Crea sito

Messaggi dati a Teresa Musco

MESSAGGI DATI A TERESA MUSCO

musco-teresaTeresa vide più volte la realtà divina del Sacerdozio durante la celebrazione della S. Messa. Vide Gesù nel Sacerdote, vide il volto del Sacerdote diventare luminoso, vide l’ostia consacrata irradiare raggi di ogni colore, quando il Sacerdote spezzava l’ostia vide il Sangue di Gesù colare dal Calice.

Teresa vide più volte la realtà divina del Sacerdozio durante la celebrazione della S. Messa. Vide Gesù nel Sacerdote, vide il volto del Sacerdote diventare luminoso, vide l’ostia consacrata irradiare raggi di ogni colore, quando il Sacerdote spezzava l’ostia vide il Sangue di Gesù colare dal Calice.

Teresa stessa scrisse: “Ogni Sacerdote rappresenta Cristo vivo e vero: il Sacerdote è un semplice strumento il quale dona le sue membra a Cristo; e, a sua volta, Cristo Gesù si serve della loro lingua, della loro mente, dei loro gesti, di ogni atto loro…“.

La Madonna una volta le disse: “Figlia mia, se io ti mostrassi abbraccio di marial’anima di un Sacerdote, vedresti che in ognuno di loro vi è il mio diletto Figlio, perché come nell’anima così nel corpo, portano impresso in loro mio Figlio Gesù“.

23/07/1973

“Figlia Mia Teresa, sappi che molti sacerdoti, figli Miei prediletti e tanto amati da Me, dicono che Io, Mamma, oscuro la gloria e l’onore di mio Figlio! Oh, poveri figli Miei insensati! Quanto sono ciechi! Come si sono fatti prendere dal demonio!… A quanta cecità sono giunti per non aver ascoltato né Gesù né Me. Ma Io sono pronta ad accoglierli fra le Mie braccia, perdonando loro ogni offesa“.

“… Ma non sono io stata creata per servire mio Figlio? Non mi ha dato a voi tutti, ai piedi della Sua croce?… Ed ora sono Io che oscuro il culto a Gesù?… Vi siete lasciati condurre, da soli, per mano, da satana… E voi, figli a Me cari, volete arrivare a cancellarmi dai cuori delle creature.

Di’ a tutti che Io ho bisogno di sacerdoti umili e coraggiosi, pronti ad essere ammazzati, derisi e calpestati, perdere la propria vita, il proprio sangue, affinché per mezzo di loro Io possa risplendere nella Chiesa dopo la grande purificazione“.

13/10/1973

sacerdoti2“Il Mio grande dolore è nel vedere che molti miei figli prediletti si danno addirittura al diavolo rinnegando Mio Figlio…”.

30/09/1951

“Voi sacerdoti non esponete alle tentazioni di disperazione le anime scelte da Me, poiché per voi sarà il fuoco eterno. Molte anime si perdono per causa vostra. Pensate al vostro dovere, perché un giorno piangerete. Pensate a incoraggiarle, non a scoraggiarle…”.

20/05/1951

Salvami i sacerdoti dai loro peccati e santificali col Mio Dolore e lavali col Mio Sangue. Vedrai molti cambiamenti nella Mia Chiesa. Cristiani che pregano ne rimarranno pochi, molte anime vanno all’inferno. Pudore, vergogna non ci sarà più per le donne: satana si veste di esse per far cadere molti sacerdoti. Crisi comuni ci saranno nel mondo. I preti, vescovi, cardinali sono tutti disorientatiil governo cadrà, il Papa passa ore di agonia, alla fine Io sarò lì per condurlo in Paradiso.

Una grande guerra succederà. Morti e feriti ce ne saranno tanti. Satana grida la sua vittoria e quello è il momento che tutti vedranno mio figlio apparire sulle nubi e allora giudicherà quanti hanno calpestato il Suo Sangue innocente e divino. E allora il Mio Cuore trionferà”.

13/06/1950

croce spezzata“Sapessi quanti peccati si commettono nel mondo!… Molti uomini, trafiggono il cuore già tanto lacerato di mio Figlio. Se gli uomini non si ravvederanno, il Padre infliggerà al mondo un grande castigo e tutto sarà disastro”.

31/08/1953

“Figlia, quanti peccati nel mondo! Mille volte ogni momento crocifiggono, configgono Mio Figlio sulla Croce. Il Padre è stanco e pieno d’ira nel vedere il Figlio Suo sempre così trafitto e calpestato da tanti uomini crudeli. Figlia Mia, prega e fa’ penitenza perché il popolo corre veloce verso un orribile precipizio. Parla hai piccoli affinché preghino, perché le preghiere degli innocenti valgono molto più di quelle delle persone grandi. Solo pregando si può placare l’ira di Dio. E tu, con le tue pene e preghiere, puoi cambiare tanti cuori duri. Prega molto, specie per i figli a Me cari, i sacerdoti, prediletti di Mio Figlio. Voglio un fervore vivo e vero nella preghiera, e non una cosa imparata e detta per abitudine, specie le preghiere davanti a Gesù Sacramentato. Così tu obblighi a tornare da Me tanti e tanti sacerdoti“.

In una delle ultime notazioni del Diario, che si ferma al 2 aprile 1976, Teresa riferisce le parole della Madonna sulle lacrime che versa da immagini e statue:

Madonna di Teresa musco versa lacrime di sangueFiglia mia, queste mie lacrime inietteranno un risveglio nel cuore di tante anime che vogliono essere fredde e di tante altre che non hanno volontà. Ma per coloro che non pregano e dicono che la preghiera è fanatismo, sappi, figlia mia, che per loro queste lacrime, se non si ravvedono, saranno la condanna“.

Nelle sue ultime ore di vita, ad un’ammalata che le aveva chiesto: “Perché il Signore mi fa soffrire tanto?“, Teresa rispose: “Non sapete che il Signore Gesù per dimostrarci il suo Amore è morto per noi in croce? Non sapete che anche noi, con i nostri peccati, abbiamo gridato e voluto la morte di Gesù? … Beati noi se sappiamo soffrire e offrire tutto al Signore. Niente va perduto. Il Signore non si tiene niente, e saprà ben ricompensarci delle nostre sofferenze“.

FONTE: http://profezie3m.altervista.org/ptm_musco.htm

ARTICOLI COLLEGATI

TERESA MUSCO
I SACERDOTI NEI MESSAGGI DI MEDJUGORJE
LA CHIESA E I SUOI SACERDOTI
LA VIA CRUCIS PER I SACERDOTI
Profezie della Beata Anna Caterina Emmerich
Be Sociable, Share!

Comments are closed.