Crea sito

Giuseppina Norcia e la culla di Gesù Bambino

Giuseppina Norcia

e la culla di Gesù Bambino

13 giugno 1947 – 6 luglio 20085Bambino Gesù


Ho visto Gesù bambino scendere dal cielo su di una bianca nuvoletta, quanto era bello! Lo avvolgeva una luce di paradiso.”

Giuseppina Norcia nasce a Gallinaro, nella Valle di Comino, (Frosinone – Italia) il 21 gennaio 1940. Figlia di Cesidio Norcia e Antonella Fazio. All’età di sette anni, il 13 giugno 1947, poco prima della sua prima comunione, giocando da sola nel prato, vicino a casa, Giuseppina Norcia vede Gesù Bambino adagiato su di una nuvoletta scendere dal Cielo, e con Lui una grande luce. La piccola desiderosa di poterlo toccara e chiama la mamma, Suo sorriso. 

5Giuseppina Norcia

Iniziò così la sua straordinaria esperienza trasformandola in una donna semplice, umile e disponibile verso Dio e verso il prossimo. Si affiderà completamente al suo Gesù cercando di fare la comunione tutte le volte che le sarà possibile, Da Lui riceverà la grazia di parlare con i cuori delle persone in un modo straordinario e con il suo abbandono incondizionato, Dio le donerà un grande numero di grazie per coloro che in difficoltà le chiedono preghiere.

Tratto da un servizio del tg3 arricchito dalle testimonianze dei molti fedeli

A diciannove anni Giuseppina Norcia si sposa con Umberto Lombardi  dal quale ebbe 2 figli, ma dopo 12 anni di matrimonio il marito muore e lei si ammala gravemente. Durante la malattia ha un’apparizione, è 15 maggio 1974, Gesù insieme alla Madonna e a S. Michele Arcangelo le affidano una “missione di salvezza”. Le rivelano anche che presto guarirà. La malattia definita incurabile sembra straordinariamente passata dopo soli quattro giorni, sempre in seguito ad un apparizione del Signore. Questi le chiede di costruire una culla per se, un anno dopo è pronta verrà chiamata “Piccola Culla di Gesù Bambino ”, e diverrà meta di pellegrinaggi continui.

5 Copia di Particolare ingrandito di una delle ultime foto di Giuseppina Norcia all'ingresso della cappellina - Scattata da un fedele

Questi fatti non cambieranno minimamente il comportamento di Giuseppina Norcia che rimarrà sempre nella più assoluta umiltà e semplicità la sua vita di tutti i giorni.

In una sua testimonianza televisiva sulla rai disse: “ Le sto vivendo queste cose e per me è facile capire, ma per chi poi non si trova dentro, come posso dire, chi non vede come me il Signore chi non sente quello che Lui dice è molto difficile poi a comprendere quindi io sto sperimentando veramente l’amore di Dio. Tanti segreti mi ha detto Gesù, ma ancora non li posso rivelare.

Ingrandito di una delle ultime foto di Giuseppina Norcia all’ingresso della cappellina – Scattata da un fedele

PREGHIERA A GESÙ BAMBINO DI GALLINARO

Da parte della Chiesa sembra che all’inizio l’allora vescovo della diocesi Sora-Aquino-Pontecorvo, Monsignor Carlo Minchiatti sostenessero la veggente Giuseppina Norcia, ma la posizione ufficiale si è poi irrigidita con il suo successore Monsignor Lorenzo Chiarinelli il quale affermò che non vi era nessuna esplicita ed autorevole approvazione. Ad oggi però, il 5Giuseppina Norcia1miracolo di una bambina di sei anni affetta da “atassia sensitiva e atrofiaottica”, avvenuta nel 2007, sembra aver riaperto il caso. Più che di una guarigione sembra si tratti addirittura di una risurrezione, poiché era rimasta senza ossigeno al cervello da circa un’ora con l’immaginetta di Gesù Bambino e l’acqua benedetta tutti i presenti l’hanno vista aprire gli occhi.

La chiesetta che sua madre Antonietta Fazio fece costruire su un terreno di sua proprietà, dedicata proprio al Gesù Bambino, oggi meta di pellegrinaggi.

Centinaia di migliaia di persone accorrono piene di speranza e i prodigi continuano. All’età di 33 anni Giuseppina Norcia viene chiamata dal Signore, è il 5 luglio 2008. Ci rimane di lei quella Culla che Gesù stesso le ha chiesto di costruire per dare una speranza, una luce in un periodo di grande tribolazione per le anime e con essa tutti gli ex voto che si possono ammirare sulle pareti della sua casa in ringraziamento per doni del cielo ricevuti con fede sincera.

MIRACOLO DI GESÙ BAMBINO DI GALLINARO Da “StudioAperto”

Per saperne di più ecco il sito ufficiale http://www.nuovagerusalemme.it

 

 

Be Sociable, Share!

3 comments

  1. EMANUELA ha detto:

    HO SCOPERTO OGGI GESU’ BAMBINO DI GALLINARO, GRAZIE A PASQUALE UN MIO CARO COLLEGA CHE VI HA RICEVUTO UN MIRACOLO, NE SONO ENTUSIASTA E SPERO PRESTO DI VISITARE LA CAPANNA DEL GESU’ BAMBINO DI GALLINARO. CIAO

  2. biscobreak ha detto:

    Grazie Emanuela per la tua testimonianza, a presto! :)

  3. Morena ha detto:

    Io ho avuto l’onore di parlare con Giuseppina,spesso sono andata a Fallinaro in pellegrinaggio e spero che riapra al pubblico perché li ho sempre ritrovato la serenità di cui avevo bisogno e le risposte a tanti problemi…viva Gesù Bambino e viva Giuseppina.