Crea sito

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

Sora Emmanuel Maillard - Medjugorjefebbraio 2017 di suor Emmanuel

sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

Anche questo mese grazie a Suor Emmanuel ci giungono informazioni e spiegazioni su Medjugorje e alcuni brani e critiche del suo nuovo libro sulla Misericordia.

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!

L’APPARIZIONE DEL 02 febbraio 2017

Il 2 febbraio 2017, Miriana ha ricevuto la sua apparizione mensile alla Croce blu, alla presenza di una piccola folla. Dopo l’apparizione, Mirjana ha trasmesso il seguente messaggio che la Gospa ci invia:

“Cari figli, voi che cercate ogni giorno della vostra vita di offrirvi a mio Figlio, voi che cercate di vivere con Lui, voi che pregate e vi sacrificate, voi siete la speranza in questo mondo inquieto, voi siete i raggi della luce di mio Figlio, il Vangelo vivo, voi siete i miei cari apostoli dell’amore. Mio Figlio è con voi, Lui è con coloro che pensano a Lui, coloro che pregano, ma allo stesso modo Lui, con pazienza, aspetta coloro che non lo conoscono. Perciò voi, apostoli del mio amore, pregate con cuore, mostrate con le opere l’amore di mio Figlio. Questa è l’unica speranza per voi, questa è l’unica via verso la vita eterna. Io come Madre sono qui con voi. Le vostre preghiere rivolte a me sono le più belle rose d’amore per me: non posso non essere lì dove sento il profumo delle rose. La speranza c’è. Vi ringrazio.”

Il Vaticano si muove!

Mons. Henryk Hoser, arcivescovo di Varsavia-Praga in Polonia

L’11 febbraio, festa della Madonna di Lourdes, il Segretario di Stato ha comunicato che il Papa Francesco ha incaricato Sua Eminenza, Mons: Henryk Hoser, arcivescovo di Varsavia-Praga in Polonia (nominato all’epoca da San Giovanni Paolo II), di recarsi a Medjugorje come inviato speciale della Santa Sede. Lo scopo di questa missione è di conoscere meglio la pastorale esistente sul posto e soprattutto di valutare le necessità dei fedeli che vi si recano in pellegrinaggio. Il Card Burke, addetto stampa della Santa Sede, ha notato che la missione di Mons. Hoser tratta delle necessità spirituali della gente, cioè la pastorale, la liturgia, le catechesi, i sacramenti e l’esperienza di devozione.  Da questo studio potranno nascere delle iniziative per l’avvenire. Questa missione è centrata esclusivamente sulla pastorale. Mons. Hoser continuerà ad esercitare il suo ministero a Varsavia-Praga in Polonia, e dovrebbe terminare il suo mandato a Medjugorje entro l’estate.

Preghiamo ardentemente e con fiducia per questo inviato speciale, e vedremo nell’estate i frutti che questa missione porterà. Mi fido molto di questa parola di Vicka: “La Madonna farà il suo piano!Noi possiamo accelerare o ritardare la realizzazione di questo piano. Ogni mese, la Vergine ringrazia coloro che rispondono al suo appello, conta su di loro, gli “apostoli del mio amore”, per abbreviare il tempo della prova ed avvicinare il trionfo del suo Cuore Immacolato.

Una Gospa superstar?

Delle nuove confuse notizie sono apparse recentemente in molti media riguardo a Medjugorje. Rimaniamo calmi e vigilanti! Come accade spesso, ai giornalisti piace fare degli “scoop” per attirare l’attenzione, senza tanto preoccuparsi della verità. Utilizzare una parola fuori del contesto, significa manipolare, ed è ingannare il lettore!

