

Seminarista (1966-1996) 23 settembre

Non vedente dall’occhio destro a causa di un’operazione venne colpito da un tumore al fegato, al pancreas e al polmone, sopportato con fede e forza d’animo. Morì prima di compiere trent’anni.

Andrea Zambianchi nacque a Forlimpopoli il 13 ottobre 1966, da Angioletto, insegnante di matematica, ed Eleonora Campri (due anni dopo, sarebbe stato seguito dal fratello Enrico). Tre giorni dopo, venne battezzato nell’Ospedale Civile di Forlimpopoli da don Arnaldo Lodi. Considerò davvero la sua famiglia come il primo luogo dove fu educato alla fede: la madre fu la sua prima catechista, non solo tra le mura domestiche, ma anche tra quelle parrocchiali. […]

Fu proprio don Roberto a chiedere al giovane Andrea, che nel frattempo si era iscritto all’Istituto Magistrale e frequentava il secondo anno, di impegnarsi come catechista per i bambini delle elementari. A quell’impegno si aggiunse, nel 1985, l’anno dopo aver conseguito il diploma, l’attività di volontariato presso una casa delle Figlie della Carità di San Vincenzo De Paoli.

Il contatto col carisma vincenziano fece sorgere in lui una decisa scelta per le persone disagiate ed emarginate a vario titolo, che confermò contribuendo alla fondazione, in parrocchia, di un gruppo della Gioventù Mariana Vincenziana.

Nel 1986, dopo aver frequentato l’anno integrativo alle Magistrali, s’iscrisse alla facoltà di Giurisprudenza presso l’Università di Bologna, laureandosi nel maggio di quattro anni dopo, con una tesi sul diritto d’autore.

Ma una prova di ben altro spessore lo attendeva: nel giugno 1988, Andrea subì il distacco della retina dell’occhio destro. Ricoverato dapprima all’ospedale di Forlì, poi al San Raffaele di Milano, fu operato, ma da allora poté vedere solo con l’occhio sinistro e dovette portare gli occhiali. In quel periodo, che non esitò a definire “calvario”, il solo aiuto gli veniva dalla madre, la quale, ogni sera, gli leggeva qualche pagina di Vangelo.

La sofferenza vissuta in prima persona contribuì a farlo maturare, insegnandogli a relativizzare i piccoli problemi quotidiani ma, ancora di più, ad «adeguarsi e portare la croce senza sentimentalismi», per usare le sue stesse parole.

Dopo la laurea, il giovane prese a collaborare a varie testate giornalistiche, […] Non esitava a scagliarsi contro l’aborto, che paragonava alle stragi di Stato; invitava i lettori a responsabilizzarsi di fronte alla fame dei paesi poveri; ricordava ai giovani gli ideali a cui dovevano mirare, ma allo stesso tempo indicava loro vie concrete per viverli.

Lui per primo aveva compreso quali fossero, grazie alla guida del suo parroco, ai campi estivi e a un ritiro svolto a Cuneo, nella comunità animata da padre Andrea Gasparino (+ 2010, fondatore del Movimento Contemplativo Missionario Padre de Foucauld). Aveva gli strumenti, ma, come scrisse, «Dopo la laurea il mio cuore sapeva già che avrei iniziato un cammino di consacrazione, ma la mia mente non aveva voluto capirlo subito».

[…] nel 1992, entrò al Collegio Alberoni di Piacenza, per intraprendere gli studi teologici ed entrare tra i Preti della Missione, ossia i Padri Vincenziani. Con la sua abituale schiettezza, si espresse in questo modo sulle pagine di «Vieni e Seguimi»: «È Dio che mi ha afferrato, mi ha inserito nei suoi progetti, è stato fedele: sono in cammino per diventare suo servo».

Quel cammino, però, non fu privo di dubbi. Preso da quelli che definiva “strani pensieri”, si confidò per lettera ad un sacerdote amico, don Emanuele, chiedendogli consiglio per meglio discernere la volontà di Dio su di sé. La passione per i poveri lo coinvolgeva, ma, allo stesso tempo, non voleva dimenticare le sue radici e l’impegno parrocchiale. Infine comprese: non era tra i Vincenziani che Dio lo voleva, bensì nel clero diocesano.

Dall’anno 1993/’94, quindi, Andrea visse nel Pontificio Seminario Regionale di Bologna, venendo ammesso direttamente alla II Teologia. I giudizi sulla sua condotta indicavano dapprima una certa difficoltà nel confronto con gli altri, ma, gradatamente, si aprì allo scambio e al confronto. Il suo ideale sacerdotale era concretizzato nella figura di don Lorenzo Milani, […].

[…] Inaspettatamente, proprio nel 1995, fu colpito da un tumore, che l’aggredì al fegato, al pancreas e al polmone. Dovette affrontare una pesante chemioterapia ed era assalito da febbri altissime, dolori surrenali e intercostali.

Chiamato a dare la sua testimonianza nella Cattedrale di Forlì, in occasione della Giornata Mondiale del Malato 1996, espresse con tono vibrante sia il tipo di prete che avrebbe voluto essere, sia la sua particolare chiamata al dolore; giunse perfino ad invocare una maggiore preparazione in Seminario verso la conoscenza e il contatto con gli ammalati. «Se il prete non cura quel minimo di preparazione per sapersi accostare al dialogo vero, autentico, fecondo con chi soffre veramente a livello fisico e psicologico», chiese, «come potrà sentirsi in pace la sera prima di coricarsi?». Con la sua stessa presenza sperava di poter aiutare in tal senso i suoi compagni di studi.

[…]Il 26 giugno 1996, insieme a un amico seminarista, si recò a Barbiana, per chiedere forza al suo modello don Milani […] , ma sapeva che non sarebbe riuscito in nulla senza l’aiuto divino: «Che Dio mi assista. Che il male si fermi, che la Madonna interceda. Che la pace, quella di Cristo, mi avvolga», lasciò scritto.

Ad inizio settembre, manifestò a don Castellucci un nuovo desiderio: frequentare la Facoltà di Psicologia a Cesena, presso la quale si era iscritto all’esame di selezione, per capire meglio i giovani e i malati mentali. Tutto, però, in spirito di piena disponibilità: «Se il Signore mi vuole, io sono pronto», ripeté più di una volta.

Nella notte tra il 22 e il 23 settembre 1996, venti giorni prima del suo trentesimo compleanno, in casa sua, Andrea partì per incontrare definitivamente il Signore, come sperava. Nella Messa esequiale, celebrata nella chiesa di San Rufillo a Forlimpopoli, monsignor Zarri non esitò a definire il giovane, il cui corpo era stato rivestito della veste da lettore, “sacerdote nel cuore”.

A un anno dalla sua morte, venne pubblicata una selezione dei suoi articoli e appunti personali, intitolata «Togliete la pietra». La sua tesi, invece, è uscita postuma nel 1997, col titolo che lui stesso le aveva dato, prendendolo da una frase di don Milani: «Io non lascio la Chiesa per nessun prezzo al mondo perché mi ricordo cos’era vivere al di fuori di essa». Nel 2008, infine, per interessamento di don Castellucci e di Filippo d’Elia, insegnante di religione in una scuola media di Taranto, è stata pubblicata dall’Editrice Missionaria Italiana come «La Chiesa di Don Milani – Profeta del rinnovamento». […]

 

Autore: Emilia Flocchini

Fonte: http://www.santiebeati.it/dettaglio/96219

 

ALMANACCO DEL 22 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 22 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 22 SETTEMBRE

preghiera7Sono tutto di ognuno. Ognuno può dire: “Padre Pio è mio”. Io amo tanto i miei fratelli di esilio. Amo i miei figli spirituali al pari dell’anima mia e più ancora. Li ho rigenerati a Gesù nel dolore e nell’amore. Posso dimenticare me stesso, ma non i miei figli spirituali, anzi assicuro che quando il Signore mi chiamerà, io gli dirò: “Signore, io resto alla porta del paradiso; vi entro quando ho visto entrare l’ultimo dei mie figli”. Soffro tanto per non potere guadagnare tutti i mie fratelli a Dio. In certi momenti sto sul punto di morire di stretta al cuore nel vedere tante anime sofferenti senza poterle sollevare e tanti fratelli alleati con satana (AP).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
MADONNA DI PORTO SALVO4MADONNA DI PORTO SALVO
Letture di venerdì 22 settembre 2017
Sant’Ignazio da Santhià
San Maurizio
SUOR EMMANUEL MAILLARD
NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO
NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… non si vive solo di lavoro ma anche di preghiera.”

(Tratto dal messaggio del 2 settembre 1984)

—————————————————————————–

MADONNA DI PORTO SALVO4MADONNA DI PORTO SALVO

Lampedusa – 22 settembre

La prima testimonianza storica è del 1569, quando lo scrittore Fazello raccontò di “una cappella consacrata a Maria in una grotta”. In una lettera inviata a Ferdinando II si evince in seguito che la grottaera stata divisa in chiesa cattolica e moschea maomettana. Durante la seconda guerra mondiale si salvò solo la statua della Madonna e … i lampedusani, che ritennero ciò una grazia, eressero subito un santuario.

La storia leggendaria su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/madonna-di-porto-salvo/

——————————————————————————

LETTURE DI VENERDÌ

22 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“… C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite […] che li servivano con i loro beni.…”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-venerdi-22-settembre-2017/

————————————————————————–

S. Ignazio da Santhià3Sant’Ignazio da Santhià

Frate cappuccino (1686-1770) 22 settembre

Il bel Paradiso non è fatto per i poltroni: lavoriamo dunque! É disdicevole, per gente che professa una regola austera, la troppa sollecitudine per non patireessendo il patire tutto proprio di chi ama il Signore. …

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/santignazio-da-santhia/

———————————————————————————

san maurizio2San Maurizio

e compagni martiri della Legione Tebea (c. 287) 22 settembre

Maurizio era il capitano della Legione Tebea a cui venne chiesto di uccidere i cristiani. Lui e tutti i suoi soldati, professatisi cristiani, preferirono il martirio pur di non versare sangue innocente come specificarono in una lettera all’imperatore:  […]preferiamo morire innocenti che uccidere e vivere colpevoli[…]

La storia e la preghiera su  http://biscobreak.altervista.org/2014/09/san-maurizio/ 

———————————————————————— 

SUOR EMMANUEL MAILLARD

Religiosa e fondatrice

Dopo la conversione ha iniziato un ampia campagna di evangelizzazione fondando l’associazione no profit “Children of Medjugorje“, un’organizzazione missionaria laica dedicata a consegnare cinque semplici messaggi di Nostra Signora a Medjugorje: Digiuno – Preghiera con il cuore del Santo Rosario – Lettura delle Scritture – Santa Messa – Confessione

I video con la testimonianza della sua conversione e una importante catechesi su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/suor-emmanuel-maillard/

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com’era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

san micheleTe, o splendore e virtù del Padre, Te, o Gesù, vita dei cuori, noi lodiamo fra gli Angeli che pendono dal labbro tuo. Sotto di Te una schiera forte di migliaia di duci milita, ma in segno di salvezza, Michele vittorioso spiega la Croce. Egli spinge il fiero capo del dragone nei profondi abissi, e il duce con i ribelli dalla rocca celeste fulmina. Contro il capo della superbia seguiamo questo Principe, affinché dal trono dell’Agnello ci sia data la corona di gloria. A Dio, Padre sia gloria, che Colui che redense il Figlio e lo Spirito Santo unse, li custodisce per mezzo degli Angeli. Così sia. Al cospetto degli Angeli canterò a Te, Dio mio. Ti adorerò nel tempio Santo tuo e loderò il Nome tuo.

PREGHIAMO

Concedi, Onnipotente Dio, che col patrocinio di San Michele Arcangelo, camminiamo sempre verso il cielo e siamo aiutati nel cielo dalle preghiere di Colui del quale in terra predichiamo la gloria. Per Cristo nostro Signore. Così sia.

PRIMA GRAZIA

Ti domandiamo, o Arcangelo San Michele, insieme col Principe del primo Coro dei Serafini, che Tu voglia accendere il nostro cuore con le fiamme del santo amore e che per mezzo tuo possiamo spregiare i lusinghieri inganni dei piaceri del mondo.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SECONDA GRAZIAsan michele arcangelo

Ti chiediamo umilmente, o Principe della celeste Gerusalemme, insieme col Capo dei Cherubini, che ti ricordi di noi, specialmente quando saremo assaliti dalle suggestioni del nemico infernale, così col tuo aiuto, divenuti vincitori di satana, facciamo di noi stessi un intero olocausto a Dio nostro Signore.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

TERZA GRAZIA

Devotamente ti supplichiamo, o invitto Campione del Paradiso, che insieme con Principe del terzo Coro, cioè dei Troni, non permetti che noi, tuoi fedeli, siamo oppressi degli spiriti infernali, né da infermità.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

QUARTA GRAZIA

Umilmente in terra prostrati Ti preghiamo, o nostro primo ministro della Corte dell’Empireo, che insieme col Principe del quarto Coro, cioè delle Dominazioni, difendi il Cristianesimo, in ogni sua necessità, ed in particolare il Sommo Pontefice, aumentandolo di felicità e grazia in questa vita e gloria nell’altra.

Pater, 3 ave.

san michele arcangelo1San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale. 

QUINTA GRAZIA

Ti preghiamo, o santo Arcangelo, che insieme col Principe del quinto Coro, cioè delle Virtù, Tu voglia liberare noi tuoi servi, dalle mani dei nostri nemici sia occulti come palesi; liberaci da falsi testimoni, libera dalle discordie questa Nazione ed in particolare questa città da fame, peste e guerra; liberaci anche da folgori, tuoni, terremoti e tempeste, cose che il drago dell’Inferno è solito provocare a nostro danno.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SESTA GRAZIA

Ti scongiuriamo, o Conduttore delle Angeliche squadre, e ti preghiamo insieme col Principe, che tiene il primo luogo fra le Potestà le quali costituiscono il sesto Coro, anche tu voglia provvedere alle necessità di noi tuoi servi, di questa Nazione, ed in particolare, di questa città, con il dare alla terra la fecondità desiderata e la pace e la concordia tra i governanti cristiani.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SETTIMA GRAZIA

Ti chiediamo, o Principe degli Angeli Michele, che insieme col capo dei Principati del settimo Coro, Tu voglia liberare noi tuoi servi e tutta questa Nazione ed in particolare questa città dalle infermità fisiche e molto più da quelle spirituali.san michele arcangelo2

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

OTTAVA GRAZIA

Ti supplichiamo, o Santo Arcangelo, che insieme col Principe degli Arcangeli dell’ottavo Coro e con tutti i nove Cori, Tu abbia cura di noi in questa vita presente e nell’ora della nostra agonia e quando saremo per esalare l’anima, così, sotto la tua protezione, rimanendo vincitori di satana, giungiamo a godere la divina Bontà con Te, nel Santo Paradiso.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

NONA GRAZIA

Ti preghiamo finalmente, o gloriosissimo Principe e difensore della Chiesa militante e trionfante, che Tu voglia, in compagnia del capo degli Angeli del nono Coro, custodire e patrocinare i tuoi devoti e noi con tutti i nostri familiari e tutti quelli che si sono raccomandati alle nostre preghiere, affinché con la tua protezione, vivendo in modo santo, possiamo godere Dio insieme con Te e tutti gli Angeli per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

4 Padre Nostro, uno a San Michele, uno a San Gabriele, uno a San Raffele e uno al nostro Angelo Custode.

Prega per noi, beatissimo Michele, principe di Dio. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

san michele arcangelo3

PREGHIAMO

Onnipotente ed Eterno Dio, che nella tua somma bontà assegnasti in modo mirabile l’Arcangelo Michele come gloriosissimo Principe della Chiesa per la salvezza degli uomini, concedi che con il suo salvifico aiuto meritiamo di essere efficacemente difesi di fronte a tutti i nemici in modo che, al momento della nostra morte, possiamo essere liberati dal peccato e presentarci alla tua eccelsa beatissima Maestà. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

**************

NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Atto di dolore – Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi e molto più perché ho offeso te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, misericordia, perdonami.

