Crea sito

Marie Rose Kaborè

Marie Rose Kaborè 

Mistica – 11 ottobre 1987

marie-roseMarie Rose s’inserisce nella storia del suo paese l’11 ottobre 1987, quando il Cielo le mostra in visione l’assassinio del presidente rivoluzionario marxista, Thomas Sankara e le vengono lasciati messaggi inquietanti ed urgenti che riguardano il destino della Francia e del mondo intero.

Questo capitano si era impadronito del potere in modo brutale e cruento nella notte del 4 agosto 1983. In effetti, quattro anni più tardi, il 15 ottobre 1987, egli sarà assassinato.

La piccola Marie Rose faceva allora parte di un gruppo di preghiera. Dal 1985, con due sue compagne,]ustine e Clemente, ha il privilegio di apparizioni e di messaggi della Vergine Maria che è intervenuta in modo manifesto per liberare il paese dal giogo marxista…

Prima che Marie Rose conoscesse queste persone, la Vergine le mostra in visione successivamente una madre consigliera, suor Bianche Guirma, un sacerdote domenicano che sarà suo consigliere spirituale, il padre René Guirma, e un vescovo che farà conoscere i messaggi, mons. Constantin Guirma. Marie Rose conoscerà queste persone in incontri successivi, ma ella ignora che fanno parte della stessa famiglia! E sono esse che accompagnano Marie Rose.

marie roseNel corso di una prima visita al santuario mariano di Louda, vicino a Ouagadougou, con le due altre bambine, sue compagne, Marie Rose cade in estasi per 15 minuti davanti al vescovo. Qualche tempo dopo la Vergine Maria le dice che la sua famiglia è ormai quella del vescovo. Egli l’accoglie infatti nella sua residenza privata a Ouagadougou nel 1992 affinché possa dedicarsi alla preghiera e alla missione affidatale dal Cielo.

Il 20 novembre 1994, in occasione della celebrazione del giubileo d’argento della diocesi di Kaja, davanti al nunzio apostolico e a tutti i vescovi della Conferenza Episcopale del Burkina, in presenza del clero e dei fedeli, mons. Guirma proclama che la Madre di Dio e suo Figlio si sono manifestati e si manifestano ancora nel Burkina, e che la Signora del Cielo ordina che i suoi messaggi siano conosciuti e diffusi nel mondo intero.

Le visite del Cielo di cui Marie Rose Kaborè è gratificata non sono legate a un luogo, ma alla sua persona. Fin dall’inizio la Vergine Maria e il Signore vengono a: visitarla ogni notte e a darle dei messaggi. Vi sono trattati i misteri divini e i temi fondamentali delle nostre società. Questi messaggi superano infinitamente il livello e le capacità intellettuali della veggente e sono indirizzati alla Chiesa, al paese, al mondo e particolarmente alla Francia.

Da qui l’importanza della prossima visita di Marie Rose in Francia, prevista tra i14 maggio e il 7 luglio, accompagnata dal padre René Guirma. Ed ecco qui alcuni stralci dei messaggi dati a Marie Rose che ignorava del tutto la missione affidata alla Francia. Il 30 aprile 1996, Marie Rose ha ricevuto un messaggio sulla Francia da trasmettere al Papa tramite i suoi padri consiglieri. Eccone alcuni stralci:Marie Rose: “Il Signore ha detto: “La Francia è malata spiritualmente; è tempo che io risvegli la fede di questo paese“. E la Signora del Cielo ha detto: “La Francia è il mio cuore, la Francia è Me stessa. È la figlia primogenita della Chiesa e lo sono la figlia primogenita della Chiesa“. Come il Figlio e la Madre, lo ha ripetuto anche il Padre: “La Francia detiene il mondo intero, la Francia è il mio cuore e il mio cuore sanguina perché essa non ha più fede… Sì, lo perdo le forze che s’indeboliscono di giorno in giorno. Tutte le mie membra, tutto il mio Corpo è paralizzato dalle tenebre che invadono la Francia“.

