Crea sito

GABRIELLE BOSSIS

GABRIELLE BOSSIS

Nantes (1874 – 1950) 9 giugno

Ecco ciò che rivelò Gesù a Gabrielle Bossis a proposito dei Santi: 2«Fai attenzione al Santo del giorno. C’è festa per lui in cielo. Ha grazie da donare in quel giorno, se gli si chiedono. Unisciti alle feste del cielo … mentre aspetti». Scrisse un diario “Lui ed ioConversazioni spirituali”, considerato “uno dei testi mistici cattolici più importanti del nostro tempo”

Gabrielle, la più giovane della famiglia di quattro figli, nacque a Nantes nel 1874 e ivi morì nel 1950. Apparteneva alla nobiltà francese, e come tale, non le mancavano i mezzi per vivere secondo le sue inclinazioni e i suoi talenti. Si dedicò alla musica, al teatro e alle belle lettere. Era amante della caccia, dello sport, delle danze e dei viaggi. Ciò nonostante si mantenne fervente, umile e amante di Dio, e tutte le sue attività ebbero come scopo il bene della società. Nel periodo tra le due guerre mondiali, si dedicò alla composizione di drammi e commedie per divertire ed edificare la gente con temi di vita cristiana vissuta. La sua compagnia teatrale in giro per la Francia le portò tale fama, che una volta ebbe un rammarico: “Se avessi fatto del cinema, invece che teatro, chissà quale fama a quest’ora…”. Una Voce l’interruppe: “Tu appartieni esclusivamente a me”. Il suo confessore scoprì le virtù nascoste in quell’anima semplice, e a più riprese cercò di suggerirle la vita consacrata in un convento.

VIDEO

Gabrielle Bossis, Nantes 1874-1959 -“Lui e io”

2Gabrielle-Bossis1Gabrielle non si arrese mai a una vocazione a cui non si sentiva chiamata, come si oppose decisamente a ogni proposta di matrimonio. “Era stata chiamata da Dio a una vita di santità cui sono invitati tutti non solo i religiosi ma anche i laici”.

Non aveva mai voluto dare troppa importanza alla Voce misteriosa che la sorprendeva in gioventù, ma nell’agosto del 1936, sul transatlantico Ile de France in viaggio per il Canada, la Voce la chiamò: “Mia figliolina!…” . Aveva 62 anni! La Voce si fece sempre più frequente e insistente e una nuova Presenza invase la sua vita. Gentilmente e con grande dolcezza, la Voce– ormai era sicura che fosse quella di Gesù – le chiese di “cedere a lui tutto il posto nel suo cuoree suggerì che volendolo, “il paradiso potrebbe cominciare anche subito”. Il Maestro le chiese di scrivere sotto dettatura, quello che divenne il libro “Lui et Moi”.

In francese “i dieci cahiers” di Gabrielle uscirono in sette volumetti che editorialmente non fecero gran fortuna. Toccò alla traduzione inglese, abbreviata in un solo volume, il privilegio e l’onore di far conoscere il valore del libro.

Lui ed io” è dunque un Diario spirituale e la Bossis non sarebbe tanto l’autrice quanto la scrittrice. Dice una nipote alla lontana che la conobbe. “Gabriella non era poi così intelligente e istruita da scrivere da sé le cose meravigliose che riempiono le pagine del suo libro.Qualche volta si lamentava bonariamente ch’era stanca di muovere la penna. Un giorno si mise a tavolino un po’ restia, mormorando: “So già che mi vuol parlare d’amore“. E Gesù: “Già. Pensavo anch’io, quando potrò cominciare a parlarle d’amore?” 2Gabrielle-Bossis.2

Il padre Gesuita J.Bencsick, ungherese, già missionario in Russia, entusiasta di Lui et Moi, disse in una conferenza il 29 agosto 1993, a Le Fresne-sur-Loire: “Il libro di Gabriella è il Vangelo d’oggi, il mezzo per convertire vescovi, sacerdoti, religiosi e laici. E’ tra i libri più importanti per cattolici e non cattolici, credenti e non credenti. E’ uno dei più grandi in francese e nella letteratura mondiale“. Il missionario alludeva a Geremia? “Quando ho trovato le tue parole, le divorai con avidità… furono la gioia e la letizia del mio cuore” (15,16)

Alcuni brani tratti dal volume “Lui e io di Gabrielle BossisDiario mistico di una donna dei nostri tempi che parlava con le parole di Gesùrelativo all’anno 1938:

14 aprile VII, 14: Pasqua. Visitando i Padri Bianchi. Gardhaia. “Domandami ogni sorta di grazie. Non pensare mai: “Questo è impossibile. Egli non può darmi quest’altro”. Appoggia la tua testa sulla mia spalla. Sono il Risorto“.

Giugno II,32: Versailles. “Quando vedi qualche cosa di reprensibile nei sacerdoti, invece di criticarli, domanda prima a te stessa: ho pregato per loro? Esci fuori da te stessa. cedi il timone della tua vita a me. Perdi la tua anima nella mia. Perchè vuoi far tutto tu? Affidati a me e lasciati andare dove ti guido io“.

2Gabrielle-Bossis

30 maggio VII, 22: “Com’eri felice quando davi un’intera giornata d’intimità a qualche persona cara! Dammi con gioia ancor più grande le tue solitudini.

14 giugno VII, 24: Le Fresne. “Parlami. Per me non c’è preghiera più dolce di questa“.

21 giugno VII,25 Per gli altri: “Parla loro come parlerei io“. “All’invocazione: Sacro Cuore di Gesù, abbi misericordia di noi, detta con vero amore, io concedo maggiori grazie che per una lunga preghiera, recitata meccanicamente“.

17 settembre VII, 37: Bourges. “Mettiti sempre a pregare con delicata disposizione. Ti accetterò io stesso, anche con tutte le tue distrazioni“.

4 ottobre VII, 40: “Soprattutto fiducia! Quando hai un cruccio per il quale non puoi far nulla, pensa: “Lui sistemerà tutto”, e poi rientra nella mia pace.

6 dicembre II, 38: Ajaccio. Dopo la Comunione. “Non permettere che ci sia ombra tra di noi. Se commetti una mancanza, ripara subito con un: “Gesù, ti amo“. Coi tuoi amici mostrati più mite e rispettosa”.

Per scaricarlo in formato Pdf http://yeshua.ilbello.com/libri/LUI%20ED%20IO-%20Gabrielle.Bossis.pdf

FONTI: http://www.ministridimisericordia.org/GabrielleBossis/tabid/545/Default.aspx  http://orantidistrada.blogspot.it/2010/11/le-rivelazioni-di-gesu-gabrielle-bossis.html

Il volume “Lui ed Io” di Gabrielle Bossis”

 

 

Be Sociable, Share!

One comment

  1. biscobreak ha detto:

    Ciao Marla,
    altri mi hanno detto di aver avuto problemi con l’Rss, ma purtroppo io non me ne intendo e non so come aiutarti, ma sulla nostra pagina Home http://blog.studenti.it/biscobreak/ troverai ogni giorno gli ultimi articoli pubblicati. A presto e grazie!