Recitare le prime tre decine del Rosario

QUARTO GIORNO

ragazzaSanta Madre mia amata, che accogli tutti quelli che ti cercano, abbi pietà di me. Ripongo nelle tue mani questo “nodo” (nominarlo se possibile….). Mi impedisce di essere felice, di vivere in pace, la mia anima è paralizzata e mi impedisce di camminare verso il mio Signore e di servirlo. Sciogli questo “nodo” della mia vita, o Madre mia. Chiedi a Gesù la guarigione della mia fede paralizzata che inciampa nelle pietre del cammino. Cammina con me, Madre mia amata, perchè sia consapevole che queste pietre sono in realtà degli amici; cessi di mormorare e impari a rendere grazie, a sorridere in ogni momento, perchè ho fiducia in te.
“Maria che sciogli i nodi” prega per me.
Maria è il sole e tutto il mondo benefica del suo calore

Poi recitare le due ultime decine del Rosario
Finire con la seguente preghiera:

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

beataverginechescioglieinodi

Vergine Maria, Madre del bell’Amore, Madre che non ha mai abbandonato un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall’amore divino e dall’infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di “nodi” della mia vita. Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i “nodi” della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.
Nelle tue mani non c’è un “nodo” che non sia sciolto.
Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d’intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo “nodo” (nominarlo se possibile…). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre. Spero in Te.
Sei l’unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.
Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria,che scioglie i nodi, prega per me.

mariascioglienodi

Madre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, schiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d’aiuto.

Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera professionale, nell’impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l’unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

**************************

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

22 SETTEMBRE

Padre Pio sorridenteO Padre Pio da Pietrelcina, che hai tanto amato la Santa Madre Chiesa, intercedi presso il Signore affinché mandi operai nella sua messe e doni ad ognuno di essi la forza e l’ispirazione dei figli di Dio. Ti preghiamo inoltre di intercedere presso la Vergine Maria affinché guidi gli uomini verso l’unità dei cristiani, raccogliendoli in un’unica grande casa, la quale sia il faro di salvezza nel mare di tempesta che è la vita.

« Tieniti sempre stretto alla Santa Chiesa cattolica, perché ella sola ti può dare la vera pace, perché ella sola possiede Gesù sacramentato, che è il vero principe della pace». Padre Pio

Recita della coroncina al Sacro Cuore di Gesù

« Se mi fosse possibile, vorrei ottenere dal Signore, una cosa soltanto : vorrei se mi dicesse : « Va in Paradiso », vorrei ottenere questa grazia : « Signore, non lasciatemi andare in Paradiso finché l’ultimo dei miei figli, l’ultima delle persone affidate alla mia cura sacerdotale non sia entrata prima di me »Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di venerdì 22 settembre 2017

LETTURE DI VENERDÌ

22 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“… C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite […] che li servivano con i loro beni.…”

MADONNA DI PORTO SALVO4MADONNA DI PORTO SALVO

Lampedusa – 22 settembre – La prima testimonianza storica è del 1569, quando lo scrittore Fazello raccontò di “una cappella consacrata a Maria in una grotta”. In una lettera inviata a Ferdinando II si evince in seguito che la grotta era stata divisa in chiesa cattolica e moschea maomettana. Durante la seconda guerra mondiale si salvò solo la statua della Madonna e … i lampedusani, che ritennero ciò una grazia, eressero subito un santuario.

San Maurizio

S. Ignazio da Santhià3Sant’Ignazio da Santhià

Frate cappuccino (1686-1770) 22 settembre – Il bel Paradiso non è fatto per i poltroni: lavoriamo dunque! É disdicevole, per gente che professa una regola austera, la troppa sollecitudine per non patireessendo il patire tutto proprio di chi ama il Signore. … (S. Ignazio da Santhià)

Dà, o Signore, la pace a coloro che sperano in te; i tuoi profeti siano trovati degni di fede; ascolta la preghiera dei tuoi fedeli e del tuo popolo, Israele.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che hai creato e governi l’universo, fa’ che sperimentiamo la potenza della Tua misericordia, per dedicarci con tutte le forze al Tuo servizio. Per Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

1 Tm 6, 2-12 – Dalla prima lettera di San Paolo apostolo a Timòteo

denaro1Figlio mio, questo devi insegnare e raccomandare. Se qualcuno insegna diversamente e non segue le sane parole del Signore nostro Gesù Cristo e la dottrina conforme alla vera religiosità, è accecato dall’orgoglio, non comprende nulla ed è un maniaco di questioni oziose e discussioni inutili. Da ciò nascono le invidie, i litigi, le maldicenze, i sospetti cattivi, i conflitti di uomini corrotti nella mente e privi della verità, che considerano la religione come fonte di guadagno. Certo, la religione è un grande guadagno, purché sappiamo accontentarci! Infatti non abbiamo portato nulla nel mondo e nulla possiamo portare via. Quando dunque abbiamo di che mangiare e di che coprirci, accontentiamoci. Quelli invece che vogliono arricchirsi, cadono nella tentazione, nell’inganno di molti desideri insensati e dannosi, che fanno affogare gli uomini nella rovina e nella perdizione. L’avidità del denaro infatti è la radice di tutti i mali; presi da questo desiderio, alcuni hanno deviato dalla fede e si sono procurati molti tormenti. Ma tu, uomo di Dio, evita queste cose; tendi invece alla giustizia, alla pietà, alla fede, alla carità, alla pazienza, alla mitezza. Combatti la buona battaglia della fede, cerca di raggiungere la vita eterna alla quale sei stato chiamato e per la quale hai fatto la tua bella professione di fede davanti a molti testimoni.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.48

beati i poveri in spiritoRITBeati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.

Perché dovrò temere nei giorni del male, quando mi circonda la malizia di quelli che mi fanno inciampare? Essi confidano nella loro forza, si vantano della loro grande ricchezza. RIT

Certo, l’uomo non può riscattare se stesso né pagare a Dio il proprio prezzo. Troppo caro sarebbe il riscatto di una vita: non sarà mai sufficiente per vivere senza fine e non vedere la fossa. RIT

Non temere se un uomo arricchisce, se aumenta la gloria della sua casa. Quando muore, infatti, con sé non porta nulla né scende con lui la sua gloria. RIT

Anche se da vivo benediceva se stesso: «Si congratuleranno, perché ti è andata bene», andrà con la generazione dei suoi padri, che non vedranno mai più la luce. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno.

Alleluia.

VANGELO

Lc 8, 1-3 – Dal Vangelo secondo Lucadiscepoli5

In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio. C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Le collaboratrici di Cristo.

insegna 15

È di primaria importanza il ruolo che le donne svolgono nella vita di Gesù. Sappiamo tutti della Madre sua, della vergine Maria. Quello delle altre donne è meno appariscente di quello degli Apostoli e dei Discepoli, ma non per questo meno incisivo. Cristo ha goduto dell’amicizia di alcune di loro come Marta e Maria, le sorelle di Lazzaro; più volte egli si ritirava nella casa di Betània con i suoi discepoli e sappiamo in quelle circostanze di tutto lo zelo di Marta e del fervore che animava Maria, assetata della Parola del Signore. A loro restituì vivo il fratello, che da tre giorni era nel sepolcro. Oggi l’evangelista Luca ne menziona altre che erano state beneficate da Gesù:«C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria di Màgdala, dalla quale erano usciti sette demòni, Giovanna, moglie di Cusa, amministratore di Erode, Susanna e molte altre, che li assistevano con i loro beni». È interessante la sottolineatura che Luca fa nel riferirci l’origine e la storia di quelle donne. Alcune di loro sicuramente sarebbero state definite donne non di buona fama e appartenenti a categorie che suscitavano il disprezzo dei giudei. Gesù ha un modo diverso di accogliere e di scegliere: egli accettando la loro preziosa collaborazione e annoverandole nella sua grande famiglia, vuole sottolineare ancora una volta che i prediletti del cuore sono i lontani che ritornano all’ovile, i peccatori e le peccatrici convertite. La storia conferma che spesso i più ardenti di amore, di gratitudine e di fervore apostolico, sono stati e sono ancora convertiti e convertite; persone che dopo aver sofferto la lontananza dal Signore, hanno poi goduto di un abbraccio di misericordia e si sono visti rivestiti di dignità nuova e ammessi dal Padre celeste al festoso banchetto nella casa paterna. È lo stile di Dio, spesso tanto diverso dalle nostre umane considerazioni. Quelle prime donne hanno poi segnato la storia sia nel testimoniare l’eroico coraggio di seguire Gesù fino al calvario, mentre gli apostoli erano in fuga, terrorizzati dagli eventi che rischiava di coinvolgerli in prima persona, sia nella schiera innumerevole di tante e tante altre, che si sono consacrate in modo totale ed esclusivo al Signore. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

abbraccio10 (2)Dio nostro, che ami ogni uomo di amore materno, estendi la Tua benedizione a tutto ciò che hai creato, perché nella libertà e gratitudine, giungiamo a Te che sei ricchezza inestinguibile. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Padre Santo, donaci la grazie della contrizione del cuore per ogni nostro peccato, per poterti seguire e servire ogni giorno della nostra vita come discepoli e discepole fedeli. Amen

Suor Emmanuel Maillard

SUOR EMMANUEL MAILLARD

Religiosa e fondatrice – 22 settembre 1947

Dopo la conversione ha iniziato un ampia campagna di evangelizzazione fondando l’associazione no profit “Children of Medjugorje“, un’organizzazione missionaria laica dedicata a consegnare cinque semplici messaggi di Nostra Signora a Medjugorje: Digiuno – Preghiera con il cuore del Santo Rosario – Lettura delle Scritture – Santa Messa – Confessione

Maillard ha studiato assieme al cardinale Jean Daniélou e si è inizialmente laureata nel 1970 all’Università Sorbonne Nouvelle di Parigi in lettere ed archeologia.

Fino al 1973 viaggia per lavoro acquisendo esperienza anche in India. Dopodiché tornata in Francia segue il “Rinnovamento carismatico” che la conduce nel 1975 ad entrare nella “Comunità del Leone di Giuda” facendosi suora nel 1978.

TESTIMONIANZA DI SUOR EMMANUEL

Fece inizialmente una lunga esperienza di sette anni in Israele e in seguito tornò nella sua terra natale dove iniziò una forte evangelizzazione sfruttando i diversi mass-media.

Nel frattempo la sua comunità ecclesiastica cambia di nome in “Comunità delle Beatitudini“. In seguito si sente chiamata a servire la Madonna a Medjugorje dove fonderà un altro ramo della comunità nel 1989 per stabilirvisi in modo definitivo diffondendo con regolarità i messaggi della Gospa (la Madonna in lingua croata) che rilascia ai veggenti.

Durante la guerra dei Balcani la suora diventa nota per i suoi regolari bollettini che riportavano la situazione in Erzegovina.Ha avuto un impatto enorme sulla Francia, stimolando un’ampia risposta a Medjugorje tra i pellegrini francesi.

Fin dal 1990 con l’associazione “Children of Medjugorje pubblica un periodico che viene diffuso e tradotto in molte lingue. Nel 1996 la stessa associazione inizia anche a trasmettere sulla televisione e la suora ha la possibilità di essere invitata dal papa Giovanni Paolo II il 16 novembre, il quale dopo averla benedetta, la rincuora nelle sue opere. In quest’occasione la suora fu accompagnata da Ephriam, diacono fondatore della sua comunità, con sua moglie e il sacerdote polacco Jan Rokosz. Il 22 ottobre 1997 fu invitata a parlare davanti al Congresso degli Stati Uniti d’America.

Nella sua vita suor Emmanuel ha pubblicato molte audiocassette libri e ha partecipato a diverse trasmissioni televisive. Si riporta anche che ogni sua registrazione e/o pubblicazione ha ricevuto il “nihil obstat” (tradotto significa nulla osta, ovvero l’autorizzazione della Chiesa).

I suoi libri sono stati tradotti in 22 lingue diverse grazie anche alla collaborazione di molti volontari e delle loro testimonianze. Ha viaggiato molto per rendere noto il fenomeno Medjugorje, e i messaggi della Regina della Pacein particolare negli Stati Uniti.

Oggi “Les Enfants de Medjugorje” e “Figli di Medjugorje, Inc.” le permettono di essere collegata quotidianamente a migliaia di persone in tutto il mondo, per la diffusione dei messaggi della Madonna. Suor Emmanuel si sente parte di una grande famiglia che vuole essere le mani tese di Maria verso tutti coloro che ancora non conoscono l’amore di Dio (così come la Madonna stessa li ha chiamati più volte durante le apparizioni).

La Madonna parla ma lavora anche concretamente nei cuori, nelle famiglie, nei gruppi di preghiera e nelle parrocchie. Riportiamo ciò che abbiamo testimoniato per ispirare gli altri. La Madonna ha detto:Io ti ho invitato qui affinché tu possa portare messaggi al mondo. Ho bisogno di te.La nostra missione è una risposta alla sua chiamata. Questa chiamata è per tutti. Siamo tutti invitati a trasportare i suoi messaggi e diffonderli ” . (Sr. Emmanuel)

Suor Emmanuel ci insegna il potere della consacrazione soprattutto quella dei nostri nemici… e come fare…

Per saperne di più visita il sito https://sremmanuel.org/

Fonti: https://it.wikipedia.org/wiki/Emmanuel_Maillard; https://sremmanuel.org/about-us/

ARTICOLI COLLEGATI

I bollettini di Suor Emmanuel alla pagina dedicata a Medjugorje

ALMANACCO DEL 21 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 21 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


preghiera4MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 21 SETTEMBRE

Sorgi dunque, o Signore, e conferma nella tua grazia coloro che mi hai affidato e non permettere che qualcuno abbia a perdersi, disertando l’ovile. Oh, Dio, Oh Dio!… Non permettere che vada in perdizione la tua eredità (Epist. III, p. 1009)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
vergine di trestoBEATA VERGINE DEL TRESTO
Letture di giovedì 21 settembre 2017
SAN MATTEO
Beato Marco da Modena
Graziella Fanti
Sudario di Oviedo
NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO
NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE 

“…preghiamo per tutti i miei figli che sono lontani dai propri genitori, per tutti i miei figli che si sono allontanati da mio figlio Gesù. Cari figli pregate anche voi perché ritornino a mio figlio Gesù, si ritrovino nella loro famiglia e ritornino nella mia Chiesa.…”

(Tratto dal messaggio del 21 settembre 2012)

—————————————————————————–

Madonna_del_Tresto

BEATA VERGINE DEL TRESTO

Tresto (Padova-Italia) 21 settembre 1468

A Tresto un barcaiolo venne svegliato da due donne, una delle quali era la Vergine Maria che pregandolo di non bestemmiare più, gli chiede di costruire un santuario. A convalidare detta apparizione lascerà un coltello insanguinato

 La storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/beata-vergine-del-tresto/

——————————————————————————

LETTURE DI GIOVEDÌ

21 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

SAN MATTEO

“…«Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-giovedi-21-settembre-2017/

————————————————————————–

S. MATTEO2SAN MATTEO

apostolo ed evangelista (I sec.) 21 settembre

Molti giudei che avevano frequenti rapporti con i gentili portavano un nome greco in aggiunta a quello ebreo e dunque una possibile spiegazione è che Levi fosse il suo nome originale, e che abbia scelto o gli sia stato assegnato il nome Matteo (“dono di Yahvé”) quando lasciò il lavoro per seguire Gesù.  

