Crea sito

Madonna delle Grazie di Mogliano Veneto

Madonna delle Grazie di Mogliano Veneto

Treviso (Italia) Agosto 1479

MoglianoLa storia di questo Santuario non è legata ad un solo miracolo ma a più segni miracolosi. Nell’agosto del 1479 la Vergine apparve ad una sordomuta donandole la guarigione, poi una statua miracolosa appare durante gli scavi fin quando un altro miracolato completerà l’opera.

Bonisiolo è una frazione del comune di Mogliano Veneto. Secondo Carlo Agnoletti, (presbitero e storico italiano), Bonisiolo dovrebbe essere un composto dei termini latini bonum e solum, cioè “suolo buono“. Confermerebbe ciò anche il toponimo Altobello, riferito alla zona a sud-ovest dell’abitato, indicante un terreno più elevato e fertile. Questa ipotesi potrebbe richiamare a delle opere di bonifica, condotte forse dai monaci dell’Abbazia di Santa Maria Assunta. Un’altra teoria lo avvicina al nome proprio medievale Bonus o Bonius, rimandando a un proprietario locale.

Certamente la località non ebbe grande importanza nel medioevo, come dimostrano le scarse menzioni negli scritti antichi: una bolletta di pagamento del 1336 attesta che due suoi abitanti furono premiati per avere ucciso due lupi; si sa inoltre che nel 1330 prè Bello, rettore della cappella di Sant’Andrea, aveva raccolto con una colletta 5 lire venete per supportare la guerra contro i Turchi, e che analogamente, nel 1344, il successore prè Bonsignore ne inviò 15.

Mogliano_V_SantuarioSolo a partire dal 1470, Bonisiolo assunse una certa importanza come meta di pellegrinaggiLa storia del Santuario è legata ad un miracolo. Nell’agosto del 1479 la Vergine, soprannominata poi Madonna delle grazie, apparve ad una sordomuta donandole la guarigione ed esprimendo il desiderio che venisse costruita una cappella su quel luogo. Inizialmente fu costruito un tabernacolo campestre nel quale fu collocata un’immagine della Madonna delle Grazie, secondo qualcuno dalla scuola di Tomaso da Modena, secondo altri addirittura del Veronese (ma di fatto, l’autore è del tutto ignoto).

Una tradizione afferma inoltre che durante lo scavo delle fondamenta, fu portata alla luce una statua della Vergine col Bambino unita al tronco di un noce che, trasportata nella chiesa di Sant’Andrea, fu miracolosamente ritrovata il giorno dopo sul luogo originario; la statua sarebbe andata perduta, ma il tronco si troverebbe sotto l’altare del Santuario. Accanto alla piccola costruzione doveva esserci anche un campanile: nel 1592, infatti, il vescovo di Treviso Francesco Cornaro stabiliva di suonarvi la campana dell’Ave Maria anche a mezzogiorno.

La chiesa attuale fu costruita però più tardi nel 1600 dal veneziano Zaccaria Bernardo, facoltoso armatore residente nella vicina Zerman. Scampato ad una tempesta presso le coste egiziane, promise alla Madonna delle grazie di Bonisiolo, a cui attribuì la propria salvezza, di ampliare il sacello in una vera e propria chiesa. Ma la notizia del miracoloso salvataggio si sparse rapidamente nei dintorni: già nel 1601, ancor prima dell’inaugurazione della nuova chiesetta, la parrocchia di Mogliano organizzò un primo pellegrinaggio nel luogo di culto.

Non è chiaro quando il luogo sacro (cui furono annessi la casa del cappellano e un’osteria) fu terminato, certamente lo era nel 1635: in quell’anno, il vescovo Silvestro Morosini lo visitò, giudicandolo “bello e elegante“. Nel piano della sagrestia restano ancora le fondamenta del tabernacolo originale.

La chiesa fu eretta a Santuario solo il 7 maggio 1835 dall’allora vescovo Sebastiano Soldati. Ma, come già accennato, le processioni si svolsero sin prima della sua costruzione; un prospetto del parroco don Luigi Pusterla, riportava che nel 1860 la Madonna delle Grazie era stata raggiunta da 12.796 pellegrini. Lo stesso don Pusterla si recò due volte a Roma (nel 1850 e nel 1882) per ottenere dal pontefice indulgenze e altri favori spirituali per i pellegrini e il Santuario stesso.

Esiste anche una preghiera propria del Santuario alla Madonna delle Grazie di Bonisiolo, scritta da Papa Leone XII nel 1824.

Fontehttp://it.wikipedia.org/wiki/Bonisiolohttp://www.donbosco-torino.it/ita/Maria/santuari/04-05/09-Santuari_Triveneto-2.html

 

Be Sociable, Share!

Comments are closed.