Crea sito

OTTOBRE MESE DEL ROSARIO

OTTOBRE MESE DEL ROSARIO

fatima-inmaculado-corazonIl mese di ottobre è dedicato al Santo Rosario. Disse suor Lucia: “Dalle mani congiunte all’altezza del petto, le pendeva un grazioso Rosario terminante in una croce d’oro” … Lucia le chiese se Francesco sarebbe andato in Cielo, la Madonna rispose: “Vi andrà pure lui, ma prima dovrà recitare tanti Rosari”.

Appurato dunque che il miglior modo per onorare la Madonna e consacrarsi a Lei sia recitare almeno un rosario al giorno, vi sono anche alcune piccole forme di devozione, che implicano un impegno ben preciso come le novene, oppure delle piccole preghiere o ancor più semplici giaculatorie, che potremmo equiparare a piccoli gesti d’affetto atti a sottolineare la gratitudine che le portiamo per la mediazione che fa da sempre tra noi e il Suo amatissimo Figlio.

Don Dolindo Ruotolo (sacerdote e mistico 1882-1970) conosceva la potenza del Rosario e le insidie che il Nemico opponeva a chi si accinge a recitarlo: sospetto di monotonia, distrazione, sonnolenza incipiente, perché è un ladro e viene di don dolindo Ruotolonascosto a rubare il tesoro di grazie che l’anima ottiene per intercessione di Maria. Il Rosario è un complesso gangliare del corpo mistico della Chiesa; don Dolindo dice una: “rete elettrica”, ogni grano della corona è un pulsante che ha corrispondenze nel cuore della Vergine e di Gesù e vi accende la lampada della infinita carità. Perciò la recita del Rosario è una preghiera comunitaria da fare con animo devoto e, se preghiamo da soli, consiglio di invitare l’angelo custode, che è sempre con noi per il responsorio della nostra invocazione affinché sia portata sulle sue mani davanti al trono del cielo.”

San Luigi Maria Grignion de’ Montfort (1673-1716) lasciò in eredità queste parole: “Vi prego vivamente, per l’amore che vi porto in Gesù e Maria, di recitare il Rosario tutti i giorni, perchè al momento della vostra morte benedirete il giorno e l’ora in cui m’avrete creduto, e dopo aver seminato nelle benedizioni di Gesù e Maria, raccoglierete benedizioni eterne in Cielo“. Il Rosario infatti, è la preghiera che maggiormente piace alla Madonna. A Lourdes e a Fatima la Madonna appare con il Rosario in mano e ne chiede la recita. A Medjugorje chiede la recita del Rosario completo ogni giorno.

lourdes3A Lourdes Racconta Bernadette Soubirous:

“Vidi una Signora. Aveva un vestito bianco, un velo bianco, una cintura azzurra e una rosa gialla su ciascun piede, come la catena del suo Rosario. Allora fui un po’ presa da stupore. Credevo di sbagliarmi. Mi stropicciai gli occhi. Guardai ancora e vidi sempre la stessa Signora. Misi la mano in tasca. Vi trovai il mio Rosario…”  

Ecco la preghiera da recitare prima di iniziare il rosario se si vuole onorare la Beata Vergine di Lourdes:

PREGHIERA  A N. S. DI LOURDES 

Maria, Nostra Signora di Lourdes, Che la tua bellezza e il tuo sorriso rinfranchi il nostro cuore! Che il tuo appello alla penitenza ci trovi disponibili e generosi! Che le nostre comunità camminino con decisione nella sequela di Cristo, e si appoggino senza dubbi sulla fede di Pietro! Che la manifestazione del tuo nome, « l’Immacolata Concezione », ci faccia sperare nell’innocenza ritrovata e desiderare la santità! Che la luce della Pasqua, accesa al termine della prossima Quaresima, ravvivi in noi la fiamma della carità! O Maria, Regina della pace, volgi il tuo sguardo sui popoli vittime della guerra! O Maria, salus infirmorum, concedi ai malati la forza e la speranza! O Maria, che hai vissuto la povertà, aiuta, per mezzo nostro, i più diseredati! O Maria, Madre della Chiesa, ti preghiamo affinchè, come te, ognuno sappia dire « sì » agli appelli di Dio! O Maria, Madre di Dio, portaci a cantare il Magnificat perchè il Regno di Dio ci è aperto!

E DOPO IL ROSARIO ECCO LE GIACULATORIE IN SUO ONORE: 

“Nostra Signora di Lourdes, prega per noi”fatima3

“Santa Bernardetta, prega per noi”

“O Maria, concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a voi”

Se invece è stata la Madonna di Fatima a lasciare un segno particolare nella nostra vita e proprio verso di Lei abbiamo una particolare devozione, allora ecco una breve novena che si può aggiungere al Santo Rosario:

BREVE NOVENA 

Vergine Santissima che a Fatima hai rivelato al mondo i tesori di grazie nascosti nella pratica del Santo Rosario, infondi nei nostri cuori un grande amore a questa santa devozione, affinché, meditando i misteri in esso contenuti, ne raccogliamo i frutti e otteniamo la grazia che con questa preghiera ti chiediamo, a maggior gloria di Dio e a vantaggio delle anime nostre. Così sia.

7 Ave Maria, piena di grazia, il signore è con te, tu sei benedetta fra tutte le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte. Amen 

Cuore Immacolato di Maria, prega per noi.