La storia e la video-storia   su  http://biscobreak.altervista.org/2013/09/san-matteo/

——————————————————————————

BEATO MARCO DA MODENAbeato marco da modena

Domenicano (1498) 21 settembre

Sacerdote dell’Ordine dei Predicatori, che riuscì a ricondurre molti fuorviati sulla via della giustizia. Risuscitò un ragazzo per le insistenti preghiere della madre, pur avendola avvisata che sarebbe comunque morto di lì a poco in maniera molto più dolorosa.

La storia e la preghiera  su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/beato-marco-da-modena/

——————————————————————————

GRAZIELLA FANTIgraziella fanti

Vergine e martire – 21 settembre 1944

Figlia illegittima di una serva e del padrone a 17 anni i tedeschi l’hanno sentita cantare mentre lavava  i panni e tentarono di violentarla, la ragazza si ribellò. Qualcuno ricorda di averla sentita urlare: no no no, mamma. Il suo corpo rimase dieci giorni sul ciglio del fosso, fin quando uno del paese, e se la caricò sulle spalle: «Era tutta coperta di sangue».

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/graziella-fanti/ 

———————————————————————————-

SUDARIO DI OVIEDO

Venerdì Santo, 14 settembre e 21 settembre

sudario di viedo1Prima della deposizione nel sepolcro il corpo di Cristo venne avvolto da un lenzuolo (Sindone) e il viso in un telo (Sudario). Una scoperta innovativa dell’UCAM pone ora il Sacro Telo di Oviedo nello stesso periodo della Sindone di Torino.

La storia, gli studi e i videosu http://biscobreak.altervista.org/2013/09/sudario-oviedo/ 

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com’era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

san micheleTe, o splendore e virtù del Padre, Te, o Gesù, vita dei cuori, noi lodiamo fra gli Angeli che pendono dal labbro tuo. Sotto di Te una schiera forte di migliaia di duci milita, ma in segno di salvezza, Michele vittorioso spiega la Croce. Egli spinge il fiero capo del dragone nei profondi abissi, e il duce con i ribelli dalla rocca celeste fulmina. Contro il capo della superbia seguiamo questo Principe, affinché dal trono dell’Agnello ci sia data la corona di gloria. A Dio, Padre sia gloria, che Colui che redense il Figlio e lo Spirito Santo unse, li custodisce per mezzo degli Angeli. Così sia. Al cospetto degli Angeli canterò a Te, Dio mio. Ti adorerò nel tempio Santo tuo e loderò il Nome tuo.

PREGHIAMO

Concedi, Onnipotente Dio, che col patrocinio di San Michele Arcangelo, camminiamo sempre verso il cielo e siamo aiutati nel cielo dalle preghiere di Colui del quale in terra predichiamo la gloria. Per Cristo nostro Signore. Così sia.

PRIMA GRAZIA

Ti domandiamo, o Arcangelo San Michele, insieme col Principe del primo Coro dei Serafini, che Tu voglia accendere il nostro cuore con le fiamme del santo amore e che per mezzo tuo possiamo spregiare i lusinghieri inganni dei piaceri del mondo.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SECONDA GRAZIAsan michele arcangelo

Ti chiediamo umilmente, o Principe della celeste Gerusalemme, insieme col Capo dei Cherubini, che ti ricordi di noi, specialmente quando saremo assaliti dalle suggestioni del nemico infernale, così col tuo aiuto, divenuti vincitori di satana, facciamo di noi stessi un intero olocausto a Dio nostro Signore.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

TERZA GRAZIA

Devotamente ti supplichiamo, o invitto Campione del Paradiso, che insieme con Principe del terzo Coro, cioè dei Troni, non permetti che noi, tuoi fedeli, siamo oppressi degli spiriti infernali, né da infermità.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

QUARTA GRAZIA

Umilmente in terra prostrati Ti preghiamo, o nostro primo ministro della Corte dell’Empireo, che insieme col Principe del quarto Coro, cioè delle Dominazioni, difendi il Cristianesimo, in ogni sua necessità, ed in particolare il Sommo Pontefice, aumentandolo di felicità e grazia in questa vita e gloria nell’altra.

Pater, 3 ave.

san michele arcangelo1San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale. 

QUINTA GRAZIA

Ti preghiamo, o santo Arcangelo, che insieme col Principe del quinto Coro, cioè delle Virtù, Tu voglia liberare noi tuoi servi, dalle mani dei nostri nemici sia occulti come palesi; liberaci da falsi testimoni, libera dalle discordie questa Nazione ed in particolare questa città da fame, peste e guerra; liberaci anche da folgori, tuoni, terremoti e tempeste, cose che il drago dell’Inferno è solito provocare a nostro danno.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SESTA GRAZIA

Ti scongiuriamo, o Conduttore delle Angeliche squadre, e ti preghiamo insieme col Principe, che tiene il primo luogo fra le Potestà le quali costituiscono il sesto Coro, anche tu voglia provvedere alle necessità di noi tuoi servi, di questa Nazione, ed in particolare, di questa città, con il dare alla terra la fecondità desiderata e la pace e la concordia tra i governanti cristiani.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SETTIMA GRAZIA

Ti chiediamo, o Principe degli Angeli Michele, che insieme col capo dei Principati del settimo Coro, Tu voglia liberare noi tuoi servi e tutta questa Nazione ed in particolare questa città dalle infermità fisiche e molto più da quelle spirituali.san michele arcangelo2

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

OTTAVA GRAZIA

Ti supplichiamo, o Santo Arcangelo, che insieme col Principe degli Arcangeli dell’ottavo Coro e con tutti i nove Cori, Tu abbia cura di noi in questa vita presente e nell’ora della nostra agonia e quando saremo per esalare l’anima, così, sotto la tua protezione, rimanendo vincitori di satana, giungiamo a godere la divina Bontà con Te, nel Santo Paradiso.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

NONA GRAZIA

Ti preghiamo finalmente, o gloriosissimo Principe e difensore della Chiesa militante e trionfante, che Tu voglia, in compagnia del capo degli Angeli del nono Coro, custodire e patrocinare i tuoi devoti e noi con tutti i nostri familiari e tutti quelli che si sono raccomandati alle nostre preghiere, affinché con la tua protezione, vivendo in modo santo, possiamo godere Dio insieme con Te e tutti gli Angeli per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

4 Padre Nostro, uno a San Michele, uno a San Gabriele, uno a San Raffele e uno al nostro Angelo Custode.

Prega per noi, beatissimo Michele, principe di Dio. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

san michele arcangelo3

PREGHIAMO

Onnipotente ed Eterno Dio, che nella tua somma bontà assegnasti in modo mirabile l’Arcangelo Michele come gloriosissimo Principe della Chiesa per la salvezza degli uomini, concedi che con il suo salvifico aiuto meritiamo di essere efficacemente difesi di fronte a tutti i nemici in modo che, al momento della nostra morte, possiamo essere liberati dal peccato e presentarci alla tua eccelsa beatissima Maestà. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

**************

NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Atto di dolore – Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi e molto più perché ho offeso te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, misericordia, perdonami.

Recitare le prime tre decine del Rosario

TERZO GIORNO

bambinaMadre mediatrice,Regina del cielo, nelle cui mani sono le ricchezze del Re, rivolgi a me i tuoi occhi misericordiosi. Ripongo nelle tue mani sante questo “nodo” della mia vita (nominarlo se possibile…), e tutto il rancore che ne risulta. Dio Padre, ti chiedo perdono per i miei peccati. Aiutami ora a perdonare ogni persona che consciamente o inconsciamente, ha provocato questo “nodo”. Grazie a questa decisione Tu potrai scioglierlo. Madre mia amata davanti a te, e in nome di tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, che è stato tanto offeso, e che ha saputo perdonare, perdono ora queste persone…….. e anche me stesso per sempre.”Maria che sciogli i nodi”, ti ringrazio perchè sciogli nel mio cuore il “nodo” del rancore e il “nodo” che oggi ti presento. Amen.
“Maria che sciogli i nodi” prega per me.
Chi vuole le grazie si rivolga a Maria.

Poi recitare le due ultime decine del Rosario
Finire con la seguente preghiera:

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

beataverginechescioglieinodi

Vergine Maria, Madre del bell’Amore, Madre che non ha mai abbandonato un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall’amore divino e dall’infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di “nodi” della mia vita. Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i “nodi” della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.
Nelle tue mani non c’è un “nodo” che non sia sciolto.
Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d’intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo “nodo” (nominarlo se possibile…). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre. Spero in Te.
Sei l’unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.
Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria,che scioglie i nodi, prega per me.

mariascioglienodiMadre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, schiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d’aiuto.

Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera professionale, nell’impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l’unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

**************************

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

21 SETTEMBRE

bambiniO Padre Pio da Pietrelcina, che hai tanto amato i tuoi figli spirituali, molti dei quali ha conquistato a Cristo al prezzo del tuo sangue, concedi anche a noi, che non ti abbiamo conosciuto personalmente, di considerarci tuoi figli spirituali cosicché con la tua paterna protezione, con la tua santa guida e con la forza che otterrai per noi dal Signore, potremo, in punto di morte, incontrarti alle porte del Paradiso in attesa del nostro arrivo.

« Se mi fosse possibile, vorrei ottenere dal Signore, una cosa soltanto : vorrei se mi dicesse : « Va in Paradiso », vorrei ottenere questa grazia : « Signore, non lasciatemi andare in Paradiso finché l’ultimo dei miei figli, l’ultima delle persone affidate alla mia cura sacerdotale non sia entrata prima di me »Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci. Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di giovedì 21 settembre 2017

LETTURE DI GIOVEDÌ

21 settembre 2017

SAN MATTEO

“…«Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. …”

vergine di trestoBeata Vergine del Tresto

Tresto (Padova-Italia) 21 settembre 1468 – A Tresto un barcaiolovenne svegliato da due donne, una delle quali era la Vergine Maria che pregandolo di non bestemmiare più, gli chiede di costruire un santuario. A convalidare detta apparizione lascerà un coltello insanguinato...

beato marco da modenaBeato Marco da Modena

Domenicano (1498) 21 settembre – Sacerdote dell’Ordine dei Predicatori, che riuscì a ricondurre molti fuorviati sulla via della giustizia. Risuscitò un ragazzo per le insistenti preghiere della madre, pur avendola avvisata che sarebbe comunque morto di lì a poco in maniera molto più dolorosa. La storia e la preghiera.

“Dice il Signore: «Andate, predicate il Vangelo a tutte le genti, battezzatele e insegnate loro a osservare tutte le cose che vi ho comandato».”

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che nel disegno della tua misericordia, hai scelto Matteo il pubblicano e lo hai costituito apostolo del Vangelo, concedi anche a noi, per il suo esempio e la sua intercessione, di corrispondere alla vocazione cristiana e di seguirti fedelmente in tutti i giorni della nostra vita. Per Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

Ef 4,1-7.11-13 – Dalla lettera di San Paolo apostolo agli Efesìni.

paolo in prigioneFratelli, io, prigioniero a motivo del Signore, vi esorto: comportatevi in maniera degna della chiamata che avete ricevuto, con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell’amore, avendo a cuore di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace. Un solo corpo e un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo. Un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, opera per mezzo di tutti ed è presente in tutti. A ciascuno di noi, tuttavia, è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo. Ed egli ha dato ad alcuni di essere apostoli, ad altri di essere profeti, ad altri ancora di essere evangelisti, ad altri di essere pastori e maestri, per preparare i fratelli a compiere il ministero, allo scopo di edificare il corpo di Cristo, finché arriviamo tutti all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, fino all’uomo perfetto, fino a raggiungere la misura della pienezza di Cristo.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal 18

RIT: Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio.popoli2

I cieli narrano la gloria di Dio, l’opera delle sue mani annuncia il firmamento. Il giorno al giorno ne affida il racconto e la notte alla notte ne trasmette notizia. RIT

Senza linguaggio, senza parole, senza che si oda la loro voce, per tutta la terra si diffonde il loro annuncio e ai confini del mondo il loro messaggio.RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Noi ti lodiamo, Dio, ti proclamiamo Signore; ti acclama il coro degli apostoli.

Alleluia.

VANGELO

Mt 9, 9-13 – Dal Vangelo secondo Matteo

terbrugghen-la-vocazione-di-san-matteoaIn quel tempo, mentre andava via, Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Udito questo, disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate a imparare che cosa vuol dire: “Misericordia io voglio e non sacrifici”. Io non sono venuto infatti a chiamare i giusti, ma i peccatori».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Gesù gli disse: Seguimi. Ed egli si alzò e lo seguì.

caravaggio-1-la-vocazione-di-san-matteo-1600Un attimo… è bastato un attimo perché Matteo, seduto al banco delle imposte seguisse Gesù Cristo. Cosa aveva nel cuore, questo esattore delle tasse, tanto disprezzato dagli altri? Aveva in animo di cambiare realmente quella vita che, si, gli garantiva un certo tenore economico, ma, forse, che era poi in realtà vissuta nella sofferenza e nell’inquietudine? Non ci è dato di leggere nel cuore di San Matteo, come ha fatto Gesù; sappiamo – e certo non è poco – che quell’istante e quell’incontro hanno determinato una scelta repentina. In quel “seguimi” non vi è un comando imperioso di un dittatore alle proprie truppe ma un’esortazione che richiede una risposta d’amore pronta e sicura. Possiamo pensare che sia proprio questo quello che ci ha voluto lasciare lo stesso evangelista Matteo, che descrive la sua vocazione in modo quasi impersonale. Nella rapidità della scena emerge qualcosa di importante. Da un lato la stessa figura di Cristo che sprigiona amore e rispetto in ogni sua parola ed atteggiamento. Uno sguardo di Gesù vale più di mille parole. Gesù esprime la vera autorità e dimostra un amore profondo; è quell’amore di chi legge i cuori e vuole donare loro la possibilità della salvezza. Uno sguardo penetrante e pieno d’amore è quello che Gesù pone sempre su chi incontra. Quando si incontra Gesù, non è mai per caso ma da questo incontro scaturisce una vera scintilla d’amore, capace di accendere tutta la vita, come ha dimostrato San Matteo con la sua risposta. Possiamo notare anche la generosità pronta di Matteo che non perde tempo per rispondere con i fatti al “seguimi” di Gesù. Per Matteo Gesù diventa subito esperienza di vita concreta e la risposta ai suoi dubbi e segno di cambiamento di vita. San Matteo si alza come segno di cambiamento e conversione. Lascia subito il tavolo perché ha trovato chi può riempire veramente la sua vita. Preghiamo perché il nostro incontro con Gesù sia sempre segno di conversione per la nostra vita. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA BIMBI

PREGHIERA DELLA SERA

Dio, Padre di tutti, che ci vedi uniti nella fede e nel battesimo, facci crescere insieme ogni giorno, perchè diventiamo veramente la Chiesa di Cristo tuo Figlio. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen

ALMANACCO DEL 20 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 20 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 20 SETTEMBRE

carabinieriTutti siamo chiamati dal Signore a salvare anime e preparare la sua gloria. L’anima può e deve propagare la gloria di Dio e lavorare per la salute degli uomini, menando una vita cristiana, pregando incessantemente il Signore “che venga il suo regno e non ci induca in tentazioni e ci liberi dal male”. Questo è quello che dovete fare ancora voi, offrendo tutta voi stessa e continuamente al Signore a questo fine (Espist. II, p 70)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE

Vergine Lauretana di Graglia

Vergine Lauretana di Graglia

SANTUARIO DI GRAGLIA
Letture di mercoledì 20 settembre 2017
SANTI ANDREA KIM, PAOLO CHONG e cc.
Sant’ Eustachio Placido
NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO
NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“ Per la guarigione di ammalati gravipregate di più e digiunate di più.”

(Tratto dal messaggio del 20 settembre 1982)

—————————————————————————–

SANTUARIO DI GRAGLIA1SANTUARIO DI GRAGLIA

Biella (Piemonte) 20 settembre 2015

L’origine del Santuario di Graglia risale al principio del secolo XVII, quando il parroco del paese, don Nicolao Velotti, decise di costruire ben cento cappelle, partendo da una piccola chiesetta, ognuna delle quali contenente statue a grandezza naturale rappresentanti scene della vita di Gesù Cristo. 

