Crea sito

ANNE LOUISE LATEAU

ANNE LOUISE LATEAU

serva di dio, mistica (1850-1883) 

Apparizioni di BOIS D’HAINE (BELGIO) 15 aprile 1868

Anne_Louise_LateauLa Madonna le apparve la prima volta il 15 aprile 1868. Dichiarata ufficialmente “Serva di Dio”, la sua causa di beatificazione è stata aperta a Roma nel 1991. Stigmatizzata e privilegiata da altre numerose grazie mistiche quali la visione di Gesù Cristo, della Santa Vergine, degli Angeli e dei Santi,  Anne Louise Lateau visse senza alcuna alimentazione dal 1871.

Louise Lateau (1850-1883) è nata il 29 gennaio 1850 a Bois-d’Haine vicino a La Louviere ( Belgio ) ed è morta il 25 agosto 1883 a Bois-d’Haine.  Terza di una povera famiglia, Louise Lateau conosce la fame e la miseria fin dall’infanzia. Suo padre, Gregory  operaio impiegato presso una fonderia contrae il vaiolo e muore il 17 aprile 1850, tre mesi dopo la nascita di Louise, lasciando sole la madre Adele (Pissens) Lateau con le sue due giovani sorelle. La figlia maggiore, Vosine, aveva appena tre anni e  Adeline, poco più di due.

Sua madre quasi morta di parto dovette stare a letto circa due anni e mezzo. Abbandonati da tutti che temevano di contrarre la malattia mortale per i primi giorni sarà la piccola Vosine di tre anni a prendersi cura della famiglia finchè un semplice contadino,  Francesco Delalieu preoccupato non si reca da loro e rendendosi conto della situazione riesce ad intervenire.

Louise LateauA undici anni fa la prima comunione e va a vivere con una zia paterna. La donna inferma morì 2 anni dopo e Louise Lateau, che l’aveva servita in quel periodo con notevole zelo e devozione, va a servizio presso una signora a Bruxelles. Qui si ammala ed è costretta a tornare a casa. Guarita andrà a lavorare presso un piccolo agricoltore fino a quando richiamata dalla madre rimane al suo paese per il resto della sua vita, dedicandosi interamente al ricamo e alle faccende domestiche.

Nel 1866, il terribile colera porta la morte in Belgio, arrivando anche a Bois d’Haine. Su richiesta del parroco, Louise Lateau assiste i pazienti con dedizione e senza timore di contagio, anche quando si tratta di seppellire i morti. Entra nel Terzo Ordine Francescano nel mese di dicembre 1867

La sua salute peggiora a tal punto che si teme per la sua vita: riceve gli ultimi sacramenti il 15 aprile 1868. Il Venerdì, 24 aprile 1868, compare il primo segno delle Stimmate. Questo fenomeno si ripeterà senza causa apparente ogni giovedì notte fino alla sera del venerdì, per tutto il resto della sua vita. Nonostante tutte Louise Lateau continua a lavorare sodo per la sua famiglia tentando di nascondere il più possibile questo fenomeno a lei incontrollabile.

Le sue Stigmate furono esaminate scrupolosamente da medici ed autorità ecclesiastiche, infine vennero dichiarate indefinibili. Papa Leone XII il 23 aprile 1873 dichiarerà che si tratta di un “evento straordinario”  che “la scienza medica non sarà mai in grado di spiegare “ Si arrivò al punto in cui non si poteva più mantenere il segreto e la notizia si diffuse anche all’estero. Folle di curiosi si accalcavano intorno alla casa di sua madre.

Louise Lateau godeva anche di frequenti estasi ed era in grado di sentire la presenza dell’ostia consacrata. Durante l’estasi, era completamente assente, non aveva la minima percezione degli eventi che accadono intorno a lui. Poteva rimanere per ore in contemplazione insensibile al dolore. Louise rivelava Louise_Lateau_1al suo parroco quello che vedeva durante le apparizioni: la passione di Cristo, la Vergine Maria e i santi. Anche questi fenomeni di estasi durarono tutta la vita.

Dal 1871, cessa di mangiare, bere e dormire L’unico cibo che riesce ad assumere è la Santa Eucarestia durante la Messa quotidiana.

Alla fine dell’anno 1868 il vescovo di Tournai , Gaspar Joseph Labis apre un’inchiesta canonica. La commissione composta di chierici, un laico (il ministro di stato Adolphe Dechamps ) e un medico (Dr. Lefebvre della Università di Lovanio ) riconosce la sincerità della persona e l’autenticità dei fatti e si conclude che la scienza può trovare alcuna spiegazione razionale.

Morì dopo una lunga malattia il 25 agosto 1883. Dal giorno della sua morte la tomba è diventata meta di pellegrinaggio. Vi sono state prove di miracoli, ma nonostante questo la Chiesa ha preso il suo tempo per aprire un’indagine preliminare che potrebbe portare alla beatificazione. Nel 1990 il vescovo Huard, vescovo di Tournai apre ufficialmente la ‘causa’ di Louise Lateau. Il 5 marzo 2009 il Vaticano ha dato una risposta negativa alla prosecuzione del caso.

ARTICOLI COLLEGATI

TERESA NEUMANN

(Stigmatizzata si nutrì della sola eucarestia per 36 anni) 

Beata Liduina

(anima vittima in grado di sopravvivere con la sola Eucarestia)

MARTHE ROBIN

(Stigmatizzata visse di Eucarestia una volta a settimana per cinquant’anni, senza nemmeno ingoiarla, perché svaniva tra le sue labbra)

ANNA CATERINA EMMERICK

(Stigmatizzata si nutre di sola eucarestia per 10 anni) 

Santa Giuliana Falconieri 

(anima vittima in grado di sopravvivere con la sola Eucarestia)

LUISA PICCARRETA 

(Partecipa alla passione di Cristo e arriva a rigettare ogni tipo di cibo che la obbligano ad ingerire, perfettamente intatto e profumato) 

BEATA MADRE ELENA AIELLO

(stigmatizzata)

MARIE JULIE JAHENNY

Fonti: http://www.unpodituttopertutti.it/index_file/apparizionimariane16.htm; http://fr.wikipedia.org/wiki/Bois-d’Haine; http://fr.wikipedia.org/wiki/Louise_Lateau; http://www.mysticsofthechurch.com/2009/12/anne-louise-lateau.html#sthash.03HtlFI6.dpuf

4 comments

  1. nosciuti ! ha detto:

    Quanti Santi sconosciuti !!

  2. biscobreak ha detto:

    …e pensa che ce ne sono molti ancora più sconosciuti che nessuno ricorda, ma che intercedono per noi presso il Padre Celeste… non dimentichiamoci anche di loro, io per non fare questo errore dopo ogni decina ricordo tutti i santi e martiri del giorno… ciao ciao

  3. Marco salussolia ha detto:

    Reverendi amici studenti
    mi chiamo Marco salussolia e scrivo dall italia ho sentito parlare della vostra serva di di dio Luise latea che è in causa di beatificazione chiedo se mi potete spedire non via emeil ma a questo indirizzo delle immagini con la preghiera almeno 10 grazie di cuore.
    Marco salussolia
    Via giardino 25
    13040 alice castello provincia di Vercelli
    vi ringrazio. Di cuore e vi benedico nel nome di gesu.

  4. biscobreak ha detto:

    Siamo spiacenti Marco, ma non abbiamo altre immagini se non quelle riportate in questo articolo, in caso contrario te le avremmo inviate ben volentieri. A presto ciao