Crea sito

Percorso Giubilare in Veneto

PERCORSO GIUBILARE IN VENETO

Una domenica del Corpus Domini passata con un gruppo splendido. 

chiampo 2Questo pellegrinaggio di un giorno nel cuore del Veneto è stato piuttosto raccolto, non eravamo mai stati così pochi, (una ventina), ma forse proprio il numero ha contribuito a farci sentire tutti più vicini.

Ho voluto stupire ancora una volta i miei pellegrini con un piccolo pensierino che ci avrebbe accompagnato durante la giornata: una bustina a tracolla con tutte le informazioni e i santini dei luoghi che avremmo visitato e nei quali avremmo pregato più qualche biscottino, che ormai con me, non può mancare… giusto per addolcire il viaggio.

Prima tappa il Santuario di Chiampo dove Suor Maria Chiara ci aspettava per iniziare il nostro percorso giubilare dei 5 sensi. Ci ha accolto con una grande efficienza e preparazione. Abbiamo pensato di fare subito la Via Crucis per i sacerdoti. Un percorso che avevamo già deciso da tempo di offrire proprio a loro. E’ stata veramente toccante, in mezzo ai tenui profumi di un bosco ricco di fiori e piante aromatiche bagnate dalla pioggia.

sepolcroAlla dodicesima stazione ricordando la morte di Nostro Signore, le campane hanno iniziato a suonare ininterrottamente per alcuni minuti... mentre una pioggerellina ci accompagnava al sepolcro, come fossero le lacrime di Maria che ci seguivano nella preghiera.

Alla grotta di Lourdes del Beato Claudio suor Maria Chiara dopo averci parlato del Beato ci ha fatto toccare con le mani la grotta, perchè proprio le nostre mani tante volte sono fonte di peccato e con questo gesto volevamo santificarle, come pure tutti i nostri sensi…

Abbiamo vissuto con entusiasmo anche la bella Messa di Padre Damiano nella Chiesa Nuova, una perla per la vista, con i suoi splendidi mosaici dorati che risplendevano alla luce di un sole uscito timidamente dalle nuvole, come volesse ricordarci che Cristo Eucarestia è la vera luce del mondo, anche quando questo sembra avvolto dalle tenebre del male e del peccato.

Uscendo però sembrava d’obbligo bagnarci un po’, una specie di battesimo per lavare davvero via oltre che dal nostro cuore anche dalla nostra mente ogni pensiero dannoso e colpevole. Anche il museo è stato molto interessante, ma la vista del Cristo del cristo del millenioMillennio ha lasciato senza parole. Strano a dirsi, visto che questo era il passaggio che riguardava il senso dell’udito, ma è proprio l’ascolto che ci manca nella nostra vita frenetica di tutti i giorni. Davanti alla croce stesa sulla nuda terra che fa capire come Cristo si sia avvicinato davvero al genere umano umiliando se stesso fino alla morte, e alla morte di croce, si sente davvero piccoli piccoli. “Padre, perdona loro perchè non sanno quello che fanno…”

La Pieve, è la piccola chiesina che suor Maria Chiara ci ha aperto per passare la Porta Santa e gustare così il Perdono misericordioso di Dio.

Anche il Santuario di Monteortone ad Abano Terme è stata una tappa di tutto rispetto. La fonte madonna della salutesalutare termale che la Madonna ha usato per guarire tante piaghe, ha dato pace e serenità al nostro cuore. Il rifugio e i presepi ci hanno fatto tornare con la memoria ad un periodo che per alcuni non era poi così lontano…

Ma il rosario davanti al miracoloso quadro trovato intatto sotto la fonte è stato il coronamento di una giornata tutta abbandono, gioia e preghiera fatta con cuore umile e sincero. Non possiamo dunque che ringraziare il Signore e la Mamma Celeste per ogni dono di amore che riceviamo, anche per quelli che troppo presi dalle cose del mondo non comprendiamo.

Un saluto ed un grazie a tutti voi amici pellegrini.

Biscobreak

Monteortone 29.5.16.2Monteortone 29.5.16.3

 

 

One comment

  1. Maddalena B ha detto:

    Certo che ce ne vorrebbero tanti di questi pellegrinaggi! Più che ne faccio e più mi sento ricca dentro ma soprattutto piena di PACE! Speriamo che il Signore ti illumini ancora di più per portarci in questi Santi luoghi che a me lascia delle macchie sane e indelebili nel mio cuore per non parlare dell’arricchimento che ricevo dalle catechesi ! Grazie ancora x questo bellissimo pellegrinaggio! Presto organizzane un’altro , io tornerei molto volentieri dalla Madonna delle rose in attesa di Medjugorje o da San Pio e perchè nò!!! anche a Fatima ! Ciao e buona giornata nel Signore a tutti Dio ti benedica sempre –