La storia e i video su http://biscobreak.altervista.org/2015/09/santuario-di-graglia/

——————————————————————————

LETTURE DI MERCOLEDÌ

20 settembre 2017

SANTI ANDREA KIM, PAOLO CHONG e cc.

“…«A chi posso paragonare la gente di questa generazione?  …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-mercoledi-20-settembre-2017/

————————————————————————–

SANTI ANDREA KIM, PAOLO CHONG e cc.

SS. ANDREA KIM, PAOLO CHONG e cc.martiri coreani (dal 1839 al 1867) 20 settembre

Questi due martiri coreani portano col loro ricordo la sofferenza di un intero popolo che a tutt’oggi è costretto a professare la propria fede nella clandestinità e nella paura. Questo perché anche dopo il trattato di fine ottocento continuiamo ad avere episodi seppure sporadici di violenza, qui come in altre parti del mondo.

In “briciole di luce” la storia e la video-storia su  http://biscobreak.altervista.org/2013/09/santi-andrea-kim-paolo-chong-cc/

——————————————————————————

Sant' Eustachio Placido4Sant’ Eustachio Placido

martire (100) 20 settembre

La vita di questo santo ricorda molto le pene del povero Giobbe della Bibbia, venne infatti provato da Dio nella sua pazienza. Persino Gabriele D’Annunzio ispiratosi al mito di Eustachio scrisse una famosa lettera per confessare un proprio desiderio di conversione«…anche io come il cervo porto la freccia conficcata nel fianco…».

La leggenda e il martirio su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/sant-eustachio-placido/ 

———————————————————————————-

NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO

Antonia d'Astonaco e san michele20 settembre

Indulgenza parziale quotidiana e plenaria alla fine

Quando San Michele apparve alla serva di Dio e sua devota Antonia d’Astonaco in Portogallo, le disse di voler essere venerato con nove salutazioni, corrispondenti ai nove Cori degli Angeli

La novena su http://biscobreak.altervista.org/2014/09/novena-san-michele-arcangelo/ 

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO

NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com’era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

INNO

san micheleTe, o splendore e virtù del Padre, Te, o Gesù, vita dei cuori, noi lodiamo fra gli Angeli che pendono dal labbro tuo. Sotto di Te una schiera forte di migliaia di duci milita, ma in segno di salvezza, Michele vittorioso spiega la Croce. Egli spinge il fiero capo del dragone nei profondi abissi, e il duce con i ribelli dalla rocca celeste fulmina. Contro il capo della superbia seguiamo questo Principe, affinché dal trono dell’Agnello ci sia data la corona di gloria. A Dio, Padre sia gloria, che Colui che redense il Figlio e lo Spirito Santo unse, li custodisce per mezzo degli Angeli. Così sia. Al cospetto degli Angeli canterò a Te, Dio mio. Ti adorerò nel tempio Santo tuo e loderò il Nome tuo.

PREGHIAMO

Concedi, Onnipotente Dio, che col patrocinio di San Michele Arcangelo, camminiamo sempre verso il cielo e siamo aiutati nel cielo dalle preghiere di Colui del quale in terra predichiamo la gloria. Per Cristo nostro Signore. Così sia.

PRIMA GRAZIA

Ti domandiamo, o Arcangelo San Michele, insieme col Principe del primo Coro dei Serafini, che Tu voglia accendere il nostro cuore con le fiamme del santo amore e che per mezzo tuo possiamo spregiare i lusinghieri inganni dei piaceri del mondo.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SECONDA GRAZIAsan michele arcangelo

Ti chiediamo umilmente, o Principe della celeste Gerusalemme, insieme col Capo dei Cherubini, che ti ricordi di noi, specialmente quando saremo assaliti dalle suggestioni del nemico infernale, così col tuo aiuto, divenuti vincitori di satana, facciamo di noi stessi un intero olocausto a Dio nostro Signore.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

TERZA GRAZIA

Devotamente ti supplichiamo, o invitto Campione del Paradiso, che insieme con Principe del terzo Coro, cioè dei Troni, non permetti che noi, tuoi fedeli, siamo oppressi degli spiriti infernali, né da infermità.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

QUARTA GRAZIA

Umilmente in terra prostrati Ti preghiamo, o nostro primo ministro della Corte dell’Empireo, che insieme col Principe del quarto Coro, cioè delle Dominazioni, difendi il Cristianesimo, in ogni sua necessità, ed in particolare il Sommo Pontefice, aumentandolo di felicità e grazia in questa vita e gloria nell’altra.

Pater, 3 ave.

san michele arcangelo1San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale. 

QUINTA GRAZIA

Ti preghiamo, o santo Arcangelo, che insieme col Principe del quinto Coro, cioè delle Virtù, Tu voglia liberare noi tuoi servi, dalle mani dei nostri nemici sia occulti come palesi; liberaci da falsi testimoni, libera dalle discordie questa Nazione ed in particolare questa città da fame, peste e guerra; liberaci anche da folgori, tuoni, terremoti e tempeste, cose che il drago dell’Inferno è solito provocare a nostro danno.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SESTA GRAZIA

Ti scongiuriamo, o Conduttore delle Angeliche squadre, e ti preghiamo insieme col Principe, che tiene il primo luogo fra le Potestà le quali costituiscono il sesto Coro, anche tu voglia provvedere alle necessità di noi tuoi servi, di questa Nazione, ed in particolare, di questa città, con il dare alla terra la fecondità desiderata e la pace e la concordia tra i governanti cristiani.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

SETTIMA GRAZIA

Ti chiediamo, o Principe degli Angeli Michele, che insieme col capo dei Principati del settimo Coro, Tu voglia liberare noi tuoi servi e tutta questa Nazione ed in particolare questa città dalle infermità fisiche e molto più da quelle spirituali.san michele arcangelo2

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

OTTAVA GRAZIA

Ti supplichiamo, o Santo Arcangelo, che insieme col Principe degli Arcangeli dell’ottavo Coro e con tutti i nove Cori, Tu abbia cura di noi in questa vita presente e nell’ora della nostra agonia e quando saremo per esalare l’anima, così, sotto la tua protezione, rimanendo vincitori di satana, giungiamo a godere la divina Bontà con Te, nel Santo Paradiso.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

NONA GRAZIA

Ti preghiamo finalmente, o gloriosissimo Principe e difensore della Chiesa militante e trionfante, che Tu voglia, in compagnia del capo degli Angeli del nono Coro, custodire e patrocinare i tuoi devoti e noi con tutti i nostri familiari e tutti quelli che si sono raccomandati alle nostre preghiere, affinché con la tua protezione, vivendo in modo santo, possiamo godere Dio insieme con Te e tutti gli Angeli per tutti i secoli dei secoli. Così sia.

Pater, 3 ave.

San Michele Arcangelo difendici nel combattimento affinché non periamo nel giudizio finale.

4 Padre Nostro, uno a San Michele, uno a San Gabriele, uno a San Raffele e uno al nostro Angelo Custode.

Prega per noi, beatissimo Michele, principe di Dio. Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

san michele arcangelo3

PREGHIAMO

Onnipotente ed Eterno Dio, che nella tua somma bontà assegnasti in modo mirabile l’Arcangelo Michele come gloriosissimo Principe della Chiesa per la salvezza degli uomini, concedi che con il suo salvifico aiuto meritiamo di essere efficacemente difesi di fronte a tutti i nemici in modo che, al momento della nostra morte, possiamo essere liberati dal peccato e presentarci alla tua eccelsa beatissima Maestà. Per Cristo Nostro Signore. Amen.

**************

NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Atto di dolore – Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi e molto più perché ho offeso te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, misericordia, perdonami.

Recitare le prime tre decine del Rosario

SECONDO GIORNO

rosaMaria, madre molto amata, piena di grazia, il mio cuore si volge oggi verso di te. Mi riconosco peccatore e ho bisogno di te. Non ho tenuto conto delle tue grazie a causa del mio egoismo,del mio rancore,della mia mancanza di generosità e di umiltà.
Oggi mi rivolgo a te, “Maria che scioglie i nodi” affinchè tu domandi per me, a tuo Figlio Gesù la purezza di cuore , il distacco, l’umiltà e la fiducia. Vivrò questa giornata con queste virtù. Te le offrirò come prova del mio amore per te. Ripongo questo “nodo” (nominarlo se possibile..) nelle tue mani perchè mi impedisce di vedere la gloria di Dio.
“Maria che sciogli i nodi” prega per me.
Maria offri a Dio ogni istante della sua vita

Poi recitare le due ultime decine del Rosario
Finire con la seguente preghiera:

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

beataverginechescioglieinodi

Vergine Maria, Madre del bell’Amore, Madre che non ha mai abbandonato un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall’amore divino e dall’infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di “nodi” della mia vita. Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i “nodi” della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.
Nelle tue mani non c’è un “nodo” che non sia sciolto.
Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d’intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo “nodo” (nominarlo se possibile…). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre. Spero in Te.
Sei l’unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.
Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria,che scioglie i nodi, prega per me.

Madre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, mariascioglienodischiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d’aiuto.

Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera professionale, nell’impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l’unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

**************************

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

padre pio ascolta

20 SETTEMBRE

O Padre Pio da Pietrelcina che hai aderito al progetto di salvezza del Signore offrendo le tue sofferenze per slegare i peccatori dai lacci di satana, intercedi presso Dio affinché i non credenti abbiano la fede e si convertano, i peccatori si pentano nel profondo del loro cuore, i tiepidi si infervorino nella loro vita cristiana ed i giusti perseverino sulla via della salvezza.

« Se il povero mondo potesse vedere la bellezza dell’anima in grazia, tutti i peccatori, tutti gli increduli si convertirebbero all’istante ». Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di mercoledì 20 settembre 2017

LETTURE DI MERCOLEDÌ

20 settembre 2017

SANTI ANDREA KIM, PAOLO CHONG e cc.

“…«A chi posso paragonare la gente di questa generazione?  …”

Vergine Lauretana di GragliaSANTUARIO DI GRAGLIA

Biella (Piemonte) 20 settembre 2015 – L’origine del Santuario di Graglia risale al principio del secolo XVII, quando il parroco del paese,don Nicolao Velotti, decise di costruire ben cento cappelle, per evangelizzare visivamente i pellegrini  attraverso gruppi scultorei raffiguranti vari passaggi della Bibbia. La storia e i video.

Sant' Eustachio Placido4Sant’ Eustachio Placido

martire (100) 20 settembre – La vita di questo santo ricorda molto le pene del povero Giobbe della Bibbia, venne infatti provato da Dio nella sua pazienza. Persino Gabriele D’Annunzio ispiratosi al mito di Eustachio scrisse una famosa lettera per confessare un proprio desiderio di conversione «…anche io come il cervo porto la freccia conficcata nel fianco…».

Il sangue dei martiri fu sparso per Cristo sulla terra; in cielo essi raccolgono il premio eterno.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, creatore e salvezza di tutte le genti, che hai chiamato a far parte dell’unico popolo di adozione i figli della terra coreana e hai fecondato il germe della fede cattolica con il sangue dei santi martiri Andrea Kim, Paolo Chong e compagni, per il loro esempio e la loro intercessione, rinnova i prodigi del tuo Spirito e concedi anche a noi di perseverare fino alla morte nella via dei tuoi comandamenti. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

1 Tm 3, 14-16 – preghiera1Dalla prima lettera di San Paolo apostolo a Timòteo

Figlio mio, ti scrivo tutto questo nella speranza di venire presto da te; ma se dovessi tardare, voglio che tu sappia come comportarti nella casa di Dio, che è la Chiesa del Dio vivente, colonna e sostegno della verità. Non vi è alcun dubbio che grande è il mistero della vera religiosità: egli fu manifestato in carne umana e riconosciuto giusto nello Spirito, fu visto dagli angeli e annunciato fra le genti, fu creduto nel mondo ed elevato nella gloria.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.110

RIT: Grandi sono le opere del Signore.

cielo (5)Renderò grazie al Signore con tutto il cuore, tra gli uomini retti riuniti in assemblea. Grandi sono le opere del Signore: le ricerchino coloro che le amano. RIT

Il suo agire è splendido e maestoso, la sua giustizia rimane per sempre. Ha lasciato un ricordo delle sue meraviglie: misericordioso e pietoso è il Signore.RIT

Egli dà il cibo a chi lo teme, si ricorda sempre della sua alleanza. Mostrò al suo popolo la potenza delle sue opere, gli diede l’eredità delle genti. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Le tue parole, Signore, sono spirito e sono vita; tu hai parole di vita eterna.

Alleluia.

VANGELO

Lc 7, 31-35 – Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, il Signore disse: «A chi posso paragonare la gente di questa generazione? A chi è simile? È simile a bambini che, seduti in piazza, gridano gli uni agli altri così: “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto!”. È venuto infatti Giovanni il Battista, che non mangia pane e non beve vino, e voi dite: “È indemoniato”. È venuto il Figlio dell’uomo, che mangia e beve, e voi dite: “Ecco un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori!”. Ma la Sapienza è stata riconosciuta giusta da tutti i suoi figli».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Grande è il mistero della tua pietà, Signore!

insegna agli apostoli

Il capitolo settimo del Vangelo di Luca, che abbiamo iniziato a leggere questa settimana, contiene una progressiva rivelazione del Signore. I miracoli che compie Gesù, presentati all’inizio del capitolo, sono preannuncio del suo Mistero Pasquale. […] Leggiamo, nel vangelo che la liturgia ci propone, una doppia esortazione di Gesù, che egli stesso simboleggia come l’invito ai bambini a ballare e a cantare. La doppia esortazione di Gesù è rivolta ai discepoli di Giovanni Battista ed ai suoi discepoli. Il confronto tra le due proposte fa spiccare in pieno la figura di Gesù da dover conoscere nell’amore. In realtà leggiamo in queste esortazioni l’invito alla conoscenza nella fede di Gesù Cristo. Si può leggere il messaggio del vangelo odierno proprio nell’invito alla fede.Troviamo l’esortazione a vivere una fede vera e sincera senza giudizi, sul comportamento altrui. Talvolta la nostra fede può vivere in un livello marginale della nostra esistenza. Ci definiamo, sì, cristiani, ed anche praticanti, ma per quel poco che basta a tacitare la nostra coscienza. A quanti inviti per una vera conversione non rispondiamo? Talvolta preferiamo una esistenza tranquilla e senza troppi ostacoli! Tanto il mondo, si sente dire, va avanti lo stesso e senza cambiare! La vera fede si vive nella profonda conversione del cuore e se solo riuscissimo a operare questo cambiamento, per noi e quanto ci sono vicini, possiamo trovare la strada che Gesù ci indica nel praticare l’amore.

(Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

Accogli con bontà, Signore, i doni e le nostre preghiere, e ciò che ognuno di noi offre in Tuo onore giovi alla salvezza di tutti. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. Amen

ALMANACCO DEL 19 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 19 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


bimbi2MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 19 SETTEMBRE

Sì, benedico ben di cuore all’opera di catechizzare i fanciulli, che sono i fiorellini prediletti di Gesù. Benedico pure l’opera zelatrice delle opere missionarie (Epist. III, p. 457).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
SALETTE NUESTRA SRA. DE SALLETTEMADONNA DE LA SALETTE 
Letture di martedì 19 settembre 2017
SAN GENNARO
San Simmaco
Carlo Paganelli
Il Sangue di San Gennaro
LES ENFANTS de MEDJUGORJE
NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… Ogni risposta è nel vangelo.” 