Cristo e satana_bigDio Padre non sopporta che le tenebre invadano la Francia, è la prima volta che io vedo il Padre stesso soffrire… Di solito, vedo il Cristo soffrire sulla Croce. Mentre ora è proprio il Padre che è qui, con le braccia tese e che mi commuove. Se si può risvegliare la fede della Francia dice il Padre nel silenzio il mondo intero ritroverà la fede per sempre. Figlia mia aggiunge se i tuoi padri consiglieri Mons. Guirma consegna a Giovanni Paolo II il dossier sulle apparizioni di Yagma trasmetteranno al Papa ciò che lo sto per dirti e se il Papa farà ciò che chiedo, allora la fede ritornerà nel mondo

Ho visto l’ira di Dio Padre… perché la Francia è distrutta spiritualmente. Egli vorrebbe che si rianimasse la fede, vorrebbe che la Francia ritrovasse la fede. Poi, alzando la mano destra e il dito verso il cielo, il Signore mi ha detto: “Tu andrai a incontrare il mio rappresentante sulla terra e gli dirai le mie parole indirizzate a lui: ‘lo sono il Signore, sono il vostro Signore e Dio. Le dodici tribù d’Israele rappresentano dodici Chiese di Francia che tu devi risvegliare prima che sia troppo tardi’. Ascoltami mi ha detto ancora il Cristo un tempo Io avevo un fiore che apprezzavo perché rappresenta tutta una nazione. Questo fiore era la Francia. Un tempo essa era fiorente e piena di un profumo che mi dava sollievo. E a un tratto questo fiore è appassito. È sopraggiunta la siccità che ha fatto avvizzire questo fiore che amavo tanto. Esso non emana più quel profumo che mi ravvivava il cuore. E ora eccomi ritornato per chiedere a quelli che si occupano di questo fiore di cercare di rianimarlo e ridargli vigore“.

addolorata18Dice il Padre: “Non ne posso più, non ne posso più; è tempo che la Francia si risvegli, perché per lei si annuncia il castigo, che sarà catastrofico“.

Ci sono ancora molti segreti che riguardano la Francia. Ho visto apparire la Signore del Cielo tutta in lacrime. Sto per piangere anch’io quando rivedo la Madonna in lacrime e che si lamenta:”Ho troppo male al cuore vedendo la Francia: tutte le mie membra, tutto il mio corpo crolla in silenzio. lo ti amo, o Francia, e non posso lasciarti così!”.

lo non ho studiato la storia di Francia né quella dei suoi re. Il Cristo mi ha fatto lasciare il collegio quando frequentavo la terza classe, perché, dice il Signore, non era quello il mio ambiente e dovevo lasciare tutto per andare incontro a Lui e compiere una missione. Allora il Signore mi ha detto: “Figlia mia, a partire da questo giorno in cui tu hai deciso di lasciare il mondo per Me, il tuo spirito non sarà più di questo mondo, ma sarà mio, e tu vivrai unicamente per la tua missione, perché lo ho molti compiti da affidare e ho bisogno di molti apostoli“.

Il 12 luglio 2001 Maria dice: “Ora è tempo che i nostri messaggi escano allo scoperto. La Chiesa sarà scossa fino al suo cuore, ma saranno i messaggi che avete ricevuto a risvegliarla e a ricordarle ciò che deve fare. Risvegliate dunque la Francia perché il suono della tromba si è già sentito. La Francia tornerà a voi, e l’aiuto verrà sempre dalla Francia.lo sono la Figlia Primogenita di Gerusalemme, e la Francia lo è ugualmente: perché non dovrei allora venire in vostro aiuto? lo toccherò sempre e fin da ora il cuore della Francia… E non aver paura, tu, figlio mio René (il padre René Guirma)… Non temere di andare verso la Francia o verso qualcun altro… Risvegliate tutta la Francia, io darò un segno. Tutto ciò che avete dato come richiesto prima, si realizzerà… E sappiate che sono i messaggi che voi avete, che salveranno la Francia. Torna dunque verso la Francia, dirai loro: demoni e angeli‘Desidero che tutti questo messaggi dati da questa Buona Signora del Cielo che sono lo stessa giungano a voi’. Torna dunque a loro con fede, lo sono con te””

