Crea sito

Nostra Signora di Ardents

NOSTRA SIGNORA DI ARDENTS

Ardents, Francia – 28 maggio 1105

Notre-Dame des Ardents à ArrasIl giorno di Pentecoste Domenica 28 maggio 1105, verso le tre del mattino, la Vergine Maria è apparsa nella Cattedrale di Arras, ora la chiesa di San Nicola consegnando una candela accesa per la guarigione dei malati.

E’ detta anche la Madonna della Candela Santa. Si narra che nel 1105, Arras fu colpita da una terribile malattia che decimava la popolazione: il popolo vide questa calamità come una punizione divina o addirittura un castigo maligno. Iniziarono così tutti a pregare con grande devozione la Santa Vergine invocando disperati la sua intercessione.

Nel frattempo 2 giocolieri di nome Itier Brabante e Norman Saint-Pol stavano litigando pesantemente poiché il fratello del primo era stato ucciso dal secondo. Accade così che dopo una notte di preghiera, entrambi fanno lo stesso sogno, nel quale la santa Vergine appare loro invitandoli alla riconciliazione in cambio di una grazia enorme, la sanità dei malati di Arras.

Notre-Dame des Ardents à Arras3La Santa Vergine apparve ai giocolieri e al Vescovo di Arras così come aveva promesso in sogno porgendo loro una candela accesa. La cui cera versata in acqua avrebbe potuto risanare i malati.

“…Si darà da bere ai malati l’acqua contenente la cera di questa candela. Versatela anche sulle loro ferite “. Ma Norman e Itier sapevano bene che il miracolo si sarebbe compiuto solo in seguito alla loro riconciliazione. Grazie a questa sollecitazione di Maria SS si riappacificarono e con l’aiuto del Vescovo riuscirono a guarire molti malati.

Diversi dipinti raccontano questa storia. I più recenti li troviamo al Museo Diocesano. Dopo i miracoli di guarigione nasce presto una confraternita i cui obiettivi sono quelli di rendere culto regolare alla reliquia della Santa Candela.Notre-Dame des Ardents à Arras2

Nel 1215, Margherita delle Fiandre donò alla confraternita un reliquiario intarsiato d’argento e filigrana prendendo la forma della candela Santa, ora conservato nel Museo Diocesano e mostrato ogni anno durante la processione di Ardent a maggio. Restaurato nel 1791 da un orafo locale, è stato di nuovo restaurato nel 1860 da un orafo parigino. Il reliquiario originale è conservato presso il Tesoro della cattedrale di St Vaast Abbey ed è oggetto di venerazione dei cristiani dal Medio Evo; ogni anno durante la novena che si svolge tra l’Ascensione e la Pentecoste ricorrenza del miracolo, viene presentata ai pellegrini.

La contessa decise di costruire anche una cappella a Little Square, con un campanile di quasi trenta metri, con 6 piani e sormontato da una guglia. Nel XVI secolo, si aggiunge un padiglione ai piedi della torre. Raso al suolo da una bomba durante l’assedio del 1640 fu nuovamente ricostruita nel 1648.NOSTRA SIGNORA DI ARDENTS1

Fontihttp://medieval.mrugala.net/Architecture/France,_Pas-de-Calais,_Arras/Arras,%20La%20Sainte-Chandelle.htm;  https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=fr&u=http://arras.catholique.fr/page-11982-arras-eglise-notre-dame-ardents.html&prev=search

Comments are closed.