(Tratto dal messaggio del 19 settembre 1981)

—————————————————————————–

MADONNA DE LA SALETTE Nostra Signora del La Salette

19 settembre 1846 

La Salette è un luogo di culto mariano, situato nel comune e nella parrocchia di La Salette-Fallavaux, dipartimento dell’Isère, vicino a Corps. Maria vi sarebbe apparsa, secondo la Chiesa cattolica, il 19 settembre 1846 a due ragazzi, Maximin Giraud e Mélanie Calvat. Il racconto dell’apparizione di Nostra Signora della Salette…

In “articoli vari” La storia delle apparizioni, le profezie, i segreti con i video e la preghiera su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/madonna-de-la-salette/

——————————————————————————

LETTURE DI MARTEDI’

19 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…Il morto si mise seduto e cominciò a parlare. Ed egli lo restituì a sua madre. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-martedi-19-settembre-2017/

————————————————————————–

SAN GENNARO

vescovo e martire (ca. 305) 19 settembre

Gennaro è conosciuto sangennaroprincipalmente per la liquefazione del sangue, cheè testimoniata a Napoli dal 1389. I racconti del suo martirio, che risalgono al VI e IX secolo, contengono dettagli non attendibili, ma è certo, a ogni modo, che un vescovo di nome Gennaro morì come martire in qualche luogo vicino a Napoli e che fu venerato da antica data.

In “briciole di luce” la storia e la video-storia  su  http://biscobreak.altervista.org/2013/09/san-gennaro/

——————————————————————————-

SAN SIMMACO.2San Simmaco

papa (514)  19 settembre

Nativo della Sardegna, la sua elezione fu contrastata dall’antipapa Lorenzo. Gli è attribuita la prescrizione del canto del “Gloria” nelle messe domenicali.

Soffrì a lungo per il fanatismo degli scismatici, morì infine confessore della fede su http://biscobreak.altervista.org/2013/07/san-simmaco/

——————————————————————————

CARLO PAGANELLICARLO PAGANELLI

Fanciullo (1927 – 1934) 19 settembre

A tre anni era solito dichiarare: «Mi farò Papa!» e giocava a celebrare Messa con tanto di predica, a cui dovevano assistere quelli di casa. La mamma ha raccolto in una pubblicazione «Figlio amoroso giglio» i suoi ricordi con il piccolo Carlino.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/carlo-paganelli/

——————————————————————————

sangennaroIL SANGUE DI SAN GENNARO

Chissà se anche quest’anno il sangue contenuto nell’ampolla di San Gennaro tornerà a liquefarsi per essere offerto ai fedeli. Quale il mistero di questa preziosa quanto conosciuta reliquia, e come è giunta fino a noi?

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/il-sangue-san-gennaro/

——————————————————————————

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Sora Emmanuel Maillard - MedjugorjeSettembre 2017 di suor Emmanuel

Il bollettino di questo mese si sviluppa principalmente intorno al messaggio di Maria sulla sofferenza. Una spiegazione per i fenomeni particolari che avvengono in questo luogo… le condizioni di Vicka e tanto altro ancora..

Su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/les-enfants-de-medjugorje-57/

——————————————————————————

MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

IL DIAVOLO IN GINOCCHIO

LA NOVENA CHE DISTRUGGE IL DIAVOLO

diav«È la novena a “Quella che scioglie i nodi” che ha distrutto i miei piani e che lo ha salvato! Dovevo fargli saltare il cervello a quello là! È la novena più potente tra tutte quelle che ha recitato sua moglie, ne aveva già fatte tante, ma questa mi ha rovinato!» (il demonio parla attraverso una posseduta)

Su http://biscobreak.altervista.org/2012/11/madonna-che-scioglie-i-nodi/ 

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA ALLA MADONNA CHE SCIOGLIE I NODI

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Atto di dolore – Mio Dio, mi pento e mi dolgo con tutto il cuore dei miei peccati, perché peccando ho meritato i tuoi castighi e molto più perché ho offeso te, infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa. Propongo con il tuo santo aiuto di non offenderti mai più e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Signore, misericordia, perdonami.

Recitare le prime tre decine del Rosario e a seguire la preghiera del giorno

PRIMO GIORNO

NODO

Santa Madre mia amata, Santa Maria, che Scioglie i “nodi” che opprimono i tuoi figli, stendi le tue mani misericordiose verso di me. Ti do oggi questo “nodo”(nominarlo se possibile..) e ogni conseguenza negativa che esso provoca nella mia vita. Ti do questo “nodo” che mi tormenta, mi rende infelice e mi impedisce di unirmi a Te e al tuo Figlio Gesù Salvatore. Ricorro a te Maria che scioglie i nodi perchè ho fiducia in te e so che non hai mai disdegnato un figlio peccatore che ti supplica di aiutarlo. Credo che tu possa sciogliere questi nodi perchè sei mia Madre. So che lo farai perchè mi ami con amore eterno. Grazie Madre mia amata.
“Maria che scioglie i nodi” prega per me.
Chi cerca una grazia,la troverà nelle mani di Maria

Poi recitare le due ultime decine del Rosario
Finire con la seguente preghiera:

PREGHIERA A NOSTRA SIGNORA CHE SCIOGLIE I NODI

beataverginechescioglieinodi

Vergine Maria, Madre del bell’Amore, Madre che non ha mai abbandonato un figliolo che grida aiuto, Madre le cui mani lavorano senza sosta per i suoi figlioli tanto amati, perchè sono spinte dall’amore divino e dall’infinita misericordia che esce dal Tuo cuore volgi verso di me il tuo sguardo pieno di compassione. Guarda il cumulo di “nodi” della mia vita. Tu conosci la mia disperazione e il mio dolore. Sai quanto mi paralizzano questi nodi Maria, Madre incaricata da Dio di sciogliere i “nodi” della vita dei tuoi figlioli, ripongo il nastro della mia vita nelle tue mani.
Nelle tue mani non c’è un “nodo” che non sia sciolto.
Madre Onnipotente, con la grazia e il tuo potere d’intercessione presso tuo Figlio Gesù, mio Salvatore, ricevi oggi questo “nodo” (nominarlo se possibile…). Per la gloria di Dio ti chiedo di scioglierlo e di scioglierlo per sempre. Spero in Te.
Sei l’unica consolatrice che Dio mi ha dato. Sei la fortezza delle mie forze precarie, la ricchezza delle mie miserie, la liberazione di tutto ciò che mi impedisce di essere con Cristo.
Accogli il mio richiamo. Preservami, guidami proteggimi, sii il mio rifugio.

Maria,che scioglie i nodi, prega per me.

mariascioglienodi

Madre di Gesù e Madre nostra, Maria Santissima Madre di Dio; tu sai che la nostra vita è piena di nodi piccoli e grandi. Ci sentiamo soffocati, schiacciati, oppressi e impotenti nel risolvere i nostri problemi. Ci affidiamo a te, Madonna di Pace e di Misericordia. Ci rivolgiamo al Padre per Gesù Cristo nello Spirito Santo, uniti a tutti gli angeli e ai Santi. Maria incoronata da dodici stelle che schiacci con i tuoi santissimi piedi la testa del serpente e non ci lasci cadere nella tentazione del maligno, liberaci da ogni schiavitù, confusione e insicurezza. Dacci la tua grazia e la tua luce per poter vedere nelle tenebre che ci circondano e seguire la giusta strada. Madre generosa, ti presentiamo supplichevoli la nostra richiesta d’aiuto.

Ti preghiamo umilmente:

· Sciogli i nodi dei nostri disturbi fisici e delle malattie incurabili: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dei conflitti psichici dentro di noi, la nostra angoscia e paura, la non accettazione di noi stessi e della nostra realtà: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella nostra possessione diabolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nelle nostre famiglie e nel rapporto con i figli: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella sfera professionale, nell’impossibilità di trovare un lavoro dignitoso o nella schiavitù di lavorare con eccesso: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi dentro la nostra comunità parrocchiale e nella nostra Chiesa che è una, santa, cattolica, apostolica: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi fra le varie Chiese cristiane e confessioni religiose e dacci l’unità nel rispetto delle diversità: Maria ascoltaci!

· Sciogli i nodi nella vita sociale e politica del nostro Paese: Maria ascoltaci!

· Sciogli tutti i nodi del nostro cuore per poter essere liberi di amare con generosità: Maria ascoltaci!

Maria che sciogli i nodi, prega per noi tuo Figlio Gesù Cristo nostro Signore. Amen.

**************************

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

19 SETTEMBRE

padre pio malato1O Padre Pio da Pietrelcina, che hai amato gli ammalati più di te stesso, vedendo in essi Gesù. Tu che nel nome del Signore hai operato miracoli di guarigione nel corpo ridonando speranza di vita e rinnovamento nello Spirito, prega il Signore affinché tutti gli ammalati, per intercessione di Maria, possano sperimentare il tuo potente patrocinio e per mezzo della guarigione corporale possano trarre vantaggi spirituali per ringraziare e lodare il Signore Dio in eterno.

« Se so poi che una persone è afflitta, sia nell’anima che nel corpo, che cosa non farei presso del Signore per vederla libera dai suoi mali ? Volentieri mi addosserei , pur di vederla andar salva, tutte le sua afflizioni, cedendo in suo favore i frutti dei tali sofferenze, se il Signore me lo permettesse… ». Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di martedì 19 settembre 2017

LETTURE DI MARTEDI’

19 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…Il morto si mise seduto e cominciò a parlare. Ed egli lo restituì a sua madre. …”

MADONNA DE LA SALETTE Nostra Signora del La Salette

19 settembre 1846 – La Salette è un luogo di culto mariano, situato nel comune e nella parrocchia di La Salette-Fallavaux, dipartimento dell’Isère, vicino a Corps. Maria vi sarebbe apparsa, secondo la Chiesa cattolica, il 19 settembre 1846 a due ragazzi, Maximin Giraud e Mélanie Calvat. Il racconto dell’apparizione di Nostra Signora della Salette… In “articoli vari” La storia delle apparizioni, le profezie, i segreti con i video e la preghiera.

San Simmaco

SAN GENNARO

vescovo e martire (ca. 305) 19 settembre – Gennaro è conosciuto sangennaroprincipalmente per la liquefazione del sangue, che è testimoniata a Napoli dal 1389. I racconti del suo martirio, che risalgono al VI e IX secolo, contengono dettagli non attendibili, ma è certo, a ogni modo, che un vescovo di nome Gennaro morì come martire in qualche luogo vicino a Napoli e che fu venerato da antica data. In “briciole di luce” la storia e la video-storia  – IL SANGUE DI SAN

“Dà, o Signore, la pace a coloro che sperano in te; i tuoi profeti siano trovati degni di fede; ascolta la preghiera dei tuoi fedeli e del tuo popolo, Israele.”

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che hai creato e governi l’universo, fa’ che sperimentiamo la potenza della tua misericordia, per dedicarci con tutte le forze al tuo servizio. Per il nostro Signore…

PRIMA LETTURA

1 Tm 3, 1-13 – Dalla prima lettera di san Paolo apostolo a Timòteo

5932842-illustrazione-della-bibbia-aperta-con-la-famiglia-a-piedi-verso-la-croce

Figlio mio, questa parola è degna di fede: se uno aspira all’episcopato, desidera un nobile lavoro. Bisogna dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola donna, sobrio, prudente, dignitoso, ospitale, capace di insegnare, non dedito al vino, non violento ma benevolo, non litigioso, non attaccato al denaro. Sappia guidare bene la propria famiglia e abbia figli sottomessi e rispettosi, perché, se uno non sa guidare la propria famiglia, come potrà aver cura della Chiesa di Dio? Inoltre non sia un convertito da poco tempo, perché, accecato dall’orgoglio, non cada nella stessa condanna del diavolo. È necessario che egli goda buona stima presso quelli che sono fuori della comunità, per non cadere in discredito e nelle insidie del demonio.
Allo stesso modo i diaconi siano persone degne e sincere nel parlare, moderati nell’uso del vino e non avidi di guadagni disonesti, e conservino il mistero della fede in una coscienza pura. Perciò siano prima sottoposti a una prova e poi, se trovati irreprensibili, siano ammessi al loro servizio. Allo stesso modo le donne siano persone degne, non maldicenti, sobrie, fedeli in tutto. I diaconi siano mariti di una sola donna e capaci di guidare bene i figli e le proprie famiglie. Coloro infatti che avranno esercitato bene il loro ministero, si acquisteranno un grado degno di onore e un grande coraggio nella fede in Cristo Gesù.
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.100

RIT: Camminerò con cuore innocente.Cuore (5)

Amore e giustizia io voglio cantare, voglio cantare inni a te, Signore. Agirò con saggezza nella via dell’innocenza: quando a me verrai? RIT

Camminerò con cuore innocente dentro la mia casa. Non sopporterò davanti ai miei occhi azioni malvagie, detesto chi compie delitti: non mi starà vicino. RIT

Chi calunnia in segreto il suo prossimo io lo ridurrò al silenzio; chi ha occhio altero e cuore superbo non lo potrò sopportare. RIT

I miei occhi sono rivolti ai fedeli del paese perché restino accanto a me: chi cammina nella via dell’innocenza, costui sarà al mio servizio. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Un grande profeta è sorto tra noi, Dio ha visitato il suo popolo.

Alleluia.

VANGELO

Lc 7, 11-17 – Dal Vangelo secondo Luca

MIRACOLO RISURREZIONE FIGLIO DELLA VEDOVAIn quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla. Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei. Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò la bara, mentre i portatori si fermarono. Poi disse: «Ragazzo, dico a te, àlzati!». Il morto si mise seduto e cominciò a parlare. Ed egli lo restituì a sua madre.
Tutti furono presi da timore e glorificavano Dio, dicendo: «Un grande profeta è sorto tra noi», e: «Dio ha visitato il suo popolo». Questa fama di lui si diffuse per tutta quanta la Giudea e in tutta la regione circostante.
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Dio ha visitato il suo popolo.

MIRACOLO PARALITICO1 (2)

Il miracolo della risurrezione del figlio unico della vedova di Nàin si presenta nel Vangelo di San Luca con degli aspetti particolari. Lo stesso evangelista descrive la situazione in modo preciso, tale, da sottolineare alcuni aspetti non marginali. Gesù si reca a Naincittadina non lontana da Nàzareth, con il seguito dei discepoli e di una grande folla. Gesù si sta rivelando ai suoi discepoli come il vero Messia, e questo produce evidentemente grande interesse. Le aspettative antiche e le profezie già annunciate sembrano realizzarsi in Gesù, in un modo però non immediatamente percepibile. Gesù incontra un’altra folla: è il corteo funebre che accompagna un giovinetto morto. La madre del giovinetto è una vedova, inconsolabile. Questa è la folla di chi cerca di darsi ragione per un destino crudele. Una madre ed un Figlio si incontrano; due folle assistono a questo incontro; due folle con i loro interrogativi, i loro dubbi ed i loro “perché” sulla vita. Ecco l’incontro, tra il semplice e l’accogliente. In poche parole, in pochi gesti, Gesù esprime tutta la sua umanità e divinità. La resurrezione del giovinetto e la sua restituzione alla madre sono il segno del Mistero Pasquale di Cristo che è donato alla Chiesa. Gesù risponde quindi ai suoi discepoli preannunciando una salvezza che si realizza cogliendo nella fede il suo Mistero. Egli è il padrone della vita e della morte e con la sua morte ci dona la vita eterna. Con il dono della vita dato al giovane e poi restituito alla madre, Gesù indica che nella Chiesa il dono della vita si realizza per tuttiLa folla piangente che segue la madre può rappresentare l’umanità completa di tutti i tempi e di tutti i luoghi che cercano risposte e senso alla propria esistenza. Il messaggio di salvezza di Gesù nell’annuncio pasquale rispondono in pieno alle angosce ed ai dubbi dell’uomo moderno. (Preparato dai giovani monaci del monastero di S.Vincenzo Martire)

PREGHIERA DELLA SERA

O Signore, amante della vita, Tu sei il Dio che salva, perciò ci rivolgiamo a Te con fiducia,  e Ti chiediamo di visitare  il Tuo popolo. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Signore, salvezza di chi spera in Te, fà che la Tua lode risuoni in terra come nei cieli, perché ci hai dato come amico e salvatore il Signore nostro Gesù Cristo, che con Te vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Sora Emmanuel Maillard - MedjugorjeSettembre 2017 di suor Emmanuel

sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

Il bollettino di questo mese si sviluppa principalmente intorno al messaggio di Maria sulla sofferenza. Una spiegazione per i fenomeni particolari che avvengono in questo luogo… le condizioni di Vicka e tanto altro ancora..

