Crea sito

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

LES ENFANTS de MEDJUGORJE

suor_EmmanuelAgosto 2016 di suor Emmanuel

sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

Un bollettino ricco di notizie e video, sul festival dei giovani fatto a Medjugorje, su Padre Jozo, il messaggio dato dalla Regina della Pace al veggente Ivan e alcuni retroscena della visita di Vicka in Terra Santa… 

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!

L’APPARIZIONE DEL 02 agosto 2016

Il 2 agosto 2016, Miriana ha ricevuto la sua apparizione mensile alla Croce Blu, alla presenza di una  grande folla di giovani venuti per il Festival. Dopo l’apparizione, Mirjana ha trasmesso il seguente messaggio:

“Cari figli, sono venuta a voi, in mezzo a voi, perché mi diate le vostre preoccupazioni, affinché possa presentarle a mio Figlio e intercedere per voi presso di Lui per il vostro bene. So che ognuno di voi ha le sue preoccupazioni, le sue prove. Perciò maternamente vi invito: venite alla Mensa di mio Figlio! Egli spezza il pane per voi, vi dà Se stesso. Vi dà la speranza. Egli vi chiede più fede, speranza e madonna_di_medjugorje5serenità. Chiede la vostra lotta interiore contro l’egoismo, il giudizio e le umane debolezze. Perciò io, come Madre, vi dico: pregate, perché la preghiera vi dà forza per la lotta interiore. Mio Figlio, da piccolo, mi diceva spesso che molti mi avrebbero amata e chiamata “Madre”. Io, qui in mezzo a voi, sento amore e vi ringrazio! Per mezzo di questo amore prego mio Figlio affinché nessuno di voi, miei figli, torni a casa così come è venuto. Affinché portiate quanta più speranza, misericordia e amore possibile; affinché siate i miei apostoli dell’amore, che testimonino con la loro vita che il Padre Celeste è sorgente di vita e non di morte. Cari figli, di nuovo maternamente vi prego: pregate per gli eletti di mio Figlio, per le loro mani benedette, per i vostri pastori, affinché possano predicare mio Figlio con quanto più amore possibile, e così suscitare conversioni. Vi ringrazio!

 

Il Festival dei Giovani è stato molto bello.

Essendo contemporaneo alla GMG pensavamo che ci sarebbero stati pochi giovani, ma siamo stati molto sorpresi dal loro numero, appena inferiore all’anno scorso. Il primo giorno provenivano da 70 paesi ed all’altare c’erano più di 400 sacerdoti (l’anno scorso erano 500).  Abbiamo realizzato un piccolo video di 5 minuti.

Saluto a Padre Boris

Nella provincia della Herzegovina, succede spesso che i francescani cambino di destinazione. Con dispiacere, dobbiamo dire addio al Padre Boris, incaricato per i pellegrini di lingua francese, il quale è stato inviato a Marsiglia. Marsigliesi rallegratevi del suo arrivo!  Siamo felici che il parroco di Medjugorje, Padre Marinko Sakota, possa invece restare, perché assicura molto bene la qualità della vita parrocchiale ed il servizio ai pellegrini di tutte le lingue, cultura e tradizione. Che la Gospa ce lo mantenga ancora a lungo!

fra Iozo Zovko

Padre Jozo Zovko

Molti ci chiedono notizie di Padre Jozo Zovko. Si trova presso i francescani a Zagabria, in Croazia. Ma durante l’estate la sua Comunità gli ha chiesto di restaurare un vecchio monastero in rovina sull’isola di Badia, per offrirgli la possibilità di riprendere la sua diffusione spirituale di un tempo. Malgrado la fatica ed i suoi 75 anni, la sua salute resta buona. Continuiamo a pregare per lui! Chissà a cosa lo prepara il Signore nell’avvenire?

La Madonna non smette di insistere di tornare alla preghiera in famiglia!

Nella serata del 12 agosto, circondato da molti pellegrini sulla montagna, Ivan ha ricevuto il seguente messaggio:

famiglia11Cari figli, anche oggi vi invito alla perseveranza nella preghiera. Pregate, cari figli, in particolare per la perseveranza nella preghiera famigliare. Oggi prego insieme con voi per la famiglia. Desidero, cari figli, la santità nella famiglia, affinché ci siano più famiglie sante,  che  preghino e vivano le parole di mio Figlio e i  messaggi che vi do. Grazie, cari figli, per aver anche oggi  risposto alla mia chiamata”.

