Crea sito

SERVA DI DIO SUOR BLANDINA

SERVA DI DIO SUOR BLANDINA

ROSA MARIA SEGALE

religiosa e missionaria (1850-1941) 23 febbraio

suor-blandina-segaleSuor Blandina soprannominata “la suora più veloce del West” riuscì a tenere a bada Billy the Kid, convincendolo a non fare una strage, e fondò in New Mexico scuole e ospedali. 

Grazie all’arcidiocesi di Santa Fe, Blandina Segale, la “suora più veloce del West” che nell’Ottocento era capace di tenere a bada tanto i capi indiani, quanto i fuorilegge come Billy the Kid e aprì nella nuova frontiera americana ospedali e scuole, potrebbe diventare la prima santa di quelle regioni selvagge. L’arcivescovo Michael Sheehan ha annunciato di aver ricevuto dal Vaticano il nulla osta all’apertura della causa di beatificazione per suor Blandina.

Religiosa dell’ordine delle Sorelle della Carità di Cincinnati e una paladina di ispanici e indiani d’America, è stata la fondatrice di numerose scuole nella regione e dell’ospedale di St. Joseph. In suor blandinaItalia la sua vicenda è poco conosciuta, ma nel Far West la sua storia ha il sapore del mito. Sono state le sue avventure con i banditi del vecchio West che l’hanno resa nota nella cultura popolare.

La “suora con gli speroni” è stata al centro di una puntata della serie della Cbs “Death Valley Days” intitolato “The Fastest Nun in the West”. Nell’agosto del 2003, Gianfranco Manfredi, creatore della serie e curatore delle rubriche, afferma che la vicenda di suor Blandina aveva suscitato molto interesse da parte dei lettori, molti dei quali chiedevano un suo ritorno.

È stata lei stessa a raccontare la sua vita di religiosa nelle zone a est del Rio Grande e a sud delle Sangre de Cristo Mountains in un diario, “At the End of the Santa Fe Trail”, pubblicato la prima volta nel 1932.

Rosa Maria, come si chiamava da ragazza, era nata nel 1850 a Cicagna, in Liguria, nord Italia. Quando aveva quattro anni la sua famiglia si era trasferita a Cincinnati, e lì era entrata nel convento delle suore della carità, prendendo i voti a 18 annicol nome di Blandina, in memoria di santa Blandina, martire nel 177 durante il regno di Marco Aurelio.

Serva di Dio Suor BlandinaInsegnava nelle scuole di Steubenville e Dayton quando, a ventidue anni, il 27 novembre 1872, fu inviata come missionaria a Trinidad, in Colorado. Viaggiò da sola per sentieri polverosi su ferrovia e diligenza nelle terre inesplorate del lontano sud-ovest per raggiungere Trinidad, centro minerario di frontiera, il 9 dicembre di quell’anno.

Nel dicembre del 1873 ricevette una comunicazione dalla sua madre superiora con cui le veniva annunciato il suo trasferimento a Santa Fe: in quella città la religiosa fece edificare, pur nella scarsità dei mezzi, scuole ed orfanotrofi, continuando a visitare le miniere della zona e i cantieri di costruzione della ferrovia.

Si batté da subito contro la pratica del linciaggio con cui all’epoca si faceva giustizia sommaria nella regione ed ebbe frequenti contatti con i banditi. Appena ventiduenne, infatti salvò il padre di un suo allievo dall’esecuzione sommaria, Billy the Kidarrivando alla prigione in cui era detenuto per aver ferito un uomo, prima che i concittadini lo prelevassero per impiccarlo. Insieme allo sceriffo, sotto gli occhi dei linciatori, Blandina portò l’uomo dalla vittima del suo crimine. Quello, in punto di morte, lo perdonò. Saputi i fatti, la folla si disperse e il criminale fu portato davanti al giudice legittimo.

Visitò e curò anche Billy the Kid ed altri prigionieri rinchiusi nel principale carcere del New Mexico dei quali colse sempre gli aspetti più umani: “Aveva gli occhi azzurro-grigio, carnagione rosea, e l’aria di un ragazzino: non gli si sarebbero dati più di diciassette anni. Poteva scegliere la via giusta ed invece scelse la sbagliata“, scrisse di Billy the Kid che aveva conosciuto personalmente e quando seppe della sua morte, annotò: « Povero Billy the Kid, termina così la carriera di un giovane che cominciò a scendere la china all’età di dodici anni vendicando un insulto che era stato fatto a sua madre …”

E quando seppe che un componente della sua banda era stato ferito gravemente, e lasciato solo a morire in una baracca, andò da lui e gli disse duramente: suor blandina (1)Vedo che con la testa dura che ti ritrovi non riuscirebbero ad ammazzarti neppure con un colpo alla testa“. Quindi iniziò a curarlo e lo salvò. In seguito lui disse: “Nello stato in cui ero, se lei mi avesse parlato di pentimento o di preghiere, nonostante avessi tanto male l’avrei mandata a quel paese, invece semplicemente mi salvò la vita”

Un’altro episodio racconta che Billy e la sua banda volevano rapinare un convoglio, ma suor Blandina si fece trovare lì, sulla carrozza. Bastò quello, Billy si tolse il cappello in segno di rispetto e se ne andò, come racconta oggi l’arcivescovo di Santa Fe Sheehan.

Nel 1882 le venne affidata la ricostruzione del distrutto convento di Albuquerque. Invano tentò in quella località di costruire un ospedale cosicché fu richiamata nel 1889 a Trinidad, dove qualche anno più tardi le verrà contestato il diritto di insegnare, come religiosa, nella locale scuola. Nel 1892 infatti, tutti gli insegnanti vennero  sottoposti ad un esame. Le suore ne uscirono benissimo; però una nuova legge impose alle religiose di insegnare in abito civile, cosa che esse si rifiutarono di accettare. Alle accuse, rispose che la Costituzione degli Stati Uniti le consentiva di insegnare pur indossando l’abito religioso. Tuttavia, l’ostracismo nei suoi confronti ebbe la meglio tanto che dovette tornare nuovamente ad Serva di Dio Suor Blandina e Billy the KidAlbuquerque dove, nel 1901, avrebbe portato a termine l’edificazione dello St. Joseph Hospital. Tornata, ormai anziana, a Cincinnati, lavorò fino alla morte fra la comunità degli immigrati italiani.

Perchè suor Blandina diventi santa c’è però bisogno di qualche miracolo, quindi cominciamo a pregarla, magari ascolterà le preghiere di alcune mamme preoccupate per i propri figli sbandati o in carcere, malati nell’anima e nel corpo e chissà che anche su questa terra, grazie anche alle nostre suppliche possa raggiungere i meritati onori.

Vedi anche http://www.riscossacristiana.it/diario-di-una-missionaria-italiana-nel-far-west-di-piero-nicola/

Fonti: http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_Maria_Segalehttp://www.santiebeati.it/dettaglio/96424; fonti varie

Be Sociable, Share!

Comments are closed.