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!

L’APPARIZIONE DEL 02 settembre 2017

Il 2 settembre 2017, Mirjana ha ricevuto la sua apparizione mensile alla Croce blu alla presenza di una grande folla . Dopo l’apparizione, Mirjana ci ha trasmesso questo messaggio che Maria ci indirizza:

“Cari figli, chi meglio di me potrebbe parlarvi dell’amore e del dolore di mio Figlio? Ho vissuto con Lui, ho sopportato con lui, vivendo la vita terrena, ho provato dolore perché fui madre. Mio Figlio ha amato i pensieri e le opere del Padre Celeste, il Dio vero, e come mi diceva è venuto a redimervi. Io ho nascosto il mio dolore con l’amore. Ma voi, figli miei, avete numerose domande, non comprendete il dolore. Non comprendete che tramite l’Amore di Dio dovete accettare il dolore e sopportarlo. Tutte le persone lo proveranno in misura minore o maggiore, ma affrontato con la pace nel cuore e in stato di grazia c’è speranza. Questo è mio Figlio, Dio, nato da Dio. Le sue parole sono seme di vita eterna e seminate nelle anime buone portano molto frutto. Mio Figlio ha sopportato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati. Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che sopportate, sappiate che il vostro dolore diventerà luce e gloria. Figli miei, mentre sopportate il dolore, mentre soffrite il Cielo entra in voi, e voi, a tutti coloro che vi circondano date un po’ di Cielo e molta speranza. Vi ringrazio.”

Strane manifestazioni! 

Durante l’apparizione del 2 settembre, siamo stati testimoni ancora una volta di un fenomeno abbastanza ordinario. Ma quel giorno è avvenuto con una ampiezza che non avevo mai visto. Molte persone si sono messe a urlare delle bestemmie ed a vociferare come delle bestie appena la Madonna è apparsa. Il fenomeno è durato un certo tempo, poi si è affievolito poco a poco. Quando delle persone tormentate dai demoni si trovano alla presenza della Vergine, i demoni si manifestano talvolta così. Un sacerdote presente mi ha confidato alla fine dell’apparizione che aveva percepito nella sua anima l’arrivo della Vergine e della nuvoletta luminosa sulla quale è posata. La nuvoletta discendeva poco a poco e ricacciava i demoni verso l’abisso, cosa che scatenava la loro rivolta, e li faceva lottare anche fra di loro. Questo sacerdote fa parte di un gruppetto che lavora ogni settimana con un esorcista ed ha questo dono di vedere nel suo spirito quello che avviene nell’invisibile. Questi fenomeni non sono delle novità, il Vangelo ce ne racconta un certo numero. Ma oggi, con le nefaste pratiche che si moltiplicano ed i gravi peccati che vengono commessi, molte persone aprono le loro porte a Satana ed ai suoi angeli nella più grande incoscienza. Preghiamo dunque molto la Beata Vergine, perché Ella è stata scelta da Dio per schiacciare la testa del serpente. Lei è la più potente esorcista dopo Gesù! La preghiera del Rosario è un’arma molto potente contro le forze del male.

Un esorcista della diocesi di Milano, don Ambrogio Villa ha testimoniato di una parola detta da Satana durante un recente esorcismo. Intimato di rispondere alle domande del sacerdote, Satana ha dichiarato:”Per noi (demoni), Medjugorje è il nostro inferno sulla terra!” . Come meravigliarsi? Vista l’intensità della preghiera che accompagna le apparizioni quotidiane della Vergine, viste le serate di adorazione seguite da migliaia di persone, viste le tantissime sincere confessioni, conversioni e riconciliazioni, non c’è da meravigliarsi che il nemico del genere umano si senta male. Ma attenzione! Lui fa di tutto per opporsi ai piani delle Vergine e per distruggerli, per questo la nostra Madre del cielo conta su di noi più che mai. Lei ci ha chiesto ancora una volta questo mese di settembre alla Croce blu, durante una apparizione ad Ivan, di pregare per i suoi piani su Medjugorje e per i suoi progetti. “Ho bisogno delle vostre preghiere per aiutare il mondo” ci ha detto sin dall’inizio delle apparizioni. Non la deludiamo, perché molte delle cose che succederanno dipende dalle nostre preghiere e dai nostri digiuni! Dalla nostra buona volontà a vivere i suoi messaggi o ad ignorarli.

Con chi soffrite?

La Vergine ci ha dato un messaggio straordinario! Provo a spiegarmi. Quando ci piomba addosso una sofferenza, subiamo una ferita, e questa ferita ci rende molto vulnerabili e sensibili. Contentissimo di vederci così vulnerabili, Satana ne approfitta e tenta di infettare questa ferita aperta iniettando i suoi veleni, i suoi disegni. Suggerirà alla nostra coscienza sottili suggerimenti perversi, utilizzando la debolezza della nostra natura corrotta dal peccato. Ci farà credere che questi suggerimenti provengono dal nostro intimo. Per esempio la disperazione “dopo tutto ciò che hai già sofferto, sicuramente non potrai sopportare questa nuova batosta, tanto vale suicidarsi!” . Oppure il dubbio sull’amore di Dio:”Tu credi che Dio ti ami? Per niente!  Guarda ciò che ti manda! Lascia perdere la Messa e le preghiere, è tempo perso, Dio non sa che farsene!” Oppure la rivolta : “Perché a me? Perché Dio mi ha rubato il marito ancora giovane, mentre la mia vicina atea ha ancora il suo? Che ingiustizia! Oppure l’amarezza:”Bene, adesso è finita, mi fermo, mi chiudo in me stessa, che mi lascino stare, la mia vita non ha più alcun senso. Oppure l’odio :”Quella persona che ti ha fatto tanto male, devi odiarla e vendicarti in ogni maniera! Dovrà pagare quello che ha fatto, a sangue! Oppure il senso di colpa:”Se questa tegola mi è caduta in testa, me la meritavo! E’ una punizione perché sono malvagio”.

La lista sarebbe lunga… dobbiamo assolutamente evitare di ascoltare questi suggerimenti, anche se invadono la nostra coscienza con violenza. Satana fa sempre molto rumore. Se lo ascoltiamo, soffriamo ancora di più, e non siamo più nella pace. Come fare discernimento? Paragonando questi suggerimenti con le parole di Gesù nel Vangelo. Gesù direbbe forse “devi vendicarti? Oppure devi odiare? Devi richiuderti in tè stesso? Suicidarti? Dubitare dell’amore del Padre?” Certamente no! Allora è necessario interrompere la connessione e dire a GesùGesù non voglio questi pensieri, non sono i miei, io sto con Te!” In quel momento, Gesù stesso si avvicina alla nostra ferita, ma in maniera completamente diversa. Nel profondo silenzio del nostro cuore mormora “Non aver paura! Sono con te! La tua sofferenza è anche la mia. Guarda le mie mani, i miei piedi, il mio costato… anche io ho sofferto. Insieme, te ed Io, ce la faremo…” Poi Gesù ci domanda un favore: “Dammi la tua ferita! Offrimi la tua sofferenza!Se offriamo la nostra sofferenza a Gesù, Lui le riceve con gratitudine, e cosa ne fa?  Le spalma sulle Sue piaghe e le fa sue! Ma cosa ne è uscito dalle piaghe di Cristo? L’amarezza, l’odio, la disperazione? Certamente  no! Dalle sue piaghe sono fuoriuscite la guarigione, la consolazione, la pace, il perdono, tutte le grazie ed addirittura i sacramenti. La Sua sofferenza è redentrice. “Per le Sue piaghe siamo stati guariti” dice San Paolo. Al punto che se le nostre sofferenze sono unite alle Sue, esse divengono corredentrici , e noi partecipiamo all’opera della Redenzione realizzata dal Cristo. Non c’è che un Redentore, il Cristo, ma nascondendo le nostre sofferenze nelle piaghe di Cristo, noi Lo aiutiamo a estendere la grazia della salvezza più lontano ancora!

Attraverso il Battesimo, siamo veramente il corpo di Cristo. “completo nella mia carne ciò che manca alla Passione di Cristo per il suo corpo che è la Chiesa”, dice San Paolo (Col.1,24). Diventiamo allora dei corredentori, come Maria è corredentrice. (Dal 1945 al 1959, la Vergine è apparsa in Amsterdam, a Ida Peerdeman. Ha chiesto che la Chiesa proclami un triplo dogma, che Lei sia onorata come Mediatrice, Corredentrice e Avvocata.). E’ allora che siamo riempiti di gioia, non per amore della sofferenza (cosa che sarebbe cosa perversa), ma per amore del Cristo e dei frutti di salvezza ottenuti dalla nostra offerta. E’ la profonda intimità d’amore con il Cristo e la nostra collaborazione alla Sua opera che procurano la più grande gioia all’anima. Tutte le gioie del mondo sono nulla in confronto a questa gioia! Perché allora, veramente “il cielo entra in noi!” “Apostoli del mio amore, voi che soffrite, sappiate che il vostro dolore diventerà luce e gloria. Figli miei, mentre sopportate il dolore, mentre soffrite, il cielo entra in voi, e voi date un po’ di cielo e molta speranza a tutti coloro che vi circondano” . Eccola quindi la vera domanda: quando soffro, quale voce sceglierò di ascoltare? Soffrirò con il Maligno che mi vuol distruggere, oppure con Gesù che mi vuol salvare?

L’8 settembre, …

…per la Natività di Maria, Ivan ha ricevuto una apparizione alla Croce blu e Maria ci ha invitato di nuovo a pregare per le famiglie, per i giovani e per la santità nelle famiglie.I miei figli se ne sono andati. Si sono allontanati da mio Figlio Gesù. Pregate, cari figli! Sappiate che io prego e intercedo per ciascuno di voi davanti a mio Figlio…

COMPLEANNO DI SUOR EMMANUEL

In questo mese, poco prima della festa di Padre Pio, comincerò i miei 70 anni. In questa occasione, ringrazio il Creatore per il dono della vita, per avermi chiamato a consacrarmi a Lui. Lo Sposo che mi ha donato è tutta la mia gioia. Gli chiedo di potervi servire ancora a lungo, se questa è la sua volontà. Posso chiedervi un bellissimo regalo per il mio compleanno ? Domandate ad un sacerdote di celebrare una Messa perché tutto il piano di Maria si compia. Che il Suo sogno possa realtà: che Medjugorje ritrovi il fervore dei primi giorni! GRAZIE di tutto cuore.

La prossima diretta (in francese) sarà il 3 ottobre. La diretta del 3 settembre verrà ritrasmessa sul sito seguente: http://www.enfantsdemedjugorje.fr/retransmission-du-direct-du-3-septembre-2017

Cara Gospa, grazie di rivelarci un po’ il tuo segreto sulla sofferenza. Sì, i tuoi figli soffrono. Vieni tu stessa a raccogliere le nostre lacrime e ad offrirle a tuo Figlio Gesù! Consolaci e fortificaci nel combattimento. Rimani con noi accanto a coloro che soffrono. Rendici angeli di consolazione e di pace!

Suor Emmanuel +

Tradotto dal francese

Nota bene : Preghiamo per i sinistrati delle Florida! Ricordiamoci del fondamentale messaggio dato sovente dalla Gospa:” Solamente con il digiuno e la preghiera si possono: 1 – Impedire le guerre, 2- Far cessare le guerre, 3 – Sospendere le leggi della natura! (Tsunami, valanghe, terremoti, inondazioni…) VIVETE i miei messaggi, dice la Vergine. “Con il digiuno e la preghiera potete ottenere tutto”

La salute di Vicka è un po’ migliorata, grazie per le vostre preghiere! E’ possibile che riprenda i suoi incontri con i pellegrini entro un mese. Lo speriamo vivamente!

Le nostre prossime missioni, i cui frutti dipenderanno molto dalle vostre intercessioni: 12 città in Spagna dal 15 al 26 settembre. L’Italia in ottobre (Torino, Genova, Milano e Roma). L’Argentina, l’Uruguay ed il Cile in novembre. I dettagli sono dati nelle lingue interessate.

Il Padre René Laurentin, che ha molto operato per Medjugorje, è tornato alla casa del Padre il 12 settembre, aveva 99 anni.

Vivete un pellegrinaggio virtuale! Non potete venire a Medjugorje? Medjugorje viene a voi! Sul sito www.IMedj.net ricevete le grazie particolari degli 11 luoghi importanti di Medjugorje! A casa vostra, pregate il rosario sulla Collina delle Apparizioni con Suor Emmanuel! Vi aspetta sul sito : http://imedj.net/index.php/2016/02/29/chapelet-les-mysteres-douloureux-sur-la-colline/

La Vergine apprezza molto le vostre lettere! Cogliete l’occasione, scrivetele a “Reine de la Paqix”, BP2157, F-06103 Nice cedex, Francia. Faremo avere la vostra lettera ad un veggente, e Maria S antissima vi risponderà nella preghiera.

ALMANACCO DEL 18 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 18 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


cammina e sorrideMESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 18 SETTEMBRE

Il tempo speso per la gloria di Dio e per la salute dell’anima, non è mai malamente speso (CE, 9).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
Nostra Signora di BonacattuNOSTRA SIGNORA DI BONACATTU
Letture di lunedì 18 settembre 2017
SAN GIUSEPPE DA COPERTINO
Beati Daudi Okelo e Jildo Irwa
Teresa Neumann
Henri Caffarel
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… voi dimenticate che io attendo i vostri sacrifici per aiutarvi e per allontanare satana da voi. … con particolare stima verso Dio, offriate sacrifici. …”

(Tratto dal messaggio del 18 settembre 1986)

—————————————————————————–

NOSTRA SIGNORA DI BONACATTUNostra Signora di Bonacattu1

18 settembre

Il Santuario della Madonna di Bonacatu è il più antico della Sardegna e risale al VI secolo. Bonacatu significa buon incontro. 

La storia e i video su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/nostra-signora-di-bonacattu/

——————————————————————————

LETTURE DI LUNEDI’

18 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…Io non sono degno […] ma di’ una parola e il mio servo sarà guarito. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-lunedi-18-settembre-2017/

————————————————————————–

S. GIUSEPPE da COPERTINOSAN GIUSEPPE DA COPERTINO

religioso (1603-1663) 18 settembre

Venuto al mondo nella più completa povertà, rifiutato da tutti, anche dalla sua stessa  madre.Considerato un incapace anche nei lavori più modesti, ma il suo spirito era di una leggerezza tale da sollevarlo da terra come fosse un angelo.”

In “briciole di luce” la storia, la video-storia e i 2 film su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/san-giuseppe-da-copertino/

——————————————————————————-

BEATI DAUDI OKELO E JILDO IRWABEATI DAUDI OKELO E JILDO IRWA

giovani martiri ugandesi – 18 settembre

La chiesa ricorda oggi questi ragazzi di 16 e 13 anni, anche se il loro martirio avvenne il 18 ottobre 1918. L’anno prima si erano offerti come catechisti per una missione rimasta senza guida e offrirono la loro vita per annunciare il Vangelo.