Un grande evento troppo poco conosciuto…

vicka21Vicka in Terra Santa! Nel corso degli anni, Vicka é andata 8 volte in Israele, in privato, con delle famiglie italiane. Poi la Madonna le fece capire che era arrivato il momento di far ascoltare i suoi messaggi al suo popolo. Vicka ha dunque fatto il suo nono pellegrinaggio nel mese di agosto 2013. Charbel Maroun, un giovane israeliano cattolico-arabo di 27 anni, è stato il responsabile dell’organizzazione di questo viaggio. (Soprattutto in Galilea, ci sono molti cattolici nati in Israele, che parlano perfettamente l’ebraico, l’arabo e spesso anche un’altra lingua).In Terra Santa, esistono 7 riti cattolici differenti e ortodossi (greco cattolico, siriaco, coopto, maronita, latino, armeno e c’è anche una parrocchia ebraica). Desideroso di fare tutto in accordo con le autorità, sia religiose che civili, Charbel doveva ottenere il permesso di 5 autorità ecclesiastiche (vescovi e Patriarca di Gerusalemme). Per far conoscere Medjugorje a questi vescovi e 40 sacerdoti, fece dunque delle conferenze durante il loro ritiro annuale a Tiberiade. Alla fine, tutti sono rimasti contenti e hanno dato il loro via libera alla visita di Vicka. L’equipe di Charbel ha preparato il terreno per l’arrivo di 18.000 persone. Solo i preparativi costavano 140.000 euro e loro non avevano neanche il primo centesimo, ma la Provvidenza ha funzionato, come per tutti coloro che cercano prima il regno di Dio!

Il 17 agosto, però, due giorni prima di imbarcarsi per Tel Aviv, Vicka ha dovuto sottoporsi ad un intervento chirurgico alla schiena a Zagabria ed i medici le avevano prescritto riposo assoluto. Quando Charbel sentì questa notizia, rimase scosso dallo shock! Dopo tutta questa preparazione così costosa, tutto sembrava crollare. Ma la Gospa aveva il suo piano: quella sera, durante l’apparizione, disse Vicka:Alzati e vai al mio popolo!

grande-aereo-in-voloIl 19 agosto, Vicka partì in aereo verso Israele, ma le autorità civili rifiutarono l’atterraggio a Tel Aviv. Fu dunque necessario trovare molto rapidamente un’altra soluzione, così decisero di far atterrare l’aereo in Giordania.

Avevano preparato una macchina speciale per lei, sullo stile della “papamobile”, con la bandiera del Vaticano. Vicka arrivò cosi a Nazareth. Là, l’accoglienza fu incredibile! C’era più gente che per la venuta del Papa: 18.000 persone! (Il papa  ne aveva 10.000.) Tra questi, un numero impressionante di mussulmani.

Lo Stato di Israele temeva un attacco terrorista, così avevano preparato 400 soldati israeliani per proteggere Vicka. Risultato: tutti questi soldati ascoltarono le parole della veggente ed i messaggi della Madonna. Quando lei passava lungo i loro ranghi, siccome chiedevano la sua benedizione, si fermò a lungo per pregare su di loro e benedirli, 2 a 2, come fa di solito, ritardando l’intero programma …. A memoria d’uomo, fu il più grande incontro mariano mai visto in Israele.

casa bombardataIl 20 agosto la Madonna apparve a Nazareth e raccontò a Vicka tante cose del tempo in cui Gesù era un bambino in questa casa. Si può intuire facilmente come fosse nei piani di Satana impedire questo incontro a tutti i costi, infatti, il giorno precedente, il 19 agosto, 2 missili erano stati lanciati nel nord di Israele, vicino al luogo previsto per l’incontro, distruggendo molte case. Lo stesso giorno, un altro missile cadde vicino a Nazareth. Questo fatto provocò molta paura tra i soldati israeliani che dicevano di non poter più  proteggere Vicka e la folla. La polizia voleva dunque bloccare la riunione perchè il governo israeliano proibisce raduni di folle quando c’è un rischio. Ma i  credenti non si persero d’animo e rifiutarono di cadere nella paura. L’incontro potè, così, svolgersi nella pace.

