Crea sito

Madonna della Basella

Madonna della Basella

Urgnano (BG) ITALIA – 8 aprile 1356

Madonna della BasellaNella notte tra il 7 e l’8 aprile era caduta una forte brinata e per vederne i danni una ragazzina corre nei campi del padre per constatarne i danni e mentre piange disperata per la desolazione che ha causato ecco apparirle innanzi una Signora con un Bambino che le allunga la mano… 

L’8 e il 17 aprile 1356 la vergine apparve a Marina Cassone, una contadinella quindicenne. Nella notte tra il 7 e l’8 aprile era caduta una forte brinata che aveva devastato la campagna; la mattina seguente la ragazza corse nel campo paterno, detto la Basella, per vedere i guasti causati. Constatata la distruzione delle coltivazioni, scoppiò in un pianto dirotto. Proprio allora le apparve una Signora, con un Bambino che le dava la mano, che la rincuorò, dicendole inoltre che dopo nove giorni sarebbe dovuta ritornare in quello stesso luogo e che le avrebbe detto chi ella fosse e che cosa voleva da lei.

Il 17 aprile Marina rivide la Signora, ancora col Bambino, che le disse di essere la “Regina del Cielo”, chiedendole di fare voto di perpetua verginità e soggiungendole che le era apparsa per consolazione sua e degli abitanti di Urgnano. Le chiese, inoltre, di fare scavare nel luogo ove posava i piedi perché:

04-Santuario_Madonna_Brina-Sotto queste pietre troveranno un altare a me dedicato. Dirai che, appena la mia chiesa sarà riedificata, un sacerdote novello celebri qui la sua prima messa per le anime dei defunti qui sepolti. Sappi che, se sapessero la devozione di questa chiesa, perfino gli sciancati si farebbero portare qui. Dirai poi che ti confezionino una veste color rosso e celeste, che tu porterai tutte le domeniche venendo a questa chiesa. Inoltre ti sceglierai nove vergini, con le quali starai nella chiesa di Urgnano dalla prossima domenica delle Palme fino all’ora della Resurrezione di Cristo. In seguito verrai tutte le domeniche con queste fanciulle a questa chiesa e visiterai anche tutte le chiese del territorio di Urgnano“.

Dapprima la ragazza non fu creduta, ma in seguito si scavò e si trovò ciò che era stato annunciato. Il 1° maggio dello stesso anno il vescovo Lanfranco pose la prima pietra del santuario che venne edificato in soli tre mesi e allargato un secolo più tardi.

Nel secolo successivo il condottiero Bartolomeo Colleoni fece ingrandire il santuario e costruire anche un convento, affidandolo ai frati Domenicani perché celebrassero i sacri riti ed assistessero spiritualmente i pellegrini. Tutto continuò fino al 1784, quando il convento fu soppresso dalla Repubblica Veneta. Cento anni dopo il parroco di Urgnano si riappropriò della chiesa e del convento e cominciò i restaurinel 1920 il convento fu affidato ai Padri Passionisti. Nel 1921 vi fu la cerimonia dell’incoronazione del gruppo statuario del santuario. Ora esso, con i suoi antichi affreschi, è ritornato ad essere centro di devozione e di pellegrinaggio.

Santuario Madonna della Basella

Il santuario della Madonna della Basella, sorge a circa tre chilometri dal paese, è diventata chiesa sussidiaria per i circa mille abitanti della zona; raggiungibile con autobus o mezzo privato, è aperto tutti i giorni (ore 6,30-11,30 e 14,30-18,30).

 

Si celebrano la festa dell’Angelo (vicina alla data dell’apparizione) e la domenica più prossima all‘8 settembre (a ricordo dell’incoronazione). Nel 1956, nella ricorrenza del sesto centenario dell’apparizione, vi fu festa solenne con la presenza dell’allora Cardinale Angelo Roncalli.

Fontihttp://www.mariadinazareth.it/apparizione%20basella.htm; Notizie tratte dal libro:”Apparizioni mariane” di M.Gamba ; Ed.Segno

Be Sociable, Share!

2 comments

  1. Giuseppe ha detto:

    Ave Maria piena di grazia guarisci mio figlio dalla leucemie

  2. biscobreak ha detto:

    Mi unisco con tutto il cuore alla tua preghiera Giuseppe e che la Madonna della Basella interceda per lei!