La storia e il martirio su  http://biscobreak.altervista.org/2016/09/beati-daudi-okelo-e-jildo-irwa/

————————————————————————–

Teresa NeumannTherese_Neumann

mistica cattolica tedesca(1898-1962) 18 settembre

Il suo processo di beatificazione è già iniziato, si parla di fenomeni eccezionali come stigmate, bilocazione, profezia, telepatia e xenoglossia. Si nutrì per 36 anni della sola eucarestia.

La storia e un video su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/teresa-neumann/

————————————————————————–

HENRI CAFFARELPADRE HENRI CAFFAREL

Sacerdote e mistico francese (1903 – 1996) 18 settembre

Fin dall’inizio del suo ministero si orientò alla pastorale delle coppie e delle famiglie. Fu il fondatore delle Équipes Notre-Dame, associazione di coppie cattoliche sposate, e di altri gruppi in supporto alla vedovanza.

La storia e un video su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/henri-caffarel/

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

18 SETTEMBRE

padre pio candelaO Padre Pio da Pietrelcina, che hai nutrito una grandissima devozione per le Anime del Purgatorio per le quali ti sei offerto quale vittima espiatrice, prega il Signore affinché infonda in noi i sentimenti di compassione e di amore che tu avevi per queste anime, di modo che anche noi riusciamo a ridurre i loro tempi di esilio, procurandoci di guadagnare per Esse, con i sacrifici e le preghiere, le Sante Indulgenze loro necessarie.

O Signore, ti supplico di voler versare sopra di me i castighi che sono preparati ai peccatori e alle anime purganti ; moltiplicali pure sopra di me, purché converti e salvi i peccatori e liberi presto le anime del purgatorio ». Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te
.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di lunedì 18 settembre 2017

LETTURE DI LUNEDI’

18 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

“…Io non sono degno […] ma di’ una parola e il mio servo sarà guarito. …”

Nostra Signora di BonacattuNOSTRA SIGNORA DI BONACATTU

18 settembre – Il Santuario della Madonna di Bonacatu è il più antico della Sardegna e risale al VI secolo. Bonacatu significa buon incontro. La storia e i video.

Beati Daudi Okelo e Jildo Irwa

S. GIUSEPPE da COPERTINOSAN GIUSEPPE DA COPERTINO

religioso (1603-1663) 18 settembre – Venuto al mondo nella più completa povertà, rifiutato da tutti, anche dalla sua stessa  madre.Considerato un incapace anche nei lavori più modesti, ma il suo spirito era di una leggerezza tale da sollevarlo da terra come fosse un angelo.” In “briciole di luce” La storia, la video-storia e i 2 film.

La salvezza dei giusti viene dal Signore; egli è loro difesa nel tempo della prova.

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che hai dato al Tuo popolo i santi Cornelio e Cipriano, pastori generosi e martiri intrepidi, con il loro aiuto rendici forti e perseveranti nella fede, per collaborare assiduamente all’unità della Chiesa. Per Cristo nostro Signore. Amen.

PRIMA LETTURA

1 Tm 2, 1-8 – Dalla prima lettera di san Paolo apostolo a Timòteo

Mani_in_cerchioFiglio mio, raccomando, prima di tutto, che si facciano domande, suppliche, preghiere e ringraziamenti per tutti gli uominiper i re e per tutti quelli che stanno al potere, perché possiamo condurre una vita calma e tranquilla, dignitosa e dedicata a Dio. Questa è cosa bella e gradita al cospetto di Dio, nostro salvatore, il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità.
Uno solo, infatti, è Dio e uno solo anche il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti. Questa testimonianza egli l’ha data nei tempi stabiliti, e di essa io sono stato fatto messaggero e apostolo – dico la verità, non mentisco –, maestro dei pagani nella fede e nella verità.
Voglio dunque che in ogni luogo gli uomini preghino, alzando al cielo mani pure, senza collera e senza contese.
C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.27

mani alzateRIT: Sia benedetto il Signore, che ha dato ascolto alla voce della mia supplica.

Ascolta la voce della mia supplica, quando a te grido aiuto, quando alzo le mie mani verso il tuo santo tempio. RIT

Il Signore è mia forza e mio scudo, in lui ha confidato il mio cuore. Mi ha dato aiuto: esulta il mio cuore, con il mio canto voglio rendergli grazie. RIT

Forza è il Signore per il suo popolo, rifugio di salvezza per il suo consacrato. Salva il tuo popolo e benedici la tua eredità, sii loro pastore e sostegno per sempre. RIT

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito; chiunque crede in lui ha la vita eterna.

Alleluia.

VANGELO

Lc 7, 1-10 – Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù, quando ebbe terminato di rivolgere tutte le sue parole al popolo che centurionestava in ascolto, entrò in Cafàrnao.
Il servo di un centurione era ammalato e stava per morire. Il centurione l’aveva molto caro. Perciò, avendo udito parlare di Gesù, gli mandò alcuni anziani dei Giudei a pregarlo di venire e di salvare il suo servo. Costoro, giunti da Gesù, lo supplicavano con insistenza: «Egli merita che tu gli conceda quello che chiede – dicevano –, perché ama il nostro popolo ed è stato lui a costruirci la sinagoga».
Gesù si incamminò con loro. Non era ormai molto distante dalla casa, quando il centurione mandò alcuni amici a dirgli: «Signore, non disturbarti! Io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto; per questo io stesso non mi sono ritenuto degno di venire da te; ma di’ una parola e il mio servo sarà guarito. Anch’io infatti sono nella condizione di subalterno e ho dei soldati sotto di me e dico a uno: “Va’!”, ed egli va; e a un altro: “Vieni!”, ed egli viene; e al mio servo: “Fa’ questo!”, ed egli lo fa».
All’udire questo, Gesù lo ammirò e, volgendosi alla folla che lo seguiva, disse: «Io vi dico che neanche in Israele ho trovato una fede così grande!». E gli inviati, quando tornarono a casa, trovarono il servo guarito.
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

OMELIA

Uno straniero diventa maestro di fede e di preghiera

centurione (4)

[…]È raro che i padroni amino i servi e si preoccupino della loro vita. I rimedi umani hanno esaurito le proprie risorse, il servo sta per morire, egli però ha sentito parlare di Gesù, evidentemente è venuto a conoscenza della forza di salvezza che emana dal Signore, ne ha percepito la 
grandezza dato che egli si sente indegno di riceverlo sotto il suo tetto e perfino di comparire alla sua presenza. E’ animato però da una grande fiducia e da una profonda umiltà. Egli afferma senza ombra di dubbio che basta che Gesù pronunci una sua parola e il suo servo sarà guarito. Gesù non pronuncia parole o formule di guarigione, tesse soltanto un grande elogio della fede del centurione: «neanche in Israele ho trovato una fede così grande!» Il miracolo però è già avvenuto. Lo costatano gli inviati al loro ritorno. Per pregare bene dobbiamo quindi essere animati dall’amore verso Dio e verso il prossimo, dobbiamo riconoscere umilmente la nostra estrema povertà, dobbiamo soprattutto nutrire una fede profonda nella potenza di Dio e nella sua volontà di liberarci da ogni male. (fonte: http://www.lachiesa.it)

PREGHIERA DELLA SERA

preghiera16

O Padre, Tu gradisci la fede degli umili e sempre sollevi i Tuoi figli nell’ora del bisogno. Confidando nel Tuo amore, Ti rivolgiamo le nostre suppliche insieme a quelle della Tua e nostra Madre Celeste e Ti chiediamo di salvare il Tuo popolo. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Dio, che fasci i cuori feriti e vuoi inondare il mondo della Tua pace, aumenta in noi la fede. Per amore di Cristo, vita nostra, che vive e regna con Te nei secoli dei secoli. Amen.

 

ALMANACCO DEL 17 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 17 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


lettura2MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 17 SETTEMBRE

Ricordalo: è più vicino a Dio il malfattore che ha vergogna di operare il male che l’uomo onesto il quale arrossisce di operare il bene (CE, 16)

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
laus (1)NOSTRA SIGNORA DEL LAUS
Maria SS. degli Afflitti di San Procopio
Letture di domenica 17 settembre 2017
SAN ROBERTO BELLARMINO
Adrienne Von Speyr
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“… Desidero donarvi la pace perché la portiate specialmente in quellefamiglie dove non c’è. …invitiate anche gli altri a rinnovare la preghiera nella propriafamiglia.”

(Tratto dal messaggio del 17 settembre 1988)

—————————————————————————–

NOSTRA SIGNORA DEL LAUSlaus

Benedetta Rencurel era nata a Saint-Étienne-le-Laus il 17 settembre 1647;  precocemente  orfana, amava recitare il rosario quando portava a pascolare il gregge della famiglia Jullien nel Vallone dei Forni (Vallon des Fours), nei dintorni del suo villaggio. Proprio a lei apparirà la Vergine con un bellissimo bambino in braccio.

In “articoli vari” la storia delle apparizioni, la video-storia e un video del santuario su  http://biscobreak.altervista.org/2014/09/nostra-signora-del-laus/

——————————————————————————-

procopioMaria SS. degli Afflitti di San Procopio

3° domenica di settembre

Ben tre particolarissimi miracoli avvolgono questa misteriosa quanto suggestiva statua della Madonna addolorata. Un sogno particolarissimo avvallato da formiche operaie fecero iniziare il santuariouna statua che rende la vista ad una cieca nata e un olio che non si consuma mai arde notte e giorno a San Procopio.

La storia e i video su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/maria-ss-degli-afflitti-san-procopio/

——————————————————————————

LETTURE DI DOMENICA

17 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno A)

“…quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette. …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-domenica-17-settembre-2017/

————————————————————————–

S. ROBERTO BELLARMINOSAN ROBERTO BELLARMINO

Vescovo e dott. della Chiesa (1542-1621) 17 settembre

Roberto Bellarmino, viene descritto da un contemporaneo, il cardinale Valfiero, come il«più grande piccolo uomo sulla terra», fu uno degli studiosi migliori e delle personalità più avvincenti del periodo della Controriforma. Chiamato in causa al processo di Galileo era in grado di distinguere gli individui in base alle loro opinioni.

In “briciole di luce” la storia e la video-storia su  http://biscobreak.altervista.org/2013/09/san-roberto-bellarmino/

————————————————————————–

ADRIENNE VON SPEYRAdrienne_von_Speyr_2

mistica svizzera (1902-1967) 17 settembre

E’ stata la prima donna ad esercitare la professione di medico in Svizzera, si convertì al cattolicesimo nel 1940 grazie all’amicizia con Hans Urs von Balthasar grande teologo con il quale il Papa emerito Benedetto XVI aveva dato vita alla rivista di teologia “Communio”. Le sue esperienze mistiche si concentrano sulla discesa di Cristo agli inferi.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2015/09/adrienne-von-speyr/

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

17 SETTEMBRE

angelo1O Padre Pio da Pietrelcina che hai tanto amato il tuo Angelo Custode il quale ti faceva da guida, da difensore e da messaggero. A te le Figure Angeliche portavano le preghiere dei tuoi figli spirituali. Intercedi presso il Signore affinché anche noi impariamo a servirci del nostro Angelo Custodeche per tutta la nostra vita è pronto a suggerirci la via del bene ed a dissuaderci dal compiere il male.

« Invoca il tuo Angelo Custode, che ti illuminerà e ti guiderà. Il Signore te lo ha messo vicino appunto per questo. Perciò’ serviti di lui ». Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.

Letture di domenica 17 settembre 2017

LETTURE DI DOMENICA

17 settembre 2017

XXIV Settimana del Tempo Ordinario (Anno A)

“…quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette. …”

Maria SS. degli Afflitti di San Procopio

NOSTRA SIGNORA DEL LAUSlaus

Benedetta Rencurel era nata a Saint-Étienne-le-Laus il 17 settembre 1647;  precocemente  orfanaamava recitare il rosario quando portava a pascolare il gregge della famiglia Jullien nel Vallone dei Forni (Vallon des Fours), nei dintorni del suo villaggio. Proprio a lei apparirà la Vergine con un bellissimo bambino in braccio. In “articoli vari”  La storia delle apparizioni, la video-storia e un video del santuario.

S. ROBERTO BELLARMINOSAN ROBERTO BELLARMINO

Vescovo e dottore della Chiesa (1542-1621) 17 settembre – Roberto Bellarmino, viene descritto da un contemporaneo, il cardinale Valfiero, come il«più grande piccolo uomo sulla terra», fu uno degli studiosi migliori e delle personalità più avvincenti del periodo della Controriforma. Chiamato in causa al processo di Galileo era in grado di distinguere gli individui in base alle loro opinioni. In “briciole di luce” la storia e la video-storia. 

“Dà, o Signore, la pace a coloro che sperano in te; i tuoi profeti siano trovati degni di fede; ascolta la preghiera dei tuoi fedeli e del tuo popolo, Israele.”

PREGHIERA DEL MATTINO

O Dio, che hai creato e governi l’universo, fa’ che sperimentiamo la potenza della tua misericordia, per dedicarci con tutte le forze al tuo servizio. Per Cristo nostro Signore. Amen

PRIMA LETTURA

Sir 27,33-28,9 – Dal libro del Siràcide

Rancore e ira sono cose orribili, e il peccatore le porta dentro. Chi si vendica subirà la vendetta del Signore, il quale tiene sempre presenti i suoi peccati. Perdona l’offesa al tuo prossimo e per la tua preghiera ti saranno rimessi i peccati. Un uomo che resta in collera verso un altro uomo, come può chiedere la guarigione al Signore? Lui che non ha misericordia per l’uomo suo simile, come può supplicare per i propri peccati? Se lui, che è soltanto carne, conserva rancore, come può ottenere il perdono di Dio? Chi espierà per i suoi peccati? Ricòrdati della fine e smetti di odiare, della dissoluzione e della morte e resta fedele ai comandamenti. Ricorda i precetti e non odiare il prossimo, l’alleanza dell’Altissimo e dimentica gli errori altrui.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Sal.102

RITIl Signore è buono e grande nell’amore.

dio 1Benedici il Signore, anima mia, quanto è in me benedica il suo santo nome. Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tutti i suoi benefici. RIT

Egli perdona tutte le tue colpe, guarisce tutte le tue infermità, salva dalla fossa la tua vita, ti circonda di bontà e misericordia. RIT

Misericordioso e pietoso è il Signore, lento all’ira e grande nell’amore. Non ci tratta secondo i nostri peccati e non ci ripaga secondo le nostre colpe. RIT

Quanto dista l’oriente dall’occidente, così egli allontana da noi le nostre colpe. Come è tenero un padre verso i figli, così il Signore è tenero verso quelli che lo temono. RIT

SECONDA LETTURA

Rm 14,7-9 – Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, nessuno di noi vive per se stesso e nessuno muore per se stesso, perché se noi viviamo, viviamo per il Signore, se noi moriamo, moriamo per il Signore. Sia che viviamo, sia che moriamo, siamo del Signore. Per questo infatti Cristo è morto ed è ritornato alla vita: per essere il Signore dei morti e dei vivi.

C: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO

Alleluia, Alleluia.

Vi do un comandamento nuovo, dice il Signore: come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.

Alleluia.

VANGELO

Mt 18, 21-35 – Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.
Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare i conti, quando gli fu presentato un tale che gli doveva diecimila talenti. Poiché costui non era in grado di restituire, il padrone ordinò che fosse venduto lui con la moglie, i figli e quanto possedeva, e così saldasse il debito. Allora il servo, prostrato a terra, lo supplicava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò ogni cosa”. Il padrone ebbe compassione di quel servo, lo lasciò andare e gli condonò il debito.

parabola del re e del perdono

Appena uscito, quel servo trovò uno dei suoi compagni, che gli doveva cento denari. Lo prese per il collo e lo soffocava, dicendo: “Restituisci quello che devi!”. Il suo compagno, prostrato a terra, lo pregava dicendo: “Abbi pazienza con me e ti restituirò”. Ma egli non volle, andò e lo fece gettare in prigione, fino a che non avesse pagato il debito.
Visto quello che accadeva, i suoi compagni furono molto dispiaciuti e andarono a riferire al loro padrone tutto l’accaduto. Allora il padrone fece chiamare quell’uomo e gli disse: “Servo malvagio, io ti ho condonato tutto quel debito perché tu mi hai pregato. Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?”. Sdegnato, il padrone lo diede in mano agli aguzzini, finché non avesse restituito tutto il dovuto.
Così anche il Padre mio celeste farà con voi se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello».
C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

COMMENTO

Perdonare è grandezza d’animo.

