Crea sito

Madonna della Querce

MADONNA DELLA QUERCE

Lucignano, 8 agosto 1467

MADONNA LUCIGNANOLa leggenda narra di un pittore di nome Feliciano Batone che dipinse in una piccola maestà, situata sotto una grande quercia, una Madonna Addolorata intorno al 1417, ma il primo grande miracolo avvenne l’8 agosto 1467.

Il miracoloso quadro della Madonna della Querce di Lucignano festeggerà tra poco i 600 anni. Inizialmente posto su di un muro vicino ad una grande quercia, forse proprio grazie alla protezione dei suoi grandi rami il dipinto riuscì a rimanere intatto per circa mezzo secolo. 

Francesco Maria Boninsegni nobile senese, abbandonò la vita aristocratica per ritirarsi in eremitaggio nella campagna lucignanese. Alla vista della pietà rimase particolarmente colpito da questo dipinto, tanto da considerarlo un vero tesoro. Si fermava incantato davanti all’immagine della Vergine Addolorata e queste attenzioni destarono la venerazione di alcune pie donne che iniziarono a visitarla frequentemente ottenendo anche grazie e miracoli.

Il primo miracolo avvenne l’8 agosto 1467, quando un nobile inseguito da nemici nelle campagne senesi, esausto e madonnadellaquerce LUCIGNANOormai braccato dai suoi assalitori rivolse un’accorata preghiera alla Vergine sotto la quercia della pietà di Lucignano. I nemici, o perché il giovane fu reso invisibile, o perché rimasero confusi, non lo videro ed egli fu salvo.

Si affrettò dunque a raccontare a tutti il prodigio, anche l’eremita Francesco che già aveva capito il grande valore di quella raffigurazione. La venerazione e i prodigi aumentarono e così pure i pellegrini da ogni paese, lasciando offerte che contribuirono alla costruzione di una vera e propria chiesetta intorno alla famosa quercia.  I primi documenti certi ci dicono che nel 1564 fu autorizzato l’abbattimento di due alberi del Comune per realizzare le travi che servirono a sistemare ed ampliare la vecchia cappella consacrata dal Vescovo Monsignor Ricci il 16 maggio 1617 e arricchita successivamente di indulgenze e privilegi dai papi.

La progettazione della chiesa viene oggi attribuita a Giorgio Vasari, uno dei più importanti architetti del 1500, anche se probabilmente lui non poté seguire i lavori, perché in quegli anni era impegnato nelle opere granducali a Firenze. Le prime testimonianze documentate di miracoli attribuiti all’immagine della Madonna Addolorata risalgono alla prima metà del 1500 (1529), ma anche nei secoli successivi la fama del Santuario è rimasta legata ai numerosi episodi miracolosi cui si ricollegano anche gli ex-voto per grazia ricevuta.

lucignano05Dal 1700 ebbe una caduta d’interesse da parte dei fedeli, ciò nonostante fino ai primi anni del dopoguerra l’acqua del pozzo noto come Fonte del Latte che si trova all’interno della chiesa veniva fatta bere agli animali, ma anche alle donne, in quanto curava la mancanza di latte e la sterilità.

La terza domenica di Settembre si svolge la ” Festa del Santuario della Querce” dove, insieme ai riti religiosi in onore della Madonna Addolorata, è possibile apprezzare i prodotti della cucina lucignanese, rivivere i giochi di un tempo, ed ammirare i magnifici fuochi artificiali che la sera coronano degnamente la chiusura della festa in un quadro di bellezze paesaggistiche unico.

I MIRACOLI 

Fonti: varie; http://www.valdichianaretina.com/santuario-di-s-maria-della-querce-p-47_vis_4_407.html

Be Sociable, Share!

Comments are closed.