Il fatto che Papa Francesco riceva ogni giorno un messaggio di una cosi detta Vergine, fa capire che ovviamente reagisce negativamente. Ma notiamo che non ha dichiarato nulla sulla Vergine a Medjugorje. Al contrario, la sua triplice descrizione di questa cosi detta Vergine, prova chiaramente che non intendeva parlare di Medjugorje, e questo per tre motivi ben definiti:

  1. La Vergine a Medjugorje non dona un messaggio al giorno
  2. Lei non attira l’attenzione dei fedeli sulla sua propria persona, ma non smette mai di invitarci a mettere Dio al primo posto nelle nostre vite.
  3. A nessun pellegrino di Medjugorje è mai venuto in mente di fare di lei una superstar! La Gospa vuole solo riorientarci verso l’amore di suo Figlio. Finiamola con queste inutili contorversie!
Buona notizia!

Finalmente, è uscito il mio ultimo libro (per adesso in francese): “Scandalosa Misericordia. Quando Dio supera i limiti”. Il Padre Jacques Philippe, cdb, ha scritto la prefazione, e ne cito qui dei brani: “Il libro di Suor Emmanuel ci offre l’opportunità, con dei racconti molto vari, di toccare con mano in maniera estremamente viva e personale gli interventi della misericordia. La misericordia non è una idea astratta, ma una realtà che ha travolto e trasformato in profondità la vita di moltissime persone.  I vari capitoli illustrano i modi nei quali l’amore benevolente e gratuito di Dio può fare irruzione in una esistenza umana e operare, in casi nei quali tutto sembrava perduto, delle vere e proprie risurrezioni. La forza di questo libro non è quella di parole ma di testimonianze viventi…

Vorrei darvi un breve estratto dal libro e poi un estratto dalla prefazione di Padre Jacques Philippe (nella versione francese).

Padre Jacques Philippe

Come posso sopportare di passare il resto della mia vita come un invalido in questo ospedale?si chiedeva Padre John. Una terribile pesantezza lo prese. I semi della depressione erano seminati. Notte dopo notte Padre John si sentì sempre più depresso, e la disperazione cominciò ad invaderlo. Era lì, confinato nel suo letto senza niente da fare, senza speranza di miglioramento. Ed era proprio lui, l’instancabile ed attivo operaio per eccellenza. Che contrasto con la vita di prima. Lottando con la sua solitudine e con una terribile sensazione di impotenza, urlava al Signore ogni giorno: Aiuto! Aiuto! … Improvvisamente udì la voce di Cristo che gli chiedeva: “Figlio mio, quanti anni ho?”. Padre John rispose, “Signore, hai 33 anni!”. “E tu?” “Cinquanta” rispose Padre John. Il Signore continuò: “Come mai non mi hai mai ringraziato? Ti ho dato 18 anni più di me da vivere. Io ero morto a 33”. “Si, Signore. Scusami. Perdonami per non averti mai ringraziato per questi 18 anni di vita in più che mi hai dato”. “Hai parlato bene di me John, ma tu non mi conosci. Assaggiami” (Padre John raccontò che Gesù enfatizzò la parola “assaggiami”).

Signore, cosa intendi dire con questo?”. ”Figlio mio, non ti ho consacrato per essere un operaio. Non ti ho consacrato per essere un amministratore. Ti ho consacrato per essere ME. Sii ME!”. Padre John rimase sconcertato quando udì il modo in cui Gesù gli diceva “Sii Me!” Gesù aggiunse: “Mentre soffrivo, mi sono sentito abbandonato, respinto, condannato, e inchiodato. Era una situazione molto dolorosa. Adesso sai”. Padre John comprese una realtà che ci concerne tutti. Prima, lui faceva mille lavori per Dio, ma la preghiera era pericolosamente assente. Attraverso la sua situazione di handicappato, il Signore gli fece capire quello che LUI si aspettava dai Suoi preti, che facessero le opere DI DIO, e non PER DIO. Cioè le opere che Dio stesso ha preparato per loro secondo i Suoi piani divini.