PERDONAREL’evangelista Matteo ci ricorda oggi il nostro impegno o missione cristiana che è quella di seguire le orme o i passi del nostro Grande Maestro Gesù Cristo. Gesù incarna in sé il sacramento del perdono. I nostri limiti umani tante volte rendono difficile l’accoglienza dei fratelli e l’esercizio della carità nei loro confronti. Per superare queste situazioni c’è un rimedio evangelico infallibile: il perdono. Il perdono è il “pane quotidiano” di una comunità o chiesa domestica. Infatti, ogni giorno, c’è bisogno di perdono, perché ogni giorno ci possono essere contrasti che creano divisioni. Nella logica del Vangelo perdonare significa dimenticare, non si tratta di memoria, ma di cuore, – e dimenticare significa amare di più il fratello, accogliendolo pienamente e comportandosi con lui come se nulla fosse accaduto, cioè senza lasciarci condizionare dal male ricevuto. Perdonare significa “ricordarsi per dimenticare” come dice il profeta Isaia: “io perdonerò la loro iniquità e non mi ricorderò più del loro peccato“. San Giovanni Paolo II nel messaggio per la giornata mondiale della pace del 1997 scriveva: “offri il perdono, ricevi la pace“, resta vero che non si può rimanere prigionieri del passato: occorre una sorta di purificazione della memoria affinché i mali non tornino a prodursi. Il perdono richiede fede, carità, rinnegamento di sé, lotta contro l’uomo della carne. Essa deve essere totale, nel cuore e nel comportamento. Dal perdono nascono la condivisione, il servizio, la pace, la partecipazione alle gioie e alla sofferenza altrui. Senza perdono c’è il cancro, il pericolo di rendere incurabile il nostro male. Vivendo solo in atteggiamento di perdono possiamo rivolgerci al Signore pregando: “rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori”, e potremo accostarci con verità ai sacramenti della riconciliazione e dell’Eucaristia. [Preparato dai giovani monaci del Monastero di San Vincenzo a Bassano Romano (VT)]

PREGHIERA DELLA SERA

pace e perdonoAiutaci o Signore ad essere umili e misericordiosi verso il prossimo. In cambio Ti affidiamo, le gioie e le fatiche, le rinunce e gli atti di carità che siamo riusciti a fare in questo giorno e Ti ringraziamo con tutto il cuore per tutto quello che fai per noi e ci dai ogni giorno. O Dio della misericordia e del perdono, che hai inviato il Tuo Figlio, morto sulla croce per la remissione dei nostri peccati; liberaci da ogni colpa e fa’ che viviamo nella gioia del Tuo perdono. Per Cristo nostro Signore. Amen.

ALMANACCO DEL 16 SETTEMBRE 2017

ALMANACCO DEL 16 SETTEMBRE 2017

Le pubblicazioni del calendario religioso di Maria Regina dell’Universo


serio11MESSAGGIO DI P. PIO

PER IL 16 SETTEMBRE

Non siamo tenuti, per evitare lo scandalo farisaico, ad astenerci dal bene (CE, 37).

Tratto da “Buona Giornata ” – Edizioni Padre Pio da Pietrelcina

——————————————–
 INDICE
Madonna_delle_grazie di Massa1MADONNA DELLE GRAZIE DI MASSA
Nostra Signora di Peñafrancia
Letture di sabato 16 settembre 2017
SANTI CORNELIO E CIPRIANO
SANTA LUDMILLA
Padre Gabriele Amorth
LA SCALA SANTA
NOVENA A SAN PADRE PIO
CORONA ANGELICA

—————————————-

IL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE

“ … al Sommo Pontefice … Il mio messaggio è … di riunire tutti i cristiani. …”

(Tratto dal messaggio del 16 settembre 1982)

—————————————————————————–

Madonna_delle_grazie di MassaMADONNA DELLE GRAZIE DI MASSA

Massa (MS) Toscana – 16 Settembre 1684

L’origine dell’omonimo santuario ad opera di Alberico II re di Massa avvenne in seguito al ritrovamento da parte di alcuni bambini, di un quadro raffigurante la Santa Vergine con in braccio il Bambino Gesù, quadro riconosciuto poi miracoloso in seguito ad una serie di miracoli.

La storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/madonna-delle-grazie-di-massa/

——————————————————————————-

PeñafranciaNostra Signora di Peñafrancia

Francia – Spagna -Filippine 1429

Nelle Filippine ricorre ogni anno il terzo Sabato del mese di Settembre.

Dalla Spagna alle Filippine,grande è la devozione per la Madonna di Peñafrancia, che proprio attraverso l’apparizione ad un semplice frate francese nel XV secolo, si farà amare da un confine all’altro della terra.

La storia e la devozione con il video su http://biscobreak.altervista.org/2014/09/nostra-signora-penafrancia/

——————————————————————————-

LETTURE DI SABATO

16 settembre 2017

XXIII Settimana del Tempo Ordinario (Anno I)

SANTI CORNELIO E CIPRIANO

“… Ogni albero infatti si riconosce dal suo frutto …”

La preghiera del mattino e della sera, le letture e il commento su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/letture-di-sabato-16-settembre-2017/

————————————————————————–

santi cornelio e cipriano2SANTI CORNELIO E CIPRIANO

Papa e vescovo, martiri (253/258) 16 settembre

La vita di questi due servi della Chiesa si interseca nel periodo della persecuzione di DioclezianoCipriano è il primo padre latino della Chiesa le cui opere sono sostanzialmente più teologiche che dogmatiche tanto che i suoi concetti restano validi nei secoli e viene ancora citato nei documenti del Vaticano II.

La storia e la video-storia su http://biscobreak.altervista.org/2016/09/santi-cornelio-e-cipriano/

————————————————————————–

SANTA LUDMILLAS. LUDMILLA

Martire (ca.860-921) 16 settembre

Ludmilla, figlia di un principe slavo, madre appena adolescente fu soprattutto una nonna speciale. Come a volte accade per gelosia della nuora, si vede togliere la tutela del nipote che educava cristianamente, alla morte del figlio, e con la vita pagherà questo suo attaccamento alla fede.

In briciole di luce la storia su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/santa-ludmilla/

—————————————————————————–

PADRE GABRIELE AMORTH

Sacerdote esorcista (1925 – 2016) 16 settembre

Ormai tutti conoscono anche solo di fama questo grande combattente di Cristo che con la croce e il rosario in mano ha fatto guerra a Satana e alle sue legioni. Tra chi ha sentito una sua testimonianza, chi lo ha contestato e chi lo ha osannato, pochi sanno la sua storia per questo ve la voglio raccontare.

La storia e le video-testimonianze su http://biscobreak.altervista.org/2017/09/padre-gabriele-amorth/

—————————————————————————–

LA SCALA SANTA

MaddellaCoronaFerrara di Monte Bardo – (Verona, Italy) 16 Settembre 2006

All’interno del Santuario Madonna della Corona, vi è la Scala Santa, una riproduzione di quella che salì più volte Gesù durante la sua Passione. Il 16 settembre 2006 è la data in cui venne celebrata la prima di molte  Messe comunitarie per i genitori che hanno perso un figlio. 

Su “Il tuo spazio” la storia del santuario, della famosa scala e un video del santuario su http://biscobreak.altervista.org/2013/09/la-scala-santa/

—————————————————————————-

PREGHIERE E PROPOSTE IN CORSO 

NOVENA A SAN PIO

La recita di questa novena prevede una supplica diversa da recitarsi per nove giorni consecutivi con una piccola frase di San Padre Pio. Si termina con la coroncina al Sacro Cuore di Gesù. Deve essere così recitata ogni giorno fino al giorno stesso della festa del santo da Pietrelcina il 22 settembre.

16 SETTEMBRE

padre pio maria bacioO Padre Pio da Pietrelcina, che hai tanto amato la Mamma Celeste da riceverne quotidiane grazie e consolazioni, intercedi per noi presso la Vergine Santa deponendo nelle Sue mani i nostri peccati e le nostre fredde preghiere, affinché cosi’ come a Cana di Galilea, il Figlio dica di si alla Madre ed il nostro nome possa essere scritto nel Libro della Vita.

« Maria sia la stella, che vi rischiari il sentiero, vi mostri la via sicura per andare al Celeste Padre ; Essa sia quale àncora, a cui dovete sempre più strettamente unirvi nel tempo della prova ». Padre Pio

CORONCINA AL S. CUORE DI GESÙ

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, chiedete ed otterrete, cercate e troverete, picchiate e vi sarà aperto!”, ecco che io picchio, io cerco, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria
padre pio e il cuore di Gesù
Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, qualunque cosa chiederete al Padre mio nel mio nome, Egli ve la concederà!”, ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O mio Gesù, che hai detto: “In verità vi dico, passeranno il cielo e la terra, ma le mie parole mai!”, ecco che, appoggiato all’infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia…

Padre Nostro, Ave Maria e Gloria

Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PREGHIAMO:

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non avere compassione degli infelici, abbi pietà di noi miseri peccatori, ed accordaci le grazie che ti domandiamo per mezzo dell’Immacolato Cuore di Maria, tua e nostra tenera Madre.

S. Giuseppe, padre putativo del S. Cuore di Gesù, prega per noi.
Recitare Salve o Regina

*************************

CORONA ANGELICA

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

V. – Vieni o Dio in mio aiuto.

R. – Affrettati a soccorrermi o Signore.

1° CORO ANGELICO

angeli2Ad intercessione di S. Michele e del celeste coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Padre nostro

Padre nostro, che sei nei cieli,sia santificato il tuo nome,venga il tuo regno,sia fatta la tua volontà,come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori,e non ci indurre in tentazione,ma liberaci dal male. Amen.

3 Ave, o Maria,

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne E benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

2° CORO ANGELICO

GLI ANGELIAd intercessione di S. Michele Arcangelo e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore darci la grazia di abbandonare la vita del peccato e correre in quella della cristiana perfezione.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

3° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del sacro Coro dei Troni, infonda il Signore nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

4° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele Arcangelo e del coro celeste delle Dominazioni, ci dia grazia il Signore di dominare i nostri sensi e correggere le corrotte passioni.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Angelo25° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del celeste Coro delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le anime nostre dalle insidie e tentazioni del demonio.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

6° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro delle ammirabili Virtù celesti, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

7° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste dei Principati, riempia Dio le anime nostre dello spirito di vera e sincera obbe­dienza.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

8° CORO ANGELICO

Arcangeli-tosiniAd intercessione di S. Michele e del Coro celeste degli Arcange­li, ci conceda il Signore il dono della perseveranza nella fede e nelle opere buone.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

9° CORO ANGELICO

Ad intercessione di S. Michele e del Coro celeste di tutti gli An­geli, si degni il Signore concederci di essere da essi custoditi nella vita presente e poi introdotti nella gloria dei cieli.

Padre nostro, tre Ave Maria, Gloria al Padre

Padre nostro a San Michele.

Padre nostro a San Gabriele.

Padre nostro a San Raffaele.

Padre nostro all’Angelo Custode.

4 Gloria al Padre in onore degli altri quattro Santi Spiriti che assistono al Trono di Dio.

ANTIFONA FINALE

arcangelo san micheleGloriosissimo Principe S. Michele, capo e duce degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, stella fulgente nella reggia di Dio, dopo Gesù Cristo condottiero nostro ammirabile, di sovrumana eccellenza e virtù, degnatevi liberare tutti noi, che a voi con fiducia ricorriamo, da ogni male, e fate per la vostra impareggiabile protezione che ogni dì vantaggiamo nel servire fedelmente il nostro Dio.

V. – Pregate per noi, o beatissimo S. Michele, Principe nella chiesa di Gesù Cristo

R. – Perchè possiamo essere fatti degni delle promesse di Lui.

PREGHIAMO:

Onnipotente sempiterno Dio, che con prodigi di bontà e misericordia per la salvezza comune degli uomini eleggeste a Principe della vostra Chiesa il gloriosissimo Arcangelo San Michele, fateci degni, vi preghiamo, di essere, per la sua potente intercessione liberati da tutti i nostri nemici sicchè nella nostra morte nessuno di essi ci molesti, ma ci sia dato di essere da lui medesimo introdotti alla presenza della eccelsa vostra divina Maestà. Per i meriti di Gesù Cristo Signore nostro. Amen

LITANIE A SAN MICHELE ARCANGELO

Signore, pietà

Cristo, pietà

Signore, pietà

Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici

Padre celeste, Dio, Abbi pietà di noiarcangelo san michele1

Figlio redentore del mondo, Dio, Abbi pietà di noi

Spirito Santo, Dio, Santa Trinità, unico Dio, Abbi pietà di noi

Santa Maria, Prega per noi

San Michele Arcangelo, Prega per noi

San Michele, Principe dei Serafini, Prega per noi

San Michele, ambasciatore del Signore Dio d’Israele, Prega per noi

San Michele, assessore della Santissima Trinità, Prega per noi

San Michele, preposto del Paradiso, Prega per noi

San Michele, chiarissima stella dell’ordine Angelico, Prega per noi

San Michele, mediatore delle divine Grazie, Prega per noi

San Michele, sole splendissimo di carità, Prega per noi

San Michele, primo modello di umiltà, Prega per noi

San Michele, esempio di mansuetudine, Prega per noi

San Michele, prima fiamma di ardentissimo zelo, Prega per noi

San Michele, degno di ammirazione, Prega per noisan michele arcangelo

San Michele, degno di venerazione, Prega per noi

San Michele, degno di lode, Prega per noi

San Michele, ministro della divina clemenza, Prega per noi

San Michele, duce fortissimo, Prega per noi

San Michele, dispensatore di gloria, Prega per noi

San Michele, consolatore degli sfiduciati, Prega per noi

San Michele, Angelo di pace, Prega per noi

San Michele, consolatore degli animi, Prega per noi

San Michele, guida degli erranti, Prega per noi

San Michele, sostegno di coloro che sperano, Prega per noi

San Michele, custode di chi ha Fede, Prega per noi

San Michele, protettore della Chiesa, Prega per noi

San Michele, dispensatore generoso, Prega per noi

San Michele, rifugio dei poveri, Prega per noi

San Michele, sollievo degli oppressi, Prega per noiSan-Michele-Arcangelo

San Michele, vincitore dei demoni, Prega per noi

San Michele, nostra fortezza, Prega per noi

San Michele, nostro rifugio, Prega per noi

San Michele, duce degli Angeli, Prega per noi

San Michele, conforto dei Patriarchi, Prega per noi

San Michele, luce dei Profeti, Prega per noi

San Michele, guida degli Apostoli, Prega per noi

San Michele, sollievo dei Martiri, Prega per noi

San Michele, letizia dei Confessori, Prega per noi

San Michele, custode delle Vergini, Prega per noi

San Michele, onore di tutti i Santi, Prega per noi

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, Signore.

i santi arcangeli1Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

V. – Prega per noi, o San Michele Arcangelo

R. – Perchè siamo degni delle promesse di Cristo  

PREGHIAMO: O Signore, l’intercessione dell’Arcangelo Michele, ci protegga sempre e in ogni luogo; ci liberi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Santi Angeli e Arcangeli, difendeteci, custoditeci.Amen.

Il fedele che devotamente usa un oggetto di pietà (crocifisso o croce, corona scapolare, medaglia) benedetto da un sacerdote qualsiasi può lucrare una indulgenza parziale“.