Il 21 agosto, durante l’apparizione della Gospa, un attacco ebbe luogo in Siria con armi chimiche e causò 1.400 morti. E ‘stato il primo attacco chimico dalla terza guerra mondiale. Vicka non lo sapeva, ma fu sorpresa da un fatto insolito durante l’apparizione: la Madonna le girò la schiena e, mettendosi in direzione della Siria e del Libano, ha benedetto questi paesi l’uno dopo l’altro. Poi ha parlato della sua vita lì e dell’infanzia di Gesù e Vicka ha riferito che la Gospa era contenta di tornare a casa. Però era angosciata dalla situazione dei cattolici di Nazareth e della Galilea. Ricordiamoci di questa situazione molto critica, eravamo sull’orlo di una terza guerra mondiale! Sembra che la Madonna, attraverso papa francesco e maria1questa benedizione, l’abbia scongiurata. Poche settimane dopo, Papa Francesco chiese ai fedeli di fare un giorno di preghiera e digiuno per la pace: era il 7 settembre!

Quando la Madonna è apparsa a Gerusalemme, ci fu un numero incredibile di controlli.  Lì, dopo aver benedetto i patriarchi, i vescovi, i sacerdoti ed il popolo, la Gospa disse solo una frase: “Il cuore della Chiesa è malato.”

Il 25 agosto, a Betlemme, 10.000 persone erano in attesa dell’arrivo di Vicka, il patriarca, i vescovi, i sacerdoti e le religiose. Il Patriarca s’indirizzò alla Madonna nella sua omelia, dicendo: « 2000 anni fa, la gente di Betlemme non ti voleva. Ma oggi, ti diciamo: « Noi ti accogliamo, sii la benvenuta !» In risposta a questa accoglienza, durante l’apparizione, la Madonna ha detto: “Io non vi abbandonerò mai. Sono qui, non abbiate paura!“. Il patriarca consacrò quel paese al Cuore Immacolato di Maria.

misericordia6Proprio in quel periodo è nato il Movimento Mariano degli Apostoli della Divina Misericordia. L’obiettivo dei suoi membri è quello di rappresentare la Madonna di Medjugorje in Terra Santa. Oggi, 3 anni dopo, 1500 persone si incontrano ogni mese per pregare insieme. Tra questi, ci sono molti giovani e studenti. La loro opera è molto preziosa: formazione alla fede nelle famiglie, battesimo di tanti musulmani, gruppi di preghiera ebrei, evangelizzazione nelle strade, atti di carità a Telaviv a favore dei più abbandonati tra gli ebrei… La visita di Vicka è stata un atto profetico di grande importanza e non abbiamo ancora finito di percepirne i frutti per il Medio Oriente.(Questo gruppo ha adesso il progetto di creare il primo centro della Divina Misericordia in Terra Santa.)

Attenzione!

La prossima Diretta avverrà il 3 settembre alle 21.00. Parlerò del messaggio del 2. La Diretta del 3 giugno e quella del 26 giugno (con il rosario di ringraziamento) sono ritrasmessi su: www.enfantsdemedjugorje.fr/index.php/le-direct-du-3.htnl

Cara Gospa, come gli abitanti di Betlemme, ti diciamo a nostra volta:

’Ti accogliamo! Sii la benvenuta nelle mostre vite!’

Emmanuel +

Tradotto dal francese

digiuno (1)Cerchiamo un buon traduttore italiano-francese ed un altro italiano-cinese per tradurre le mie 50 pagine A4 sul digiuno, pubblicato da Amen. Contattare gospa.fr@gmail.com

“Potenza sconosciuta del digiuno. Guarigione, liberazione, gioia…“, pubblicato in Italia dalle Edizioni Amen, la casa editrice nata a Palermo nell’ambito del Rinnovamento Carismatico e benedetta da padre Matteo La Grua. Il libro di Suor Emmanuel ci fa scoprire “un mezzo prezioso per l’anima e per il corpo” dice nella sua presentazione Padre Gabriele Amorth. Il libro si può richiedere a tutte le librerie cattoliche d’Italia e anche su Amazon.it, il prezzo è di € 7,00. Le Edizioni Amen sono raggiungibili su www.edizioniamen.it, all’indirizzo info@edizioniamen.it, su facebook https://www.facebook.com/edizioniamen/ e al numero telefonico 338 41 65 475

Video in francese dei miei “piccoli consigli spirituali” di 10 minuti su : www.enfantsdemedjugorje.fr/index.php/prier-videos.html€€

Appello alle famiglie: Vi capita di ascoltare delle parole spiritualmente ‘spiritose’ dei bambini? Non le lasciate perdere per favore! Inviatele a gospa.fr@gmail.com , le pubblicheremo.

Comments are closed.