Crea sito

PAPA FRANCESCO E MARIA VERGINE

PAPA FRANCESCO E MARIA VERGINE

papa Francesco1Che rapporto c’è tra papa Francesco e Maria Vergine? Quale la Madonna a lui più cara? Cosa ne pensa delle apparizioni di Medjugorje e quale il vero messaggio di Maria?

Dall’inizio del suo pontificato papa Francesco ha dimostrato un grande amore verso la Madonna:

Fratelli e sorelle vi lascio.. grazie tanto dell’accoglienza, pregate per me e ci vediamo presto domani voglio andare a pregare la Madonna perchè custodisca tutta Roma. Buona notte e buon riposo.“ (Vedi l’articolo con il discorso iniziale del papa)

Così aveva concluso il suo discorso il 13 marzo 2013 dopo la sua elezione a Vescovo di Roma.  Già da questo suo primo discorso si era percepito il grande amore di papa Bergoglio per la nostra Provvida Madre. Infatti nel primo sabato del mese mariano il Santo Padre prende possesso della Basilica Liberiana e, recitando i misteri gaudiosi del Rosario, indica nella Madonna la mamma che dona salute ai propri figli.

papa Francesco2Come una madre, Maria, – spiega il Pontefice – ci aiuta a crescere umanamente e nella fede, ad essere forti e non cedere alla tentazione dell’essere uomini e cristiani in modo superficiale, ma a vivere con responsabilità, a tendere sempre più in alto“. (Vedi l’articolo di Radio Vaticana )

“Maria è la donna dell’ascolto, della decisione e dell’azione,” ci ha detto il Santo Padre. “Maria sa ascoltare la voce di Dio, i fatti reali e comprenderne il significato. Maria ascolta “meditando”tutto, prudentemente, nel suo cuore. Si prende il “tempo” necessario per capire, per sviscerare, per concretizzare quello che le viene detto.” (fonte)

Vi è una Madonna non molto nota alla devozione popolare, ma che ha davvero toccato il cuore di papa Bergoglio quando ancora giovane prete si trovò a soggiornare in Germania, stiamo parlando di “Maria che scioglie i nodi” non è molto conosciuta anche perchè non si tratta di una apparizione vera e propria. Nata nel cuore della Baviera nel 1700, era una devozione cara alla famiglia Ratzinger e così riportata alla luce dopo l’elezione di Benedetto XVI al soglio Pontificio. Il giovane Bergoglio se ne innamorò a tal punto che si prese il maria-nodicompito di divulgarla in tutta l’Argentina tanto che, diventato Vescovo nel 1996 dedicò a questa devozione persino un grande Santuario. La Madonna che scioglie i nodi, con un gioco di parole LEGA questi due Pontefici al Suo Cuore Immacolato. (vedi il video)

Maria “non vive di fretta, ma solo quando è necessario va in fretta”. (fonte)

Il 13 ottobre 2013 – Papa Francesco ha consacrato il mondo intero al Cuore Immacolato di Maria ai piedi della Madonna di Fatima. E per farlo ha voluto invitare i rappresentanti dei Santuari Mariani ufficialmente riconosciuti dalla Chiesa (vedi l’articolo di suor Emmanuel) e tra questi però vi erano anche i rappresentanti di Medjugorje che come ben sappiamo sono ancora sotto l’esame della Commissione per l’approvazione apostolica dal 2010. Ovviamente questa tacita iniziativa del Papa è stata vista come un atto significativo per tutti i sostenitori  di Medjugorje.

Eppure nel giro di un mese la situazione sembra capovolgersi, infatti il 15 novembre ha rilasciato un discorso piuttosto contrario alle aspettative:

Brasile, Papa arrivato ad Aparecida

Lo spirito di curiosità è mondano, ci porta alla confusione”. È ciò che accade quando “ci dicono: io conosco un veggente, una veggente che riceve lettere della Madonna, messaggi della Madonna. Ma la Madonna è madre, non è un capo ufficio della posta, per inviare messaggi tutti i giorni”. (tratto da fai.informazione.it)

Il Giornale Libero non si è lasciata sfuggire questa frase per mettere in cattiva luce le apparizioni di Medjugorje. (vedi articolo http://theoutcast-blog.blogspot.it/2013/11/libero-il-giornale-che-non-sa-scrivere.html) Ma il discorso era ben più profondo e ne ha poi pagato a caro prezzo le spese.

Anche il memorandum inviato ai vescovi statunitensi di scoraggiare le riunioni di preghiera indette dal veggente Ivan Dragicevic sono state fonte di sconcerto, anche perchè non si capisce per quale motivo solo in America dovrebbero essere evitate, in quanto vi è ancora un dubbio sull’autenticità delle stesse, ma non vengono invitati a fare altrettanto anche con gli altri e nelle altre parti del mondo.

E’ comunque indubbio che papa Francesco e Maria Vergine abbiano un legame profondo, ma ci risulta a questo punto difficile comprenderne il reale punto di vista. Sembra infatti molto legato a Radio Maria e al suo direttore Padre Livio, noto sostenitore di queste apparizioni, tanto che non appena due suoi giornalisti: Mario Palmaro e Alessandro Gnocchi hanno scritto sul Foglio un articolo intitolato: “Questo papa non ci piace”, P. Livio ha provveduto papa Francescoimmediatamente a cacciarli dalla sua emittente internazionale. Mario Palmaro per tutta risposta si è visto fare una telefonata dall’interessato non tanto per chiarire i suoi punti di vista, ma per chiedere informazioni sul suo stato di salute precario. (vedi l’articolo del corriere)

Di certo la Madonna è il primo pensiero del nostro papa, soprattutto quando vi sono delle difficoltà. L’ha più volte definita Madre ed è proprio alla mamma che si corre quando si è in pericolo, quando ci si sente soli, quando si hanno delle preoccupazioni… Così è stato  quando commosso dalla malattia di una bambina malata ha chiesto un Ave Maria a tutti i presenti in piazza S. Pietro  (vedi il video), oppure dopo la tragedia della Sardegna, dove ancora una volta non ha mancato di rivolgersi a Maria:

«Adesso facciamo una preghierina in silenzio e poi pregheremo la Madonna perché benedica e tutti i fratelli e le sorelle sardi». Subito dopo la recita dell’Ave Maria in italiano. (vedi l’articolo di sardies.org)

papa Francesco3Maria è colei che risolve i nostri piccoli e grandi problemi e in un’udienza generale in piazza S. Pietro il 23 ottobre, fece il paragone con la Chiesa stessa. Affermò che come Maria visitando S. Elisabetta portava oltre ad un aiuto reale e materiale, portava una cosa ancora più importante: Gesù. La Chiesa deve dunque essere come Maria una portatrice del Figlio Suo (vedi l’articolo di tempi.it)

Auguriamoci dunque secondo gli insegnamenti del santo pontefice, di non lasciarci traviare da ciò che è il significato vivo e vero del mistero mariano: Gesù! Affinchè anche noi veri mariani, possiamo portare a tutti il nostro caro Gesù, il figlio di colei che ci ha presi tutti come Madre e che ci vuole tutti vicini e adoranti il Cristo Signore Nostro.

 

Be Sociable, Share!

Comments are closed.