Dalla prefazione di Padre Jacques Philippe (alla versione francese): “Siamo innamorati di libertà. Eppure, in maniera un po’sbalorditiva, il nostro mondo non si rende abbastanza conto della forza liberatrice del perdono. Aspiriamo alla libertà, ma non utilizziamo sempre i mezzi per ottenerla! Per essere veramente liberi, abbiamo bisogno di perdonare…………  Il perdono è talvolta difficile; può talvolta sembrare impossibile. E’ una grazia da mendicare umilmente in preghiera, e ci vuole talvolta molto tempo per arrivarci. E’ però assolutamente necessario. Chi non perdona, non guarirà mai completamente dal male che ha subito e dalle ferite che gli sono state inflitte……  La sorgente ultima di ogni perdono si trova in Dio, nel cuore infinitamente misericordioso di Dio. E’ a questa sorgente che tutte le ferite dell’uomo ricevono guarigione e consolazione. Coloro che andranno ad attingervi troveranno un giorno una felicità ed una gioia senza paragone, di fronte alle sofferenze che hanno conosciuto od al male che hanno subito o commesso

Prefazione di Saverio Gaeta (alla versione italiana): “Il Giubileo straordinario della misericordia è terminato e le Porte sante sono state chiuse, ma la porta del cuore giusto e misericordioso di Dio resta sempre spalancata. E ora, a farci da guida in questa strada verso la misericordia c’è, come tante altre volte in passato sulle più diverse tematiche della fede cristiana, suor Emmanuel con questo suo nuovo libro. Molteplici sono le storie che vengono presentate come luminose testimonianze di tutte le sfaccettature che la dimensione della misericordia incarna. E ciascuna di esse ha un particolare sapore e significato, poiché è esperienza di vita vissuta, non astratta teoria. Misericordia ricevuta, misericordia donata, in un perenne intreccio di cuori che hanno reciprocamente compassione, come l’etimologia della parola suggerisce. Nelle pagine del libro si trovano volti conosciuti – santi come madre Teresa di Calcutta, padre Pio da Pietrelcina, Giovanni Paolo IIe protagonisti della storia mistica del XX secolo, da suor Lucia di Fatima a Bruno Cornacchiola delle Tre Fontane a Roma. Ma la maggior parte delle testimonianze appartiene a nomi meno noti, persone “normali” che hanno però vissuto esperienze straordinarie, molto spesso all’ombra del manto protettivo di Maria.

Di fatto, tra le 51 invocazioni delle Litanie lauretane e le diverse centinaia di titoli con cui la Madonna si è presentata nelle sue apparizioni, l’appellativo “Madre della Misericordia” è certamente uno dei più significativi e affascinanti. Perché la misericordia in questo caso non è soltanto un aggettivo, che indica un importantissimo attributo divino, ma un sostantivo: rappresenta Colui che è Misericordia, suo Figlio, Gesù Cristo. Proprio la missione che da decenni ormai suor Emmanuel sta vivendo a Medjugorje, in uno dei luoghi benedetti dalla presenza costante di Maria, l’ha condotta a parlare in ogni continente. Questo le ha consentito di incontrare innumerevoli persone, che le hanno spalancato il proprio cuore per raccontare le meraviglie che, tramite l’intercessione della Vergine, sono maturate in loro. Oltre a questi racconti dei protagonisti diretti, ha potuto conoscere nel corso degli anni tantissime altre storie, mediante letture suggerite dagli amici che ha in giro per il mondo e aneddoti raccontati da persone che ne sono venute a conoscenza attraverso contatti personali. Una ricchezza di contenuti straordinaria, che suor Emmanuel ha voluto condividere con tutti noi per aiutarci a camminare sulla strada verso la vita eterna. Si potrebbe davvero dire che in filigrana su ogni pagina è scolpita l’esclamazione di san Filippo Neri: «Preferisco il Paradiso!». Ma per giungerci è necessario percorrere l’itinerario che Dio ha immaginato su misura per ciascuno di noi. Lungo questo viaggio, con i suoi inevitabili alti e bassi, le esperienze proposte in questo libro risultano utilissime come concreti punti di ispirazione e di riferimento e aiutano a non cadere nell’ansia o nello sconforto. Con la perenne certezza, come conclude suor Emmanuel, che «la misericordia di Dio non ha niente a che vedere con la giustizia umana e neanche con la semplice morale”.

