Crea sito

Il mantello di Maria

IL MANTELLO DI MARIA

24-27 ottobre 2016

medjugorje ottobre 2016Mai come in questo pellegrinaggio abbiamo visto il provvidenziale intervento della nostra cara Mamma Celeste. In un gruppo che definirei altamente partecipativo abbiamo avuto ancora una volta la grazia di godere della compagnia della Mamma del nostro amato Gesù.

In un clima di grande gioia e stupore per le solite sempre tanto gradite sorprese con le quali amo accogliere i miei pellegrini ci siamo avviati verso la nostra agognata Medjugorje. Peccato che tre persone del gruppo avessero problemi di documento…

Accompagnati dal canto: “Nulla ti turbi” siamo riusciti ad attraversare tutte le frontiere, grazie anche al nostro super autista, il quale da bravo ex chierichetto e “suona-campane” confidava egli stesso nell’aiuto divino partecipando con noi alla preghiera e alla fatica delle salite.

Medjugorje ottobre 2016Una persona completamente sprovvista del documento era diventata come invisibile, nessuno di coloro che dovevano controllarla sembrava accorgersi di lei. Sia all’andata, sia al rientro. Forse il fatto che si tratta di una persona che prega e digiuna con assiduità ha fatto la differenza… o vogliamo dire che è solo un caso? Noi non pensiamo proprio che lo sia, anzi ci piace pensare che la nostra Mamma Celeste abbia voluto coprirla con il suo manto d’amore che tutto può e tutto compie in chi ha fede e si sforza di compiere la volontà di Dio.

Non poteva mancare il rosario alla Madonna che scioglie i nodi e di nodi ne avevamo parecchi, soprattutto perchè nella salita al Podbrdo abbiamo offerto alla Vergine tutto il nostro albero genealogico, toccando tutti i possibili legami che impedivano ai nostri defunti di raggiungere la pace eterna. E le tre meravigliose benedizioni di un francescano, un salesiano ed un domenicano hanno completato l’opera.

Medjugorje ottobre 2016 mostar

Escursione a Mostar

Poichè metà di noi non erano in grado di salire la Montagna della Croce ci siamo divisi in due gruppi che contemporaneamente recitavano la Via Crucis per i sacerdoti: sul Krizevac e intorno al Cristo Risorto dietro la Chiesa di San Giacomo. Un’esperienza emozionante, soprattutto quando abbiamo saputo che nel gruppo vi era anche la mamma di un potenziale sacerdote. Il ragazzo ha appena intrapreso questo cammino e preghiamo con tutto il cuore che davvero possa diventare un santo sacerdote.

Il momento dell’adorazione del Santissimo è sempre più emozionante. Avere tante persone di nazionalità diverse riunite insieme mentre adorano la particola consacrata, vedendo in essa Cristo Gesù è un’esperienza che non si può descrivere a parole, la si può solo vivere.

Ogni volta qui a Medjugorje è un esperienza unica e irripetibile e sentirci così uniti non solo tra noi, ma con tutti quelli che a casa ci accompagnano con la loro preghiera e pensano a noi come noi facciamo con loro è di sicuro la strada per ottenere i più grandi favori e le maggiori grazie dal cielo.

Mostar ottobre 2016 Medjugorje

Grazie Mamma, grazie Spirito Santo, grazie Gesù, grazie Padre Nostro dolcissimo! Grazie e sempre grazie di tutto!

biscobreak

 

 

Be Sociable, Share!

One comment

  1. Maddalena.B ha detto:

    Non posso dire altro che: GRAZIE GESÙ GRAZIE MARIA!
    CREDETE NELLA PREGHIERA E NEL DIGIUNO
    La perseveranza, ci vuole PERSEVERANZA
    E tanto ma tanto amore, perché quando la preghiera e il digiuno vengono “CONDITE” con l’amore, la Madonna rimarrà più presente e pronta ad intervenire nei nostri bisogni.
    Ieri siamo rientrati a Firenze verso mezzanotte e mezza, e tra una cosa e l’altra sono andata a dormire all’una e trenta. Stamani sveglia alle 6,30 perché ho rinviato col mio turno di volontariato alla Misericordia. Durante il mio servizio Prego tute le mie novena e altre preghiere che ho in corso …. dopo aver finito di pregare è arrivata la responsabile e coordinatrice x gli eventuali accompagnamenti degli ammalati alle visite di controllo ospedalieri; per farla breve, mi ha dato una buona notizia , all’inizio del prossimo anno avrò la vestizione e passerò all tutti gli effetti una consorelle. Una notizia meravigliosa
    ciò vuol dire che il mio operato di aiuto sociale di volontariato lo posso fare fino alla fine dei miei tempi. SIA LODE AL SIGNORE. Grazie miei cari e benvenuti compagni/e pellegrini, l’arricchimento che sto ricevendo e che ho già avuto è molto più valoroso dell’oro metallo. GRAZIE MONICA, GESÙ,E GRAZIE MARIA PERCHÉ VIVE DI GIOIA L’ANIMA MIA.Un abbraccio e grazie di cuore a tutti. DIO VE NE RENDA MERITO!!