Crea sito

Santuario Madonna di Montevergine

Santuario Madonna di Montevergine 

Palmariggi (Lecce) 8 maggio

Madonna-di-montevergine2I festeggiamenti hanno inizio già dal 7 maggio per ricordare una storia dolcissima, dove una Madonna premurosa quanto una madre, porge il coltellino perso ad un povero pastorello in difficoltà.

Il Santuario di Montevergine sorge su una collinetta, appena fuori Palmariggi, piccolo paese situato nel Salento centro-orientale distante circa 36 km da Lecce.

Siamo nel 1595 e Monte Giove era il luogo di pascolo delle greggi che un pastorello portava qui dal vicino paese. Mentre le greggi pascolavano, egli amava intagliare con il suo coltellino i ramoscelli che raccoglieva dal bosco; fu così che, giocando col coltello, questo gli cadde in un buco nel terreno. Non si trattava di una grotta, ma piuttosto di una piccola apertura da cui, a malapena, poteva passare il corpo del ragazzino.
Il pastorello, disperato d’aver perduto l’unico oggetto che possedeva, non esitò ad infilarsi nel piccolo antro e, dopo qualche metro, scorse una donna bellissima che gli porgeva l’oggetto perduto ma con una raccomandazione: tornare in paese e dire al parroco di venire in questo luogo con tutto il popolo. 

La chiesa dedicata alla Madonna di Montevergine. 

madonna di montevergine l'affrescoAppena giunto in paese il fanciullo corse dal prete, don Francesco Antonio Federici, il quale capì subito quanto veramente era accaduto e, senza esitare, portò sul monte tutto il popolo di Palmariggi, per onorare l’apparizione della Vergine; alcuni allargarono il piccolo buco dove era passato il pastorello e ebbero accesso ad una grotta: era un’antica cripta bizantina che aveva, sul lato orientale, un altare con una figura a mezzobusto della Madonna. 

Proprio sull’antica cripta fu ben presto costruita una piccola chiesa che potesse rendere onore alla Madonna ed il luogo prese il nome di Monte della Vergine o, semplicemente, Montevergine.
Purtroppo, la piccola chiesetta della fine del ‘500 rovinò poco più di un secolo dopo: quella che oggi è possibile vedere e visitare fu costruita nel 1707, con l’interno decorato in stile barocco. Il tempio poggia sulla cripta bizantina dove è possibile Madonna di Montevergine santuarioaccedere tramite delle scale. Qui è conservato un affresco in stile bizantino della Gran Madre di Gesù. In fondo si trova la grotta e, sulla parete di fronte all’ingresso, un altare decorato con stucchi conserva la preziosa immagine di una Madonna con Bambino. Del 1834 è invece la statua in cartapesta della Madonna di Montevergine, raffigurata seduta su un monte con in braccio Gesù Bambino. Di fronte al Santuario c’è un basamento alto 35 metri e accoglie una statua della Madonna alta 5 metri.

Il Santuario di Montevergine, immerso nella pace e nel fresco di una folta pineta, è meta ininterrotta di pellegrinaggi da tutto il Salento.

I festeggiamenti 

Ogni anno, l’8 di Maggio, su questa splendida collina si tengono i festeggiamenti in onore della Madonna di Montevergine. E’ una festa importante e molto sentita a Palmariggi e nei paesi vicini: ai fedeli che vi si recano, infatti, viene concesso il dono dell‘Indulgenza Plenaria. Nel tardo pomeriggio del 7 maggio, i fedeli muovendosi in processione dalla Chiesa Madre di Palmariggi, portano la statua della protettrice Madonna della Palma al Santuario di Montevergine. Dopo la celebrazione della Santa Messa, con gran partecipazione di devoti che arrivano da tutto il Salento ha inizio la processione che conduce verso il paese.

Fontihttp://www.terrarussa.it/10005/guida-salento/cultura/il-santuario-di-montevergine-con-cripta-bizantina-a-palmariggi/ ; http://www.nelsalento.com/guida/id/252/palmariggi/santuario.aspxhttp://www.pugliaevents.it/it/le-location/santuario-di-montevergine ; http://www.pugliaevents.it/it/gli-eventi/patroni-di-puglia/programma/futuri#microevent7390

Be Sociable, Share!

2 comments

  1. FRANCESCO BENEGIAMO ha detto:

    A Montevergine di Palmariggi ci vado fin da bambino prima coi miei genitori, poi con la buonanima di mia moglie e i bambini, ora che sono vedovo da solo…., molto cara la figura di don Michele Cursano sacerdote di grande discrezione e carisma del quale è degno erede don Tiziano Galati… Deo gratias

  2. Domenico De Pascalis ha detto:

    Anzi tutto mi presento, sono Domenico De Pascalis nato a Palmariggi, ma da anni residente a Limbiate MB, anch’io sono molto devoto alla Madonna e Alle tradizioni che si tramandano cachè mi ricordo cioè da ba,mabino quando la sera del 7 di maggio si svolgeva la processione con la Protetrice Madonna della Palma sino al Santuario e dopo la messa ci muoveva in paese dove poi l’indomani mattina cioè la Domenica si accompagnava la statua della Madonna a Montevergine in Processione, poi dopo la Santa Messa si tornava a casa, e si faceva festa, specie per noi ragazzini. Con la presente Saluto tutti i Paesani in particolr modo Don Michele Cursano che adesso e in pensione, ma che ricordo molto bene il suo modo di celebrare la Santa Messa che nel vita di tutti i giorni. Non ho avuto il piacere e l’onore di conoscere il nuovo parrogo Don Tiziano Galati che le faccio i miei più fervidi Auguri di assimilare il Buon Pastore nostro Signore Gesù Cristo. Cordialmente salute in nome del Signore Domenico De Pascalis.
    .