Crea sito

MADONNA DEL SOCCORSO

MADONNA DEL SOCCORSO

Cori (LT – Italia) maggio 1521

(la festa si celebra la II domenica di Maggio)

Madonna_del_SoccorsoUna bimba di tre anni di nome Oliva, cercando di raggiungere la madre che si recava a mietere i campi, si perse sui monti di Cori, disorientata da un improvviso temporale. Si riparò sotto una pianta di ginestra dove ebbe l’apparizione della Vergine che per otto giorni la protesse dal maltempo e la nutrì. 

Ai piedi del Monte Ginestra, nel paese di Cori in provincia di Latina, sorge il Santuario della Madonna del Soccorso. Il luogo di culto è nato in seguito all’apparizione della Madonna che, nel 1521, avrebbe soccorso una bambina di circa tre anni di nome Oliva Iannese. Oliva si era persa sulla montagna in cerca della mamma, durante la notte viene sorpresa da una tempesta, in quel momento le appare una “Bella Signora”.

Con la bambina la Madre Celeste rimase per 7 giorni interi, giorno e notte, (caso alquanto singolare, nel panorama MADONNA-SOCCORSOdella apparizioni mariane) dopodiché le indica la strada del ritorno in paese. Cosa particolarissima, che ogni qualvolta Oliva aveva fame, la “Bella Signora” le metteva il dito in bocca e alla bambina passavano ogni tipo di fame e di sete.

Quando ebbe raccontato la sua storia, tutti i Coresi, con il Clero e i magistrati, si recarono in processione sul monte, dove rinvennero un affresco con l’immagine della Vergine in trono che sorregge il braccio del Bambino in atto di benedire. L’affresco  trecentesco  con numerose sovrapposizioni successive, probabilmente apparteneva ad una antica cappella.

L’attuale santuario è stato costruito nel 1639, ma già nel 1537 era stata consacrata una prima chiesa in onore della Madonna della Ginestra, denominazione poi tramutata in Madonna del Soccorso dopo le apparizioni ad Oliva e i numerosi miracoli  attribuiti alla Santa Vergine.

La festa incominciata subito a ricordo dell’ evento, divenne presto la più importante del paese. La celebrazione religiosa consisteva principalmente nella processione e in una sacra rappresentazione. Alla processione, processione-madonna-del-soccorsoche ancora oggi la seconda domenica di maggio, sfila per le vie del paese, partecipano tutto il clero e le autorità del paese, accompagnate da valletti con fasci di ceri, che il Sindaco, per deliberazione fatta nel 1531 offre alla Madonna durante la messa solenne.

La Processione inizia sabato notte. La mattina un’altra processione parte dalla Chiesa di S.Maria e arriva al Santuario del Soccorso. Alla fine della processione si rinnova l’offerta di ceri votivi da parte di giovani, vestiti con costumi rinascimentali e di donne scalze in abito verde, le quali hanno ricevuto le grazie della Madonna. Inoltre ci sarà la fiera delle mercispettacoli musicali e fuochi d’artificioIl lunedì successivo vi è la corsa dell’anello: trenta cavalieri disputano quattro corse cercando di attaccare gli anelli ad un’asta con una lancia.

SANTUARIO MADONNA DEL SOCCORSO

RETTORE: padre Michele Sigillino;

via del Soccorso, 1 ; C.A.P. 04010 ; CORI (LT) ;tel. 06.9678127

ORARIO DI APERTURA:

7.30 – 18.30 – 19.30 (estivo)

ORARIO SANTE MESSE:

7.00 – 10.00 – 16.30 (inverno)

17.30 (estivo) sabato 16.30 – 17.30

FESTE PARTICOLARI DEL SANTUARIO:

seconda domenica e lunedì di maggio: festa patronale

8 dicembre: Immacolata Concezione

15 agosto: Assunzione B.V.M

25 marzo: Annunciazione (titolare della chiesa)

Fonti: http://www.associazioneturismoreligioso.org/blog/santuario-della-madonna-del-soccorso-cori-lt/;  http://www.mariadinazareth.it/apparizione%20cori.htm;

 

Be Sociable, Share!

Comments are closed.