Crea sito

LA PATRONA DEL PARADISO

LA PATRONA DEL PARADISO

Nostra Signora della Concezione di Ujarrás

Ujarrás (Costa Rica) 23 marzo

Nel XVI secolo un pescatore indiano alla foce del fiume Pacuare, notò una scatola di legno che veniva spinta a riva dalle onde. All’interno vi era quella che poi venne chiamata Nostra Signora della Concezione di Ujarrás, la Patrona del Paradiso. Grazie a Lei Ujarrás diventò la culla della fede mariana in Costa Rica.

Ujarrás è un villaggio sito nella valle di Orosí nel centro della Costa Rica, a sud-est della capitale provinciale di Cartago. Si trova nel bel mezzo della Cordillera de Talamanca e la catena centrale vulcanica. Questo pezzo di territorio fu abitato da aborigeni e governato da un capo “Guarco” fino all’arrivo e alla dominazione degli spagnoli.

Nel XVI secolo un pescatore indiano alla foce del fiume Pacuare, notò una scatola di legno che veniva spinta a riva dalle onde. Senza aprirla la mostrò agli altri amici e decise di portarla a Cartagine. Lungo il tragitto si fermò per riposare ad Ujarrás, ma quando fu il momento di ripartire la scatola era diventata così pesante che nessuno sembrava in grado di spostarla. Confuso si recò al convento dei Francescani a Cartagine, per chiedere consiglio ai monaci i quali suggerirono di seguire i desideri della Vergine ed eresse così un piccolo eremo di paglia.

Un’altra versione prevede che sia stata getta in mare, per non farla cadere nelle mani dei pirati e che la scatola contenesse addirittura tre immagini, una delle quali arrivò ad Ujarrás, una in Nicaragua, con il nome di nostra signora del Vecchio, mentre della terza non se ne sa nulla.

La chiesa primitiva fu costruita tra il 1575 e il 1580 e rinnovata nel 1638-1640 dal governatore Gregorio Sandoval, mentre la chiesa in muratura che conosciamo è stata fatta dal Governatore Gómez de Lara. La fama e la devozione aumentarono in seguito alle numerose grazie che Nostra Signora della Concezione di Ujarrás e più brevemente la “Regina delle Valli” elargiva con amore ai suoi devoti. Si dice anche che quando il pirata inglese Henry Morgan attaccò il villaggio nel 1666, la Vergine Maria apparve con un esercito mentre si stava svolgendo una processione per chiedere la sua intercessione, respingendo così l’attacco. Per questa ragione venne chiamata “Rescue Ujarrás”.

Durante l’eruzione del vulcano Irazu nel 1723 nuovamente la Santa Madre venne in soccorso dei suoi fedeli che la supplicavano con preghiere e penitenze.

Nel 1833, il paese fu oggetto di una devastante alluvione.  Ancora una volta un caso straordinario fece pensare ad un suo miracoloso intervento. Le campane suonarono da sole al momento opportuno attirando l’attenzione di tutti, che riuscirono a mettersi tutti in salvo prima che accadesse l’irreparabile.

Dopo questo fatto però si decise per lo spostamento della popolazione in una zona che doveva essere più vivibile e meno pericolosa, tuttavia, sembrò più una mossa politica che una reale necessità, infatti lo spostamento non migliorò le condizioni della popolazione indigena di Ujarrás, per lo più meticci, che si estinse nei primi anni del 18 ° secolo.

Rimangono le rovine della chiesetta a testimonianza della storia di questa città. Grazie agli sforzi del famoso sacerdote Florencio del Castillo, presidente della Corte di Cadice nato qui, a Ujarrás venne eretta una nuova chiesa nel 1813.

Ogni anno una massa annuale si tiene la Domenica più vicina al 14 aprile per celebrare la festa della Virgen de Ujarrás: Patrona del Paradiso.

Fonti: http://www.mariancalendar.org/our-lady-of-ujarras-costa-rica/; https://en.wikipedia.org/wiki/Ujarr%C3%A1s

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Comments are closed.