A Medjugorje racconta Padre Jozo Zovko:

rosario1“…Terminata la Santa Messa, mi sento tirare il camice dal chierichetto: era Jakov (uno dei veggenti) che disse di avere un messaggio da dire a tutta la gente. Misi Jakov al microfono e lui disse:La Madonna vuole che si preghi con il Rosario –

Andavo adagio in sagrestia e vidi che la gente non si muoveva per uscire, sentivo la gente che piangeva, la Chiesa piangeva e vedevo tante corone nelle mani. Svestii i sacri paramenti, poi ritornai sul presbiterio a pregare il Rosario con tutta la gente: una semplice frase della Madonna ripetuta da un bambino aveva ottenuto ciò che io non ero mai riuscito ad ottenere con tutte le mie prediche!

La Regina della Pace di Medjugorje, ha chiesto un impegno un po’ più forte, un rosario completo tutti i giorni, (misteri gaudiosi, luminosi, dolorosi e gloriosi) ma se non si riesce ad accontentare questo suo desiderio, si può sempre offrire unitamente al semplice Rosario giornaliero un impegno quotidiano, o un digiuno a pane e acqua il mercoledì e il venerdì, proprio per le Sue intenzioni e per la salvezza di tutte le anime del purgatorio e per quei figli che non hanno ancora conosciuto l’amore di Dio, così come Lei stessa li ha chiamati.

Papa Giovanni XXIII e il rosario

Durante il suo pontificato fu pubblicato su “L’Osservatore Romano” un suo “Piccolo saggio di devoti pensieri distribuiti per ogni decina del Rosario, con riferimento alla triplice accentuazione: mistero, riflessione ed intenzione”: in una scrittura limpida e chiara c’è il succo delle riflessioni che egli veniva maturando nella personale (GIOVANNI XXIII)preghiera del S. Rosario. “Nell’atto che ripetiamo le Avemarie, quanto è bello contemplare il campo che germina, la messe che s’innalza…”, diceva con efficace metafora presa da quel mondo contadino a lui così familiare. “Ciascuno avverte nei singoli misteri l’opportuno e buon insegnamento per sé, in ordine alla propria santificazione e alle condizioni in cui vive”.

Papa Giovanni auspicava che il Rosario venisse recitato ogni sera in casa, nelle famiglie riunite, in ogni luogo della terra. Ma quanti oggi si radunano per fare questo? Il vento gelido della secolarizzazione ha finito per spazzare via questa antica consuetudine. Le case assomigliano oggi a isole di solitudine e incomunicabilità e se ci si riunisce è per celebrare i rituali del “caminetto” televisivo che mescola con la stessa indifferenza massacri etnici e telequiz, futilità e orrori.

Vedi le 15 Promesse della Madonna a San Domenico e al Beato Alano per coloro che recitano con fede il santo rosario

Poichè anche i sacerdoti le stanno tanto a cuore eccovi una preghiera per alleviare le pene di quei religiosi che giacciono in purgatorio abbandonati:

PREGHIERA PER I SACERDOTI PIÙ ABBANDONATI 

Incoronazio Madonna di FatimaO Signore Gesù Cristo, Sacerdote eterno, che nella tua vita terrena hai soccorso con generosa sollecitudine le anime afflitte e abbandonate, Ti supplichiamo di guardare con compassione le anime sacerdotali e tutta la gerarchia religiosa che in Purgatorio soffre più aspramente ed è dimenticata.

Guarda queste anime tormentate dalla voracità delle fiamme e ascolta le loro grida che chiedono pietà e domandano soccorso.

O Cuore misericordioso di Gesù, in preda ai più crudeli tormenti spirituali, e nell’amara solitudine del Giardino degli Ulivi, offri a Dio la Tua rassegnazione e la Tua dolorosa passione e agonia per la liberazione di queste anime sacerdotali.

L’eterno riposo dona a loro, o Signore, risplenda ad essi la luce perpetua riposino in pace. Amen. 

Fonte: Il libro delle Novene ed. Ancilla; http://it.lourdes-france.org/pregare/recitare-una-preghiera/preghiere-nostra-signora-di-lourdes

ARTICOLI COLLEGATI:

I NUOVI MISTERI DEL ROSARIO 
BEATA VERGINE MARIA DEL ROSARIO
IL ROSARIO NEI MESSAGGI DI MEDJUGORJE
APPARIZIONI DI LOURDES
NOVENA ALLA BEATA VERGINE DI LOURDES
FATIMA E I SUOI SEGRETI
NOVENA ALLA MADONNA DI FATIMA
MADONNA DEL ROSARIO DI POMPEI
NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO
NOSTRA SIGNORA DEL ROSARIO E DELLA PACE
IL ROSARIO DI GESÙ 
ROSARIO A DIO PADRE

 

 

Be Sociable, Share!

One comment

  1. Turismo Celeste ha detto:

    Il rosario è un momento importante di preghiera dove ci si raccoglie per lodare la Madonna. Leggendo le parole delle veggenti che hanno visto la Madonna anch’essa teneva in mano una corona che c’invita a pregare per lei almeno una volta al giorno. Dedicate, quindi, del tempo alla Madonna vi sarà d’aiuto nel superare momenti difficili e vi farà ritrovare la gioia. Noi di http://www.turismo-celeste.it/ auguriamo a tutti che le preghiere recitate durante il rosario si avverino con quello che portate nel cuore.