Crea sito

NOSTRA SIGNORA DEGLI EMIGRANTI

NOSTRA SIGNORA DEGLI EMIGRANTI

Nossa Senhora do Desterro

Florianópolis (Brazil) 17 febbraio 1673

Il 17 febbraio, 1673, secondo la tradizione fu un cacciatore locale di nome Francisco Dias Velho di San Paolo a fondare la città di Nossa Senhora do Desterro sull’Isola di Santa Catarina nel sud del Brasile.

Florianópolis è una città del Brasile, capitale dello Stato di Santa Catarina, fondata nel 1726 col nome di Nossa Senhora do Desterro, in italiano Nostra Signora degli Emigranti (letteralmente: dell’esilio), la città venne rinominata nel 1894 in onore di Floriano Peixoto, capo del governo che pose fine alla Rivoluzione Federalista. La città è comunemente conosciuta con il nomignolo di Floripa, vanta il riconoscimento statistico di capitale brasiliana con la migliore qualità della vita e indice di sviluppo umano.

STORIA

Secondo la tradizione fu un cacciatore locale di nome Francisco Dias Velho di San Paolo a fondare la città di Nossa Senhora do Desterro sull’Isola di Santa Catarina nel sud del Brasile il 17 febbraio 1673,.

Francisco si insediò in questa terra insieme alla sua famiglia, due gesuiti, pochi altri brasiliani portoghesi e centinaia di lavoratori indiani. Dal loro insediamento nacque l’attuale città di Florianópolis, e dalla sua cappella la Cattedrale dedicata alla patrona della città. Nostra Signora degli Emigrati, celebrata annualmente in questa data il 17 febbraio.

Una scultura in legno di tiglio creata da un laboratorio tirolese italiano che si trova nella cattedrale di Nostra Signora degli Emigranti mostra la Sacra Famiglia che come emigranti si recano in Egitto, dopo che l’avvertimento dell’angelo a San Giuseppe, il quale lo informa in sogno dell’intenzione del Re Erode di uccidere il Bambino Gesù. Questa scultura fu benedetta il 30 maggio 1902.

Il viaggio fu lungo e doloroso, ma anche ricco di consolazioni. La leggenda vuole che un albero di palma vicino al quale la vergine si era appoggiata insieme al Santo Bambino li ricoprì per proteggerli.

In un’altra occasione, si narra che la Sacra Famiglia fu attaccata dai ladri, i quali però non fecero loro alcun male grazie ad brigante in particolare che supplicò i compagni, divenendo in seguito il buon ladrone, morto sulla croce di fianco al Signore, ricordato con il nome di San Dimas.

Arrivando in Egitto, la Sacra Famiglia si stabilì in una piccola grotta nella città di Heliopolis, dove c’era un insediamento ebraico e un tempio in onore del vero Dio, che quasi eguagliava quello maestoso di Gerusalemme. La Sacra Famiglia trascorse molti mesi in Egitto, finché un giorno, Erode morì, e l’angelo del Signore riapparve a san Giuseppe avvisandolo che era ora di tornare. Ma anche il nuovo re Archelao incuteva timore a Giuseppe che si fermò in Galilea. Là, Vissero in una città chiamata Nazaret, realizzando la profezia che lo avrebbero chiamato Nazareno (Mt 2,20-23).

Verso la fine del XX sec. durante il periodo coloniale spagnolo e portoghese vi hanno trovato rifugio diversi alchimisti e da qui il soprannome di “Isola Magica”.

Tutti coloro che visitano la Cattedrale di Florianopolis vengono colpiti dalla bella scultura della Madonna degli Emigranti, posta su un altare laterale. Si tratta di un insieme che rappresenta San Giuseppe che tira l’asino sul quale si trova la Santa Vergine Maria con in braccio il Bambino Gesù.

Florianopolis

I primi abitanti della regione di Florianopolis erano indiani Tupi-Guarani. Praticavano l’agricoltura e la pesca. Prova della loro presenza sono i mucchi di conchiglie posti nei siti archeologici che risalgono al 4800 aC. Nei primi anni del XVI secolo, le navi sbarcarono sull’isola di Santa Catarina, per rifornirsi di cibo e acqua.

Tuttavia, solo Francisco Dias Velho, insieme alla sua famiglia, aprì l’isola alla colonizzazione con la fondazione della Madonna degli Emigranti.

L’isola di Santa Catarina, è diventata una posizione militare strategica per i portoghesi in Brasile meridionale. Seguì un periodo di prosperità, grazie all’agricoltura e alla produzione di cotone e lino, alla farina di manioca e i merletti.

Nel 1823 è diventata la capitale della provincia di Santa Catarina.

Fonte: http://www.mariancalendar.org/nossa-senhora-do-desterro-florianopolis-santa-catarina-brazil/https://it.wikipedia.org/wiki/Florian%C3%B3polis

 

Be Sociable, Share!

Comments are closed.