Crea sito

2 ROSARI PER VICKA

2 ROSARI PER VICKA

La storia di due misteriosi e particolarissimi rosari, che la Regina della Pace ha asserito di aver regalato alla famiglia di Vicka ben due mesi prima dell’inizio delle apparizioni. Un’altro servizio del nostro inviato speciale Marco Ripamonti.

Uno dei primi avvenimenti straordinari avvenuti a Medjugorje, riguarda senza ombra di dubbio la stupenda storia dei due rosari donati due mesi prima dell’inizio delle apparizioni dalla Madonna alla famiglia di Vicka, vi raccontiamo dalle vive parole di Franjo, fratello di Vicka l’accaduto, lui, il custode dei due rosari. Racconta Franjo:

Nella Foto, Franjo fratello di Vicka con Marco Ripamonti

E’ stato intorno alle sei di mattina, circa due mesi prima dell’inizio delle apparizioni. Stavamo raccogliendo la legna e io stavo preparando tutto. Mentre mettevo tutti gli attrezzi necessari sul piccolo trattore e dentro il rimorchio del trattore, ho notato un paio di rosari nell’angolo del rimorchio. Ho preso i rosari e li ho portati a mia madre e mia nonna.

Mentre davo loro i rosari ho fatto una battuta, dicendo che “sicuramente la Madonna li sta mandando come avvertimento di pregare di piu'”. Abbiamo controllato con tutti i vicini in paese, pero’ nessuno ha richiesto i rosari. Qualche settimana dopo l’inizio delle apparizioni, mia madre ha detto aVickadi chiedere alla Madonna circa i rosari. Vicka le ha chiesto, e la Madonna ha risposto che e’ stato un regalo speciale, da parte sua, per la famiglia.

Nella Foto insieme a Marco Ripamonti, Franjo, Sabrina, Floriana e Finbar O’Leary , noto autore irlandese guarito miracolosamente a Medjugorje

La Madonna ha detto che i dure rosari erano per la nostra famiglia, l’intera nostra famiglia. Nel corso degli anni tutti i pellegrini che arrivano qui da noi, li desiderano, li cercano, io li custodisco. Anni fa, una guida e’ venuta e ha chiesto se per un’oretta poteva avere i rosari. Voleva permettere al suo gruppo di pregare con i due rosari. Li ha presi, ma senza la nostra autorizzazione e li ha portati in Italia. Il giorno seguente visto che non tornava con i rosari siamo andati a cercarla. Ci e’ stato detto che era tornata in Italia. Ci siamo procurati il suo numero e gli abbiamo chiesto di riportare indietro i rosari e gli abbiamo detto che se non avesse fatto cosi, noi saremmo andati in Italia a riprenderli. D’altra parte ogni pellegrino vorrebbe portarli via con sé.

La mamma di Vicka, Zlata ricorda quell’avvenimento e ci dice: Mio marito reagii in modo tipicamente maschile .Disse in modo risoluto: ” Lascia quei rosari sullo scaffale e andiamo a lavorare.Ma io non riuscivo ad avere pace. Chiesi a tutte le donne del vicinato se quei rosari fossero i loro. Ma la risposta era sempre negativa. La voce si sparse per tutta Medjugorje, ma nessuno reclamo’ per se’ i rosari. Quando la Madonna apparve e quando Vicka le chiese dei rosari, Lei rispose che era un regalo da parte sua e di Suo Figlio per la nostra famiglia“.

Concludo, dicendovi quanto la Regina della Pace ama sorprenderci con la Sua Materna protezione e vicinanza, donandoci Segni personalissimi del suo infinito amore. Auguro ad ognuno di Voi ogni bene, sempre uniti in preghiera, Vostro Marco Ripamonti. 

Vorrei solo sottolineare la particolarità di questi 2 rosari, uno dei quali ha una croce piuttosto grande, dietro la quale vi sono delle micro riproduzioni delle 14 stazioni della Via Crucis, anche se ora risultano un po’ usurate. L’altra più piccola sembra invece contenere una reliquia. Ancora grazie al nostro super inviato Marco Ripamonti che ci da la possibilità di condividere queste perle preziose di Medjugorje.

 

Comments are closed.