Edizioni delle Beatitudini (in francese).  295 pagine con foto. Prezzo 18,50  Potete ordinarlo per internet, sia attraverso Maria Multimedia, www.mariamultimedia.com sia sul sito di Amazon, www.amazon.fr, e sia sul sito EDB www.editions-beatitudes.com. Si troverà anche nelle librerie religiose. In futuro sarà disponibile in formato E-Book . Vi avviserò appena sarà disponibile la versione italiana.

Come aiutarci?

Per accelerare la traduzione di questo libro, abbiamo ancora bisogno di preghiere e di traduttori esperti francese-inglese, francese-polacco, e francese-slovacco. Scriveteci a : gospa.fr@gmail.com  GRAZIE!

Attenzione!

La prossima “diretta” avrà luogo il 3 marzo alle 21.00. Parlerò del messaggio del 2 e del centenario di Fatima. La ritrasmissione della diretta del 3 gennaio si trova su: www.enfantsdemedjugorje.fr/index.php/le-direct-du-3.html

Cara Gospa, che pazienza che hai con noi!  Non perderla e non smettere di visitarci! Che faremmo senza di Te? Coloro che ti respingono ti accoglierebbero con gioia se solo ti conoscessero!

Suor Emmanuel +

Tradotto dal francese

Le missioni di questo mese tratteranno della misericordia e del messaggio di Fatima: in Italia :  Il 24, 25 e 26 febbraio, in ASSISI. A Santa Maria degli Angeli, XImo Convegno Nazionale Apostoli della Divina Misericordia, presso il Pala Eventi accanto al Teatro Lyrick, Via di Valecchie. Sul tema : “Da Fatima al trionfo del Cuore Immacolato di Maria”.

Suor Emmanuel parlerà il pomeriggio di sabato 25. Altri relatori sono: Padre Francesco Rizzi ofm,  S.E. Mons. Giovanni d’Ercole, don Gabriele Dinassi (esorcista) , don Renzo Lavatori, Prof. Diego Manetti, S.E. Mons. Sigolini. Musicista Melinda Dumitrescu al violino. Per informazioni: cell 340/5328080 – segreterianazionale@dmisericordiamed.it

Lunedi 27 febbraio, a LUGO di ROMAGNA. Suor Emmanuel parlerà nella Chiesa di S.Giacomo (Centro diocesano della Divina Misericordia) Via Mazzini 48, alle ore 15.00, segue Adorazione , S.Rosario e S.Messa. Alle 20,00 Meditazione di suor Emmanuel , S.Rosario e S.Messa

Programma : ore 21.00 S.Messa , Adorazione, Preghiere di lode e guarigione Per informazioni : 0545/995134 – cell 347/9222922

e in Egitto (bettycassis14juillet@gmail.com). Vi preghiamo di intercedere!

La nostra cara Rosie, che ha trascorso 3 anni con noi al servizio della Gospa, ha partorito la piccola Maria Emmanuelle nel New Jersey (USA). Mathiew e lei sono pazzi di gioia!

Suor Emmanuel sta preparando un nuovo libro sui Misteri del Rosario. Trasmettetele le vostre testimonianze su questo tema! Ci edificano! Al: gospa.fr@gmail.com

La Vergine ama ricevere la posta! Lei risponde nei cuori durante la preghiera. Inviate la vostra lettera a “Reine de la Paix”, BP 2157, Nice cedex , 06103 Francia. Consegneremo la lettera ad un veggente.

Appello alle famiglie: Vi capita di ascoltare delle parole spiritualmente ‘spiritose’ dei bambini? Non le lasciate perdere per favore! Inviatele a gospa.fr@gmail.com , le pubblicheremo.

Be Sociable, Share!

Comments are closed.