Marie Rose racconta anche di un combattimento tra Gesù e Satana che le fu concesso di vedere in visione:

Ho visto prima Satana e la sua armata, i suoi combattenti armati fino ai denti con ogni sorta di armi Alcune hanno la forma di grandi forche, di tante armi che non posso ricordare Satana vuole attaccare e turbare il mondo intero davanti al Signore Dopo questa visione dell’esercito infernale, ho visto Satana, piantato davanti al suo esercito, e Gesù, dritto davanti ai suoi Dio ha disposto il suo esercito così dapprima i santi, poi gli angeli disposti per gradi Sono i santi che il Signore manda prima nel mondo Seguono poi gli angeli, a ondate. E Satana dice al Signore Concedimi l’autorizzazione di attaccare il tuo rappresentante che sta a Roma e vedrai, tutta la tua Chiesa sarà distruttaE il Signore rispose nel silenzio Va’ pure, ti autorizzo Ma sappi che non potrai far nulla contro la mia Chiesa, non potrai distruggerla” Ci fu un silenzio, poi la voce riprese a parlare Essendo il Signore un Dio di silenzio, non ama parlare troppo, ma il capo dei demoni che vuole tormentarlo, Lo assilla per farLo parlare. Diversamente la sua gloria e la sua potenza Gli donano il silenzio. Dio è il Dio del silenzio. Quando Satana, il nemico, si sarà schierato, non si avrà più il tempo di suonare l’allarme: sarà troppo tardi.

Nell’attesa il demonio è scatenato, perciò fa pressione mirando all’eliminazione degli uomini di Chiesa. La battaglia è iniziata, ma la Chiesa lo ignora. Se i cieli si spalancassero ai vostri occhi, vedreste la battaglia che vi infuria. Satana oscura il mondo con il suo fumo, un fumo che entra nel cuore degli uomini e li incita alle nefandezze, ai crimini, ai delitti. Satana perseguiterà vescovi, preti e religiosi. Dovunque la Chiesa sarà attaccata.

caritàÈ questo che lui ha chiesto e che gli è stato concesso. Quelli che hanno una fede viva resisteranno alle incursioni, ma egli ne ucciderà qualcuno. Ben presto sentirete che il mondo è sconvolto. Dopo che ebbi mangiato il fuoco, il Cristo disse: “Va’ a dire al mio servitore Costantino (è mons. Guirma, Vescovo ora in pensione) che sono lo che ti mando. Faccia elemosine per salvare tante anime che lui non vede, ma che lo, suo Dio, vedo bene. Non ho bisogno delle buone azioni dei ricchi di questo mondo perché i loro cuori sono posseduti dal demonio. Anche se fanno elemosine di miliardi, ciò non mi tocca perché è il demonio a possedere il loro cuore“.

Attraverso Marie Rose Kaborè Dio dice che è giunta l’ora della sua ira, ecco perché Satana vuole agire in anticipo per sconvolgere tutto. Dio vuole purificare la terra, e Satana vuol mettere disordine. Dio vuole venire a dare freschezza nei cuori e Satana vuole incendiare dappertutto, mettere il disordine della guerra dovunque. E il Cristo dice:Amica mia, di’ al mio servitore di non spaventarsi perché, come la Chiesa sarà attaccata fino al suo seno, molti miei servitori rischieranno di perdere la fede questa volta perché l’attacco del demonio sarà potente e nessuna Chiesa su questa terra vi sfuggirà. Ma quelli che si sono affidati al mio Cuore e al Cuore di mia Madre non saranno toccati né nel loro cuore né nella loro anima, ma in ciò che li circonda. lo permetterò al demonio di devastare non la loro persona, né la loro anima, né il loro cuore, ma ciò che essi stessi hanno realizzato facendo uso del mondo. Roma sarà attaccata e l’attacco a Roma sconvolgerà tutti i miei servitori. Il mondo stesso sarà attaccato. Signore mi ha detto di pregare per il Papa“.

Traduzione da Stella Maris

Per leggere la traduzione integrale visita il sito http://www.entraevedi.org/Marie%20Rose.htm

 

Comments are closed.